Home » Ricerca per attore

Roberto Benigni

Roberto Benigni

Noto e popolare monologhista teatrale, dalla comicità ironica e dissacrante, è diventato personaggio pubblico tra i più conosciuti e apprezzati in Italia e nel mondo. Le sue interpretazioni cinematografiche e le sue apparizioni televisive mettono in scena un carattere gioioso e irruente, facendo leva, in quest'ultime, sulla sovversione del clima dei programmi di cui è ospite. Fra i numerosi riconoscimenti vale ricordare l'Oscar al miglior attore, conseguito nel 1999 per l'interpretazione nel film (da lui stesso diretto) La vita è bella; a cui segue un Oscar al miglior film straniero per la stessa pellicola. È stato l'unico interprete maschile italiano a ricevere l'Oscar come miglior attore protagonista recitando nel ruolo principale in un film in lingua straniera, dopo quello vinto da Anna Magnani nel 1956 e da Sophia Loren nel 1962. Benigni si è impegnato come lettore, interprete a memoria e commentatore della Divina Commedia di Dante Alighieri, per la cui diffusione è stato candidato al Premio Nobel per la letteratura 2007.[1] Nelle vesti di divulgatore ha, inoltre, recitato il Canto degli Italiani, i principi fondamentali della Costituzione della Repubblica Italiana e i dieci comandamenti biblici ricevendo consensi di pubblico e critica.

Data di nascita:

Codice IMDB:
nm0000905

Luogo di nascita:
Manciano La Misericordia, Castiglion Fiorentino, Arezzo, Italia

Paolo Conte, Via Con Me

@Paolo Conte, Via Con Me
Paragonato dal New York Times a Tom Waits e Randy Newman, Paolo Conte è uno dei massimi cantori della provincia del mondo: le sue canzoni visive formano un immaginario atlante dell'anima, del suono e della poesia. Perché Conte ti porta via e ti affascina con uno spettacolo di arte varia, fingendo di passare per caso al Bar Mocambo, mentre una tragedia minima incombe tra il sorriso e una furtiva lacrima. Il documentario è un itinerario ideale con la voce narrante di Luca Zingaretti per raccontare un personaggio eclettico e, per certi versi, misterioso. Una grande storia, non soltanto musicale. È un intreccio di parole, versi e musiche che scattano foto del nostro immaginario attraverso le canzoni, i concerti, gli amici e le riflessioni del grande artista astigiano.

Pinocchio

Geppetto @Pinocchio
Geppetto, un vecchio intagliatore, riceve un pezzo di legno perfetto per il suo prossimo progetto: un burattino. Una volta terminata l'opera, accade qualcosa di magico: il burattino prende vita e inizia a parlare, camminare, correre e mangiare, come qualsiasi bambino. Geppetto lo chiama Pinocchio e lo alleva come un figlio. Per Pinocchio, però, non è facile essere un bravo bambino: lasciandosi portare facilmente sulla cattiva strada, capitombola da una disavventura all'altra in un mondo popolato di fantasiose creature. La sua più cara amica, la Fata Turchina, cercherà di fargli capire come il suo sogno di divenire un bambino vero non potrà mai avverarsi fino a quando non cambierà modo di vivere.

Cecchi Gori - Una famiglia italiana

Se stesso @Cecchi Gori - Una famiglia italiana
È il produttore Vittorio Cecchi Gori a raccontarsi, ripercorrendo la nascita e l’ascesa del più grande gruppo di produzione e distribuzione cinematografica italiano di tutti i tempi. È la storia di padri e figli, intellettuali appassionati, lungimiranti, uomini talora deboli dinanzi alle tante donne delle loro vite, ma è anche il racconto di una bottega rinascimentale diventata industria. Un film realizzato attraverso foto e documenti inediti.

La voce di Fantozzi

@La voce di Fantozzi
Il ragionier Ugo Fantozzi, considerato come la maschera più originale della cultura italiana del dopoguerra, è l'impiegato più famoso d'Italia. A dargli i natali è stato nel 1967 l'attore Paolo Villaggio, che tra apparizioni radiofoniche, libri e film, ha contribuito a renderlo immortale. A 50 anni dal suo esordio, di Fantozzi parlano tra gli altri il premio Nobel Dario Fo, il premio Oscar Roberto Benigni, Renzo Arbore, Neri Parenti e lo stesso Villaggio.

