Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » [recensione] Life: Non oltrepassare il limite di Daniel Espinosa

6/10 su 4486 voti. Titolo originale: Life, uscita: 22-03-2017. Budget: $58,000,000. Regista: Daniel Espinosa.

[recensione] Life: Non oltrepassare il limite di Daniel Espinosa

21/03/2017 recensione film di Alessandro Gamma

Jake Gyllenhaal, Ryan Reynolds e Rebecca Ferguson sono i protagonisti di una pericolosa avventura nello spazio che intrattiene ma molto carente sul fronte delle nuove idee

Togliamoci subito il pensiero. Diretto da Daniel Espinosa (che ha diretto il sottovalutato Safe House – Nessuno è al sicuro e più di recente il tranquillamente obliabile Child 44 – Il bambino numero 44), Life: Non oltrepassare il limite cattura appieno lo spirito di Alien. Non della saga fanta-horror, ma proprio quello del film del 1979. E’ girato interamente a bordo di un’astronave, ha un budget ‘modesto’ (solo 58 milioni di dollari), non si perde molto nei dialoghi e può contare su un organismo extraterrestre che riesce a uccidere un membro dell’equipaggio dall’interno.

Life Non oltrepassare il limite posterL’alieno in questione questa volta si chiama Calvin – nome datogli da una ragazzina sulla Terra vincitrice di un concorso imbastito a tal proposito, dopo che la sua scoperta è stata annunciata al mondo – e comincia il suo percorso come organismo unicellulare ritrovato durante una missione esplorativa da una sonda lanciata su Marte. Il variegato equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale in orbita intorno alla Terra ha quindi il compito di studiarlo.

Lo scienziato capo, Hugh (Ariyon Bakare) pensa che Calvin sia tanto curioso quanto carino, per quanto possa esserlo una piccola massa gelatinosa e trasparente. Il temerario e smargiasso specialista di missione Rory (Ryan Reynolds) pensa invece che l’organismo potrebbe essere pericoloso – e, indovinate un po’ … Calvin lo è davvero. L’alieno – che intanto cresce e apprende piuttosto rapidamente – attacca Hugh, ferendolo seriamente, prima di dedicarsi alla caccia degli altri membri della squadra (tra cui Hiroyuki Sanada e Olga Dihovichnaya). Mentre questo accade, l’ufficiale incaricato della quarantena e microbiologa, Miranda (Rebecca Ferguson) e l’astronauta che sta battendo il record di permanenza consecutiva nello spazio, David (un Jake Gyllenhaal non all’apice della forma), cercano di escogitare un piano per uccidere Calvin. Una delle idee prevede di disfarsi della creatura (apparentemente inarrestabile) sparandola nello spazio profondo – che, sì, è sostanzialmente il piano utilizzato in Alien. In effetti, quando ti trovi a bordo di una navicella spaziale e c’è un alieno ostile a bordo che sta uccidendo tutti quanti, l’opzione di “gettarlo fuori bordo” è una delle pochissime opzioni a disposizione, e probabilmente la migliore. Resta il fatto però che non sia molto originale. Non bastasse, per aggiungere un ulteriore tocco drammatico, gli astronauti devono fare di tutto per evitare ovviamente che a causa delle sue ripetute aggressioni, Calvin precipiti sul pianeta in cerca di spuntini a base di umanità. Suona familiare anche questo?

life-espinosa-film-marteLife è un continuo omaggio evidente, ma alla fine risulta un discreto compromesso. Lo sforzo per renderlo claustrofobico e spaventoso c’è stato, così come un colpo di scena finale che giunge un po’ telefonato, ma che potrebbe aprire scenari molto interessanti qualora, come non negato dagli autori dello script, si collegasse davvero a un certo supereroe di casa Sony … Alien non è tuttavia l’unico film di fantascienza a cui Life deve la propria esistenza. Espinosa impregna l’impostazione ultraterrestre con tocchi visivi che sembrano usciti da Gravity di Alfonso Cuarón fin dal minuto uno, con la pellicola che si apre con una passeggiata spaziale raccontata in un ambizioso piano sequenza.

