Home » Cinema » Horror & Thriller » Intervista esclusiva | Daniele Misischia su The End? L’Inferno fuori: “Il cinema di genere italiano va aiutato, basta critiche a priori”

Titolo originale: In un giorno la fine, uscita: 14-08-2018. Regista: Daniele Misischia.

Intervista esclusiva | Daniele Misischia su The End? L’Inferno fuori: “Il cinema di genere italiano va aiutato, basta critiche a priori”

19/04/2018 di Alessandro Gamma

Abbiamo incontrato il regista romano - giunto al BIFFF di Bruxelles con Claudio Camilli e Cristiano Ciccotti - per parlare del suo zombie movie, della sue influenze, di Netflix e di haters

Al recente BIFFF di Bruxelles abbiamo non soltanto avuto modo di vedere il suo primo lungometraggio, lo zombie movie The End? L’Inferno fuoriIn un Giorno la Fine (la nostra recensione), ma abbiamo potuto anche incontrare faccia a faccia il regista Daniele Misischia – affiancato da uno dei protagonisti, Claudio Camilli, e dallo sceneggiatore Cristiano Ciccotti -, per parlare della lavorazione e delle difficoltà di girare un film del genere in Italia.

Partiamo dalla sceneggiatura. Quanto è cambiato il film dalle prime stesure al risultato finale che vediamo sullo schermo?

D. M. Non tantissimo in realtà, perchè con Cristiano abbiamo preparato una scaletta che poi lui ha trasformato in sceneggiatura, ma sostanzialmente, pur facendo piccoli ritocchi e seguendo anche alcune indicazioni dei Manetti Bros., non è stata stravolta l’idea originaria che ci era venuta nel 2011. In sostanza avevo pensato a come sarebbe stata l’Apocalisse affrontata dal punto di vista di un poveraccio intrappolato dentro un ascensore e parlando con Cristiano ci siamo resi conto che il modo più efficace – ed economico – di farlo sarebbe stato un film di zombi. Posso però dirti che inizialmente avevo pensato a un finale diverso da quello che abbiamo poi inserito, che omaggiava palesemente un noto film di George A. Romero.

Cr. Ci. Si è trattato di una sfida, ovvero raccontare una storia circoscritta in uno spazio chiuso, un po’ come aveva fatto Buried – Sepolto qualche anno fa.

Visto che hai toccato il punto, sappiamo che esistono già pellicole non soltanto ambientate in una sola angusta location, vedi In Linea con l’Assassino, ma addirittura dentro un ascensore, come ad esempio L’ascensore di Dick Maas e Devil di John Erick Dowdle. Avete ‘studiato’ in qualche modo queste pellicole?

D. M. Si, diciamo che Buried e In Linea con l’Assassino sono stati i due film che più ci hanno ispirato, ma ho guardato molto anche al cinema di suspense e di Alfred Hitchcok. Per quanto riguarda invece opere ambientate interamente dentro un ascensore, credo che prima di cominciare le riprese di The End? L’Inferno fuori / In un Giorno la Fine avessi visto solamente Devil.

Cr. Ci. In seguito abbiamo scoperto che c’è anche un altro film con la stessa ‘location’, intitolato Event 15 [diretto da Matthew Thompson], ma dai toni completamente diversi.

Girando in uno spazio così chiuso, hai trovato difficoltà nelle riprese?

D. M. In realtà no, perchè arrivando da esperienze low budget ho imparato presto ad arrabattarmi, adattandomi di volta in volta alle situazioni più complicate.

Dentro In un Giorno la Fine non manca certo l’ironia, di dialoghi e di situazioni. Come mai non avete scelto la strada dell’horror duro e puro?

