Home » Cinema » Horror & Thriller » Daniel Myrick su The Blair Witch Project: “Idee per un universo cinematografico; è tutto già scritto”

Daniel Myrick su The Blair Witch Project: “Idee per un universo cinematografico; è tutto già scritto”

15/01/2020 news di Redazione Il Cineocchio

Il co-regista del fenomeno horror del 1999 ha parlato del possibile futuro della saga, anticipando alcuni dettagli

Con la sua uscita nel lontano 1999, The Blair Witch Project – Il mistero della strega di Blair non solo ha sconvolto il mondo del cinema horror, ma ha anche generato un suo tentacolare universo multimediale, comprensivo di due sequel cinematografici ufficiali, nel 2000 e nel 2016, ma anche libri e videogiochi, utili ai fan per approfondire il mito della strega di Burkittsville (il nostro dossier).

Ma quali sorprese riserva il futuro del franchise horror ora?

Blair Witch di Adam Wingard non è stato esattamente un grande successo al botteghino, ma i due registi del film originale non hanno mai perso la speranza di riportare adeguatamente in vita la loro creatura. Curiosamente infatti, Daniel Myrick e Eduardo Sanchez non hanno partecipato molto attivamente ai successivi progetti, nonostante avessero molte idee.

blair witch project filmNel corso di un recente podcast, proprio Daniel Myrick ha rivelato:

[La Lionsgate] non si è mostrata molto interessata al nostro contributo, il che è ironico. Ma qualora fossero di nuovo pronti a un film, noi siamo nei paraggi – se lo volessero e ci chiedessero di partecipare.

Daniel Myrick ha poi osservato:

Eduardo ed io abbiamo scritto una sceneggiatura del sequel … [è] ancora sullo scaffale di Lionsgate. Abbiamo insinuato che [la mitologia di The Blair Witch Project] possa precedere la storia di Elly Kedward. Abbiamo parlato di questa ipotesi, sia io che Ed, per anni. Abbiamo creato un universo – un universo di Blair Witch – che, in base a come lo abbiamo progettato, deve essere esplorato. In quanto persona creativa, adoro l’idea di avere questo film indipendente incentrato su Rustin Parr o un film originale che assomigli a The Witch di Robert Eggers – sapete, un horror d’epoca. E non deve aver scritto apertamente “Blair Witch” sulla locandina, ma il pubblico capirebbe che fa parte dello stesso universo. C’è molto materiale da ricavare da ciò che abbiamo creato e ciò che è già stato scritto. E tutto ciò che uno deve fare è sottintendere che faccia parte dell’universo di The Blair Witch. I fan lo capiranno. Questo è stato il nostro progetto per la Lionsgate sin dal primo giorno – hai tutti i tasselli pronti per essere realizzati … facciamolo in modo fantastico! I tempi sono maturi. E penso che possa ancora partire.

Daniel Myrick ha infine aggiunto:

Quanto sarebbe bello rendere il film su Rustin Parr come un noir in bianco e nero … Potresti girare un film storico sulla vicenda di Elly Kedward. Potresti avere quattro o cinque di questi film che fanno tutti parte del ‘canone’ di TheBlair Witch, ma che siano al contempo opere indipendenti – con uno stile e un aspetto autonomi. Penso che sarebbero molto popolari.

Un entusiasmo lodevole, ma siamo sicuri che ci sia un pubblico davvero interessato a vederli? O forse il suo è solo un velato invito a Netflix, Amazon o Hulu a occuparsene, magari con un’antologia per lo streaming?

In attesa di novità, di seguito trovate il trailer internazionale di The Blair Witch Project – Il mistero della strega di Blair:

Fonte: TFTB