Home » Speciali » 40 cose da sapere su Leonardo DiCaprio

40 cose da sapere su Leonardo DiCaprio

di

Ora che ha vinto il primo Oscar della carriera, scopriamo insieme se sapete davvero tutto della vita (personale e artistica) dell'attore losangelino

Domenica 28 febbraio, come molti di voi certo sapranno, tutti più importanti rappresentati del mondo del cinema (attori, registi, sceneggiatori e via dicendo…) si ritroveranno a Los Angeles per l’attesa Notte degli Oscar. Tra questi, il quarantunenne Leonardo DiCaprio, star di fama mondiale tra le più pagate e ammirate, è stato nominato come Miglior Attore Protagonista per la sua interpretazione in Revenant – Redivivo, arrivando così alla quarta candidatura in questa categoria (dopo The Aviator nel 2005, Blood Diamond – Diamanti di sangue nel 2007 e The Wolf of Wall Street nel 2014), a cui se ne aggiunge una quinta come Miglior Attore Non Protagonista per Buon compleanno Mr. Grape del 1994. Il ‘problema’? Non ha mai vinto, quasi fosse toccato da una qualche sorta di maledizione, che l’ha anche reso vittima di numerosi sberleffi in giro per la Rete. 

dicaprio djangoSebbene la fortuna non gli sia stata favorevole in passato, quest’anno l’attore parrebbe partire avvantaggiato: la pellicola diretta da Alejandro González Iñárritu ha trionfato infatti ai recenti Golden Globes (come Miglior regia, Miglior film drammatico e come Miglior Attore, proprio DiCaprio) e ha ricevuto addirittura 12 candidature agli Oscar (tra cui Miglior film, Miglior regia e Miglior attore non protagonista). Certo l’attore nato a Los Angeles si troverà comunque davanti avversari di tutto rispetto, dovendo competere con Bryan Cranston (L’ultima parola, La vera storia di Dalton Trumbo), Matt Damon (Sopravvissuto – The Martian), Eddie Redmayne (The Danish Girl) e Michael Fassbender (Steve Jobs).

In attesa quindi di vederlo elegantissimo nel fatidico momento della premiazione e scoprire quale sarà il suo discorso in caso di vittoria (o la sua espressione in caso di ennesima delusione), ecco qui le 40 cose da sapere assolutamente su Leonardo DiCaprio:

  1. Il nome Leonardo gli è stato dato perchè, mentre la madre era incinta e si trovava davanti a un quadro dell’omonimo maestro rinascimentale, tirò il suo primo calcio. Il secondo nome è Wilhelm.
  2. leonardo di caprio 7Non ha mai fatto uso di droghe, così, per impersonare Jordan Belfort, il protagonista di The Wolf of Wall Street, stando a quanto raccontato al Los Angeles Times, l’attore ha consultato un esperto di sostanze stupefacenti; ha inoltre studiato con attenzione, per trovare l’ispirazione, il video di YouTube The Drunkest Guy in the World. Infine, per sostituire la cocaina sul set pare siano state usate vitamine del gruppo B finemente sminuzzate, che forse hanno disturbato un po’ le narici degli attori, ma di sicuro sono risultate più salutari.
  3. Soffre di disturbo ossessivo-compulsivo.
  4. Quando era giovanissima, la star è apparsa negli spot pubblicitari delle gomme Bubble Yum e di Fred Meyer, un negozio di abbigliamento.
  5. Suo padre, di origini in parte italiane e in parte tedesche, era un commerciante di fumetti.
  6. E’ stato addestrato dal celebre Thell Reed, maestro d’armi tra gli altri di Brad Pitt, Val Kilmer, Edward Norton, Russell Crowe e Ben Foster.
  7. leonardo di caprio 6E’ apparso nella serie televisiva Parenthood/Fra nonni e nipoti (1990), nel ruolo interpretato da Joaquin Phoenix nell’omonimo film del 1989 (Parenti, amici e tanti guai). Nella versione originale, il nonno di Phoenix era impersonato da Jason Robards, che, come Di Caprio, ha incarnato Howard Hughes (The Aviator, 2005).
  8. Nel 2009, DiCaprio ha contribuito insieme a Kate Winslet a pagare le spese della casa di cura per l’ultima sopravvissuta del Titanic, in modo che la donna non dovesse vendere i suoi ricordi.
  9. Durante le riprese di Blood Diamond ha lavorato con 24 bambini orfani dal Villaggio Sos di Maputo, in Mozambico, legandosi in particolare con una di loro; così, finite le riprese ha continuato a rimanere in contatto con la bambina e pare averla adottata a distanza.
  10. Possiede un’isola al largo della costa del Belize e prevede di trasformarla in un resort eco-friendly.
  11. James Cameron lo ha soprannominato “spoiled punk”, perché ai tempi di Titanic si è rifiutato di presenziare alla Notte degli Oscar poiché, sebbene il film avesse ricevuto moltissime nomination (ben 14), lui non l’aveva ricevuta e quindi riteneva non avesse senso partecipare.
  12. Non sopportava il co-protagonista di Ritorno dal nulla (1995) Mark Wahlberg, almeno a quanto ha raccontato all’Hollywood Reporter; quando seppe che avrebbero recitato insieme ne fu profondamente contrariato, ma dopo poco iniziarono ad andare d’accordo e a lavorare insieme molto bene.
  13. leonardo di caprio 5È stato il più giovane attore a meritarsi un nomination agli Academy Award: all’età di 19 anni è stato infatti nominato all’Oscar come Miglior attore non protagonista per la sua performance in Buon compleanno Mr. Grape.
  14. Ha rifiutato il ruolo da protagonista in American Psycho, finito poi a Christian Bale. Al tempo, gran parte dei suoi fan erano teenager e la pellicola non era stata ritenuta adatta al suo pubblico.
  15. È un amante dell’arte, almeno novecentesca, dacché in un’asta del 2014 ha offerto e si è aggiudicato un quadro di Salvador Dalì per la modica cifra di 1.2 milioni di dollari.
  16. Nel 2006 ha rischiato di essere divorato da uno squalo bianco durante un’immersione nei pressi di Città del Capo in Sud Africa: rimasto imprigionato nella gabbia da cui li osservava, si è salvato per miracolo.
  17. leonardo di caprio 1Possiede un proprio brand di caffè, La Colombe Torrefaction, ovviamente equo solidale.
  18. Durante le riprese di Django Unchained, si è accidentalmente infortunato alla mano rompendo un bicchiere; stoicamente però, non ha interrotto le riprese e al contrario ha trovato il modo di far fruttare l’incidente nella dinamica della sequenza: con un tocco un po’ splatter si è asciugato il sangue sul viso di Kerry Washington.
  19. Parla correntemente tedesco, dato che la madre è nata in Germania e lui è cresciuto con lei e la nonna, dopo che i genitori hanno divorziato.
  20. Il regista con cui predilige lavorare è Martin Scorsese; ha recitato in cinque dei suoi film: Gangs of New York (2003), The Aviator (2005), The Departed (2006), Shutter Island (2010) e The Wolf of Wall Street (2014).
  21. Fervido ambientalista, ha creato la Fondazione Leonardo DiCaprio, per combattere i danni al nostro pianeta. E’ inoltre membro del consiglio del Natural Resources Defense Council e del Global Green USA, e ha prodotto il documentario sul cambiamento climatico The 11th Hour – L’undicesima ora (2007).
  22. leonardo dicaprio plumCon il migliore amico Tobey Maguire ha girato un film, Don’s Plum (2001) ma il risultato è stato così scadente che ha intrapreso un’azione legale perchè non venisse mai distribuito nelle sale o in DVD negli Stati Uniti.
  23. Tra i più pagati di Hollywood, non ha mai preso parte a un sequel, non importa quanto il primo film abbia incassato o quanto successo abbia ottenuto.
  24. Ha affrontatouno screen-test per il ruolo di Robin in Batman Forever (1995), poi ricoperto da Christopher O’Donnell.
  25. Ha rifiutato il ruolo di Michael Pitt in The Dreamers (2003) perché si sentiva troppo vecchio per interpretare uno studente di vent’anni.
  26. All’età di 10 anni, il suo agente gli ha consigliato di cambiare il nome in Lenny Williams pensando che il suo nome suonasse troppo etnico, ma si è rifiutato.
  27. Possiede una gigantesca tartaruga di 10 anni come animale domestico.
  28. È un grande amante delle tigri e nel 2010 ha donato 1 milione di dollari per la protezione di tale felino nel suo ambiente naturale e nel 2013 altri 3 milioni per la sua salvaguardia in Nepal.
  29. Da bambino, è stato licenziato dalla serie di Romper Room perchè considerato troppo dirompente dagli autori dello show.
  30. critters-3-leonardo-dicaprio-setIl film in cui ha recitato che ha ricevuto le peggiori votazioni è Critters 3 (1991), addirittura lo 0% di approval rating su Rotten Tomatoes.
  31. Gli fu offerto il ruolo di Max Dennison in Hocus Pocus (1993), ma rifiutò e la parte andò a Omri Katz.
  32. Ha rischiato di perdere la vita quando durante un lancio il suo paracadute non si è aperto fino a quando non è arrivato a mezzo miglio dal suolo.
  33. Da anni sta cercando di produrre un film di Ai Confini della Realtà (The Twilight Zone), serie di cui è grande fan.
  34. Il gruppo belga femminile K3 gli hanno dedicato la canzone I’m in Love with Leonardo DiCaprio.
  35. Durante la scena del bacio con Joanna Lumley in The Wolf of Wall Street, DiCaprio era così nervoso da aver dovuto ripeterla 27 volte perchè venisse bene.
  36. leonardo dicaprio 3Appena uscito dal set di Titanic prese parte insieme a Tobey Maguire, Harmony Korine, David Blaine al The Pussy Posse, gruppo di viveur dedito a scorribande notturne per i bar della Città degli Angeli.
  37. Gli fu offerto il ruolo di Dirk Diggler in Boogie Nights – L’altra Hollywood (1997) di Paul Thomas Anderson, ma optò per Titanic.
  38. E’ stato nominato per un Razzie Award come Peggior attore protagonista per The Beach (2000) e ne ha vinto uno per la Peggior coppia – di gemelli – per La maschera di ferro (1998).
  39. James Cameron ha scritto una sua versione della sceneggiatura di Spider-Man, in cui vorrebbe DiCaprio nel ruolo del supereroe.
  40. Baz Luhrmann lo aveva ingaggiato per essere uno protagonista in un’epica pellicola su Alessandro Magno che stava progettando da lungo tempo. Tuttavia Alexander di Oliver Stone uscì nello stesso periodo (2005) e fece sfumare i piani del regista.

