Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione] Ballad in Blood di Ruggero Deodato

5/10 su 13 voti. Titolo originale: Ballad in Blood, uscita: 18-09-2016. Regista: Ruggero Deodato.

[recensione] Ballad in Blood di Ruggero Deodato

24/03/2017 recensione film di Sabrina Crivelli

Il regista dà vita a un libera e singolare rielaborazione del caso di Meredith Kercher in un film in cui delinea un variopinto e debosciato sottobosco giovanile

Per anni uno dei maestri assoluti del cinema di genere italiano, Ruggero Deodato, ha latitato dal mondo delle produzioni cinematografiche dal 1993, anno di uscita del thriller Vortice Mortale. Regista instancabile, ha continuato a lavorare per il piccolo schermo a diverse serie e film televisivi e ha partecipato all’antologia horror del 2013 The Profane Exhibit con il segmento “Bridge”. Tuttavia in molti, tutti coloro che hanno amato i suoi Ultimo mondo cannibale (1977) e Cannibal Holocaust (1980), per più di due decadi hanno aspettato il suo ritorno all’opera su un lungometraggio destinato al grande schermo. All’attesa ha posto finalmente termine nel 2016 Ballad in Blood, film proiettato in diversi festival, tra cui quello di Torino e di Sitges.

Ballad in Blood PosterProgetto dalla assai lunga gestazione, di circa tre anni a quanto ci spiegò Deodato stesso durante un’intervista esclusiva la scorsa primavera, il film prende spunto da un terribile e noto fatto di cronaca, l’omicidio di Meredith Kercher, anche conosciuto come ‘il caso di Perugia.’ Vicenda dai contorni oscuri, una studentessa di origini britanniche, Meredith, in Italia all’interno del Progetto Erasmus nell’Università di Perugia, fu rinvenuta esanime, con la gola tagliata, nel suo letto, nella casa che condivideva con altri suoi coetanei. Fu accusato del delitto l’ivoriano Rudy Guede, inizialmente ritenuto coautore dell’assassinio insieme all’americana Amanda Knox e all’italiano Raffaele Sollecito, in secondo tempo gli altri due furono scagionati. Non fu però  accertata la loro estraneità, bensì furono dichiarati innocenti grazie ad alcune perizie che escludevano la certezza della loro presenza sulla scena; invero l’iter processuale fu costellato di incertezze ed errori, forse vero fattore determinante dell’annullamento delle condanne dei due suddetti alla Suprema Corte di Cassazione nel 2015, ovvero a 7 anni dalla morte della giovane inglese.

Ballad in Blood 2Liberamente ispirato dalle vicende occurse nella cittadina italiana, Ballad in Blood tuttavia si discosta ampiamente da come sono stati riportati i fatti ufficialmente, dacché a detta del regista stesso “lì li hanno assolti tutti”; al contrario viene fornita dall’autore una interpretazione personale, soprattutto nel finale che non solo si discosta nettamente, ma indulge molto più nel sanguinolento e nel truce, ammantando i protagonisti di un’aura di decisamente maggiore efferatezza omicida; mutati sono infine anche i nomi, probabilmente per poter ulteriormente prendere distanza dall’originaria vicenda. La pellicola si apre con una celere carrellata su una assai viziosa festa di Halloween, le cui riprese vennero realizzate nella suggestiva location del il Pozzo di San Patrizio di Orvieto; quivi numerosi giovani festanti in maschere eccentriche bevono, si drogano, si avvinghiano gli uni sugli altri. Stacco.

La narrazione riprende dal giorno successivo, un ragazzo, Duke (Edward Williams) si aggira nudo per un appartamento, che inizialmente pare vuoto, si taglia un piede con i vetri di alcune bottiglie di birra rotte e si mette a urlare. L’occhio della camera si muove alla stanza vicina, la porta è aperta, replicano Lenka (Carlotta Morelli) e Jacopo (Gabriele Rossi), intenti in un accoppiamento selvaggio e non proprio lucidi, che si conclude con una versione decisamente più stomachevole e particolareggiata dell’immagine già di per sé nauseabonda vagheggiata da Bret Easton Ellis in Le  regole dell’attrazione, ossia il rigetto di vomito durante l’amplesso. Pochi fotogrammi dopo, all’improvviso dall’alto cade un cadavere, sempre senza veli, ricoperto di sangue, davanti agli attoniti dei tre; è Elisabeth (Noemi Smorra), morta in circostanze misteriose il giorno precedente.

