Home » Cinema » Azione & Avventura » [recensione] La Verità Negata di Mick Johnson

6/10 su 295 voti. Titolo originale: Denial, uscita: 30-09-2016. Budget: $10,000,000. Regista: Mick Jackson.

[recensione] La Verità Negata di Mick Johnson

di Giovanni Mottola

Un insolito dramma giudiziario sull'Olocausto tratto da una storia vera diretto con mano solida e interpretato magistralmente da Rachel Weisz e Timothy Spall,

Tratto dal libro autobiografico History on Trial: My Day in Court with a Holocaust Denier di Deborah Lipstadt, La verità negata è la storia di una battagliera storica americana ed ebrea che, per aver definito “partigiano di Hitler” il collega negazionista David Irving, viene da questi citata per diffamazione. Poichè la controversia ha luogo in Inghilterra, la procedura è strutturata in modo contrario a quello cui siamo abituati nel nostro sistema giuridico e si basa su quella che gli avvocati definiscono “prova diabolica”: non è il querelante a dover portare le prove a sostegno dell’accusa formulata, ma l’autore del presunto reato a dover dimostrare la propria non colpevolezza. Con l’aiuto di una nutrita squadra di avvocati, composta dai più sopraffini giuristi del Regno Unito, la Lipstedt dovrà dunque dimostrare non solo che l’Olocausto è davvero esistito, ma anche che il suo collega Irving – che ha scelto di difendersi in proprio, senza l’assistenza di un legale – ha sostenuto la tesi opposta pur conoscendone la falsità.

la-verita-negata-locandinaLa verità negata s’inserisce nel filone del dramma giudiziario, le cui pietre miliari rimangono a nostro giudizio Testimone d’accusa e La parola ai giurati, diretti non a caso da due maestri come Billy Wilder e Sidney Lumet, i quali riescono a conferire ritmo, tensione e leggerezza a storie che inevitabilmente devono essere ambientate per gran parte nel chiuso di un’aula di tribunale e dunque pagano lo scotto della staticità dell’azione. La principale differenza con gli altri film del genere sta nella scelta del regista Mick Johnson di concentrarsi sulla figura del cliente più che su quella dell’avvocato, o meglio sul rapporto tra i due soggetti e la loro non identità di vedute e di strategie, almeno nella fase iniziale del film. Siamo infatti abituati a veder quasi sempre scomparire la figura del cliente, nascosta dietro avvocati ritratti o come idealisti (a questo scopo ben due volte, ne Il buio oltre la siepe e ne Il caso Paradine, si è fatto ricorso al volto bello, fiero, nobile di Gregory Peck) o come macchiette (su tutti il Joe Pesci di Mio cugino Vincenzo). Di entrambi gli archetipi di legali cinematografici è stato ancora Wilder a fornirci le due figure più memorabili, grazie alle sfumature che li connotano e che non li rendono completamente virtuosi o cialtroni: da una parte il principe del foro Charles Laughton, protagonista proprio di Testimone d’accusa, così astuto da vincere in aula e beffare l’arcigna governante che vorrebbe impedirgli sigari e whisky; dall’altra il cialtrone truffaldino Walter Matthau di Non per soldi ma per denaro, caratterizzato dall’irresistibile simpatia del suo interprete, esaltata nei suoi confronti con gli avvocati del gigantesco studio (tipico allora dell’America, oggi anche dell’Italia) che assistono la controparte. Ne La verità negata Johnson sceglie di ribaltare lo schema, facendo quasi scomparire gli avvocati dietro la cliente. Interpretata da un’ottima Rachel Weisz, la Lipstedt mostra la grinta e la passione tipiche di chi è convinta di combattere la battaglia dalla parte giusta e non può accettare di difendere la propria causa a colpi di cavilli procedurali. Non riuscendo a digerire il cinismo di alcune scelte dei suoi legali, non mancano momenti di scontro sia con il sollicitor (l’avvocato che nel diritto inglese cura i rapporti con il cliente e prepara la causa rimanendo dietro le quinte, interpretato da Andrew Scott) sia con il barrister (quello abilitato a rappresentare l’assistito davanti alla Corte, interpretato da Tom Wilkinson). Gli aspetti storici ed etici che il film richiama attraverso la vicenda dell’Olocausto non fanno che esaltare questa diversità di vedute, con i due legali che a lungo si ritrovano a considerare il peggior nemico proprio la cliente e non la controparte (un grande Timothy Spall).

