Home » Cinema » Horror & Thriller » Something Else | La recensione della monster dramedy con Brea Grant (NIFFF 2019)

8/10 su 1 voti. Titolo originale: After Midnight, uscita: 24-04-2019. Regista: Christian Stella.

Something Else | La recensione della monster dramedy con Brea Grant (NIFFF 2019)

12/07/2019 recensione film di Sabrina Crivelli

Jeremy Gardner - attore e regista insieme a Christian Stella - è al centro di un horror bizzarro, che gioca con le aspettative dello spettatore e sulla sanità mentale del protagonista

Something Else film 2019

Nella variegata e orgogliosamente indipendente offerta del NIFFF 2019, l’horror e il fantastico a volte si ibridano con la commedia e con la dramedy romantica, per acquisire le più svariate declinazioni. Questo è il caso di Something Else, monster movie sui generis e storia d’amore e d’abbandono che si fondono in un caustico connubio diretta dal duo composto da Christian Stella e Jeremy Gardner (Tex Montana Will Survive!), con l’ultimo che è anche sceneggiatore e protagonista nei panni di Hank, il ruvido proprietario di un bar di un paesino rurale nel mezzo della Florida.

Il film si apre con il ritratto di una coppia felice, Hank e Abby (Brea Grant), che si trasferiscono insieme nella grande e un po’ decadente villa di famiglia. Bevono vino, ascoltano una vecchia musicassetta e festeggiano il compleanno di lei. Poi uno stacco improvviso. Hank ora è da solo, è davanti alla porta d’ingresso con un fucile, spara a un non ben definito furioso predatore che gratta con gli artigli sulla porta e cerca di entrare. Lo stato di disagio è palese. Da un biglietto attaccato sulla parete veniamo a sapere che lei è partita, è via già da tempo e non si sa bene se tornerà.

something else film 2019 horrorIl protagonista intanto è a pezzi. La chiama incessantemente e inutilmente al telefono e trascorre il suo tempo a bere e a commiserarsi. La casa è letteralmente uno schifo, ci sono bottiglie e piatti sporchi ovunque e, soprattutto un grosso buco nell’uscio. Davanti c’è un divano, su cui Hank dorme ossessionato dagli attacchi notturni di una misteriosa creatura dalle intenzioni poco raccomandabili (forse un orso!); è il chiaro segno del suo cedimento psichico imminente. I suoi comportamenti strampalati ne sono la conferma. Arriva persino a palesarsi con un fucile in spalla per prendere la posta dalla cassetta sulla strada dietro casa e a sparare senza motivo contro una macchina di passaggio.

Tutti sono preoccupati per la sua salute psichica, compresi Shane (Justin Benson), un agente di polizia del luogo, e Wade (Henry Zebrwski), amico fraterno e classica parodia del campagnolo americano ubriacone e un po’ ignorante, che crede agli alieni e cita i programmi televisivi quale fonte scientifica attendibile. D’altronde, uno dei punti forti di Something Else è proprio una bonaria e lata presa in giro di alcuni tipi umani al limite dello stereotipo.

Comunque, i giorni e – soprattutto – le notti si susseguono, Abby non torna e Hank continua a dormire sul divano appoggiato alla porta per bloccarla. Man mano quindi che il film avanza, si alternano presente squallido e idilliaci ricordi in flashback di una vita felice insieme, che sembra ormai lontana. Il passato ha l’estetica del sogno, immerso nella luce dei vigneti in cui con l’amata sorseggiava del vino, oppure delle risa in giardino, mentre lei leggeva un libro, o ancora della sorpresa nel vedere un gattino, regalo di compleanno per lei. Tutto ciò che rappresenta eventi accaduti indietro nel tempo ha le sembianze di ricordi idealizzati, meravigliosi, che contrastano con la tristezza dell’oggi.

Something Else film 2019Lo stacco che le due dimensioni evocano rinforza ancor più l’idea che in fondo Hank non ci stia più molto con la testa e che quindi il mostro che lo assale (come più volte Shane afferma) sia solo frutto di uno scherzo della sua mente, non proprio lucida negli ultimi tempi. Così, anche noi siamo portati a domandarci se la creatura su cui l’intera narrazione di Something Else è incentrata non sia invero solo una vivida allucinazione per evadere da una realtà emotivamente difficile. La risposta a tale incognita, ribadita sapientemente tra una scena e l’altra (e anticipata dal titolo …), tra un momento tragicomico e l’altro, rimane inespressa fino al finale, tanto repentino quanto clamorosamente assurdo.