D. M. Sicuramente in un film come questo l’ironia si inserisce quasi da sola … E’ quasi inconscio infatti inserire elementi che facciano ridere in un lungometraggio con un solo attore in una sola location e che quindi potrebbe diventare opprimente dopo i primi 20′. Credo quindi che sia tutto voluto, ma non volevamo certo fare un film che facesse soltanto ridere. Certo, se racconti a qualcuno la sinossi, la prima cosa a cui quello pensa probabilmente è una situazione alla Fantozzi, quindi di base, si, è una commedia! [ridono]

Come spesso succede in questo sottogenere, nessuno durante il film pensa o pronuncia la parola ‘zombi’. Come mai anche voi vi siete attenuti a questa tacita regola?

D. M. E’ una domanda che ci siamo fatti, ma a cui in realtà non vogliamo dare una risposta. Diamo semplicemente per scontato che nell’universo cinematografico di questi film non esista il cinema di zombi o di infetti, né tanto meno George A. Romero o Danny Boyle. Inoltre, volendo raccontare un situazione realistica, abbiamo optato per un protagonista [Alessandro Roja] che fino all’ultimo non riesca ad accettare che si trovi davanti a degli zombi.

Avete avuto sempre in mente gli infetti/zombi come soggetti al centro della vicenda, oppure avete valutato anche altre opzioni?

D. M. Abbiamo ritenuto che fosse più semplice raccontare una situazione di caos estremo attraverso lo zombie movie. Tenendo sempre conto anche del budget a disposizione naturalmente.

Visto che non si tratta esattamente di zombi, avete anche attinto in qualche modo dalla realtà, pensando magari a un ‘incidente’ che si potrebbe effettivamente verificare per rendere The End? L’Inferno fuoriIn un Giorno la Fine più ‘credibile’?

D. M. Al giorno d’oggi, la paura delle armi chimiche è sempre presente e sempre angosciante. Non ci siamo messi però lì a pensarci … La paura del virus che potrebbe distruggere la civiltà è inconscia, ma tangibile e fa paura. Parlando per metafore, gli infetti rappresentano un po’ quello che ormai siamo diventati nella società moderna, un posto in cui purtroppo il senso di umanità sta pian piano scemando, in cui ci si muove sempre di fretta – da qui anche l’ipercinecità di chi viene colpito dal virus …

Daniele, dimmi qualcosa sul tuo cameo!

D. M. Molto semplice, eravamo a corto di comparse e la sceneggiatura indicava soltanto ‘uomo corpulento nel corridoio’. Così ho deciso di farlo io, per risparmiare tempo e denaro che non avevamo e perchè come descrizione calzava benissimo! [ride]

Passando agli aspetti meno artistici del film, che risultati sperate di ottenere dall’uscita in sala, considerata la situazione del cinema di genere italiano attuale e lo sforzo produttivo alle spalle (Rai Cinema)?

D. M. Sulle mie aspettative non so cosa risponderti … Dipenderà molto da come The End? L’Inferno fuori / In un Giorno la Fine verrà pubblicizzato e spinto. Voglio sottolineare però che prima di tutto c’è da cambiare una mentalità diffusa in Italia, ovvero lo snobismo verso il cinema di genere italiano. L’italiano va a vedere gli Avengers o IT, però magari i film horror, d’azione o noir girati dalle nostre parti li disdegna perchè non pensa siano all’altezza oppure che i nostri registi non siano in grado di girare prodotti altrettanto validi. Ed è una mentalità sbagliata, perchè finchè non cambierà questo modo di pensare sarà inutile lamentarsi che vengano prodotti sempre lo stesso genere di film, quando nel momento in cui un altro prodotto arriva nei cinema – diverso e coraggioso, sia pure con le sue imperfezioni – non viene minimamente preso in considerazione. E’ un cane che si morde la coda. Ovvio che ci siano delle distinzioni, non è che tutti i film italiani di genere che escono possano essere come Lo Chiamavano Jeeg Robot – che comunque ha funzionato in gran parte grazie al passaparola -, ma pur anche se più piccoli e semplici potrebbero funzionare ugualmente, quindi è inutile disprezzarli a priori.