Speciale

Dossier | Oltre il Tempo: i molti futuri del 1982 fantascientifico (parte 2)

di
Giorgio Paolo Campi

Si conclude il nostro viaggio in quello che è probabilmente l'anno tra i più significativi e sottovalutati della storia recente del cinema sci-fi, quello in cui arrivarono nelle sale Blade Runner e La Cosa, innescando una reazione a catena la cui eredità è ancora oggi pesantissima

Leggi
Speciale

Dossier | Chi sorveglia i vigilantes? La vendetta dell’uomo comune al cinema (parte 2)

di
Redazione Il Cineocchio

Prosegue e si conclude l'analisi sul sottogenere, che può contare su esponenti di spicco del calibro di Taxi Driver e che ha trovato in qualche modo un omologo nel poliziottesco dei commissari 'di ferro' nostrano

Leggi
Speciale

Dossier | Chi sorveglia i vigilantes? La vendetta dell’uomo comune al cinema (parte 1)

di
Sabrina Crivelli

Da Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo! a Il giustiziere della notte, ripercorriamo la nascita, le caratteristiche e le motivazioni di uno dei sottogeneri più controversi e chiacchierati

Leggi
Speciale

Dossier | Oltre il Tempo: i molti futuri del 1982 fantascientifico (parte 1)

di
Giorgio Paolo Campi

Ripercorriamo un anno fondamentale nella storia della sci-fi su celluloide, con l'uscita di La Cosa di John Carpenter e Blade Runner di Ridley Scott (e non solo), cercando di capire i motivi del loro flop all'epoca e il fondamentale lascito per il cinema a venire

Leggi
Speciale

60 cose da sapere su Black Panther di Ryan Coogler

di
Redazione Il Cineocchio

Tutto ciò che dovete conoscere sul nuovo film della Marvel che ci porta nel misterioso regno di Wakanda insieme al protagonista Chadwick Boseman

Leggi
Speciale

Riflessione | Esplorando la fascinazione di David Bowie per la fantascienza

di
William Maga

Il rapporto della star scomparsa nel 2016 con la sci-fi non si ferma alla partecipazione al film L'uomo che cadde sulla Terra, ma si spinge molto oltre, come si può capire dai testi delle sue canzoni

Leggi
Speciale

Dossier | Rosso Natale: il cinema horror delle feste, dagli anni ’70 a oggi (parte 5)

di
Jayenne

Il decennio ancora in corso ci presente un sottogenere ancora florido, con titoli dalla qualità più che discreta

Leggi
Speciale

Dossier | Rosso Natale: il cinema horror delle feste, dagli anni ’70 a oggi (parte 4)

di
Jayenne

Nei 2000 il numero di pellicole a tema torna a salire, regalando anche qualche perla da tramandare

Leggi
Speciale

Dossier | Rosso Natale: il cinema horror delle feste, dagli anni ’70 a oggi (parte 3)

di
Jayenne

Un decennio quello dei 90s che tira il freno sulle produzioni a tema, limitandosi soltanto a tre titoli nemmeno passati dai cinema

Leggi
Titolo Data Regista

Guardians Of The Tomb (Blu-Ray)

02/08

Kimble Rendall

I Segreti Di Wind River (Blu-Ray)

02/08

Taylor Sheridan

Virtual Revolution (Blu-Ray)

02/08

Guy-Roger Duvert

A Quiet Place - Un Posto Tranquillo (Blu-Ray)

10/08

John Krasinski

The Scythian - I Lupi Di Ares (Blu-Ray

10/08

Rustam Mosafir

Bunker Of The Dead (Blu-Ray)

10/08

Matthias Olof Eich

Dead Within (Blu-Ray)

10/08

Ben Wagner

Dementia (Blu-Ray)

10/08

Mike Testin

Don'T Grow Up (Blu-Ray)

10/08

Thierry Poiraud

Downrange - (Limited Edition) (Blu-Ray + Booklet)

10/08

Ryûhei Kitamura

Wax - Il Museo Delle Cere (Blu-Ray)

10/08

Víctor Matellano