Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Allo spazio WOW una mostra dedicata agli Alieni, tra fumetto, letteratura, cinema e TV

Allo spazio WOW una mostra dedicata agli Alieni, tra fumetto, letteratura, cinema e TV

14/05/2018 news di Redazione Il Cineocchio

Da 26 maggio al 30 settembre nel museo milanese di Viale Campania i visitatori partiranno alla volta dello spazio profondo, tra albi rari, tavole originali, manifesti, statue e ricostruzioni in 3D, alla scoperta di mondi lontani e dei loro abitanti, da Superman ad Alien

Siamo oggi lieti di annunciare oggi la nostra collaborazione in veste di media partner ufficiale con il WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano (viale Campania 12) per ALIENI in mostra, rassegna che verrà inaugurata il 26 maggio e proseguirà fino al 30 settembre 2018.

Umanoidi o mostruosi, alti e lattiginosi o piccoli e verdi, buoni o cattivi, gli alieni hanno sempre esercitato un enorme fascino sulla fantasia, che si è sbizzarrita a dar loro forme e caratteri più disparati, dalle illustrazioni dei primi romanzi di fantascienza di fine Ottocento, che li rappresentavano come angeli possenti, fino alle più recenti creazioni al computer per l’industria cinematografica, passando attraverso le innumerevoli forme con cui hanno catturato la fantasia dei lettori di fumetti e di romanzi. Albi rari, tavole originali, manifesti cinematografici, statue, ricostruzioni in 3D, maschere, gadget, libri d’epoca e filmati, immersi in un allestimento davvero unico e inedito, porteranno il lettore alla scoperta di mondi lontani e dei loro abitanti, da Superman ad Alien, passando per Rebo (protagonista del fumetto “Saturno contro la Terra”), Marvin (il pestifero marzianino vestito da romano che rende la vita impossibile a Daffy Duck), le magnifiche creature aliene di serie di successo come Flash Gordon, Star Trek, Star Wars fino ai televisivi Mork, Roger e Alf, senza dimenticare gli alieni cinematografici più importanti, dal mostruoso Alien (di cui in mostra si può ammirare una statua a grandezza naturale originale creata dal suo creatore Hans Ruedi Giger) al tenero ET, fino ai simpatici alieni Disney e i meravigliosi marzianini che hanno popolato centinaia di pagine di fumetti dagli anni Trenta a oggi.

La mostra

Tutto questo e molto altro verrà raccontato all’interno della mostra Alieni, un viaggio attraverso duemila anni di immaginario sugli extraterrestri, con tavole originali, ingrandimenti scenografici, video, manifesti cinematografici, gadget, memorabilia e tante sorprese. Ad aprire la visita è una sorta di prefazione storica che con ingrandimenti, estratti ed edizioni rare racconta i primi extraterrestri illustrati in letteratura, da “La storia vera” di Luciano di Samosata (II secolo dopo Cristo) a “La guerra dei mondi” di H. G. Wells (1897): si può così ammirare l’aspetto originale di uno dei primissimi alieni illustrati della storia, ma anche ascoltare dalla voce di Orson Welles la cronaca marziana che tenne incollati alla radio milioni di statunitensi esattamente ottant’anni fa, nel 1938. Si passa poi a un classico immortale della Nona Arte come “Saturno contro la Terra”: intorno alla statua del perfido saturniano Rebo (prestito del Museo del Fumetto di Lucca) si potranno ammirare i giornali d’epoca e le rarissime edizioni straniere degli anni Quaranta della celebre storia a fumetti disegnata da Giovanni Scolari e scritta da Federico Pedrocchi insieme a Cesare Zavattini, un vero e proprio classico che dal 1937 al 1946 ha letteralmente conquistato i ragazzi italiani con le sue ambientazioni fantascientifiche e i suoi saturniani abbigliati in modo davvero originale con una caratteristica cresta sulla testa. La serie fu così importante che restò nell’immaginario di molti autori di fumetti; Luciano Bottaro, di cui sono esposti disegni originali, nel 1960 utilizzò Rebo come avversario di Paperino in una serie di storie, ma anche il grande Magnus o Alfredo Castelli (in “Martin Mystère”) hanno reso omaggio più volte alla saga.