Non si tratta di una minaccia tangibile o particolarmente terrificante (non si capisce poi perché non cerchi di entrare in casa da altre porte o finestre), ma di un pericolo che gratta inesorabile sempre alla stessa ora, quando cala il sole e ha più del ridicolo e del funambolesco che del terrificante per quel poco che si può vedere. Allo stesso modo, più della tensione o dell’angoscia di un tradizionale horror con un mostro che incombe sulla sua vittima, in Something Else tutto concorre a costruire più che altro un senso del comico, o a definire la farsesca parabola del personaggio centrale, ovvero Hank, alle prese con la fine improvvisa di una relazione. A corredo, amplificando il potenziale umoristico e sopra le righe della storia è proprio Jeremy Gardner, il cui fascino trasandato e la verve autoironica sono effettivamente irresistibili. Non va dimenticato però il lato drammatico, che è presente ed è portato a degno compimento, in particolare in un lungo monologo senza stacchi di Brea Grant dal notevole afflato esistenziale, che esalta le indiscutibili capacità recitatoriali dell’attrice.

In definitiva, Something Else si dimostra un divertissement piacevole, capace di intenerire e alla fine spiazzare.

In attesa del trailer ufficiale e della data di uscita, di seguito trovate una clip di Something Else:

Henry Zebrowski
Brea Grant
Justin Benson
Jeremy Gardner
The Mortuary Collection film Clancy Brown
Horror & Thriller

Teaser per The Mortuary Collection, antologia horror col becchino Clancy Brown

di Redazione Il Cineocchio

Ryan Spindell esordisce dietro alla mdp raccontando 4 storie del terrore introdotte da un maestro di cerimonie raccapricciante

Leggi
fractured film netflix 2019 Sam Worthington
Horror & Thriller

Trailer per Fractured: Sam Worthington al centro di una cospirazione per Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Lily Rabe e Stephen Tobolowsky nel nuovo film del regista Brad Anderson (Session 9)

Leggi
the grudge toshio film horror
Horror & Thriller

Trama e immagini per The Grudge: la saga riparte dal reboot di Nicolas Pesce

di Redazione Il Cineocchio

A 10 anni dall'ultimo film, la serie horror nata nel 2004 riparte da zero con Lin Shaye, Andrea Riseborough e Demian Bichir

Leggi
tusk film kevin smith 2014
Horror & Thriller

Tusk: Kevin Smith mette online un lunghissimo making of del film

di Redazione Il Cineocchio

"Be', fai da sobrio ciò che faresti da ubriaco. Ti insegnerà a tenere la bocca chiusa"

Leggi
Horror & Thriller

Burning – L’amore brucia | La recensione del film incendiario di Lee Chang-dong

di William Maga

Dopo 8 anni di silenzio, il regista coreano torna sulle scene con un'opera ineffabile e devastante, che riflette sul presente senza speranza dell'umanità

Leggi
Cera-una-volta-a...-Hollywood-2019-leonardo-dicaprio-brad-pitt-film
Horror & Thriller

C’era una volta … a Hollywood | Recensione del film di Quentin Tarantino con Pitt, DiCaprio e Robbie

di William Maga

Le tre star sono i protagoniste di un'ode sognante a un'epoca d'oro finita per sempre, ma anche alla potenza del cinema e agli uomini che lavorano lontano dai riflettori

Leggi
irreversible film 2002 bellucci
Horror & Thriller

Irréversible – Inversion Intégrale | La recensione del film rimontato di Gaspar Noé (Venezia 76)

di Teresa Scarale

Con la versione 'cronologica' del lungometraggio scandalo del 2002, il nichilismo palindromo del regista franco-argentino non viene scalfito, offrendo anzi un viaggio di sola andata dal Paradiso all’Inferno. Perché al mondo non c’è niente di salvifico, tanto meno l’amore.