Il tono di Ballad in Blood è in buona parte racchiuso proprio in queste poche immagini, una somma di gioventù debosciata e dedita alle droghe con un senso morale assai labile, una buona dose di sesso e nudità esibiti con il cipiglio sessantottino e smaliziato del miglior cinema della controcultura, infine una reiterata profusione di fluidi corporei, tra sangue e qualche rigurgito, che all’emisfero nero, delittuoso e libertino aggiungono una nota truculenta. Meno delineato è lo sviluppo, che procede a sbalzi in un alternarsi di flashback e presente, mirati a rivelare gradualmente  e con una certa suspense chi sia il colpevole e cosa sia davvero successo in quella fatidica notte. D’altra parte anche la psicologia dei personaggi è più che altro componente ancillare e non particolarmente approfondita, antefatto più che altro per incursione nella depravazione degli artefici del misfatto e della loro cerchia, di cui la defunta sembrerebbe in ultimo acchito la vittima, colpevole di essere stata solo un po’ troppo innocente rispetto alla media.

Ballad in Blood 3Ai protagonisti si aggiunge poi una pletora di altre comparse, caratterizzate in modo singolare e inventivo, se non esattamente verisimile, rappresentando il sottobosco locale giovanile e non solo. Emergono quindi nell’humus cittadino un manipolo di artistoidi avvezzi agli stupefacenti che ricordano parecchio I guerrieri della notte (The Warriors, Walter Hill 1979) per le tenute eccentriche che sfoggiano nottetempo durante le loro scorribande e che sono capitanati da un Saverio Deodato agghindato da emo. Non solo, soggetti altrettanto peculiari sono il viscido proprietario del bar del luogo, Leo (Ernesto Mahieux), affiancato dall’avvenente Arden (Roger Garth) che si aggira con ali d’angelo nere. A completare l’insieme fa capolino anche Deodato in persona nei panni di un professore su una sedia a rotelle il cui nome, Eli Roth, è chiaro omaggio all’amico regista.

Volutamente suggestivo, più che stringentemente narritivo, Ballad in Blood è palesemente limitato purtoppo nel budget, aspetto che traspare subito dal girato, e in parte forse risente anche dalla recitazione in inglese. Nonostante tutto, sarebbe comunque bello se la sua fascinazione per il decadente e il morboso, che ne pervadono le sequenze, potesse riaprire una nuova stagione di cinema nostrano, fornendo un’alternativa alla produzione eminentemente comica o drammatica, unici generi in cui è impantanato con poche, seppur encomiabili eccezioni.

Di seguito il trailer ufficiale:

Gabriele Rossi
Ernesto Mahieux
Carlotta Morelli
Noemi Smorra
Roger Garth
Rita Rusciano
Saverio Deodato
Ruggero Deodato
CORPORATE ANIMALS demi moore film
Horror & Thriller

Corporate Animals | La recensione della splatter comedy con Demi Moore

di William Maga

Dopo i due film di Creep, il regista Patrick Brice torna sulle scene con una satira feroce - marchiata di grottesco e di sangue - della cultura aziendalistica americana, che privilegia l'interesse personale a quello collettivo

Leggi
The Mortuary Collection film Clancy Brown
Horror & Thriller

Teaser per The Mortuary Collection, antologia horror col becchino Clancy Brown

di Redazione Il Cineocchio

Ryan Spindell esordisce dietro alla mdp raccontando 4 storie del terrore introdotte da un maestro di cerimonie raccapricciante

Leggi
fractured film netflix 2019 Sam Worthington
Horror & Thriller

Trailer per Fractured: Sam Worthington al centro di una cospirazione per Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Lily Rabe e Stephen Tobolowsky nel nuovo film del regista Brad Anderson (Session 9)

Leggi
the grudge toshio film horror
Horror & Thriller

Trama e immagini per The Grudge: la saga riparte dal reboot di Nicolas Pesce

di Redazione Il Cineocchio

A 10 anni dall'ultimo film, la serie horror nata nel 2004 riparte da zero con Lin Shaye, Andrea Riseborough e Demian Bichir

Leggi
tusk film kevin smith 2014
Horror & Thriller

Tusk: Kevin Smith mette online un lunghissimo making of del film

di Redazione Il Cineocchio

"Be', fai da sobrio ciò che faresti da ubriaco. Ti insegnerà a tenere la bocca chiusa"

Leggi
Horror & Thriller

Burning – L’amore brucia | La recensione del film incendiario di Lee Chang-dong

di William Maga

Dopo 8 anni di silenzio, il regista coreano torna sulle scene con un'opera ineffabile e devastante, che riflette sul presente senza speranza dell'umanità

Leggi
Cera-una-volta-a...-Hollywood-2019-leonardo-dicaprio-brad-pitt-film
Horror & Thriller

C’era una volta … a Hollywood | Recensione del film di Quentin Tarantino con Pitt, DiCaprio e Robbie

di William Maga

Le tre star sono i protagoniste di un'ode sognante a un'epoca d'oro finita per sempre, ma anche alla potenza del cinema e agli uomini che lavorano lontano dai riflettori

Leggi
irreversible film 2002 bellucci
Horror & Thriller

Irréversible – Inversion Intégrale | La recensione del film rimontato di Gaspar Noé (Venezia 76)

di Teresa Scarale

Con la versione 'cronologica' del lungometraggio scandalo del 2002, il nichilismo palindromo del regista franco-argentino non viene scalfito, offrendo anzi un viaggio di sola andata dal Paradiso all’Inferno. Perché al mondo non c’è niente di salvifico, tanto meno l’amore.

