Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Denis Villeneuve: “Non capisco il flop di Blade Runner 2049, ma penso di sapere i motivi”

Titolo originale: Blade Runner 2049 , uscita: 04-10-2017. Budget: $150,000,000. Regista: Denis Villeneuve.

Denis Villeneuve: “Non capisco il flop di Blade Runner 2049, ma penso di sapere i motivi”

23/11/2017 news di Redazione Il Cineocchio

Il regista del chiacchierato sequel con Ryan Gosling vede però il bicchiere mezzo pieno

Fin dall’annuncio molti mesi fa, l’attesa e la curiosità per Blade Runner 2049 (la nostra recensione) si sono subito fatte molto forti nella cerchia degli appassionati del film originale di Ridley Scott del 1982. Arrivata finalmente nelle sale il mese scorso, il sequel – nonostante gran parte delle critiche favorevoli – non ha però performato come previsto al botteghino. E il regista Denis Villeneuve non capisce cosa sia andato storto. Questo in pratica è ciò che ha detto in una recente intervista (curioso che Paul Feig, a capo del nuovo Ghostbusters del 2016, abbia più o meno rilasciato dichiarazioni simili qualche giorno fa) , non capacitandosi di come una pellicola ben accolta dalla stampa sia invece stata più o meno snobbata dal pubblico:

Onestamente, non lo so perché [sia andato male], visto che abbiamo avuto le migliori recensioni. Lo sto ancora digerendo. Ho ricevuto le migliori critiche della mia vita, non ho mai avuto un film così ben accolto, okay? Allo stesso tempo però, il box office negli Stati Uniti è stato una delusione [89 milioni di dollari], questa è la verità. Perché questi film sono costosi [150 milioni di dollari di budget] e faranno comunque un sacco di soldi, ma non abbastanza. Penso che il problema sia forse stato che le persone non avevano abbastanza familiarità con quell’universo, e il fatto che il film sia lungo [152′]. Non lo so, è ancora un mistero per me

Se il denaro non è entrato nelle casse come auspicato, c’è tuttavia un lato positivo in tutta la vicenda. Se ricordate, nemmeno il film di Scott aveva funzionato come previsto alla sua uscita nei cinema. Solo in seguito è diventato il classico di culto che tutti noi amiamo. Questa l’opinione di Villeneuve a riguardo:

Questa è la prima cosa che uno dei miei figli mi ha detto: ‘Papà, rendi onore al primo film fino alla fine’. Perché il primo film ha avuto lo stesso destino: il Blade Runner originale quando uscì non fu un successo, e col tempo è divenuto il film che è oggi. Non stavo cercando questo risultato. Quello con cui sono davvero in pace è lo zoccolo duro di fan che amano il primo film e che hanno apprezzato davvero il mio, e questo per me significa il mondo. 

C’è da dire che 2049 probabilmente è andato male al botteghino perchè, se da un lato è un dato di fatto che i film di fantascienza ormai non incassino più bene, nessuno escluso – e a prescindere dall’effettiva qualità (Star Wars fa categoria a sé), dall’altro una fetta del pubblico sia stanca di remake, sequel e reboot, specie se di classici ritenuti ‘inavvicinabili’. Purtroppo, o per fortuna, il prossimo film di Villeneuve sarà il remake/reboot di Dune

Fonte: Yahoo

LEGGI LA RECENSIONE

Altre notizie su Blade Runner 2049:

sogno sandman gaiman
Sci-Fi & Fantasy

Neil Gaiman su Sandman (serie Netflix): “Vi dico perché si fa proprio ora; le concept art mi esaltano”

di Redazione Il Cineocchio

Lo scrittore e creatore del capolavoro a fumetti ha parlato dei motivi della lunga gestazione della versione live action e del materiale che gli stanno sottoponendo che prefigura quanto vedremo sul piccolo schermo

Leggi
eva green 300 - L'alba di un impero (2014)
Sci-Fi & Fantasy

30 cose da sapere sull’attrice Eva Green

di Redazione Il Cineocchio

Tutto ciò che dovete conoscere sull'interprete di origini francesi

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Damon Lindelof su Lost: “Previste 3 stagioni; le ABC fece di testa sua. Vi racconto come andarono le cose”

di Redazione Il Cineocchio

Lo sceneggiatore racconta i contrasti coi vertici della rete e i motivi per i quali la popolare serie peggiorò a vista d'occhio dopo il terzo ciclo di episodi

Leggi
navigator film 1986 disney
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Navigator di Randal Kleiser: viaggiando nello spaziotempo dei sentimenti

di William Maga

Nel 1986 il giovane Joey Cramer era il protagonista di un'avventura sci-fi poco apprezzata al tempo, ma capace di diventare un classico

Leggi
cursed serie netflix 2020
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Cursed (serie Netflix): Nimue sovverte i ruoli del ciclo arturiano

di Redazione Il Cineocchio

Katherine Langford è la futura Dama del Lago nella trasposizione del romanzo fantasy di Tom Wheeler e Frank Miller

Leggi