Home » Cinema » Azione & Avventura » Anton Corbijn ci porta alle origini del mito di James Dean con LIFE

Anton Corbijn ci porta alle origini del mito di James Dean con LIFE

22/09/2015 news di Redazione Il Cineocchio

Presentato a febbraio 2015 al Festival internazionale del cinema di Berlino e proiettato a settembre in anteprima nazionale nell'ambito del Milano Film Festival, arriverà l'8 ottobre nelle nostre sale l'ultima fatica del regista olandese

A sessant’anni dall’improvvisa e terribile scomparsa, il mito di James Dean può ancora affascinare, magari grazie al suo lato meno conosciuto e intimo pre-fama di ribelle senza una causa.

E così il regista e fotografo olandese Anton Corbijn, non nuovo ai biopic (si veda Control del 2007 sulla vita di Ian Curtis, cantante dei Joy Division), si appresta l’8 ottobre ad arrivare nelle nostre sale con il suo LIFE.

La non semplice scelta per il ruolo dei due protagonisti è caduta da un lato sul giovane e promettente Dane DeHaan, già apprezzato in Chronicle e Giovani ribelli – Kill your darlings, cui è spettato il ruolo dell’icona maledetta Dean, mentre Robert Pattinson vestirà i panni di Dennis Stock, il fotografo autore dei famigerati scatti pubblicati il giorno prima della presentazione a Times Square del film La valle dell’Eden che hanno consacrato l’inarrestabile ascesa alla fama di ‘Jimmy’.

Curiosa la scelta del regista olandese di avvalersi per la seconda volta in un suo film di una giovane attrice italiana. Se nel 2010 era stata Violante Placido in The American, adesso tocca invece ad Alessandra Mastronardi, che qui veste i panni di Anna Maria Pierangeli, grande amore di Dean.

La trama: su incarico della rivista Life, il giovane fotografo Dennis Stock segue da vicino l’astro nascente James Dean, con l’obiettivo di realizzare un servizio che non sia la solita agiografia pubblicitaria. Ma quando non è apertamente riluttante, Jimmy è caotico e umorale, e ha la tendenza a non prendere mai niente sul serio. Dennis è infastidito dal suo atteggiamento, ed è esasperato dal fatto che il giovane attore non si concentri sul lavoro e arrivi addirittura a non presentarsi agli appuntamenti. Un giorno, i due abbandonano i ritmi frenetici di New York e intraprendono un viaggio verso la fattoria dell’Indiana in cui Jimmy è cresciuto. Dennis è convinto di stare semplicemente fotografando un giovane attore emergente: non sa invece di stare documentando gli ultimi momenti di intimità e di semplicità che il divo James Dean conoscerà prima di morire. Nel corso del viaggio da Hollywood all’Indiana, passando per New York, tra i due giovani nasceranno gradualmente un’amicizia inattesa e un affetto profondo.

Ed ecco il trailer

Azione & Avventura

Trailer per Transformers: War For Cybertron Trilogy, inizia l’assedio nella serie animata di Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Gli storici nemici Autobot e i Decepticon si affrontano nella battaglia decisiva in 6 nuovi episodi

Leggi
Sope Dirisu in Gangs of London (2020)
Azione & Avventura

Gangs of London (stagione 1) | La recensione della serie ideata da Gareth Evans

di William Maga

Il regista di The Raid si sposta sul piccolo schermo per un prodotto violentissimo e cupo in 9 episodi. Con lui i colleghi Corin Hardy e Xavier Gens. Tra i protagonisti Sope Dirisu e Joe Cole

Leggi
Woody Harrelson in Rampart (2011)
Azione & Avventura

Dossier | To protect and serve: il poliziesco americano contemporaneo, da Training Day a Codice 999 (Parte III)

di Paolo Gilli

Si conclude il nostro giro di pattuglia per le strade degli Stati Uniti, soffermandosi sui titoli più recenti

Leggi
free-state-jones-matthew
Azione & Avventura

Free State of Jones | La recensione del film di Gary Ross

di Martina Morini

Mattew McConaughey è il protagonista assoluto di un racconto più attuale che mai della continua lotta per l’uguaglianza e i diritti civili

Leggi
warrior nun serie 2020 netflix
Azione & Avventura

Warrior Nun (stagione 1) | La recensione della serie Netflix con le suore guerriere

di William Maga

La serie fanta-avventurosa a fumetti in stile manga creata da Ben Dunn arriva sul piccolo schermo interpretata da Alba Baptista e Tristán Ulloa, per un risultato che si discosta dalla fonte ma ne coglie le sfumature più importanti

Leggi