Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Recensione story | Heavy Metal di Gerald Potterton

6/10 su 298 voti. Titolo originale: Heavy Metal, uscita: 07-08-1981. Budget: $9,300,000. Regista: Gerald Potterton.

Recensione story | Heavy Metal di Gerald Potterton

01/11/2019 recensione film di William Maga

Nel 1981 arrivava al cinema lo sperimentale adattamento animato delle storie della seminale e avanguardistica rivista Métal Hurlant, col suo carico di invenzione grafica e violenza barocca

Heavy Metal 1981 film

Piccola premessa. Fondata il 19 dicembre 1974 da Jean Pierre Dionnet, Moebius (al secolo Jean Giraud), Philippe Druillet e Bernard
Farkas, la rivista Métal Hurlant ha segnato un nuovo corso e impresso un’accelerazione all’interno dell’evoluzione della bande dessinée non solo in Francia, La collaborazione più aperta e spregiudicata tra uno sceneggiatore con esperienze editoriali (Dionnet), due disegnatori importanti del calibro di Moebius e Druillet, e un amministratore, consentì alla testata di rompere gli schemi tradizionali e di inserirsi in un mercato certo assai più disponibile di quello italiano, con un discorso originale, incisivo, provocatorio. Gli autori ebbero agio di divertirsi a coniugare nella massima libertà e fantascienza, inconscio e insolito, violenza e orrore.

Le vecchie formule ne uscirono contaminate o stravolte, anche con punte d’esasperazione, eccessi di presunzione e disegni magari più belli che necessari o interessanti. Così Métal Hurlant divenne in breve tempo la pubblicazione leader nel settore del fumetto per adulti o per giovani intelligenti. Nello sviluppo non mancarono neppure errori di gestione, primo tra I quali l’eccessiva produzione di albi cartonati, causa della crisi economica e della conseguente ristrutturazione della rivista. All’edizione francese si affiancarono, in tempi più recenti, un’edizione spagnola e una italiana — tradotta e stampata in Spagna — che è certo uno degli esempi più curiosi di ‘colonizzazione’ del fumetto. La coedizione statunitense nacque alla fine degli anni ’70, e fu Heavy Metal. E proprio da quella matrice, oltre che dall’interesse per un inserimento nel settore del disegno animato per adulti, sulle orme di Ralph Bakshi (Il signore degli anelli, American Pop) trova origine l’omonimo film.

Heavy Metal film 1981 posterUna decina d’anni dopo Fritz il gatto (1972), il fumetto per adulti ritorna ai fasti del grande schermo. Non è certo un cartone animato per bambini, Heavy Metal – diretto dal canadese, allora 51enne, Gerald Potterton-, che giungeva sugli schermi italici dopo aver suscitato interesse (e polemiche) negli USA e in Francia: non tanto per le scene erotiche che propone e per i mostri, gli zombi e i cadaveri sbudellati che affiorano qua e là, quanto per la violenza sadomasochista di cui è ripieno. Una violenza barocca, esagitata, urlata a piena voce, anche se senza dubbio più catartica e meno subdola di quella innocua di cartoons tipo Tom e Jerry. D’altronde, Heavy Metal è dichiaratamente un «fumetto artistico per adulti», e va quindi giudicato come tale. È un film totalmente onirico, volutamente pazzesco, con un filo logico-narrativo molto esile.

L’idea centrale dei suoi 9 racconti (Soft Landing, Grimaldi, Harry Canion, Den, Captain Sternn, B17, So Beautiful, Taarna e poi Epilogo) non è affatto originale, perché si racchiude nella solita lotta fra il Male e il Bene. Ma è espressa in maniera se non altro curiosa: supponendo che nell’universo viaggi ‘ab aeterno’ una sfera, battezzata Loc-Nar, la quale condensa tutti gli orrori e le perfidie sprigionate dalle galassie. Ogni creatura anela a possederla, giacché ha la forma d’una gemma splendente, e c’è chi l’adora come un dio, ma chi è investito dalla sua luce resta fulminato e viene liquefatto.

Prendendo il via da questa funebre circostanza, Heavy Metal racconta alcuni episodi che confermano i poteri della sfera, e che si suppongono da essa stessa narrati ad una bambina alla quale il padre astronauta l’ha portata in regalo dallo spazio senza conoscerne le malefiche virtù. Dapprima in una New York semidistrutta, dove gli uomini convivono con esseri di altri mondi, un tassinaro che ha dotato la sua automobile d’un raggio della morte distrugge la ragazza cui ha salvato la vita perché ha tentato di truffarlo. Poi, su un pianeta di uomini-bestia, un giovanotto prestante è indotto da un pederasta che aspira a divenire dittatore dell’universo a sottrarre la sfera alla regina ninfomane. Altrove, davanti ai giudici, un poveraccio giura il falso per denaro e diviene un gigante ma finisce punito. In seguito è la volta di un comandante d’aereo, che durante una battaglia precipita su un’isola abitata dai fantasmi degli aviatori giù caduti.

