Home » Cinema » Azione & Avventura » Val Kilmer: “Tombstone è stato praticamente diretto da Kurt Russell”

Val Kilmer: “Tombstone è stato praticamente diretto da Kurt Russell”

15/08/2017 news di Redazione Il Cineocchio

L'attore ha confermato uno dei rumor più clamorosi riguardanti il tribolato western del 1993

Una delle leggende che ruota intorno alla produzione del western del 1993 Tombstone è che sia stato davvero diretto da Kurt Russell, anche se non gli è mai stato dato alcun credito ufficiale. Ebbene, in una recente intervista con Val Kilmer, che nel film interpretava Doc Holliday, ha parlato il cassetto dei ricordi, sostenendo che “Kurt è l’esclusivo responsabile del successo di Tombstone, nessun dubbio“.

locandina tombstoneLa pellicola doveva essere originariamente girata dallo sceneggiatore Kevin Jarre, che finì per essere sostituito a un mese dall’inizio delle riprese perchè non riusciva a tenere il passo con George P. Cosmatos, che però a sua volta si ritrovò nel bel mezzo di una situazione complicata da gestire, ed è qui che Russell avrebbe preso il comando delle operazioni.

Di seguito trovate alcuni estratti del racconto di prima mano (che vi consigliamo di leggere per intero) direttamente dal blog personale di Kilmer, che spiega come siano andate le cose:

Ero lì ogni minuto e anche se la versione di Kurt è leggermente diversa dalla mia, il punto sul quale è totalmente corretta è quanto duramente lavorasse il giorno prima per preparare la lista delle riprese della giornata successiva e sugli enormi sforzi che lui e io abbiamo compiuto nel processo di montaggio, poichè lo studio non ci fece sconti per rimediare al mese di tempo perso con il primo regista.

Abbiamo perso il nostro primo regista dopo un mese di riprese e ho osservato Kurt sacrificare il suo ruolo e le sue energie per dedicarsi all’opera di narratore, fino addirittura a pensare la lista delle riprese per aiutare il regista sostitutivo, George Cosmatos, che arrivò sul set con soli 2 giorni di preparazione.

Qualche volta pensai anche di andare da lui e sussurargli: “Fanne un’altra …”, riferendomi a una ripresa quando penavo che avrebbe potuto spingersi ancora oltre, ma nell’interesse del rispetto dei tempi, avrebbe declinato. Un modo di fare molto alla Wyatt a pensarci bene.

val kilmer tombstoneHo una tale ammirazione per Kurt, che ha sostanzialmente sacrificato un sacco di energie che sarebbero andate nel suo ruolo, per salvare il film. Tutti ci tenevano al film, sia chiaro, ma Kurt ha fatto seguire le parole ai fatti e non molte star si occupano di cast e troupe. Non come lui.

Lo dirò di nuovo, Kurt è stato responsabile del successo del film.

Lui e io abbiamo lavorato così duramente che alla fine mi sono trasferito da lui e ho dormito sul divano quando Goldie non era in città, così da poter usare altri 20 minuti per scrivere o andare oltre i tempi programmati dalla tabella di marcia ecc. E ho ottenuto tutte le battute migliori e lui lo sapeva e ci rideva e scherzava ogni singolo giorno.

Stando a queste parole, l’esperienza sul set di Tombstone deve essere stata davvero incredibile, senza contare la professionalità e la modestia di Kurt Russell, che non si è mai preso apertamente nessun riconoscimento per i suoi sforzi.

Fonte: Val Kilmer