Home » Cinema » Horror & Thriller » Per Matt Dillon l’omicidio è arte nel full trailer per The House That Jack Built

Titolo originale: The House That Jack Built , uscita: 04-10-2018. Budget: $9,800,000. Regista: Lars von Trier.

Per Matt Dillon l’omicidio è arte nel full trailer per The House That Jack Built

14/05/2018 news di Redazione Il Cineocchio

C'è anche Uma Thurman tra le vittime dell'attore protagonista del film di Lars von Trier presentato fuori concorso al Festival di Cannes

A circa un mese dal teaser, in concomitanza con la presentazione in anteprima mondiale Fuori concorso al 71° Festival del Cinema di Cannes è stato ora diffuso il full trailer di The House That Jack Built, thriller diretto e scritto da Lars von Trier, che torna sulle scene a cinque anni dallo scandaloso Nymphomaniac.

Ambientato negli Stati Uniti negli anni ’70, il film ruota intorno a un serial killer, interpretato da Matt Dillon (Wayward Pines), che vede ciascuno dei suoi omicidi come un’opera d’arte. Accanto a lui ci sono Uma Thurman (Kill Bill), Bruno Ganz (Downfall), Riley Keough (Mad Max: Fury Road) e Yu Ji-tae, noto soprattutto ai fan del genere per la partecipazione a Oldboy di Park Chan-wook nel 2003.

Questa la sinossi ufficiale:

The House That Jack Built ha luogo negli Stati Uniti negli anni ’70. Seguiamo l’estremamente intelligente Jack attraverso 5 incidenti e veniamo introdotti agli omicidi che definiscono lo sviluppo di Jack come serial killer. Sperimentiamo la storia dal punto di vista di Jack. Egli considera ogni suo omicidio come un’opera d’arte in sé, anche se la sua disfunzione gli crea problemi nel mondo esterno. Nonostante il fatto che il definitivo e inevitabile intervento della polizia si stia avvicinando sempre più (cosa che mette sotto pressione Jack), l’uomo è- contro a ogni logica – pronto a rischiare sempre di più. Lungo il cammino sperimenteremo la descrizione di Jack della sua condizione personale, i problemi e i pensieri attraverso una conversazione ricorrente con lo sconosciuto Verge – una miscela grottesca di sofismi mescolati con una auto-pietà quasi infantile e con spiegazioni approfondite di quelle che, per Jack, sono manovre pericolose e complicate.

Si tratta della decima volta in cui una pellicola diretta da Lars von Trier è stata inserita nella Selezione Ufficiale al Festival di Cannes. Mentre sappiamo già che la IFC Films distribuirà il film negli Stati Uniti entro la fine dell’anno, per l’Italia se ne occuperà invece la Videa.

In attesa di capire quando il pubblico italiano potrà vederlo (pare al cinema, il 15 novembre), di seguito trovate il full trailer trailer originale (con sottotitoli) di The House That Jack Built, che, sulle note di Fame di David Bowie, rivela inquietanti sprazzi di violenza e nichilismo:

Fonte: YouTube

LEGGI LA RECENSIONE

Altre notizie su The House That Jack Built:

The Vigil (2019) film
Horror & Thriller

Trailer per The Vigil: una veglia funebre notturna si fa puro orrore

di Redazione Il Cineocchio

L'americano Keith Thomas esordisce al lungometraggio con un horror radicato nella tradizione ebraica

Leggi
overlord film 2018 avery
Horror & Thriller

Overlord | La recensione del film horror di guerra di Julius Avery

di William Maga

Pilou Asbæk e Jovan Adepo sono tra i protagonisti di un'opera che ibrida con successo i due generi, mescolando genuinamente splatter ed emozioni. Produce J.J. Abrams.

Leggi
JU-ON Origins serie netflix 2020
Horror & Thriller

Ju-On: Origins | La recensione della serie horror di Netflix Japan

di William Maga

La storica saga horror creata da Takashi Shimizu agli inizi del 2000 arriva sul piccolo schermo, rilanciandosi clamorosamente dopo svariati passi falsi

Leggi
villaggio dei dannati film 1960
Horror & Thriller

Villaggio dei dannati: si prepara la serie TV; i dettagli

di Redazione Il Cineocchio

Dopo due film per il cinema, il romanzo sci-fi I figli dell'invasione di John Wyndham arriva sul piccolo schermo

Leggi
doctor sleep film 2019 rebecca
Horror & Thriller

Mike Flanagan su Doctor Sleep: “Stephen King turbato da una scena del test screen; mi chiese di cambiarla”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista dell'adattamento ha rivelato le reazioni dello scrittore del Maine di fronte a un'anteprima organizzata in esclusiva a casa sua

Leggi