Home » TV » Sci-Fi & Fantasy » [recensione / Il Trono di Spade] 7×04 – The Spoils of War

8/10 su 6468 voti. Titolo originale: Game of Thrones, uscita: 17-04-2011. Stagioni: 9.

[recensione / Il Trono di Spade] 7×04 – The Spoils of War

07/08/2017 recensione serie tv di Martina Morini

A Nord è tempo di sentimentali riunioni fraterne, mentre a Sud finalmente arriva il contrattacco con fanteria e aviazione

SPOILER sull’episodio

Finalmente in lontananza si scorge una gioia, agognata da così tanto tempo ormai che quasi avevamo perso le speranze. No, non è la notizia del giorno della separazione tra Chris Pratt e Anna Faris, bensì che dopo oltre un anno e tre episodi di chiacchiere vediamo un drago in tutta la sua gloriosa azione! Come quando si corteggia una bella donna bisogna avere pazienza e perseveranza, così lo spettatore di Il Trono di Spade (Game of Thrones) se la deve sudare la scena di guerra come la vuole lui.

trono di spade gotDopo tre settimane di calma piatta, l’ECG del fan medio della serie HBO rileva così qualche extrasistole e una fibrillazione atriale negli ultimi quindici minuti dell’episodio 7×04, The Spoils of War. Prima però va analizzata la sospirata reunion dei cuccioli di casa Stark: Arya torna a casa e mentre ci si aspetterebbe di commuoversi al punto di diventare azionisti di maggioranza della kleenex, ecco che lo show non più tratto dai libri di George RR Martin ci ricorda che dobbiamo soffrire. Non è più come nella prima puntata, tutti e tre – ad attenderla ci sono già Sansa e Bran – ne hanno viste troppe e sono pertanto inevitabilmente cambiati. Ritrovando la coerenza sopita, gli sceneggiatori ci ricordano che ognuno ha ormai preso la sua strada e per quanto quella si possa chiamare casa – e lo sia effettivamente stata in passato -, adesso è solo un cimitero di ricordi persi nel tempo. Non a caso la più piccola e Sansa si ritrovano nella cripta davanti alla statua del padre. I destini dei tre sono completamente differenti, ma rispecchiano le loro caratteristiche individuali.

Arya non è mai stata attratta dalla vita di donna sposata con figli, ha compiuto un viaggio in luoghi lontani per capire chi fosse veramente e si è lasciata forse troppo logorare dall’odio e dalla sete di vendetta. Non sembra a suo agio neanche tra le mura di Grande Inverno in compagnia dei suoi fratelli e dà subito prova delle sue qualità di piccola ninja assassina facendo la sborona addirittura con Brienne, affrontandola a duello nel cortile di casa per dimostrare che la valchiria bionda non è l’unica a portare i pantaloni a Westeros. Sansa invece desiderava solo essere una Lady e sposare un principe, tuttavia un promesso sposo psicopatico e due mariti improponibili dopo le hanno fatto capire che il karma a volte è davvero un gran bastardo. Anche la sorella infatti le ricorda beffardamente quanto fosse superficiale, chiedendole se adesso debba appellarsi a lei come “Lady Stark“. Come per dire, hai voluto la bicicletta e adesso … anche se trascinata dagli eventi, riesce a sopravvivere come avrebbe fatto una Rossella O’Hara in versione fantasy.

trono di spade gotBran invece, ha fatto cambio di posto con Jamie, diventando insensibile – altero ? – e distaccato, mentre il secondo ha ritrovato tutta la sua umanità. Tanto simpatico che vien quasi voglia di ributtarlo giù dalla torre … Torna in gioco anche il pugnale di acciaio valyriano che ha scatenato la guerra dei Sette Regni e che era stato usato per cercare di uccidere Bran. Ditocorto infatti glielo regala sondando in realtà cosa effettivamente il ragazzo sappia sulla verità dietro al suo attentato. Ricordate chi era il reale proprietario dell’arma? L’affilata lama inoltre viene regalata ad Arya e visto che l’acciaio di Valyria è in grado di annientare i non morti, sarebbe plausibile pensare che il fratello – in una sorta di chiaroveggenza – sappia che la sorella minore combatterà con Jon contro gli Estranei e avrà quindi bisogno dell’arma prima o poi. A Sud invece Jamie sta tornando vittorioso dalla difficilissima battaglia con cui ha conquistato Alto Giardino, quando improvvisamente viene attaccato dagli indiani … pardon, dai Dothraki.