La lucida follia di Marco Ferreri

Himself @La lucida follia di Marco Ferreri
Un viaggio nel cosmo unico - insieme sovrannaturale e terragno - di Marco Ferreri. Un uomo che abbandona gli studi di veterinaria ma mai gli animali, scegliendo di occuparsi principalmente dell’essere umano nella sua essenzialità corporea e desiderante. Per avvicinare al mondo frastagliato e organico, per alcuni ostico di Ferreri, il film offre clip dei suoi film spagnoli, italiani e francesi. Ascoltiamo il controverso regista riflettere sulla nomea di “provocatore” che l’ha sempre seguito, perennemente accompagnato da censure, scandali, contestazioni, accuse velenose.

Evviva Giuseppe

Himself @Evviva Giuseppe
Sintesi non disponibile.

Poltrone Rosse - Parma e il cinema

@Poltrone Rosse - Parma e il cinema
Sintesi non disponibile.

And the Oscar Goes To...

@And the Oscar Goes To...
Sintesi non disponibile.

La più bella del Mondo

Himself @La più bella del Mondo
Battute, frizzi e lazzi tra lo spietato e il tristemente prevedibile nella prima parte dello show, che tocca tutti i protagonisti della politica italiana dell'ultimo anno. Poi un excursus storico, che ha presentato, in modo succinto e pittoresco, la storia del Novecento, contestualizzando quindi la nascita della Costituzione italiana, vera e propria protagonista dello spettacolo. Con la sua enfasi magniloquente e la fremente gioia per la materia narrata, Benigni ha sottoposto la Costituzione a una vera e propria dissezione: ogni articolo è stato raccontato come se fosse una fiaba leggendaria, riportante la cronaca di eventi degni di un passato glorioso e irrecuperabile.

Opinioni di un clown - Roberto Benigni

@Opinioni di un clown - Roberto Benigni
Uno speciale che ripercorre la carriera artistica di Roberto Benigni con rari e divertenti materiali di repertorio, dai primi filmati in bianco e nero, realizzati per la televisione e per il cinema, passando attraverso il racconto della sua famiglia e degli amici, per arrivare alle letture appassionate e colte del suo conterraneo Dante.

To Rome with Love

Leopoldo @To Rome with Love
Dopo Londra, Barcellona e Parigi, Woody Allen continua il suo omaggio all'Europa e, per la prima volta, gira un film interamente ambientato a Roma, dirigendo un cast d'eccezione. Il film è ispirato alle novelle del Boccaccio ed è composto da quattro episodi con protagonisti quattro differenti turisti americani nella Capitale. commedia spensierata, un film caleidoscopico ambientato in una delle città più affascinanti al mondo. Il film ci mette in contatto con un architetto americano molto noto che rivive la sua gioventù, un borghese romano qualunque che all'improvviso si trova ad essere la massima celebrità di Roma; una giovane coppia provinciale attratta in incontri romanici separati ed un regista americano di opera che tenta di far salire sul palcoscenico un impresario di pompe funebri cantante.

Isabella Rossellini - Aus dem Leben eines Schmetterlings

Himself @Isabella Rossellini - Aus dem Leben eines Schmetterlings
Sintesi non disponibile.

La tigre e la neve

Attilio de Giovanni @La tigre e la neve
Attilio De Giovanni è un poeta innamorato della poesia e della bella Vittoria, che però non corrisponde al suo amore. Per conquistarla, l'esuberante Attilio non esiterà a cacciarsi nelle situazioni più assurde e più comiche che porteranno la sfortunata coppia in Iraq, proprio all'inizio del conflitto con gli americani. Attilio, senza conoscere una sola parola di arabo, inizia la sua guerra personale armato solo di poesia...

Caterina va in città

se stesso @Caterina va in città
Caterina lascia la provincia con la famiglia e si trasferisce a Roma. Qui, si inserisce con disinvoltura nella vita cittadina, divisa fra l'amicizia con la figlia di un sottosegretario fascistoide e quella con la figlia di due "alternativi" sinistroidi. Virzì, dopo i tentennamenti e la mezza delusione di "My name is Tanino", torna con vigore al suo territorio prediletto, quello della commedia a sfondo sociale e politico. In questo caso la posizione è un po' sfumata, e meno definita che in precedenza: al centro della vicenda, infatti, non è più la lotta di classe o le amarezze della classe operia, ma la vacuità di valori di una gioventù che non sa più a cosa appigliarsi, dato che neppure i genitori offrono certezze condivisibili. Amaro e cinico come solo i maestri della commedia all'italiana sapevano in passato essere, Virzì si candida ad essere il cantore più credibile della crisi di una società che si morde incessantemente la coda, oltre che un ottimo direttore di attori.