Heavy Metal film 1981Dopoché uno scienziato e una stenografa del Pentagono sono stati rapiti da una nave spaziale pilotata da cocainomani con proboscide, e la donna ha scoperto gaudi inattesi giacendo con un robot, si assiste a quella che dovrebbe essere la fine della nostra razza, disfatta dalle armate di Satana. Invece succede che un’amazzone dagli occhi severi, unica superstite del genere umano, in groppa d’uno pterodattilo sconfigga le forze del Male, distrugga la sfera, e si identifichi con la bambina dell’inizio. Almeno per una generazione, i demoni ‘non praevalebunt’.

Costato circa 9 milioni di dollari, scritto tra gli altri da Dan Goldberg e Len Blum (gli stessi sceneggiatori del coèvo Stripes – Un plotone di svitati di Ivan Reitman), basato sui disegni e le storie di Richard Corben, Angus McKie, Dan O’Bannon, Thomas Warkentin e Bernie Wrightson, musicato dall’autorevole Elmer Bernstein (a un passo dal creare la storica OST di Ghostbusters – Acchiappafantasmi) e con l’aggiunta d’una decina di brani che vanno dal pop jazz all’hard rock (ricordiamo i pezzi di Blue Öyster Cult, Nazareth, Chepa Trick e Stevie Nicks), Heavy Metal è un film da non prendere sottogamba.

Diseguale nella qualità stilistica dei suoi episodi, ma dove l’antico patrimonio di leggende e di fiabe, trasfuso negli incubi prodotti dal progresso tecnologico, e apparentato con gli echi di molti altri film fantastici (da quelli di Ralph Bakshi a Excalibur di John Boorman, da Guerre stellari a Barbarella di Roger Vadim), è un incubo liberatorio dai disegni coloratissimi e fantasiosi che trova in una competente equipe di disegnatori chi ha saputo rielaborarlo ed esprimerlo con costante invenzione grafica e frequente ironia.

Se è vero, come diceva un poeta visionario, che la via dell’eccesso conduce al palazzo della saggezza, qui siamo nel regno della sapienza: perché tutto è spinto al massimo degli effetti, al di la del futuro; nel contrasto fra la parola quotidiana e l’immagine delirante. O forse, più semplicemente, Heavy Metal, summa urlante della mitologia di quell’età, confermava a grandi e piccini le risorse offerte al cinema d’avventura dai maghi dell’animazione.

Di seguito il trailer internazionale di Heavy Metal:

Rodger Bumpass
Jackie Burroughs
Joe Flaherty
Harold Ramis
John Candy
Don Francks
Caroline Semple
Richard Romanus
Susan Roman
Harvey Atkin
Al Waxman
Marilyn Lightstone
Glenis Wootton Gross
Eugene Levy
John Vernon
George Touliatos
August Schellenberg
Vlasta Vrána
Alice Playten
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Apocalittici e doppi: il lascito di Philip K. Dick

di William Maga

Nei racconti dello scrittore scomparso nel 1982 l'uomo vive in un presente già devastato dal futuro. Dai replicanti di Blade Runner ai ricordi di Atto di forza: nessun eroe, solo 'duplicati'

Leggi
sam neill punto di non ritorno
Sci-Fi & Fantasy

Video | Sam Neill su Punto di Non Ritorno: “Film diverso da quello che girammo; infernali le 8 ore di trucco”

di Alessandro Gamma

Il protagonista del film di Paul W.S. Anderson del 1997 ha parlato della director's cut 'impossibile del fanta-horror e delle difficoltà patite sul set

Leggi
Emma Roberts in Paradise Hills (2019) film
Sci-Fi & Fantasy

Paradise Hills | Recensione del film con Emma Roberts e Milla Jovovich (Sitges 52)

di Sabrina Crivelli

La regista spagnola Alice Waddington esordisce con un fanta-thriller che affascina molto nella curatissima estetica, preoccupandosi pochissimo della sostanza della sceneggiatura

Leggi
the tomorrow war film 2020
Sci-Fi & Fantasy

The Tomorrow War: Chris Pratt soldato contro gli alieni nella prima immagine; la trama

di Redazione Il Cineocchio

Ci saranno Yvonne Strahovski e J.K. Simmons al fianco dell'attore nell'action sci-fi diretto da Chris McKay

