20 novembre 2015

Scopriamo cosa succederà prossimamente in Ash vs Evil Dead

Il produttore esecutivo Craig DiGregorio rivela i prossimi sviluppi nelle vicende di Ash e del Necronomicon

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
20 novembre 2015
ASH-VS-EVIL-DEAD-Bruce-Campbell

I fan di La Casa hanno già avuto modo di rallegrarsi quando il mese scorso Starz ha annunciato il rinnovo immediato per una seconda stagione Ash vs. Evil Dead, la continuazione della saga creata da Sam Raimi nel 1981.

Ora che siamo arrivati a un terzo della prima stagione, il produttore esecutivo Craig DiGregorio ha parlato dei piani per il ritorno di Ash e soci nel 2016. “Siamo in fase di scrittura, poi procederemo con le riprese nel primo e secondo trimestre del prossimo anno. Poi Starz procederà con la messa in onda nella seconda parte del 2016.”

Quando gli è stato chiesto se la stagione inaugurale concluderà la vicenda del Necronomicon, DiGregorio ha rivelato che il franchise di Evil Dead potrebbe andare avanti all’infinito, poichè Ash, interpretato da Bruce Campbell, non sembra imparare mai la lezione. “La prima stagione chiuderà tutti i filoni ma allo stesso tempo non chiuderà nulla. O meglio, qualcosa si concluderà, lasciando però qualcos’altro molto più aperto… E’ difficile fare un commento: si tratta di Evil Dead, quindi non ci potrà mai sbarazzare del libro, per forza. Ma ritengo che se dovessi pensarla in un certo modo, ruoterebbe tutto intorno a questo personaggio, Ash: ha mai veramente imparato qualcosa? Può farsi da parte? Questa è la domanda sulla quale stiamo discutendo più che ogni altra”.

“E’ più un eroe riluttante che un vero eroe”, ha continuato. “E non ha mai avuto un vero e proprio rapporto in cui sta a cuore a qualcuno. La prima stagione parla di lui che inizia a prendersi cura di Pablo e Kelly, i suoi aiutanti, cominciando a trattarli come la sua famiglia. Verso la fine della stagione, ci saranno alcune decisioni che Ash dovrà prendere per dimostrare di essere cresciuto del tre per cento come persona e far vedere di poter avere rapporti con le altre persone, o forse non crescerà affatto. Quindi vedremo. “

Articoli correlati

Inserisci un commento