Coffee and Cigarettes

Roberto @Coffee and Cigarettes
11 episodi con ambientazione fissa compongono un progetto iniziato nel 1986 e che attraverso gli anni giunge infine a compimento. Come in tutti i film ad episodi, sta allo spettatore eleggere i suoi favoriti, e in C&C c'è di che scegliere. Tanti grossi nomi prestano il loro volto all'amico Jarmusch, in un carosello di personaggi che hanno in comune tre cose: fumano, bevono caffè e parlano di cose assolutamente prive di senso. La palma d'oro per il dialogo più improbabile a Tom Waits e Iggy Pop, due tra gli individui più "storti" e indispensabili del nostro tempo. Per quanti condividono e vivono l'idea che caffè+sigarette sia il matrimonio più riuscito di sempre, potrebbe diventare un vero manifesto.

Fellini: Je suis un grand menteur

Self / La Voce della Luna @Fellini: Sono un gran bugiardo
Basato su una serie di interviste con Damian Pettigrew, rilasciate da Fellini un anno prima della morte, questo film rappresenta un ritratto unico, che esplora il mondo del grande regista, dall'infanzia fino all'ultimo film. Pettigrew spazia dalla carriera ai sogni e alle contraddizioni, portando testimonianze di amici, tecnici, attori e, soprattutto, dello stesso Fellini. Un viaggio affascinante, ricco di immagini d'archivio, scene tagliate e mai viste dai suoi film più celebri, estratti da film recentemente restaurati.

Pinocchio

Pinocchio @Pinocchio
Il falegname Geppetto decide di fare un burattino usando un ceppo di legno e di chiamarlo Pinocchio. Questi, magicamente, è in grado di muoversi e di parlare come un vero bambino. Nella speranza di avviarlo all'istruzione, Geppetto, vendendo la sua casacca, gli compra un abbecedario, ma il birbantello lo rivende per vedere uno spettacolo di burattini. Qui il terribile capo della compagnia Mangiafuoco, lasciatosi impietosire dagli sgangherati racconti di Pinocchio, gli regala cinque monete d'oro. Pinocchio, vittima della sua ingenuità, viene poi adescato da una coppia di furfanti, il Gatto e la Volpe, decisi a truffarlo per impossessarsi del suo denaro. Alcune disavventure porteranno Pinocchio fino al Paese dei Balocchi in compagnia di Lucignolo, suo nuovo amico, ed infine nel ventre di un pescecane, ove con grande sorpresa ritroverà suo padre. Fuggito dal corpo dell'animale, con l'aiuto della Fata Turchina si trasformerà finalmente in un bambino vero, generoso e volenteroso.

The Magic of Fellini

Self (archive footage) @The Magic of Fellini
Sintesi non disponibile.

Astérix & Obélix contre César

Lucius Detritus @Asterix & Obelix contro Cesare
La pozione magica che il druido Panoramix somministra ai Galli li rende invincibili dinanzi alle legioni romane. L'infido Detritus riuscirà a impadronirsi della preziosa pozione. Asterix e Obelix dovranno darsi da fare per riprendere il controllo della situazione. Il fumetto diventa carne (Depardieu) ed ossa (Benigni) per la gioia dei francesi. Ma solo per la loro perché anche gli estimatori non francofoni del fumetto hanno poco da ridere dinanzi a questa produzione ipertrofica (84 miliardi) di Claude Berri.

La vita è bella

Guido Orefice @La vita è bella
Guido, un giovane ebreo amante della vita e della poesia, si reca ad Arezzo con l'amico Ferruccio in cerca di lavoro. Si fa assumere come cameriere dallo zio Eliseo, che gestisce il Grand Hotel, e s'innamora di Dora, un'insegnante promessa sposa all'antipatico fascista Rodolfo. Con l'esuberanza e l'allegria del suo carattere, riesce a vincere le reticenze della maestrina, e a sposarla. Sei anni dopo, probabilmente denunciato dalla suocera che non ha mai digerito il matrimonio, Guido è deportato in un campo di concentramento con lo zio Eliseo e col suo figlioletto, il piccolo Giosuè, mentre Dora, pur non essendo ebrea, decide di seguirli di sua iniziativa.

