Home » Cinema » Horror & Thriller » Ernie Hudson su Il Corvo (1994): “Sbagliato proseguire il franchise dopo il primo film”

Titolo originale: The Crow , uscita: 11-05-1994. Budget: $15,000,000. Regista: Alex Proyas.

Ernie Hudson su Il Corvo (1994): “Sbagliato proseguire il franchise dopo il primo film”

04/08/2020 news di Redazione Il Cineocchio

L'interprete dell'agente Darryl Albrecht nel cult maledetto del 1994 ha ricordato Brandon Lee e l'esperienza sul set dopo il tragico evento

il corvo film 1994 Ernie Hudson

Il film Il Corvo (The Crow), diretto da Alex Proyas nel 1994 è presto divenuto un film di culto per molti motivi, su tutti la performance potente ed emozionante dello sventurato Brandon Lee, interprete del protagonista Eric Draven. Come tutti sanno, l’attore rimase ucciso durante le riprese, vittima di un tragico incidente. La produzione venne comunque portata a termine dopo la sua morte, diventando un successo finanziario e di critica. Questo, inevitabilmente, ha portato a dei sequel.

Negli ultimi anni, si è parlato più volte di un reboot, con Stephen Norrington, Juan Carlos Fresnadillo, Francisco Javier Gutiérrez e Corin Hardy tutti legati alla regia nel tempo, mentre al ruolo principale sono stati associati Bradley Cooper, Mark Wahlberg, Tom Hiddleston, Luke Evans, Jack Huston e Jason Momoa.

Ilcorvo-TheCrow.jpgSe al momento pare definitivamente tramontata l’idea, in una recente intervista, il co-protagonista Ernie Hudson è tornato a parlare del primo film, sottolineando come avrebbe dovuto rimanere l’unico di quella che è divenuta una saga:

Bene, James O’Barr [la nostra intervista esclusiva] è un amico e ha creato questa cosa come una sua graphic novel. E con Brandon sarebbe stato il protagonista … Io conoscevo Brandon prima di girare il film. Avemmo alcuni problemi a concludere il film, ma dopo che Brandon morì … è persino difficile spiegarlo a parole. Ho girato degli action, ma nessuno si è mai fatto male [su quei set]. Voglio dire, è quasi impossibile, almeno nella mia mente, che ciò possa accadere, ma successe. Adoro l’aver fatto parte de Il Corvo e amo Alex Proyas, che lo ha diretto … lui è stato un regista meraviglioso, si è davvero assicurato che il film fosse quello che è.

Ma, nella mia mente, era finito lì. Forse avrebbero potuto esserci altri film intitolati Il Corvo o qualcosa del genere, ma non è come per Ghostbusters, quando pensai: ‘Oh sì, possono farne molti altri’. Ho solo pensato che Brandon fosse ‘il corvo’ e, per quanto mi riguardava, una volta che lui è morto e siamo poi tornati sul per finire il film, nella mia mente era finita lì. So che ne hanno fatti altri, ma non li ho mai visti. Brandon era Il Corvo, questa è la mia idea. So che i fan, però, la pensano diversamente. Ovviamente, anche lo studio la pensa diversamente, perché potrebbe essere un grande franchise … ma a volte penso che sia molto specifico … Il Corvo è un film fantastico per molte ragioni, ma Brandon ne è stato il cuore e non riesco proprio a immaginare [un altro Eric Draven]. Ma, come ho detto, la gente continuerà a provarci e forse capiterà che qualcuno riesca a trovare la sua chiave di lettura … ma quello che è stato [il primo film], non penso che qualcuno possa mai replicarlo.

Il 74anne Ernie Hudson ha poi concluso, dando un consiglio a chiunque volesse tentare la strada del remake de Il Corvo:

Non provino a rifarlo. Facciano qualcosa di completamente diverso. Facciano solo un tipo di personaggio completamente diverso. Facciano semplicemente qualcosa di differente.

Effettivamente, non si può che concordare con Ernie Hudson sul fatto che la storia di Erica Draven non abbia bisogno di essere raccontata di nuovo, visto che è perfetta già così. Dovrebbero seguire l’esempio dei sequel cinematografici (ben tre) e concentrarsi su personaggi diversi in situazioni diverse. Certo, qualcuno diverso da Brandon Lee ha già interpretato Eric Draven. Nella serie televisiva The Crow: Stairway to Heaven, andata in onda per una sola stagione nel 1998 – ’99, era stato Mark Dacascos a dare corpo al personaggio ‘maledetto’ creato da James O’Barr nel 1988.

Di seguito una scena di Il Corvo del 1994:

Fonte: CB

Altre notizie su The Crow:

The Postcard Killings film 2020
Horror & Thriller

The Postcard Killings | La recensione del film Danis Tanovic (su Amazon Prime)

di William Maga

Jeffrey Dean Morgan e Famke Janssen sono i protagonisti di un thriller che sciupa le buone prove del cast e la fotografia con un regia pochissimo ispirata e una sceneggiatura colabrodo

Leggi
The Call (2020) film bell shaye
sam neill il seme della follia
Horror & Thriller

Riflessione | Il Seme della Follia di John Carpenter: un lovecraftiano monito all’umanità

di Sirio Alessio Giuliani

Nel 1994, il regista realizzava il suo film-manifesto, uno spietato e ironico ritratto della società contemporanea (attualissimo ancora oggi) in cui l’orrore cosmico di H. P. Lovecraft incontrava le atmosfere del surrealismo

Leggi
Harvey Stephens il presagio 1976
Horror & Thriller

Il Presagio (1976): com’è nata la scena finale col diabolico Damien che sorride

di Redazione Il Cineocchio

È il regista Richard Donner a raccontare come lavorò col piccolo Harvey Stephens per ottenere quello scioccante risultato

Leggi
Il Giorno Sbagliato film 2020 russell crowe
Horror & Thriller

Il Giorno Sbagliato | La recensione del film di Derrick Borte con Russell Crowe guidatore rabbioso

di William Maga

L'attore premio Oscar è un comune cittadino che perde la testa e dà il via a una giornata di terrore nel road thriller R-Rated

Leggi