Home » Cinema » Azione & Avventura » [recensione] In Guerra per Amore di Pif

7/10 su 193 voti. Titolo originale: In guerra per amore, uscita: 27-10-2016. Regista: Pif.

[recensione] In Guerra per Amore di Pif

di Teresa Scarale

Pierfrancesco Diliberto racconta la fine di una guerra e l’inizio di un’altra, molto più lunga, senza però la freschezza e la forza del suo film d'esordio

Storia di una rinascita, quella mafiosa

poster-in-guerra-per-amoreNew York, 1943. Arturo Giammarresi (Pif), giovane emigrante siculo negli stati Uniti, fa il lavapiatti in un ristorante di suoi corregionali. Si innamora, ricambiato, della bella Flora (Miriam Leone), nipote del proprietario, tal zio Alfredo (Orazio Stracuzzi). La ragazza però è stata da quest’ultimo già promessa in sposa a Carmelo (Lorenzo Patanè), figlio del capomafia locale, Don Tano Piazza (Mario Pupella). Nonostante l’ostacolo, il nostro Arturo si fa avanti e propone a Flora di sposarlo. Lei accetta, ma a una condizione: Arturo dovrà fare le cose in regola, ossia chiedere la sua mano direttamente al padre di lei. Che vive in Sicilia. Senza batter ciglio, il ragazzo si arruola come volontario per lo sbarco in Sicilia degli Alleati con l’unico scopo nemmeno tanto celato di incontrare l’anziano e malandato padre della fidanzata. Suo severo e fraterno amico in Sicilia sarà il sergente Philip Catelli (un ottimo Andrea Di Stefano), irreprensibile capo militare e detentore suo malgrado di scomodi segreti bellici. Sarà proprio Catelli a scuotere Arturo dal suo torpore, totalmente disinteressato com’è a ciò che sta accadendo nella sua terra natia: l’esercito americano sta facendo accordi a tappeto con la grande criminalità per non avere problemi di insediamento, e libera incessantemente di prigione la feccia della delinquenza mafiosa attenendosi scrupolosamente alle liste degli “antifascisti” debitamente compilate da Cosa Nostra; gli stessi figuri, pluriomicidi, saranno messi a governare i paesi via via liberati dagli Alleati.

in-guerra-per-amore-pifLa storia d’amore che sottende al lungometraggio è dunque il pretesto per raccontare tali amare vicende in maniera lieve, e si basa su documenti storici, il cosiddetto Rapporto Scotten, dal nome dell’ufficiale cui è ispirato il personaggio di Philip Catelli; Scotten fu colui che, con lucidità e preveggenza impressionanti, stilò nel 1943 la relazione “Il problema della Mafia in Sicilia”, ed esaminò l’opzione di combattere Cosa Nostra versus quella di accordarsi con essa scegliendo come spesso accade anche nelle guerre odierne il “male minore”, causando in tal modo danni incalcolabili e inestinti al territorio liberato. Con lo sguardo privo di giudizio di un bambino, Pif osserva, o meglio fa osservare agli altri, il disastro compiuto dagli americani nella sua Sicilia, la quale all’indomani del fascismo finì dalla padella alla brace, e si ritaglia volutamente un ruolo all’apparenza neutro e stralunato. Chi ha amato La mafia uccide solo d’estate amerà meno In guerra per amore. Vuoi perché si tratta della “seconda volta” dopo la sorprendente prima, vuoi perché c’è meno slancio narrativo, meno corpo, più stanchezza e la storia principale sembra più volte sfaldarsi nell’arrivare all’epilogo.

Aiutano a sostenere la pellicola le sotto trame, come quella di Teresa (Stella Egitto) e di suo figlio Sebastiano (Samuele Segreto) che attendono col nonno (Antonello Puglisi) il ritorno del marito/papà dal fronte, e soprattutto quella dei due amici Mimmo (Maurizio Bologna) e Saro (Sergio Vespertino) la quale forse vale da sola tutto il film, che resta un’occasione sprecata. Peccato, perché la delicatezza e la poesia de La mafia uccide solo d’estate ci sono, ma vengono fuori solo a tratti.

Di seguito il trailer ufficiale di In Guerra per Amore:

Azione & Avventura

Recensione | BlacKkKlansman di Spike Lee

di
William Maga

Il regista porta sullo schermo un'incredibile storia vera del 1979, con John David Washington e Adam Driver degni protagonisti di una satira agrodolce sugli Stati Uniti, che non sembrano imparare nulla dalla propria storia

Leggi
Azione & Avventura

Gareth Evans: “The Raid 3 non si farà”

di
Redazione Il Cineocchio

Dopo anni di indiscrezioni, il regista gallese ha spento definitivamente le speranze sul terzo film della saga action con Iko Uwais iniziata nel 2011

Leggi
Azione & Avventura

Nel full trailer, Optimus Prime affida una missione a Bumblebee negli anni ’80

di
Redazione Il Cineocchio

Nello spin-off della saga di Transformers diretto da Travis Knight che racconta le origini del maggiolino giallo si sono anche gli umani Hailee Steinfeld e John Cena

Leggi
Azione & Avventura

Recensione | Soldado di Stefano Sollima

di
William Maga

Il regista italiano nel suo esordio hollywoodiano dirige Benicio Del Toro e Josh Brolin senza far rimpiangere il suo predecessore, girando un sequel che non vuole dare giudizi, dalle scene d'azione brutali ma che difetta sul lato drammatico

Leggi
Azione & Avventura

Recensione Blu-ray | Ready Player One + Rampage – Furia Animale

di
Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni casalinghe della trasposizione di Steven Spielberg del romanzo sci-fi di Ernest Cline e dell'adattamento del noto videogioco arcade anni '80 con Dwayne Johnson

Leggi
Azione & Avventura

Primo enigmatico trailer per Il Cerchio delle Lumache di Senesi Michele

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista di Bumba Atomika torna sulla scene con un "surreale melodramma sentimentale e sanguigno" girato nelle Marche ferite e abbandonate

Leggi
Azione & Avventura

Recensione Blu-ray | I Segreti di Wind River + Virtual Revolution + Rendel – Il Vigilante

di
Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni casalinghe del thriller innevato con Jeremy Renner ed Elizabeth Olsen, del film sci-fi diretto da Guy-Roger Duvert e del primo cinecomic finlandese

Leggi
Azione & Avventura

Ashley Edward Miller su Red Sonja: “Adattamento sarà fedele; Bryan Singer alla regia del film”

di
Redazione Il Cineocchio

Lo sceneggiatore ha parlato della nuova trasposizione delle avventure della celebre eroina di casa Marvel, in cui rinnoverà il suo sodalizio col regista di X-Men - L'inizio

Leggi
Azione & Avventura

Nel trailer di Death Kiss, Robert “Bronzi” Kovacs è il clone del giustiziere Charles Bronson

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista Rene Perez passa ai film sui vigilanti, affidandosi all'attore dall'aspetto incredibilmente simile a quello dell'indimenticabile star

Leggi
Titolo Data Regista

Ghost Stories - (Limited Edition) (Blu-Ray+Booklet)

07/09

Jeremy Dyson, Andy Nyman

L'Isola Dei Cani (Blu-Ray)

13/09

Wes Anderson

The Strangers - Prey At Night (Blu-Ray)

13/09

Johannes Roberts

Ready Player One (Blu-Ray)

13/09

Steven Spielberg

La Truffa Dei Logan (Blu-Ray)

13/09

Steven Soderbergh

Manhunt (Blu-Ray)

20/09

John Woo

The Carpenter'S House (Dvd)

21/09

Brace Beltempo

Creepy Tales Of Pizza And Gore (Dvd)

21/09

Lorenzo Fassina

Mad In Italy (Dvd)

21/09

Paolo Fazzini

Milza Man (Dvd)

21/09

Vincenzo Campisi, Antonio Vezzari, Arturo Volpes