Tuttobenigni 95/96

Roberto Benigni @Tuttobenigni 95/96
Si tratta di un monologo, con battute incentrate sulla satira politica. Partendo dall'annuncio della costituzione di un nuovo partito politico (il "partito del Pinzimonio"), Benigni prosegue passando dalla riforma della legge elettorale a quella dei Dieci Comandamenti finché, diventato Dio, proclama il suo Giudizio Universale nel quale vengono chiamati in causa i principali personaggi politici del tempo. Oltre alle molteplici citazioni dedicate a Silvio Berlusconi, a cominciare dalla "discesa in campo" con la quale venne fondata Forza Italia, si segnalano numerosi passaggi dedicati a Giuliano Ferrara. Fra le canzoni interpretate, Quando penso a Berlusconi, Quanto t'ho amato e È tutto mio.

Il mostro

Loris @Il mostro
Residente in un condominio alla periferia di Roma, l'innocuo e gentile Loris è scambiato per un maniaco che ha già seviziato e ucciso 19 donne. Per smascherarlo la polizia gli mette in casa un'avvenente e coraggiosa poliziotta.

Son of the Pink Panther

Gendarme Jacques Gambrelli @Il figlio della pantera rosa
Sulla Costa Azzurra viene rapita la figlia di un re arabo. Il caso è affidato a un semplice gendarme, figlio illegittimo dell'ispettore Clouseau, che si rivela, come il padre, una calamità vivente. Tredici anni dopo la morte di Peter Sellers, B. Edwards cerca di resuscitare la celebre serie chiamando a raccolta i vecchi interpreti. Il risultato è costernante: non si ride. R. Benigni che vuol fare l'hollywoodiano non funziona. Si salvano i titoli di testa e l'ultimo minuto.

Night on Earth

Cab Driver Rome @Taxisti di notte
Quattro vicende comunicanti si succedono una dopo l'altra rispettando il tempo più o meno diegetico. nelle ore piccole di quattro città rappresentanti ognuna un diverso aspetto urbano e sociale, si consumano nell'abitacolo di un taxi altrettanti sgangherati incontri che cambieranno se non altro la giornata dei protagonisti. in una fotografia calda e con delle luci che difficilmente si scorderanno, un'opera jarmusciana densa di quel surreale piglio umoristico esistenziale che contraddistigue le sue opere.

Johnny Stecchino

Johnny Stecchino @Johnny Stecchino
Una sera Dante, che vive a Firenze e lavora come autista di uno scuolabus per bambini affetti dalla sindrome di Down, viene investito da una strana donna che prima lo guarda meravigliata e poi sviene...

La voce della luna

Ivo Salvini @La voce della luna
Ispirato al romanzo "Il poema dei lunatici" di Ermanno Cavazzoni. Due uomini si aggirano per la Pianura Padana, ascoltando la voce della luna che sale dai pozzi.

Verso La Luna Con Fellini

Himself @Verso La Luna Con Fellini
Sintesi non disponibile.

Il piccolo diavolo

Giuditta @Il piccolo diavolo
Un sacerdote americano, Maurizio (Matthau), viene chiamato per esorcizzare un'anziana parrucchiera di nome Giuditta. Durante l'esorcismo dal corpo della donna esce un diavoletto (Benigni) che afferma di essere Giuditta. Per il povero Maurizio incomincia una serie di guai, perché il diavoletto gli si incolla come un ombra. Per giustificare la sua ingombrante presenza, Maurizio decide di spacciarlo per un proprio nipote. Ma la pazienza del povero prete ha un limite così, quando il diavoletto si invaghisce di Nina (Braschi) e lo trascura, Maurizio crede finalmente di avere riconquistato la tranquillità. Nina però è una diavolessa inviata sulla Terra per riportare a casa il fuggitivo. La sceneggiatura è un canovaccio, i tempi morti sono numerosi, Matthau non è a suo agio. Ma il film vale ovviamente per i momenti in cui Benigni va a ruota libera.

Down by Law

Roberto @Daunbailò
Jack, un magnaccia di mezza tacca, Zack, un dee-jay di quart'ordine e Roberto, un turista italiano, si ritrovano rinchiusi nella cella di una carcere di New Orleans. I primi due sono vittime delle proprie sciagurate scelte di vita, il terzo si trova in pratica lì per caso. Ma è proprio lui a dar forza ai compagni di cella, dapprima con la sua verve comica, poi riuscendo a trovare il classico passaggio segreto che conduce alla libertà. Dopo svariate avventure, Roberto troverà anche l'amore, mentre gli altri due andranno ognuno per le propria strada.