Cr. Ci. Penso che il nostro cinema di genere vada supportato a priori, affinchè i produttori comprendano che esiste dell’interesse dietro a queste produzioni. 

Cl. Ca. La cosa ancora più triste poi, è che spesso un film viene smontato e attaccato ancora prima che effettivamente esca in sala, specie sui Social.

Un vostro pensiero su Netflix (e sulle altre piattaforme di streaming). Lo vedete come una risorsa o come una sconfitta?

D. M. La verità sta nel mezzo. Sicuramente Netflix è una possibilità per tutti quei film che non hanno l’opportunità di uscire al cinema, ma è anche vero che – se non pianificato già a monte prima delle riprese – il lavoro del regista, del cast e della troupe viene in gran parte vanificato quando il film viene fruito su PC o tablet.

Concludiamo con il vostro motto ‘In the dustice‘. Cosa significa?

D. M. e Cr. Ci. Non ha un significato specifico. E’ più che altro un nostro modo di dire, uno stile di vita … Stare sempre sul pezzo, capire sempre la situazione in cui ci si trova. E’ anche il nome della casa di produzione che apriremo quando avremo abbastanza soldi! [ridono]

Di seguito il trailer ufficiale di The End? L’Inferno fuori / In un Giorno la Fine, che arriverà nei cinema nel corso dell’estate:

Euridice Axén
Claudio Camilli
Benedetta Cimatti
Bianca Friscelli
Alessandro Roja
Carolina Crescentini
Roberto Scotto Pagliara
Marco Manetti
Daniele Nisi
Horror & Thriller

Recensione story | Cannibal Love – Mangiata Viva di Claire Denis

di Sabrina Crivelli

Ripercorriamo lo scioccante film del 2001 della regista francese con protagonista Vincent Gallo, in cui sesso e cannibalismo si compenetrano indissolubilmente

Leggi
Vincent Price il grande inquisitore
Horror & Thriller

John Hillcoat: “Dirigo il remake di Il Grande Inquisitore, Nicolas W. Refn produce”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo quattro anni di silenzio, riparte di slancio il progetto che porterà al cinema un nuovo adattamento del controverso romanzo di Ronald Bassett già trasposto da Michael Reeves nel 1968

Leggi
brightburn l'angelo del male film
Horror & Thriller

13 cose da sapere su L’Angelo del Male – Brightburn di David Yarovesky

di Redazione Il Cineocchio

Curiosità e aneddoti sulla lavorazione dell'horror coi supereroi prodotto da James Gunn e interpretato da Elizabeth Banks

Leggi
L'Angelo del Male - Brightburn film
Horror & Thriller

L’Angelo del Male – Brightburn | La recensione del mash-up tra horror e cinecomic

di Sabrina Crivelli

Ci sono David Yarovesky alla regia e James Gunn in produzione dietro al film che mescola splatter e superpoteri pescando a piene mani da Il presagio e da Superman, ma il risultato soddisfa meno di quanto si vorrebbe

Leggi
climax Gaspar Noé film
Horror & Thriller

Poster e trailer italiani per Climax, thriller ‘in acido’ di Gaspar Noé

di Redazione Il Cineocchio

A un anno dalla presentazione in anteprima al Festival di Cannes, l'ultima fatica del controverso regista franco-argentino con Sofia Boutella arriva finalmente nei nostri cinema

Leggi
Désirée Giorgetti Sky Sharks (2)
Horror & Thriller

Intervista esclusiva | Désirée Giorgetti ci parla di Sky Sharks

di Alessandro Gamma

L'attrice italiana ci racconta la sua esperienza sul set del folle fanta-horror diretto da Mark Fehs, in cui ci sono anche Tony Todd, Cary-Hiroyuki Tagawa e Robert LaSardo