Il paesaggio sembra quello delle praterie dello Utah e dell’Arizona e l’esercito dei Lannister una fila di cowboy e carovane che viene attaccata dai selvaggi nativi americani urlanti, in pieno stile western e con inquadrature alla Sergio Leone. Poco importa, visto che quando appare Daenerys in groppa al fidato Drogon l’hype vola talmente tanto che si perdonano anche i quattro minuti di pitali sudici della 7×01. Sei euforico per quel Dracarys, come quando l’hai sentito pronunciare per la prima volta nei confronti dello schiavista che voleva comprare il giovane drago, che accendi contemporaneamente tutti i fornelli in cucina e gli accendini che trovi in giro per casa. Tralasciando i cavalieri Dothraki ignifughi, speri contemporaneamente che non muoiano né Bronn né Drogon, in un tripudio di sensazioni che culmina con Jamie che va a picco per salvarsi dal letale alito di fuoco vicino alla riva di quello che sembra un fiume (o un lago?) ma che a quanto pare è più profondo della fossa delle Marianne.

Il regista dell’episodio, Matt Shakman, regala inquadrature aeree di Drogon e Danaerys contrapposte a Bronn che schiva i Dothraki per arrivare alla balestra gigante, in modo simile a quando Jon veniva ripreso in mezzo ai cadaveri nella Battaglia dei Bastardi, così che lo spettatore si ritrova nel fulcro dell’azione e rendendo l’idea della confusione e della devastazione portate su campo di battaglia dallo scontro. Menzioni a margine vanno a Re del Nord, che ha la fissa di portare le donne che gli piacciono nelle caverne (con la bruta Ygritte gli era andata bene, quindi non si sa mai che repetita iuvant, magari con l’aiuto del luccichio del Vetro di Drago …), e a Theon, che vince a mani basse il titolo di più “amato” dei Sette Regni, anche se sappiamo che la vera piaga è in realtà il subdolo Ditocorto.

Dopo questo primo assaggio non vediamo l’ora di assistere allo scontro tra draghi ed Estranei, anticipato – forse – dal trailer dell’episodio 7×05Eastwatch, di seguito assieme alla featurette sulla preparazione della battaglia e un video del dietro le quinte di The Spoils of War:

Jason Momoa
Mark Addy
Nikolaj Coster-Waldau
Michelle Fairley
Lena Headey
Emilia Clarke
Iain Glen
Aidan Gillen
Harry Lloyd
Kit Harington
Richard Madden
Alfie Allen
Isaac Hempstead-Wright
Jack Gleeson
Rory McCann
Peter Dinklage
Conleth Hill
James Cosmo
Charles Dance
Maisie Williams
Sophie Turner
Natalia Tena
Julian Glover
Joe Dempsie
Finn Jones
Sibel Kekilli
Joseph Mawle
Eugene Simon
Kristian Nairn
Dominic Carter
John Bradley
Art Parkinson
Ian Gelder
Brian Fortune
Lino Facioli
Ian Beattie
Mark Stanley
Josef Altin
Conan Stevens
Ian Whyte
Miltos Yerolemou
Francis Magee
Wilko Johnson
Amrita Acharia
Roxanne McKee
Susan Brown
Owen Teale
Jamie Sives
Dar Salim
Roger Allam
Ben Hawkey
Luke Barnes
Aimee Richardson
Callum Wharry
Peter Vaughan
David Bradley
Dermot Keaney
Joshua Mikel
Sean Bean
Elyes Gabel
Donald Sumpter
Ron Donachie
Esmé Bianco
Bronson Webb
John Standing
Rob Ostlere
Rania Zouari
Sarita Piotrowski
Rhodri Hosking
Lalor Roddy
Conor Delaney
Ian McElhinney
Gethin Anthony
Margaret John
Robert Sterne
Portelli Paul
Nikovich Sammut
Seamus Kelly
Emily Diamond
Emun Elliott
Jefferson Hall
Andrew Wilde
Kevin Keenan
Patrick Ryan
Susie Kelly
Kate Dickie
Ciaran Bermingham
Brendan McCormack
Alan Paris
Antonia Christopher
Amira Ghazalla
Niall Cusack
Stephen Don
Paddy Rocks
Barrington Cullen
Barry John O'Connor
David Michael Scott
Simon Lowe
Sahara Knite
Graham Charles
Jeffrey O'Brien
Dennis McKeever
Phil Dixon
Tristan Mercieca
Mark Lewis Jones
Mia Soteriou
Simon Stewart
Matthew Scurfield
Frank O'Sullivan
Tobias Winter
Clive Mantle
Colin Carnegie
Bryan McCaugherty
Kelly Long
Vinnie McCabe
Eros Vlahos
Steven Blount
Gerry O'Brien
Ryan McKenna
Jason Momoa
sam neill punto di non ritorno
Sci-Fi & Fantasy

Video | Sam Neill su Punto di Non Ritorno: “Film diverso da quello che girammo; infernali le 8 ore di trucco”

di Alessandro Gamma

Il protagonista del film di Paul W.S. Anderson del 1997 ha parlato della director's cut 'impossibile del fanta-horror e delle difficoltà patite sul set

Leggi
Emma Roberts in Paradise Hills (2019) film
Sci-Fi & Fantasy

Paradise Hills | Recensione del film con Emma Roberts e Milla Jovovich (Sitges 52)

di Sabrina Crivelli

La regista spagnola Alice Waddington esordisce con un fanta-thriller che affascina molto nella curatissima estetica, preoccupandosi pochissimo della sostanza della sceneggiatura

Leggi
the tomorrow war film 2020
Sci-Fi & Fantasy

The Tomorrow War: Chris Pratt soldato contro gli alieni nella prima immagine; la trama

di Redazione Il Cineocchio

Ci saranno Yvonne Strahovski e J.K. Simmons al fianco dell'attore nell'action sci-fi diretto da Chris McKay

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Video | Visita alla mostra ‘Lupus in fabula’ dedicata a Tony Wolf (Spazio WOW)

di Alessandro Gamma

Un viaggio tra le oltre 100 coloratissime - e dettagliatissime - illustrazioni dell'artista, alla (ri)scoperta del 'misterioso' e prolificissimo Antonio Lupatelli

Leggi
Cappella di Bethléem, dove i gargoyle sono Gremlins e Goldrake (5)
Sci-Fi & Fantasy

Il ‘non’ mistero della cappella di Bethléem, dove tra i gargoyle ci sono i Gremlins e Goldrake

di Redazione Il Cineocchio

Il curioso caso dell'edificio sacro situato nella regione della Loira Atlantica, in Francia, dove tra i pinnacoli fanno capolino anche insospettabili mostri della cultura pop cinematografica e televisiva

Leggi
Karl Urban in Dredd (2012) film
Sci-Fi & Fantasy

Rivisti Oggi | Dredd – Il Giudice dell’Apocalisse di Pete Travis (o Alex Garland?)

di Francesco Chello

Dopo 7 anni di 'oblio', il film con Karl Urban nei panni del poliziotto più severo e temuto di Mega-City One trova finalmente una distribuzione italiana

