19 dicembre 2015

Serie TV: 2015 anno dei record, oltre 400 prodotte negli Stati Uniti

Una ricerca di FX Networks mostra lo straordinario incremento rispetto al 2002, ma non mancano i pericoli

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
19 dicembre 2015
serie tv record

Un’ondata di ordini da servizi di streaming e uscite via cavo ha spinto il numero di serie originali sceneggiate disponibili negli Stati Uniti nel 2015 a quota 409 – un volume impressionante di programmazione diffuso attraverso TV normale, via cavo e digitale che è salito dell’8,7% rispetto alle 376 del 2014.

Una ricerca di FX Networks ha rivelato che i servizi di streaming – come Netflix, Amazon Prime, Hulu, Crackle e Yahoo – hanno prodotto 44 serie TV quest’anno, contro le 27 dell’anno scorso. Gli ordini dei canali via cavo non criptati sono invece saliti a 181 dai 169 del 2014.

Il bilancio conferma la previsione fatta nel mese di luglio dal CEO di FX Networks John Landgraf, che aveva previsto il superamento di quota 400. La dichiarazione di Landgraf “c’è semplicemente troppa televisione” ha alimentato il dibattito nel settore su quella che ormai è nota come l’epoca del “picco TV”.

La ricerca di FX mostra un aumento del 484% nel numero di serie prodotte dai canali del via cavo ‘di base’ dal 2002, anno in cui FX ha lanciato l’epocale The Shield, aumento che è stato del 174% dal 2009, con i più grandi salti verificatisi tra il 2010 e il 2013. La ‘Broadcast TV’ è inoltre stata parte integrante del boom, portando le serie trasmesse dalle 120 del 2012 alle 147 di quest’anno. La Pay TV è stata invece relativamente piatta negli ultimi tre anni, nonostante Starz – e ora Epix – stiano allargando le loro liste.

L’aumento esponenziale della programmazione ha effetti a catena per l’industria, dall’aumento dei costi di produzione al diradamento di talenti a tutti i livelli. Landgraf e altri hanno affermato che il boom dei programmi rappresenta una bolla insostenibile. La crescita è avvenuta in quanto i canali via cavo di base più deboli sentono sempre più il problema del declino dei rating, della pubblicità e delle entrate delle affiliazioni, in mezzo a al cambiamento delle modalità di distribuzione. L’alba di un’epoca di vacche magre potrebbe quindi influire notevolmente sulla capacità dei canali più piccoli di finanziare gli alti costi di una serie originale.

“L’aumento senza precedenti del numero di serie ha raggiunto una nuova pietra miliare nel 2015 con un record di 409, quasi raddoppiando il totale solo negli ultimi sei anni”, ha detto Julie Piepenkotter, VP exec della ricerca per FX Networks. “Questo è stato il terzo anno consecutivo che il conto delle serie sceneggiate è cresciuto su ogni piattaforma di distribuzione – broadcast, via cavo ‘di base’ e pay, streaming – guidato da significativi aumenti nel via cavo ‘di base’ e nei servizi digitali. Questa statistica è incredibile e quasi inimmaginabile se pensate alla situazione di dieci anni fa.”

Di seguito la ricerca in un grafico esplicativo

Scripted Series 2002, 2006-2015

Inserisci un commento