Coffee and Cigarettes

Roberto @Coffee and Cigarettes
Sintesi non disponibile.

Non ci resta che piangere

Saverio @Non ci resta che piangere
Campagna toscana, estate 1984. Il bidello Mario e l'insegnante Saverio sono fermi ad un passaggio a livello, in attesa che il treno passi. I due sono amici e si confidano a vicenda. Saverio tra l'altro è preoccupato per sua sorella Gabriella. L'attesa si protrae e decidono di percorrere una stradina tra i campi. Dopo un po' restano in panne con l'auto in mezzo alla campagna. Si fa sera, piove. I due passano la notte in una locanda. Trovano posto in una stanza che ospita già un'altra persona.

Roberto Benigni: Tuttobenigni

Himself @Roberto Benigni: Tuttobenigni
Una gran gara di mosca cieca: siamo nel paese di Benigni e lui, Benigni, sale sul palcoscenico e intona la melodia di "Via con me". Da qui ha inizio l'interminabile monologo del protagonista, che trova qualche attimo di tregua solo grazie ad alcune domande poste dal pubblico o a qualche canzonetta intonata qua e là. Finale in bellezza. Un grottesco ed esilarante viaggio in macchina con un amico: verso quali frontiere?

Tu mi turbi

Benigno @Tu mi turbi
4 sketch. “Durante Cristo”: il pastore Benigno vigila su Gesù bambino mentre Giuseppe e Maria sono a cena da amici. “Angelo”: Benigno in smoking cerca disperatamente il suo Angelo Custode che l'ha abbandonato e che poi è un'Angela. “In banca”: il nullatenente Benigno pretende di farsi dare da una banca un mutuo di cento milioni senza garanzie. “I militi”: due bersaglieri sono di guardia al Milite Ignoto e parlano, sbeffeggiandosi l'un l'altro. Scritto da R. Benigni con Giuseppe Bertolucci, è un primo film di una pulizia che sfiora il rigore, senza sbavature né volgarità. Musiche di Paolo Conte: una scelta che è un programma.

FF.SS. cioè '...che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?'

Lo sceicco Beige @FF.SS. cioè '...che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?'
De Crescenzo e Arbore cercano l'ispirazione per un nuovo film e, passando sotto le finestre della casa di Fellini, si vedono letteralmente piovere addosso un'intera sceneggiatura.

Morto Troisi, Viva Troisi!

The anonymous childhood friend / Himself @Morto Troisi, Viva Troisi
Massimo Troisi immagina il giorno della sua morte annunciata in una finta edizione del Telegiornale. A commentare la morte dell'attore sono invitati molti comici, colleghi e amici di Troisi, come Lello Arena, Carlo Verdone, Marco Messeri, Maurizio Nichetti, Renzo Arbore e Roberto Benigni, che raccontano i suoi pregi e i suoi difetti.

Il minestrone

Il maestro @Il minestrone
Il minestrone è un film italiano del 1981, diretto da Sergio Citti e interpretato, tra gli altri, da Roberto Benigni, Ninetto Davoli, Franco Citti e Giorgio Gaber.

Il Pap'occhio

self @Il Pap'occhio
Il Papa convoca Arbore e lo incarica di mettere in scena “Gaudium Magnum”, show musicale per la TV vaticana. Durante le prove le gag si susseguono spudoratamente con sgangherata frenesia finché interviene il Padreterno che manda tutto a catafascio e con una felliniana sfera di ferro precipita tutti nelle viscere della Terra. “Pap'occhio” come occhio del papa, ma anche come pastrocchio, pasticcio, intruglio, e il film di Arbore lo è per programma, ma anche per necessità: la fase del montaggio è stata determinante almeno quanto quella delle riprese. Scritto con L. De Crescenzo, prodotto da M. Orfini. Sequestrato per vilipendio della religione di Stato. Ridistribuito in sala senza esito nel 1998.

Chiedo asilo

Roberto @Chiedo asilo
Roberto, il maestro di un asilo, sceglie di coinvolgere i suoi piccolissimi allievi cercando di essere il più possibile come loro. Tra lui e i bambini nasce una simbiosi che continua anche fuori dalle mura dell'istituto, per esempio al mare, in vacanza. Ma non tutti condividono il suo metodo.