Non mancherà certo Superman: attorno alla sua statua saranno esposte varie versioni della sua nascita sul pianeta Krypton, episodio raccontato molte volte in ottant’anni di vita del personaggio: dal mitico Action Comics 1 del 1938 al capolavoro “All Star Superman” e al film “Man of Steel” degli anni Duemila, comprese le strisce che nel 1939 raccontarono sui quotidiani statunitensi la nascita del supereroe più famoso del mondo, pubblicate quasi in contemporanea nell’Italia fascista con il nome di Ciclone L’uomo D’acciaio.

Dopo aver immaginato per secoli abitanti alieni del nostro sistema solare, tra Lunari, Saturniani, Venusiani e ovviamente Marziani, a un certo punto si è cominciato a guardare a e immaginare “galassie lontane lontane”: “Star Trek” e “Star Wars” hanno fatto la storia con i loro extraterrestri più diversi e stravaganti (presenti in mostra riproduzioni, diorami, statue e maschere in lattice degli alieni più celebri delle due serie). Ma nell’invenzione di mondi alieni il fumetto la fa da padrone. In mostra al WOW Spazio Fumetto sarà possibile ammirare centinaia di albi originali provenienti da tutto il mondo, che mostrano come la fantasia dei fumettisti abbia saputo immaginare alieni buffi, alieni crudeli, alieni grandi e piccoli, umanoidi o assurdi. Tra i pezzi da collezione, tavole originali di Gallieno Ferri dal numero 600 di Zagor, in cui lo Spirito con la scure affronta i mortali Akkroniani; strisce dello scozzese Sydney Jordan per la sua serie Jeff Hawke, un must per gli amanti della fantascienza; una tavola dell’Eternauta, celebre saga argentina di Héctor German Oesterheld e Francisco Solano López in cui gli alieni cercano di spazzare via la razza umana con una nevicata mortale; le prime edizioni italiane di Flash Gordon, gli albi di Valerian e Laureline, serie francese da cui Luc Besson ha tratto un recente film, e i numeri di Eagle, giornale inglese degli anni Cinquanta su cui esordirono il pilota spaziale Dan Dare e il perfido alieno Mekon, pubblicati anche in Italia sul Giorno dei ragazzi. Da segnalare anche i bellissimi originali di Karel Thole, per anni autore delle copertine di Urania, pittore di mondi alieni incredibili.

Il percorso allestito nel WOW Spazio Fumetto procede poi per tappe con focus dedicati ai grandi capolavori del cinema che ci hanno raccontato gli alieni più diversi: La guerra dei mondi (1953), Il pianeta proibito (1956), Incontri ravvicinati del terzo tipo (1977), Independence Day (1996), Men in Black (1997), E.T. (1982) e soprattutto Alien (1979), la creatura mostruosa diventata stereotipo alieno per eccellenza nata dalla fantasia dell’artista svizzero Hans Ruedi Giger e dal genio visionario di Ridley Scott.

Alieni animati: i cartoni animati hanno raccontato alieni di ogni tipo, dal simpatico Marvin, l’alienino vestito da centurione romano che rende la vita impossibile a Daffy Duck a Goku di Dragon Ball, fino al tenero Stitch disneyano o al divertente Roger, protagonista della serie “American Dad” che fa da controcanto agli alieni schifosi Kang e Kodos che compaiono in alcune puntate dei Simpson. Senza dimenticare il tenero Alf, alieno mangiagatti protagonista dell’omonima serie televisiva, oppure lo strampalato Mork che viene da Ork, interpretato da un giovanissimo Robin Williams nell’amata serie “Mork e Mindy”. E ancora l’universo (è il caso di chiamarlo così) degli alieni Marvel, per esempio gli Skrull, i Kree, i Chitauri e soprattutto Thanos, antagonista del recentissimo kolossal Marvel Avengers: Infinity War (la nostra recensione).