Leggi
blue my mind film
Horror & Thriller

Blue My Mind | La recensione del coming-of-age dark di Lisa Brühlmann

di William Maga

L'attrice svizzera esordisce dietro alla mdp mescolando non banalmente e con piglio sicuro fantasy e ribellione adolescenziale

Leggi
nell'erba alta film netflix 2019 patrick wilson
Horror & Thriller

Trailer per Nell’Erba Alta: Patrick Wilson disperso in un campo di paranoia e terrore nel film Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Vincenzo Natali adatta un altro romanzo horror di Stephen King, qui in collaborazione col figlio Joe Hill

Leggi
halloween the beginning film 2007
Horror & Thriller

Rob Zombie sui suoi Halloween: “Esperienze miserabili sul set per colpa di Harvey Weinstein”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista dei due controversi capitoli della saga horror ha rivelato di non aver lavorato in modo tranquillo per colpa del produttore e del fratello

Leggi
all'ombra della luna film netflix
Horror & Thriller

Trailer per All’Ombra della Luna: Boyd Holbrook poliziotto sull’orlo della pazzia per Jim Mickle

di Redazione Il Cineocchio

C'è anche Michael C. Hall nel thriller psicologico diretto dal regista in esclusiva per Netflix

Leggi
the i-land serie netflix 2019
Horror & Thriller

The I-Land | La recensione della serie fanta-horror Netflix con Kate Bosworth e Natalie Martinez

di William Maga

Lo show evento ideato da Neil LaBute vuole essere intelligente, ma la scrittura ridicola lo sprofonda tra i prodotti più mediocri in catalogo

Leggi
C'era una volta ... a Hollywood tarantino dicaprio pitt set
Horror & Thriller

20 cose da sapere su C’era una volta … a Hollywood di Quentin Tarantino

di Redazione Il Cineocchio

Curiosità e aneddoti sulla lavorazione del nono film del regista di Knoxville, che trasporta Brad Pitt, Leonardo DiCaprio e Margot Robbie nel 1969, alla fine dell'epoca d'ora del cinema

Leggi
Rebecca Romijn in Satanic Panic (2019)
Horror & Thriller

Satanic Panic | La recensione del film horror con Rebecca Romijn

di William Maga

La regista Chelsea Stardust torna sulle scene con un'opera che prova a fondere con fortune alterne satanismo e umorismo, poggiandosi su personaggi di contorno riusciti ed efficaci effetti pratici

Leggi
Virginie Efira in Benedetta (2020) blessed virgin
Horror & Thriller

Poster e trama per Blessed Virgin, dramma erotico in costume di Paul Verhoeven

di Redazione Il Cineocchio

Il nuovo film del controverso regista 81enne si ispira alla vita della suora lesbica Benedetta Carlini, vissuta nel XVII secolo; nel cast anche Charlotte Rampling

Leggi
Of Fathers And Sons - Die Kinder des Kalifats

Of Fathers And Sons - Die Kinder des Kalifats

24-09-2019

Diego Maradona

Diego Maradona

23-09-2019

Доброе сердце

Доброе сердце

21-09-2019

Il colpo del cane

Il colpo del cane

19-09-2019

I migliori anni della nostra vita

I migliori anni della nostra vita

19-09-2019

Selfie di famiglia

Selfie di famiglia

19-09-2019

Burning - L'amore brucia

Burning - L'amore brucia

19-09-2019

RECENSIONE

Eat Local - A cena coi vampiri

Eat Local - A cena coi vampiri

19-09-2019

RECENSIONE

C’era una volta a... Hollywood

C’era una volta a... Hollywood

18-09-2019

RECENSIONE

Chiara Ferragni - Unposted

Chiara Ferragni - Unposted

17-09-2019

May the exquisite scheme be only for her

May the exquisite scheme be only for her

15-09-2019

Tutta un'altra vita

Tutta un'altra vita

12-09-2019

La vita invisibile di Eurídice Gusmão

La vita invisibile di Eurídice Gusmão

12-09-2019

Grandi bugie tra amici

Grandi bugie tra amici

12-09-2019

E poi c'è Katherine

E poi c'è Katherine

12-09-2019

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

12-09-2019

Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre

Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre

12-09-2019