La Luna

Upholsterer @La Luna
Joe, un adolescente, vive a Brooklyn assieme alla madre Caterina, ex cantante lirica, ed il di lei compagno che muore improvvisamente stroncato da un infarto. I due si trasferiscono a Roma e la donna apprende che il figlio è molto distante dagli affetti, è tossicodipendente e può contare solo sulla sua ragazza Arianna e su Mustafa, un giovane marocchino che gli procura l'eroina. La madre ed il figlio iniziano così un viaggio lungo l'Italia alla riscoperta del loro passato, onde ricostruire la loro sfera affettiva improvvisamente vuota. Tra i due nasce un breve feeling incestuoso. Joe torna a Roma ed incontra un uomo, Giuseppe, a cui parla della morte di un suo coetaneo. L'uomo sconvolto si reca alle Terme di Caracalla dove trova Caterina, tornata sulle scene. I due si riconoscono ed un'antica coppia si ricompone. Il tormento del ragazzo sembra finito. Mustafa è tornato in Marocco.

Clair de femme

Bartender at Clapsy's @Chiaro di donna
Michel e Linda, due matrimoni distrutti alle spalle, s'incontrano e riescono a trovare un breve periodo di tranquillità. Famoso per i suoi film d'impegno civile Costa-Gavras affronta qui un tema intimistico. Tratto da un romanzo di Romain Gary, particina per Roberto Benigni.

Letti selvaggi

The Principal @Letti selvaggi
Film a episodi. 1. Un falso venditore di tappeti finisce nei guai per un delitto commesso da un altro. 2. Una moglie fedele e un marito incredulo: ne fa le spese un innocente passante. 3. Una fresca vedova depone le gramaglie per posare per un fotografo. 4. Una prostituta rimpiazza per gioco la mamma di un marmocchio turbolento, poi il gioco diventa serio. 5. Un anziano insegnante ha una moglie giovane. Troppo giovane. 6. Ladro lui e ladra lei. Per un gioiello la concorrenza è spietata. 7. Per assicurarsi il lavoro alcuni carrozzieri "assumono" una spogliarellista. 8. Un direttore d'orchestra dimentica i propri impegni per una donna. Film a episodi piuttosto volgare e scontato.

Cinématon

N°801 @Cinématon
Sintesi non disponibile.

Berlinguer ti voglio bene

Mario Cioni @Berlinguer ti voglio bene
Mario Cioni non riesce a staccarsi dalla figura della madre che lo opprime, ed è schiavo di una società della quale subisce i modelli di comportamento. Le sue ribellioni sono esclusivamente verbali e non lo allontanano dalle sue inibizioni e frustrazioni. Anche il sesso - sempre presente nel suo linguaggio e nelle sue fantasie - è una sorta di inutile rivalsa. Mario è vittima anche dei compagni di balera, che gli fanno uno scherzo di cattivo gusto: l'unico modo di liberarsi da una realtà che gli va stretta è sperare in una rivoluzione guidata da Enrico Berlinguer...

Alida

@Alida
Sintesi non disponibile.

I dieci comandamenti - Roberto Benigni

Himself @I dieci comandamenti - Roberto Benigni
15-12-2014
Il 15 e 16 dicembre 2014 Roberto Benigni è in diretta su Rai 1 per presenta un'esegesi dei Dieci Comandamenti biblici contenuti nel libro dell'Esodo.