Leggi
tony wolf spazio wow milano
Sci-Fi & Fantasy

Video | Visita alla mostra ‘Lupus in fabula’ dedicata a Tony Wolf (Spazio WOW)

di Alessandro Gamma

Un viaggio tra le oltre 100 coloratissime - e dettagliatissime - illustrazioni dell'artista, alla (ri)scoperta del 'misterioso' e prolificissimo Antonio Lupatelli

Leggi
Cappella di Bethléem, dove i gargoyle sono Gremlins e Goldrake (5)
Sci-Fi & Fantasy

Il ‘non’ mistero della cappella di Bethléem, dove tra i gargoyle ci sono i Gremlins e Goldrake

di Redazione Il Cineocchio

Il curioso caso dell'edificio sacro situato nella regione della Loira Atlantica, in Francia, dove tra i pinnacoli fanno capolino anche insospettabili mostri della cultura pop cinematografica e televisiva

Leggi
Karl Urban in Dredd (2012) film
Sci-Fi & Fantasy

Rivisti Oggi | Dredd – Il Giudice dell’Apocalisse di Pete Travis (o Alex Garland?)

di Francesco Chello

Dopo 7 anni di 'oblio', il film con Karl Urban nei panni del poliziotto più severo e temuto di Mega-City One trova finalmente una distribuzione italiana

Leggi
l'orrore di dunwich h. p. lovecraft libro
Sci-Fi & Fantasy

Elijah Wood: “Faccio il film di L’orrore di Dunwich; penso a una trilogia su H. P. Lovecraft”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo Il colore venuto dallo spazio, il regista Richard Stanley potrebbe dirigere anche il nuovo ambizioso progetto

Leggi
color out of space film stanley
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Color Out of Space: Nicolas Cage vittima dell’ineffabile colore venuto dallo spazio

di Redazione Il Cineocchio

Richard Stanley torna in regia dopo una lunghissima assenza per adattare il noto racconto fanta-horror del 1927 di H. P. Lovecraft

Leggi
terminator destino oscuro linda hamilton film
Sci-Fi & Fantasy

Tim Miller sul ruolo di John Connor in Destino Oscuro: “Vi spiego quella decisione; due ottimi motivi”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla della controversa scena di apertura del sesto capitolo della saga di Terminator, raccontando quanto fosse necessaria per la trama e per Sarah

Leggi
tenet film nolan 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Tenet: spionaggio e viaggi nel tempo nel film di Christopher Nolan

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti del misteriosissimo progetto da 225 milioni di dollari ci sono John David Washington, Robert Pattinson, Michael Caine e Kenneth Branagh

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

La La Land | La recensione del film di Damien Chazelle

di Teresa Scarale

Emma Stone e Ryan Gosling sono i protagonisti di una struggente storia d'amore a tempo di jazz. E le stelle di Los Angeles stanno a guardare

Leggi
His Dark Materials queste oscure materie serie HBO 2019
Sci-Fi & Fantasy

Trailer preview per Queste Oscure Materie: James McAvoy alle prese coi daimon nella serie HBO

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Dafne Keen, Lin-Manuel Miranda e Ruth Wilson nell'adattamento TV della trilogia fantasy scritta da Philip Pullman

Leggi
roland emmerich independence rigenerazione set
Sci-Fi & Fantasy

Roland Emmerich: “Sbagliai a fare Independence Day: Rigenerazione; il no di Will Smith stravolse i piani”

di Redazione Il Cineocchio

A tre anni dall'uscita, il regista è tornato sul film, assumendosi parte delle colpe dell'insuccesso

Leggi
Linda Hamilton e Tim Miller in Terminator Destino Oscuro
Sci-Fi & Fantasy

Tim Miller su Terminator – Destino Oscuro: “Costretto a inserire la frase ‘I’ll be back’ nel film”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del sesto capitolo della saga ha raccontato della sua iniziale riluttanza ad usare la nota battuta e di come sia poi stata 'rielaborata' per provare a fare qualcosa di diverso

Leggi
Depeche Mode: Spirits in the Forest

Depeche Mode: Spirits in the Forest

21-11-2019

Aspromonte - La terra degli ultimi

Aspromonte - La terra degli ultimi

21-11-2019

Countdown

Countdown

21-11-2019

RECENSIONE

Cetto c'è, senzadubbiamente

Cetto c'è, senzadubbiamente

21-11-2019

The Lodge

The Lodge

21-11-2019

RECENSIONE

Light of My Life

Light of My Life

21-11-2019

RECENSIONE

L'ufficiale e la spia

L'ufficiale e la spia

21-11-2019

RECENSIONE

Citizen Rosi

Citizen Rosi

18-11-2019

The Report

The Report

18-11-2019

Come se non ci fosse un domani

Come se non ci fosse un domani

14-11-2019

Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa

Pupazzi alla riscossa

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE