Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Recensione Blu-ray | Twin Peaks stagione 3 – La serie evento di David Lynch

8/10 su 1094 voti. Titolo originale: Twin Peaks , uscita: 08-04-1990. Stagioni: 4.

Recensione Blu-ray | Twin Peaks stagione 3 – La serie evento di David Lynch

03/04/2018 recensione serie tv di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino l’edizione a 8 dischi della terza stagione della criptica e affascinante serie TV, tornata sugli schermi dopo 25 anni

Diamo uno sguardo dettagliato all’edizione italiana arrivata da qualche giorno nei negozi.

Twin Peaks: Stagione 03 – La Serie Evento (2017) (8 Blu-Ray) [Twin Peaks – USA, 2017]

Regia: David Lynch – Cast: Kyle MacLachlan, Sherilyn Fenn, Mädchen Amick, Sheryl Lee, Ray Wise, James Marshall, Dana Ashbrook, Richard Beymer, David Lynch, Amanda Seyfried, Naomi Watts, Laura Dern, Jim Belushi, Monica Bellucci, Michael Cera, Ashley Judd

Lingue principali: Italiano, Inglese 5.1 Dolby True HD, Francese, Tedesco, Spagnolo – Audio Italiano: Dolby Digital 5.1 – Sottotitoli principali: Italiano, Inglese per non udenti, Francese, Tedesco, Spagnolo – Rapporto schermo: 1.78:1 Anamorfico

La prima stagione comincia con la domanda: “Chi ha ucciso Laura Palmer?” Dopo la morte della reginetta di bellezza nell’apparentemente tranquilla cittadina di Twin Peaks, l’agente dell’FBI Dale Cooper si reca sul luogo per indagare. Scoprirà a sue spese che non solo tutti gli abitanti nascondono un segreto, ma anche che il paranormale è entrato prepotentemente nella vita quotidiana del luogo. Poi, nella seconda stagione l’agente Cooper viene a conoscenza della Loggia Nera, un mondo extradimensionale in bilico tra vita e morte, dove i concetti di tempo e spazio sono relativi, in cui incontra la ‘controfigura’ di Laura Palmer che gli annuncia un “Ci vediamo tra 25 anni”! Ora, nell’ultima stagione, verranno svelati molti misteri…

COMMENTO: Twin Peaks – La serie evento è il revival e sequel dell’omonimo show televisivo di inizio anni ’90 conosciuto in Italia anche con il titolo I segreti di Twin Peaks, considerato una delle opere più rappresentative della serialità americana, creato dal regista e sceneggiatore David Lynch insieme a Mark Frost. Se la serie originale andò in onda su ABC per due stagioni tra il 1990 e il 1991, per un totale di 30 episodi, terminando senza un vero e proprio finale, e a questa seguì il film tv prequel Fuoco cammina con me nel 1992, questo revival è stato trasmesso dalla Showtime (e da Sky Atlantic in Italia), con Lynch, co-sceneggiatore e regista di tutti gli episodi. Angelo Badalamenti è tornato dietro le quinte dello show nelle vesti di compositore, così come abbiamo rivisto quasi tutti i membri del cast originario, tra cui Kyle MacLachlan, Mädchen Amick, Ray Wise, Grace Zabriskie, Sheryl Lee e Dana Ashbrook. Anche le riprese onorano la tradizione attraverso l’utilizzo degli stessi set della prima serie, a cominciare dal Double R e dal Twede’s Café di North Bend, nello Stato di Washington. In ogni caso, il risultato è piuttosto controverso, capace di affascinare ma allo stesso tempo sconcertare e deludere anche quei fan che aspettavano da anni il ritorno di Twin Peaks. Una seconda visione, che pur potrebbe richiedere una certa ‘forza di volontà’ da parte dello spettatore visto l’impegno richiesto, potrebbe rivelarsi tuttavia fondamentale. Venendo agli aspetti tecnici del cofanetto a 8 dischi, Twin Peaks stagione 3 – La serie evento non è stata girata in pellicola e, se l’aspetto complessivo è notevolmente ripulito, l’immagine non manca mai di tirare fuori il meglio da ciascuno degli ambienti che mostra, in particolare i familiari e accoglienti paesaggi naturali tutt’intorno alla cittadina del titolo. Tronchi di alberi, foglie e terreno offrono una straordinaria attenzione per i dettagli, anche in lontananza e nelle profondità dei fitti boschi. Gli intagli di legno delle case e della stazione di polizia vantano una definizione esemplare, mentre le linee urbane ultra-lisce e pulite giocano in netto contrasto visivo, ma offrono una non meno tangibile profondità e attenzione ai particolari. Le trame dei capi di abbigliamento sono fantastiche. Giacche di pelle, toppe sulle uniformi della polizia, vestiti e cravatte, qualsiasi cosa rivela il tessuto da cui è composta, la densità e la consistenza del materiale. Anche la texture della pelle è complessa e tutti gli effetti pratici di make-up e del gore sono definiti in modo tangibile. I colori sono robusti e naturali. I verdi sono sani e pieni. I vestiti colorati sono profondamente saturi e incisivi, la Stanza Rossa / Red Room emerge con una resa impressionante, i livelli di nero sono perfettamente inchiostrati e raffinati e le tonalità della carne appaiono nitide. Le scene in bianco e nero offrono una ricca scala di grigi senza perdita di dettaglio.