Leggi
blue my mind film
Horror & Thriller

Blue My Mind | La recensione del coming-of-age dark di Lisa Brühlmann

di William Maga

L'attrice svizzera esordisce dietro alla mdp mescolando non banalmente e con piglio sicuro fantasy e ribellione adolescenziale

Leggi
nell'erba alta film netflix 2019 patrick wilson
Horror & Thriller

Trailer per Nell’Erba Alta: Patrick Wilson disperso in un campo di paranoia e terrore nel film Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Vincenzo Natali adatta un altro romanzo horror di Stephen King, qui in collaborazione col figlio Joe Hill

Leggi
halloween the beginning film 2007
Horror & Thriller

Rob Zombie sui suoi Halloween: “Esperienze miserabili sul set per colpa di Harvey Weinstein”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista dei due controversi capitoli della saga horror ha rivelato di non aver lavorato in modo tranquillo per colpa del produttore e del fratello

Leggi
all'ombra della luna film netflix
Horror & Thriller

Trailer per All’Ombra della Luna: Boyd Holbrook poliziotto sull’orlo della pazzia per Jim Mickle

di Redazione Il Cineocchio

C'è anche Michael C. Hall nel thriller psicologico diretto dal regista in esclusiva per Netflix

Leggi
the i-land serie netflix 2019
Horror & Thriller

The I-Land | La recensione della serie fanta-horror Netflix con Kate Bosworth e Natalie Martinez

di William Maga

Lo show evento ideato da Neil LaBute vuole essere intelligente, ma la scrittura ridicola lo sprofonda tra i prodotti più mediocri in catalogo

Leggi
C'era una volta ... a Hollywood tarantino dicaprio pitt set
Horror & Thriller

20 cose da sapere su C’era una volta … a Hollywood di Quentin Tarantino

di Redazione Il Cineocchio

Curiosità e aneddoti sulla lavorazione del nono film del regista di Knoxville, che trasporta Brad Pitt, Leonardo DiCaprio e Margot Robbie nel 1969, alla fine dell'epoca d'ora del cinema

Leggi
Rebecca Romijn in Satanic Panic (2019)
Horror & Thriller

Satanic Panic | La recensione del film horror con Rebecca Romijn

di William Maga

La regista Chelsea Stardust torna sulle scene con un'opera che prova a fondere con fortune alterne satanismo e umorismo, poggiandosi su personaggi di contorno riusciti ed efficaci effetti pratici

Leggi
Vivere

Vivere

26-09-2019

Rambo: Last Blood

Rambo: Last Blood

26-09-2019

RECENSIONE

Yesterday

Yesterday

26-09-2019

Dora e la città perduta

Dora e la città perduta

26-09-2019

Tolkien

Tolkien

26-09-2019

RECENSIONE

Shaun, vita da pecora - Farmageddon

Shaun, vita da pecora - Farmageddon

26-09-2019

Ad Astra

Ad Astra

26-09-2019

RECENSIONE

Lou von Salomé

Lou von Salomé

26-09-2019

Of Fathers And Sons - Die Kinder des Kalifats

Of Fathers And Sons - Die Kinder des Kalifats

24-09-2019

Diego Maradona

Diego Maradona

23-09-2019

Доброе сердце

Доброе сердце

21-09-2019

Il colpo del cane

Il colpo del cane

19-09-2019

I migliori anni della nostra vita

I migliori anni della nostra vita

19-09-2019

Selfie di famiglia

Selfie di famiglia

19-09-2019

Burning - L'amore brucia

Burning - L'amore brucia

19-09-2019

RECENSIONE

Eat Local - A cena coi vampiri

Eat Local - A cena coi vampiri

19-09-2019

RECENSIONE

C’era una volta a... Hollywood

C’era una volta a... Hollywood

18-09-2019

RECENSIONE

Chiara Ferragni - Unposted

Chiara Ferragni - Unposted

17-09-2019

May the exquisite scheme be only for her

May the exquisite scheme be only for her

15-09-2019

Tutta un'altra vita

Tutta un'altra vita

12-09-2019

La vita invisibile di Eurídice Gusmão

La vita invisibile di Eurídice Gusmão

12-09-2019

Grandi bugie tra amici

Grandi bugie tra amici

12-09-2019

E poi c'è Katherine

E poi c'è Katherine

12-09-2019

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

12-09-2019

Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre

Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre

12-09-2019