Tutti vogliono raggiungere il medesimo risultato e alla fine troveranno la chiave per comprendersi, ma la forza del film sta proprio nel dare l’impressione che in certi momenti gli avvocati lavorino più per sé stessi che per la loro assistita (e non saremmo poi molto lontani dalla realtà…). Esattamente come accade in sala operatoria quando, a seguito di un’operazione perfettamente riuscita per la felicità del chirurgo, il paziente è morto.

Di seguito il trailer di La verità negata, nelle sale dal 17 novembre:

Azione & Avventura

Recensione | BlacKkKlansman di Spike Lee

di
William Maga

Il regista porta sullo schermo un'incredibile storia vera del 1979, con John David Washington e Adam Driver degni protagonisti di una satira agrodolce sugli Stati Uniti, che non sembrano imparare nulla dalla propria storia

Leggi
Azione & Avventura

Gareth Evans: “The Raid 3 non si farà”

di
Redazione Il Cineocchio

Dopo anni di indiscrezioni, il regista gallese ha spento definitivamente le speranze sul terzo film della saga action con Iko Uwais iniziata nel 2011

Leggi
Azione & Avventura

Nel full trailer, Optimus Prime affida una missione a Bumblebee negli anni ’80

di
Redazione Il Cineocchio

Nello spin-off della saga di Transformers diretto da Travis Knight che racconta le origini del maggiolino giallo si sono anche gli umani Hailee Steinfeld e John Cena

Leggi
Azione & Avventura

Recensione | Soldado di Stefano Sollima

di
William Maga

Il regista italiano nel suo esordio hollywoodiano dirige Benicio Del Toro e Josh Brolin senza far rimpiangere il suo predecessore, girando un sequel che non vuole dare giudizi, dalle scene d'azione brutali ma che difetta sul lato drammatico

Leggi
Azione & Avventura

Recensione Blu-ray | Ready Player One + Rampage – Furia Animale

di
Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni casalinghe della trasposizione di Steven Spielberg del romanzo sci-fi di Ernest Cline e dell'adattamento del noto videogioco arcade anni '80 con Dwayne Johnson

Leggi
Azione & Avventura

Primo enigmatico trailer per Il Cerchio delle Lumache di Senesi Michele

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista di Bumba Atomika torna sulla scene con un "surreale melodramma sentimentale e sanguigno" girato nelle Marche ferite e abbandonate

Leggi
Azione & Avventura

Recensione Blu-ray | I Segreti di Wind River + Virtual Revolution + Rendel – Il Vigilante

di
Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni casalinghe del thriller innevato con Jeremy Renner ed Elizabeth Olsen, del film sci-fi diretto da Guy-Roger Duvert e del primo cinecomic finlandese

Leggi
Azione & Avventura

Ashley Edward Miller su Red Sonja: “Adattamento sarà fedele; Bryan Singer alla regia del film”

di
Redazione Il Cineocchio

Lo sceneggiatore ha parlato della nuova trasposizione delle avventure della celebre eroina di casa Marvel, in cui rinnoverà il suo sodalizio col regista di X-Men - L'inizio

Leggi
Azione & Avventura

Nel trailer di Death Kiss, Robert “Bronzi” Kovacs è il clone del giustiziere Charles Bronson

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista Rene Perez passa ai film sui vigilanti, affidandosi all'attore dall'aspetto incredibilmente simile a quello dell'indimenticabile star

Leggi
Titolo Data Regista

Ghost Stories - (Limited Edition) (Blu-Ray+Booklet)

07/09

Jeremy Dyson, Andy Nyman

L'Isola Dei Cani (Blu-Ray)

13/09

Wes Anderson

The Strangers - Prey At Night (Blu-Ray)

13/09

Johannes Roberts

Ready Player One (Blu-Ray)

13/09

Steven Spielberg

La Truffa Dei Logan (Blu-Ray)

13/09

Steven Soderbergh

Manhunt (Blu-Ray)

20/09

John Woo

The Carpenter'S House (Dvd)

21/09

Brace Beltempo

Creepy Tales Of Pizza And Gore (Dvd)

21/09

Lorenzo Fassina

Mad In Italy (Dvd)

21/09

Paolo Fazzini

Milza Man (Dvd)

21/09

Vincenzo Campisi, Antonio Vezzari, Arturo Volpes