Passando al sonoro del cofanetto di Twin Peaks 3, abbiamo una traccia originale inglese Dolby TrueHD – ovviamente preferibile – e una italian Dolby Digital 5.1, che si difende. Le musiche – fondamentali – sono eccezionalmente ben presentate, sia che si tratti del tema principale di apertura confortevolmente familiare o di un’ampia gamma di elementi musicali della serie, dalle note più ariose a quelle industriali profonde e spaventose. I bassi sono equilibrato, potenti quanto necessario o più riservati quando lo richiede la situazione. Gli effetti ambientali sono ben integrati e coinvolgenti. Le scene più concitate garantiscono un’ampia spinta e la spazialità necessaria a riflettere l’azione che si vede sullo schermo. L’ascoltatore si sente sempre immerso e i dettagli sono sempre chiari e precisi, indipendentemente da quanto sottile o robusto sia il suono. I dialoghi sono sempre chiari e accurati per tutta la durata. I sottotitoli, ovviamente, appaiono a sostegno di alcune delle parole più indistinguibili. Concludendo con i contenuti speciali (tutti sottotitolati), troviamo Impressioni: un viaggio dietro le quinte di Twin Peaks, 10 episodi di 30 minuti circa diretti da un amico di David Lynch (4 ore 51′, sul disco 8), Jason S., che documentano il Making of della serie, il panel moderato da Damon Lindelof di oltre un’ora tenutosi al San Diego Comic-Con del 2017, interamente dedicato a Twin Peaks, infine Il Fenomeno, una serie in tre parti (14′) in cui cast e troupe si confrontano con artisti e musicisti per discutere dell’eredità di Twin Peaks, le featurette Dietro il Sipario Rosso e Ho Bevuto del Latte Scaduto a Dehradum, dirette da Richard Beymer, che seguono David Lynch e colleghi mentre girano nella Red Room e Un sogno meraviglioso: una settimana a Twin Peaks, in cui il regista Charles de Lauzirika documenta una settimana sul set dopo 25 anni.

Extra: Impressioni: un viaggio dietro le quinte di Twin Peaks, 10 episodi di 30 minuti circa diretti dall’amico di Lynch, Jason S., che documentano il Making of della serie + Il Panel di oltre un’ora tenutosi al San Diego Comic-Con 2017, interamente dedicato a Twin Peaks + Il Fenomeno, una serie in tre parti in cui cast e troupe si confrontano con artisti e musicisti per discutere dell’eredità lasciata da Twin Peaks + altro

Genere: serie TV, Thriller, Mystery, Fantastico, Noir, Drammatico

Studio: Universal Pictures/Paramount