Roberto Benigni - Tutto Dante

Roberto Benigni @Roberto Benigni - Tutto Dante
27-03-2008
Tutto Dante è uno spettacolo teatrale di Roberto Benigni, avente come momento centrale l'esegesi della Divina Commedia di Dante Alighieri, accompagnata anche da satira di argomento più attuale. Lo spettacolo ha debuttato nel giugno 2006 nel teatro romano di Patrasso in Grecia dove Benigni ha declamato e spiegato il canto di Ulisse, il XXVI dell'Inferno, ottenendo una buona accoglienza del pubblico. A luglio 2006 lo spettacolo ha avuto luogo per 13 sere in piazza Santa Croce a Firenze dove, accanto alla statua di Dante e di fronte alla grande basilica, su un palco montato per lo spettacolo, ogni sera Benigni ha recitato - uno per serata - tredici canti della Divina Commedia di Dante Alighieri: in particolare, i canti scelti per queste serate erano i primi dieci, il XXVI e il XXXIII dell'Inferno e il XXXIII del Paradiso. La piazza è stata allestita con 4.200 posti esauriti tutte le sere. La versione dello spettacolo che Benigni ha successivamente portato in tournée è stata incentrata sul V Canto dell'Inferno, conosciuto come il canto di Paolo e Francesca. Dopo Firenze, la tournée Italiana di TuttoDante ha debuttato il 23 novembre 2006 a Catanzaro, e si è conclusa il 24 settembre 2007 con lo spettacolo nel Carcere di Sulmona. Lo spettacolo è stato rappresentato nelle piazze, nei palasport e negli stadi italiani per un totale di 130 repliche con un'affluenza di pubblico attorno al milione di spettatori, dei quali ben 120.000 solo a Roma. A questi vanno aggiunti gli oltre 10 milioni di telespettatori che hanno seguito lo spettacolo televisivo "Il Quinto dell'Inferno" trasmesso da Rai Uno il 29 novembre 2007 con replica su Rai International nei giorni successivi. Roberto Benigni si è così espresso riguardo all'accoglienza dello spettacolo da parte del pubblico: "È stato un lavoro meraviglioso, questa esperienza la conserverò come uno dei ricordi più importanti ed emozionanti della mia vita". A partire dal dicembre 2008, si è svolta una tournée internazionale di Tutto Dante, in giro per l'Europa, gli Stati Uniti, il Canada e l'America del Sud. Il 6 marzo 2009, il tour mondiale è ripreso da Parigi. Lo spettacolo ha ottenuto grande successo di pubblico e critica. Dal 20 luglio al 6 agosto 2012 piazza Santa Croce ha accolto nuovamente l'attore e la sua esegesi della Divina Commedia con dodici spettacoli nel corso dei quali Roberto Benigni ha declamato altri canti dell'Inferno: dall'XI al XXII. Dal 20 luglio al 6 agosto 2013 l'attore è tornato in piazza Santa Croce sempre parlando della Divina Commedia chiudendo gli ultimi canti dell'Inferno: dal XXIII al XXXIV.

The Graham Norton Show

Himself @The Graham Norton Show
22-02-2007
Sintesi non disponibile.

Ulisse: il piacere della scoperta

@Ulisse: il piacere della scoperta
25-11-2000
Alberto Angela esplora il cosmo, la terra, il corpo umano, la nostra storia, la nostra cultura per rispondere alle tante domande che l'esperienza e la curiosità ci pongono ogni giorno.

Beckmann

himself @Beckmann
25-01-1999
Sintesi non disponibile.

Vivement dimanche

self @Vivement dimanche
20-09-1998
Sintesi non disponibile.

The Rosie O'Donnell Show

@The Rosie O'Donnell Show
10-06-1996
Sintesi non disponibile.

Late Night with Conan O'Brien

@Late Night with Conan O'Brien
13-09-1993
Sintesi non disponibile.

The Tonight Show with Jay Leno

@The Tonight Show with Jay Leno
25-05-1992
Sintesi non disponibile.

Wetten, dass..?

@Wetten, dass..?
14-02-1981
Sintesi non disponibile.

Onda Libera

Mario Cioni @Onda Libera
19-12-1976
Onda libera (noto anche come Televacca) è stato un programma comico di intrattenimento, andato in onda dal 19 dicembre 1976 al 9 gennaio 1977 su Rete 2 in quattro puntate. Ideato da Roberto Benigni, Giuseppe Bertolucci, Beppe Recchia, Umberto Simonetta e diretto da Beppe Recchia, il programma è presentato dallo stesso Benigni (Mario Cioni), che si avvale della collaborazione dei due "valletti" Carlo Monni (il vaccaro Monna, che spesso imbraccia una camera a mano) e Donatella Valmaggia (Donatella), ed è ambientato in una stalla di Capalle con vacche, cavalli e pollame. Da questa stalla il contadino Cioni si inserisce nelle frequenze televisive e interferisce nei programmi con i suoi monologhi, che rivoluzionano completamente il modo di fare lo spettacolo leggero di quegli anni. All'interno della trasmissione si susseguono vari ospiti; tra i tanti vi è il Duo Fasano, che canta Noche de ronda, e Francesco Guccini, che nella prima puntata canta I fichi, canzone che poi verrà inclusa vent'anni dopo (in una versione di studio) nell'album D'amore di morte e di altre sciocchezze. La direzione musicale e le musiche originali del programma sono di Riccardo Vantellini, che dirige l'Orchestra della RAI. Gli sketch del personaggio di Marco Messeri, un prete sessuofobo di nome Don Fascione, furono registrati come da contratto per tutta la durata del programma e mai mandati in onda.