Un focus particolare è dedicato ai “veri” avvistamenti di UFO ed extraterrestri, attraverso numeri della Domenica del Corriere che hanno presentato in copertina gli episodi più famosi (tra cui una bellissima copertina illustrata dal grande Walter Molino che mostra una donna aggredita da alcuni marzianini che vogliono rubarle un preziosissimo paio di calze di nylon), e anche grazie a una suggestiva installazione che ricrea l’autopsia di un alieno realizzata da Victor Togliani (illustratore, scultore e costumista per film come Nirvana di Gabriele Salvatores) in omaggio al mito dello “schianto di Roswell”. Ma non solo: diorami in Lego, oggetti da collezione, giocattoli, libri, memorabilia completano la carrellata attraverso cento anni di storia degli omini verdi (e dei loro compagni) sulla Terra. E ancora la possibilità di scattarsi una foto con il proprio alieno preferito grazie alle numerose statue e sagome sparse per il museo. Grazie alla collaborazione tra WOW Spazio Fumetto e Vigamus, il museo del videogioco di Roma, saranno esposti due capisaldi della storia del videogioco extraterrestre: un cabinato originale giapponese di Space Invaders, che esattamente quarant’anni fa ha cambiato il mondo delle sale giochi, e alcune rarissime cartucce per Atari del gioco di E.T., il più grande flop videoludico di sempre, tanto che migliaia di copie invendute del gioco erano state seppellite nel deserto del New Mexico e disseppellite solo di recente con un vero e proprio scavo archeologico. Il Vigamus è il primo museo italiano ad avere in collezione questi reperti, provenienti proprio dal ritrovamento.

Per il comunicato stampa integrale e per ogni altra informazione vi rimandiamo al sito ufficiale del WOW Spazio Fumetto. Inutile dire che noi saremo presenti all’inaugurazione per documentarvi di persona la mostra (con filmati e fotografie), quindi restate sintonizzati!

Fonte: WOW

Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Apocalittici e doppi: il lascito di Philip K. Dick

di William Maga

Nei racconti dello scrittore scomparso nel 1982 l'uomo vive in un presente già devastato dal futuro. Dai replicanti di Blade Runner ai ricordi di Atto di forza: nessun eroe, solo 'duplicati'

Leggi
sam neill punto di non ritorno
Sci-Fi & Fantasy

Video | Sam Neill su Punto di Non Ritorno: “Film diverso da quello che girammo; infernali le 8 ore di trucco”

di Alessandro Gamma

Il protagonista del film di Paul W.S. Anderson del 1997 ha parlato della director's cut 'impossibile del fanta-horror e delle difficoltà patite sul set

Leggi
Emma Roberts in Paradise Hills (2019) film
Sci-Fi & Fantasy

Paradise Hills | Recensione del film con Emma Roberts e Milla Jovovich (Sitges 52)

di Sabrina Crivelli

La regista spagnola Alice Waddington esordisce con un fanta-thriller che affascina molto nella curatissima estetica, preoccupandosi pochissimo della sostanza della sceneggiatura

Leggi
the tomorrow war film 2020
Sci-Fi & Fantasy

The Tomorrow War: Chris Pratt soldato contro gli alieni nella prima immagine; la trama

di Redazione Il Cineocchio

Ci saranno Yvonne Strahovski e J.K. Simmons al fianco dell'attore nell'action sci-fi diretto da Chris McKay

Leggi
tony wolf spazio wow milano
Sci-Fi & Fantasy

Video | Visita alla mostra ‘Lupus in fabula’ dedicata a Tony Wolf (Spazio WOW)

di Alessandro Gamma

Un viaggio tra le oltre 100 coloratissime - e dettagliatissime - illustrazioni dell'artista, alla (ri)scoperta del 'misterioso' e prolificissimo Antonio Lupatelli

Leggi
Cappella di Bethléem, dove i gargoyle sono Gremlins e Goldrake (5)
Sci-Fi & Fantasy

Il ‘non’ mistero della cappella di Bethléem, dove tra i gargoyle ci sono i Gremlins e Goldrake

di Redazione Il Cineocchio

Il curioso caso dell'edificio sacro situato nella regione della Loira Atlantica, in Francia, dove tra i pinnacoli fanno capolino anche insospettabili mostri della cultura pop cinematografica e televisiva

Leggi
Karl Urban in Dredd (2012) film
Sci-Fi & Fantasy

Rivisti Oggi | Dredd – Il Giudice dell’Apocalisse di Pete Travis (o Alex Garland?)

di Francesco Chello

Dopo 7 anni di 'oblio', il film con Karl Urban nei panni del poliziotto più severo e temuto di Mega-City One trova finalmente una distribuzione italiana

