Home » Cinema » Horror & Thriller » David Gordon Green su Halloween: “Riscritto mentre stavamo già girando; provammo a integrare ogni sequel”

Titolo originale: Halloween , uscita: 18-10-2018. Budget: $10,000,000. Regista: David Gordon Green.

David Gordon Green su Halloween: “Riscritto mentre stavamo già girando; provammo a integrare ogni sequel”

18/07/2018 news di Redazione Il Cineocchio

Il regista del nuovo capitolo della saga con Michael Myers ha ripercorso la tribolata fase creativa e di scrittura dello slasher al fianco di Danny McBride e John Carpenter

Halloween 2018 michael 1

Con il panel previsto al Comic Con di San Diego tra pochi giorni, è assai probabile che arriveranno alcune chicche sull’atteso Halloween di David Gordon Green, potenzialmente nuove immagini o persino un nuovo trailer. Nel frattempo, il regista, che ha anche co-scritto la sceneggiatura insieme a Danny McBride, ha rilasciato un’altra intervista, dilungandosi sulla lunga strada che ha infine portato a girare un sequel diretto del classico di John Carpenter del 1978.

Secondo David Gordon Green, quello non è infatti *sempre* stato il piano:

Erano passati probabilmente otto mesi e 80 bozze di sceneggiatura, in cui si esploravano diverse possibili strade da percorrere e diversi personaggi da seguire. Poi abbiamo iniziato a fare i casting e abbiamo scoperto che Jamie Lee [Curtis] voleva essere nel film. Quindi, ci siamo rimboccati le maniche per rimpolpare il personaggio di Laurie Strode. All’improvviso la gente ha poi iniziato a mostrare interesse e così le nostre opportunità hanno iniziato ad allargarsi anche mentre stavamo già girando il film. Ogni sabato abbiamo riscritto qualcosa in vista delle prove della domenica, in modo tale che potessi nutrirmi di quello che avevamo appreso nel corso della settimana o un’idea per un attore o un set di abilità che non sapevamo di avere di fronte a noi. Quindi abbiamo continuato a scrivere fino all’ultima settimana di produzione.

Una rivelazione curiosa, considerato che non è certo un bene iniziare un film senza avere un copione ben definito …

David Gordon Green ha poi proseguito:

Abbiamo iniziato a incorporare tutti i sequel [di Halloween] e poi è stato travolgente cercare di progettare qualcosa che avesse un senso logico. Alcuni punti della trama sono diventati un po’ stiracchiati con l’avanzare della saga. E alla fine, trovandoli frustranti, [Danny] McBride è venuto da me e mi ha semplicemente detto: ‘Qual è il film di Michael Myers che vuoi davvero vedere?’ Per me, il primo Halloween era il più puro e, in molti modi, il più semplice. Ho una vera connessione con il terrore di una pellicola che non si è così persa nella sua stessa mitologia. Poi, un giorno, abbiamo pensato all’idea di eliminare Halloween 2 e i seguiti, quando siamo andati a casa di John Carpenter, è stato un bel picnic, e gli abbiamo presentato nervosamente le nostre idee. Nel corso di quella conversazione molto sospettosa, [noi] lo vedemmo passare dallo strabuzzare gli occhi a dei grandi sorrisi e questo ci diede la fiducia necessaria per andare avanti abbastanza rapidamente e poi cercare di avere il si di Jamie Lee Curtis, [di Nick Castle] e di Carpenter stesso per realizzare le musiche. La successiva ondata di ambizioni è iniziata quando noi, come mi piace dire, abbiamo baciato l’anello del Padrino e lui ci ha dato la sua benedizione.

Tutto è bene qual che finisce bene (speriamo …).

Questa la sinossi ufficiale completa:

Jamie Lee Curtis torna all’iconico ruolo di Laurie Strode, che giunge allo scontro finale con Michael Myers, l’uomo mascherato che le ha dato la caccia da quando era sfuggita per un soffio alla carneficina della notte di Halloween avvenuta quattro decenni prima. Una troupe di documentaristi britannici arriva negli Stati Uniti per far visita a Michael in prigione per una retrospettiva sulla famigerata notte di terrore del maniaco – ma il loro progetto diventa molto più interessante quando Myers sfugge alla custodia, recupera la sua maschera e va in cerca di vendetta verso Laurie, con gli altri che entrano naturalmente a far parte del suo impressionante numero di cadaveri disseminati lungo la strada nel corso della sua carriera. Nei decenni successivi alla fatidica notte di Halloween che ha cambiato per sempre la vita dell’ex babysitter, Laurie si è armata e preparata per l’inevitabile ritorno di Michael – a scapito della sua famiglia, tra cui la figlia Karen e la nipote Allyson. 

Judy Greer interpreta Karen Strode, la figlia di Laurie, mentre Andi Matichak ha ottenuto l’ambito ruolo della giovane protagonista del film (la figlia della Greer e nipote della Curtis). Il 70enne Nick Castle è stato ancora una volta Michael Myers, assieme allo stuntman e attore James Jude Courtney. Il cast è completato da Virginia “Ginny” Gardner (Project Almanac), Miles Robbins (My Friend Dahmer), Dylan Arnold (Mudbound) e Drew Scheid (Stranger Things).

Di seguito il trailer originale di Halloween 2018, che arriverà nei cinema italiani il 25 ottobre:

Fonte: THR

LEGGI LA RECENSIONE

Altre notizie su Halloween:

The toll main
Horror & Thriller

The Toll | La recensione del film horror di Michael Nader (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Jordan Hayes e Max Topplin sono i protagonisti di un'opera che gioca con gli stereotipi del genere, divertendosi a spiazzare con le aspettative del pubblico

Leggi
Post Mortem-3
Horror & Thriller

Post Mortem | La recensione del film horror di Péter Bergendy (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Un'ambientazione ungherese primo novecentesca molto suggestiva viene sprecata da una regia che opta per effetti speciali bizzarri e da una sceneggiatura troppo vaga

Leggi
lockdown all'italiana film ezio greggio 2020
Azione & Avventura

Lockdown all’italiana | La recensione del film (poco comico) di Enrico Vanzina

di Giovanni Mottola

Il regista, qui all'esordio dietro alla mdp, rivendica giustamente il diritto alla commedia, ma non ne assolve al dovere, realizzando un'opera che non fa ridere mai

Leggi
the haunting of bly manor serie 2020 fantasma
Horror & Thriller

The Haunting of Bly Manor: un video svela tutti i fantasmi nascosti negli episodi

di Redazione Il Cineocchio

Anche per la seconda stagione dello show di Netflix, Mike Flanagan ha celato in bella vista molti spettri

Leggi
the banishing film 2020 horror
Horror & Thriller

The Banishing | La recensione del film horror di Christopher Smith (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Il regista inglese si cimenta con la ghost story con diligenza, ma seguendo un po' troppo strade già battute

Leggi