Leggi
nancy drew serie the cw Kennedy McMann
Horror & Thriller

Trailer per Nancy Drew, serie che rilancia in TV le indagini soprannaturali della giovane detective

di Redazione Il Cineocchio

Ha il volto dell'esordiente Kennedy McMann la protagonista delle nuove storie del personaggio creato dalla scrittrice Mildred Augustine Wirt Benson

Leggi
brightburn film 2019
Horror & Thriller

UPDATE | L’Angelo del Male – Brightburn censurato in Italia: le 2 scene tagliate

di Redazione Il Cineocchio

Nell'horror coi superpoteri prodotto da James Gunn e diretto da David Yarovesky manca circa 1 minuto di momenti splatter

Leggi
Wrong Turn 6 Last Resort (2014)
Horror & Thriller

Wrong Turn 7: trama ufficiale e protagonista del nuovo sequel

di Redazione Il Cineocchio

Dopo 5 anni di pausa, la saga slasher riparte sotto la guida del regista Mike P. Nelson

Leggi
billy saw film
Horror & Thriller

Saw: data di uscita per lo spin-off; soggetto di Chris Rock, regia di Darren Lynn Bousman

di Redazione Il Cineocchio

La Lionsgate riapre a sorpresa i giochi, coinvolgendo nel progetto anche il 'papà' della fortunata saga horror James Wan

Leggi
john carpenter masters of horror
Horror & Thriller

John Carpenter: “Hollywood produce solo horror dall’incasso sicuro; ho chiuso coi film a basso budget”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista 71enne, fermo dal 2010, ha parlato di come è cambiata l'industria e di cosa lo convincerebbe a tornare dietro alla telecamera

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per Welcome Home, thriller morboso con Emily Ratajkowski e Riccardo Scamarcio

di Redazione Il Cineocchio

Dopo sette anni di silenzio, George Ratliff torna in regia per raccontare un sexy e pericoloso triangolo amoroso in cui è coinvolto anche Aaron Paul

Leggi
Priscilla Quintana e Erika Prevost in Polaroid (2019)
Horror & Thriller

Polaroid | La recensione dell’horror di Lars Klevberg

di Sabrina Crivelli

Il film con Mitch Pileggi e Grace Zabriskie viene ripescato dall'oblio dopo due anni di incertezze distributive, rivelandosi un semplice prodotto adolescenziale derivativo in cui cliché e PG-13 la fanno da padrone

Leggi
do not reply film 2019
Horror & Thriller

Trailer per Do Not Reply: Jackson Rathbone è un maniaco che ama la Realtà Virtuale

di Redazione Il Cineocchio

L'attore di Twilight è un pericoloso rapitore fuori di testa nell'horror di debutto di Daniel e Walter Woltosz

Leggi
Clownado film 2018
Horror & Thriller

Trailer finale per Clownado: si scatena una tempesta di pagliacci killer

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Todd Sheets torna sulle scene con un film splatter dal budget irrisorio che guarda a Lucio Fulci e agli horror old school ricchi di effetti gore artigianali

Leggi
Takara - La Notte che ho nuotato

Takara - La Notte che ho nuotato

23-05-2019

Polaroid

Polaroid

23-05-2019

RECENSIONE

Aladdin

Aladdin

22-05-2019

Alive in France

Alive in France

19-05-2019

Dolor y gloria

Dolor y gloria

17-05-2019

Mò vi mento - Lira di Achille

Mò vi mento - Lira di Achille

16-05-2019

Bangla

Bangla

16-05-2019

Unfriended: Dark Web

Unfriended: Dark Web

16-05-2019

RECENSIONE

Quando eravamo fratelli

Quando eravamo fratelli

16-05-2019

John Wick 3 – Parabellum

John Wick 3 – Parabellum

16-05-2019

RECENSIONE

Attenti a quelle due

Attenti a quelle due

16-05-2019

5 centimetri al secondo

5 centimetri al secondo

13-05-2019

RECENSIONE