Leggi
l'orrore di dunwich h. p. lovecraft libro
Sci-Fi & Fantasy

Elijah Wood: “Faccio il film di L’orrore di Dunwich; penso a una trilogia su H. P. Lovecraft”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo Il colore venuto dallo spazio, il regista Richard Stanley potrebbe dirigere anche il nuovo ambizioso progetto

Leggi
color out of space film stanley
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Color Out of Space: Nicolas Cage vittima dell’ineffabile colore venuto dallo spazio

di Redazione Il Cineocchio

Richard Stanley torna in regia dopo una lunghissima assenza per adattare il noto racconto fanta-horror del 1927 di H. P. Lovecraft

Leggi
terminator destino oscuro linda hamilton film
Sci-Fi & Fantasy

Tim Miller sul ruolo di John Connor in Destino Oscuro: “Vi spiego quella decisione; due ottimi motivi”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla della controversa scena di apertura del sesto capitolo della saga di Terminator, raccontando quanto fosse necessaria per la trama e per Sarah

Leggi
tenet film nolan 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Tenet: spionaggio e viaggi nel tempo nel film di Christopher Nolan

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti del misteriosissimo progetto da 225 milioni di dollari ci sono John David Washington, Robert Pattinson, Michael Caine e Kenneth Branagh

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

La La Land | La recensione del film di Damien Chazelle

di Teresa Scarale

Emma Stone e Ryan Gosling sono i protagonisti di una struggente storia d'amore a tempo di jazz. E le stelle di Los Angeles stanno a guardare

Leggi
His Dark Materials queste oscure materie serie HBO 2019
Sci-Fi & Fantasy

Trailer preview per Queste Oscure Materie: James McAvoy alle prese coi daimon nella serie HBO

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Dafne Keen, Lin-Manuel Miranda e Ruth Wilson nell'adattamento TV della trilogia fantasy scritta da Philip Pullman

Leggi
roland emmerich independence rigenerazione set
Sci-Fi & Fantasy

Roland Emmerich: “Sbagliai a fare Independence Day: Rigenerazione; il no di Will Smith stravolse i piani”

di Redazione Il Cineocchio

A tre anni dall'uscita, il regista è tornato sul film, assumendosi parte delle colpe dell'insuccesso

Leggi
Linda Hamilton e Tim Miller in Terminator Destino Oscuro
Sci-Fi & Fantasy

Tim Miller su Terminator – Destino Oscuro: “Costretto a inserire la frase ‘I’ll be back’ nel film”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del sesto capitolo della saga ha raccontato della sua iniziale riluttanza ad usare la nota battuta e di come sia poi stata 'rielaborata' per provare a fare qualcosa di diverso

Leggi
Depeche Mode: Spirits in the Forest

Depeche Mode: Spirits in the Forest

21-11-2019

Aspromonte - La terra degli ultimi

Aspromonte - La terra degli ultimi

21-11-2019

Countdown

Countdown

21-11-2019

RECENSIONE

Cetto c'è, senzadubbiamente

Cetto c'è, senzadubbiamente

21-11-2019

The Lodge

The Lodge

21-11-2019

RECENSIONE

Light of My Life

Light of My Life

21-11-2019

RECENSIONE

L'ufficiale e la spia

L'ufficiale e la spia

21-11-2019

RECENSIONE

Citizen Rosi

Citizen Rosi

18-11-2019

The Report

The Report

18-11-2019

Come se non ci fosse un domani

Come se non ci fosse un domani

14-11-2019

Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa

Pupazzi alla riscossa

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE

Gli uomini d'oro

Gli uomini d'oro

07-11-2019

La belle époque

La belle époque

07-11-2019

Le ragazze di Wall Street - Business Is Business

Le ragazze di Wall Street - Business Is Business

07-11-2019

La famosa invasione degli orsi in Sicilia

La famosa invasione degli orsi in Sicilia

07-11-2019

Attraverso i miei occhi

Attraverso i miei occhi

07-11-2019

Motherless Brooklyn - I segreti di una città

Motherless Brooklyn - I segreti di una città

07-11-2019

RECENSIONE

Parasite

Parasite

07-11-2019

RECENSIONE

Una canzone per mio padre

Una canzone per mio padre

07-11-2019

Deep - Un'avventura in fondo al mare

Deep - Un'avventura in fondo al mare

07-11-2019