Leggi
l'orrore di dunwich h. p. lovecraft libro
Sci-Fi & Fantasy

Elijah Wood: “Faccio il film di L’orrore di Dunwich; penso a una trilogia su H. P. Lovecraft”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo Il colore venuto dallo spazio, il regista Richard Stanley potrebbe dirigere anche il nuovo ambizioso progetto

Leggi
color out of space film stanley
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Color Out of Space: Nicolas Cage vittima dell’ineffabile colore venuto dallo spazio

di Redazione Il Cineocchio

Richard Stanley torna in regia dopo una lunghissima assenza per adattare il noto racconto fanta-horror del 1927 di H. P. Lovecraft

Leggi
terminator destino oscuro linda hamilton film
Sci-Fi & Fantasy

Tim Miller sul ruolo di John Connor in Destino Oscuro: “Vi spiego quella decisione; due ottimi motivi”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla della controversa scena di apertura del sesto capitolo della saga di Terminator, raccontando quanto fosse necessaria per la trama e per Sarah

Leggi
tenet film nolan 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Tenet: spionaggio e viaggi nel tempo nel film di Christopher Nolan

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti del misteriosissimo progetto da 225 milioni di dollari ci sono John David Washington, Robert Pattinson, Michael Caine e Kenneth Branagh

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

La La Land | La recensione del film di Damien Chazelle

di Teresa Scarale

Emma Stone e Ryan Gosling sono i protagonisti di una struggente storia d'amore a tempo di jazz. E le stelle di Los Angeles stanno a guardare

Leggi
His Dark Materials queste oscure materie serie HBO 2019
Sci-Fi & Fantasy

Trailer preview per Queste Oscure Materie: James McAvoy alle prese coi daimon nella serie HBO

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Dafne Keen, Lin-Manuel Miranda e Ruth Wilson nell'adattamento TV della trilogia fantasy scritta da Philip Pullman

Leggi
roland emmerich independence rigenerazione set
Sci-Fi & Fantasy

Roland Emmerich: “Sbagliai a fare Independence Day: Rigenerazione; il no di Will Smith stravolse i piani”

di Redazione Il Cineocchio

A tre anni dall'uscita, il regista è tornato sul film, assumendosi parte delle colpe dell'insuccesso

Leggi
Linda Hamilton e Tim Miller in Terminator Destino Oscuro
Sci-Fi & Fantasy

Tim Miller su Terminator – Destino Oscuro: “Costretto a inserire la frase ‘I’ll be back’ nel film”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del sesto capitolo della saga ha raccontato della sua iniziale riluttanza ad usare la nota battuta e di come sia poi stata 'rielaborata' per provare a fare qualcosa di diverso

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Raised by Wolves: OK di HBO Max alla serie sci-fi di Ridley Scott; trama e cast

di Redazione Il Cineocchio

A 81 anni compiuti, il regista si cimenterà per la prima volta con un prodotto seriale televisivo

Leggi
Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Countdown

Countdown

14-11-2019

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa - UglyDolls

Pupazzi alla riscossa - UglyDolls

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE

Gli uomini d'oro

Gli uomini d'oro

07-11-2019

La belle époque

La belle époque

07-11-2019

Le ragazze di Wall Street - Business Is Business

Le ragazze di Wall Street - Business Is Business

07-11-2019

La famosa invasione degli orsi in Sicilia

La famosa invasione degli orsi in Sicilia

07-11-2019

Attraverso i miei occhi

Attraverso i miei occhi

07-11-2019

Motherless Brooklyn - I segreti di una città

Motherless Brooklyn - I segreti di una città

07-11-2019

Parasite

Parasite

07-11-2019

RECENSIONE

Una canzone per mio padre

Una canzone per mio padre

07-11-2019

Light of My Life

Light of My Life

07-11-2019

RECENSIONE

Deep - Un'avventura in fondo al mare

Deep - Un'avventura in fondo al mare

07-11-2019

Escher - Viaggio nell'Infinito

Escher - Viaggio nell'Infinito

05-11-2019

The Irishman

The Irishman

04-11-2019

RECENSIONE