Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Carlos Huante: “Vi svelo la trama originaria di Prometheus 2, poi stravolta in Alien: Covenant”

Titolo originale: Alien: Covenant, uscita: 09-05-2017. Budget: $97,000,000. Regista: Ridley Scott.

Carlos Huante: “Vi svelo la trama originaria di Prometheus 2, poi stravolta in Alien: Covenant”

26/02/2019 news di Redazione Il Cineocchio

Il creature designer ha parlato nel dettaglio della prima sceneggiatura del sequel del film del 2012 - conosciuto anche come Paradise Lost - e delle grandi differenze rispetto al lungometraggio di Ridley Scott arrivato nei cinema nel 2017

Noomi Rapace e Michael Fassbender in Prometheus (2012)

Con Prometheus (la recensione) l’esperto Ridley Scott ha cercato ambiziosamente di alzare il tiro per la sua trilogia prequel per alla saga fanta-horror di Alien, estendendo quell’incredibile mondo ben oltre gli Xenomorfi, che erano stati fino al 1997 protagonisti assoluti del franchise (assieme naturalmente a Sigourney Weaver). Eppure, con Alien: Covenant del 2017 (la recensione), il regista 81enne ha scelto di ritornare un po’ sui suoi passi, decidendo di dar retta ai fan scontenti e riavvicinandosi al ‘canone’. Nell’operazione, il personaggio principale del film del 2012, Elizabeth Shaw (interpretata da Noomi Rapace), è stato condannato a una indecorosa morte fuori campo in Covenant, scatenando – naturalmente – un’altra ondata di critiche online.

Come i più attenti sapranno già, inizialmente la protagonista avrebbe dovuto avere un ruolo molto più importante in Alien: Covenant e, nel corso di una nuova intervista, il creature designer e concept artist Carlos Huante ha rivelato parecchi dettagli su quei piani originari:

ingegneri prometheus filmNella prima versione di ciò che era allora intitolato Paradise Lost / Prometheus 2, Elizabeth Shaw era viva. La trovavano e lei si era nascosta da David [Michael Fassbender] per tutto il tempo e lei li aiutava a fuggire. Dissi a Ridley Scott che mia moglie e mia suocera – che sono loro stessi dei personaggi forti -, avevano amato il personaggio di Shaw e l’attrice più di ogni altro personaggio del film e che loro due non erano grandi amanti della fantascienza, ma che Prometheus gli era piaciuto grazie a Noomi Rapace. Penso che si stata una decisione dello studio quella di non farla ritornare. Che peccato.

L’artista ha quindi proseguito:

Così, nella prima versione di Alien: Covenant, intitolata Paradise Lost, Elizabeth si nascondeva da David nelle catacombe al di sotto della città e la storia raccontava che durante il suo viaggio verso il suo mondo natale si era sentita sola e c’era David che vagava fuori dall’astronave, ma lei non voleva averci nulla a che fare. Tuttavia, lei doveva ancora parlargli. Alla fine, Elizabeth finiva per trasportare il suo corpo all’interno e ricollegarlo, coi due che diventavano amici durante il viaggio. David finiva per provare affetto per lei, un sentimento di amicizia. Così, finiscono per andare in città ed era in quel momento che David l’avrebbe guardata e raccontato quella storia del ‘Ti fidi di me, ci credi che ti voglio bene e tutto ciò che farò da questo punto in poi è per te e faccio tutto questo per proteggerti …” con lei che lo guarda e gli risponde: “Ok, sì, ti credo”. Quindi David si girava e uccideva tutti gli Ingegneri del pianeta. Era il suo modo contorto di attuare la vendetta per conto di lei, uccidendo il pianeta. Allora lei pensa ‘Ehi, avrei voluto parlare con questi tizi’, ma ormai era troppo tardi, l’intero pianeta era inquinato e tutti stavano morendo.

Altre clamorose differenze tra le prime bozze di sceneggiatura e il draft finale arrivato al cinema? Ebbene, Alien: Covenant si sarebbe concluso con una grande battaglia tra Xenomorfi e Neomorfi. Carlos Huante ha infatti svelato:

La prima versione dello Xenomorfo sarebbe comparsa alla fine del film e i Neomorfi e lo Xenomorfo avrebbero combattuto. Era stato previsto uno scontro tra mostri alla fine, mentre stavano inseguendo l’equipaggio intento a raggiungere la nave spaziale. Così, mentre stavano correndo verso un’altra astronave, sarebbero stati inseguiti dai Neomorfi e poi questo Xenomorfo sarebbe sbucato fuori, avrebbero lottato e ucciso queste altre creature, perché lui le odiava … odiava ogni cosa. L’idea per lo Xenomorfo pensato all’epoca di Prometheus era che si sarebbe trattato di una creazione degli Ingegneri, creata per spazzare via la vita di un pianeta e poi cancellarsi essa stessa, perché aveva una tale ostilità nei confronti di qualsiasi cosa vivesse, anche sa stessa, tale da spazzar via un pianeta intero e poi distruggersi e non lascerà nulla. Naturalmente, tutto sembra essere cambiato molto con Alien: Covenant. 

Come sappiamo, nella versione arrivata nei cinema è David a creare il primo esemplare di Xenomorfo.

Di seguito il trailer originale di Alien: Covenant:

Fonte: HNE

Michael Fassbender
Danny McBride
Billy Crudup
Katherine Waterston
Jussie Smollett
Demián Bichir
Carmen Ejogo
Amy Seimetz
Callie Hernandez
Alexander England
gollum ritorno del re monte fato
Sci-Fi & Fantasy

Peter Jackson su Il Signore degli Anelli: “Girai un finale alternativo, più ambiguo ma poco tolkieniano”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista neozelandese rivela che, inizialmente, era stato approvato un diverso svolgimento per lo scontro tra Frodo e Gollum sul Monte Fato

Leggi
Samurai & Shogun (Rick and Morty) cortometraggio
Sci-Fi & Fantasy

Cortometraggio | Samurai & Shogun è l’anime di Rick and Morty che omaggia Lone Wolf and Cub

di Redazione Il Cineocchio

C'è il giapponese Kaichi Sato alla regia di questo mini film che fa da intermezzo alla stagione 4 dell'irriverente serie animata

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Lettera al Re | La recensione della serie fantasy che adatta Tonke Dragt (su Netflix)

di William Maga

Amir Wilson e Ruby Ashbourne Serkis sono i giovani protagonisti della trasposizione del romanzo del 1962, un coming-of-age classico ma ben confezionato

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | Robot Jox di Stuart Gordon: l’action del 1989 che ha anticipato Pacific Rim

di Redazione Il Cineocchio

Riscopriamo la funambolica storia dietro al film fanta-apocalittico scritto dall'autore sci-fi Joe Haldeman, precursore in qualche modo dei film occidentali coi robottoni pilotati dagli umani

Leggi
2013 - La fortezza (1992) lambert
Sci-Fi & Fantasy

Recensione Story | 2013 – La Fortezza di Stuart Gordon

di Francesco Chello

Nel 1992, Christopher Lambert e Kurtwood Smith era i protagonisti di un piccolo cult della fantascienza distopica, uno dei titoli del regista mai menzionati abbastanza

Leggi