The Oscars

@The Oscars
18-03-1953
Sintesi non disponibile.

godzilla vs. kong film 2021
Azione & Avventura

Godzilla vs. Kong | La recensione del film coi due Titani diretto da Adam Wingard

di William Maga

Il regista orchestra l'atteso scontro tra mostri con mano sicura, spettacolarizzando la baruffa ma non riuscendo a mascherare una sceneggiatura che, ancora una volta, ridicolizza e banalizza i protagonisti umani

Leggi
awake film netflix 2021
Horror & Thriller

Trailer per Awake: nessuno riesce più a dormire nel fanta-thriller di Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Gina Rodriguez e Jennifer Jason Leigh dovranno capire come sopravvivere a un misterioso evento globale nel film diretto da Mark Raso

Leggi
House of the Dragon serie HBO (3)
Sci-Fi & Fantasy

House of the Dragon (prequel di GoT): prime immagini per la serie sui Targaryen

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Matt Smith e Olivia Cooke nello show originale che ci riporterà nel mondo creato da George R.R. Martin

Leggi
invincible serie amazon 2021
Azione & Avventura

Invincible (stagione 1) | La recensione degli episodi 1-8 della serie animata Amazon

di Marco Tedesco

Il sovversivo fumetto di supereroi di Robert Kirkman arriva sul piccolo schermo restando fedele ai temi e agli stilemi che lo hanno reso un prodotto unico nel suo genere

Leggi
benedetta film verhoeven 2021
Horror & Thriller

Trailer per Benedetta, biopic in odore di blasfemia di Paul Verhoeven

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono Virginie Efira e Charlotte Rampling nel dramma erotico che porterà a Cannes la vita della controversa suora Benedetta Carlini

Leggi
dune - tra le sabbie del mito NPE
Sci-Fi & Fantasy

Recensione libro + Intervista | Dune – Tra le sabbie del mito di Filippo Rossi

di Alessandro Gamma

Il corposo saggio di oltre 600 pagine edito da Edizione NPE racconta in modo analitico l'universo cui lo scrittore Frank Herbert ha dato vita nel lontano 1965, capace ancora oggi di affascinare e turbare i lettori, spingendoli a porsi domande sul presente e su loro stessi

Leggi
the deep ones film horror 2021
Horror & Thriller

Trailer per The Deep Ones: gli Abitatori del profondo di H.P. Lovecraft salgono in superficie

di Redazione Il Cineocchio

C'è Chad Ferrin alla regia del fanta-horror a basso budget ispirato alle opere del 'solitario di Providence'

Leggi
the unholy film 2021 horror
Horror & Thriller

Trailer per Il Sacro Male: Jeffrey Dean Morgan indaga i miracoli, ma del Demonio

di Redazione Il Cineocchio

C'è anche Cary Elwes nell'horror d'esordio di Evan Spiliotopoulos, prodotto da Sam Raimi

Leggi
The Great War of Archimedes film 2019
Azione & Avventura

Trailer per The Great War of Archimedes: si progetta la corazzata Yamato

di Redazione Il Cineocchio

C'è anche il veterano Jun Kunimura nel cast del war movie diretto da Takashi Yamazaki

Leggi
1899 serie netflix 2021
arcane serie netflix 2021
yasuke serie anime netflix
Azione & Avventura

Yasuke (serie anime Netflix) | La recensione dei 6 episodi

di William Maga

Visivamente appagante, lo show originale ispirato alla figura del 'Samurai nero' dell'epoca feudale giapponese fa molta fatica a mettere adeguatamente a fuoco il suo messaggio centrale

Leggi
stephen amell heels serie 2021
the last of us VG
Horror & Thriller

Neil Druckmann su The Last of Us: “Vi dico perché il film è deragliato”

di Redazione Il Cineocchio

Il direttore creativo della Naughty Dog ha rivelato come mai il progetto della Sony Pictures è stato accantonato e si è trasformato ora in una serie TV della HBO

Leggi
senza rimorso film amazon michael b jordan
Azione & Avventura

Senza Rimorso | La recensione del film di Stefano Sollima (esclusiva Amazon)

di Francesco Chello

Il regista romano imbastisce un piacevole action 'vecchia scuola' su una trama non particolarmente elaborata e prevedibile, ispirata - molto liberamente - al romanzo di Tom Clancy del 1993

Leggi