Da due sceneggiatori come Rhett Reese e Paul Wernick, la cui intera carriera è stata costruita su strizzatine d’occhio e decostruzione dei generi più svariati, dai film di zombie (Benvenuti a Zombieland) a quelli d’azione (G.I. Joe – La vendetta) fino ai supereroi (Deadpool), sarebbe poi facile presumere un simile approccio divertito anche alla sci-fi. Tutt’altro invece. Lo spazio per le battute è circoscritto a pochissimi momenti (tra cui una citazione di Re-Animator) e anzi emergono un paio di affondi interessanti, come i ricordi di David legati alla guerra in Siria o la rievocazione del disastro dello Space Shuttle Challenger del 1986. Il rovescio della medaglia sono alcune forzature eccessive per portare avanti la trama. Mettendo da parte i problemi di plausibilità (tra cui la possibilità da parte di uno scienziato di riuscire a riattivare una cellula marziana dormiente a sole 48 ore dalla sua scoperta), Life soffre soprattutto di incertezze a catena legate alla mancanza di fantasia una volta che l’azione decolla, tra prevedibili atti disinteressati di coraggio, distruzione su larga scala ed eroismo last minute.

life rebecca fergusonLa colonna sonora del compositore Jon Ekstrand è sufficientemente appropriata per un’opera che sviluppa la sua claustrofobia in un crescendo costante, mutando in un ironico valzer alla 2001: Odissea nello spazio durante il finale caotico, con risultati straordinariamente cinematografici, mentre Seamus McGarvey regala una fotografia di primissimo livello. Niente da dire nemmeno su Calvin, una meraviglia tecnologica che sarebbe stata impossibile da realizzare ai tempi di Il mostro dell’astronave, capostipite di questo filone (se non l’avete mai visto recuperatelo). Senza svelare troppo, da organismo unicellulare muta fino a qualcosa di decisamente lovecraftiano, con grande naturalezza di movimenti.

In definitiva, nessuno potrà mai girare un film del genere “un alieno che uccide le persone su una nave spaziale” meglio di quanto Ridley Scott abbia fatto in Alien. La maggior parte delle persone ragionevoli saranno d’accordo. Questa premessa però non ferma Life dall’essere una discreta rivisitazione di tale scenario.

Di seguito il trailer ufficiale italiano di Life: Non oltrepassare il limite, nei cinema dal 23 marzo:

Klaus I segreti del Natale film netflix
Sci-Fi & Fantasy

Klaus: I segreti del Natale | La recensione del film animato di Sergio Pablos (su Netflix)

di William Maga

Il regista spagnolo, dopo anni di gavetta nei migliori studi, firma il suo primo lungometraggio, una storia delle origini splendidamente disegnata a mano che mescola sapientemente buoni sentimenti e magia delle feste

Leggi
Frank Miller Robocop - Edizione Definitiva saldapress
Sci-Fi & Fantasy

Recensione fumetto | Frank Miller RoboCop – Edizione Definitiva

di Redazione Il Cineocchio

Saldapress raccoglie in un unico mastodontico volume le due storie originariamente scritte dall'autore alla fine degli anni '80 per i due sequel cinematografici, poi scartate per l'eccessiva violenza

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Apocalittici e doppi: il lascito di Philip K. Dick

di William Maga

Nei racconti dello scrittore scomparso nel 1982 l'uomo vive in un presente già devastato dal futuro. Dai replicanti di Blade Runner ai ricordi di Atto di forza: nessun eroe, solo 'duplicati'

Leggi
sam neill punto di non ritorno
Sci-Fi & Fantasy

Video | Sam Neill su Punto di Non Ritorno: “Film diverso da quello che girammo; infernali le 8 ore di trucco”

di Alessandro Gamma

Il protagonista del film di Paul W.S. Anderson del 1997 ha parlato della director's cut 'impossibile del fanta-horror e delle difficoltà patite sul set

Leggi
Emma Roberts in Paradise Hills (2019) film
Sci-Fi & Fantasy

Paradise Hills | Recensione del film con Emma Roberts e Milla Jovovich (Sitges 52)

di Sabrina Crivelli

La regista spagnola Alice Waddington esordisce con un fanta-thriller che affascina molto nella curatissima estetica, preoccupandosi pochissimo della sostanza della sceneggiatura

Leggi
the tomorrow war film 2020
Sci-Fi & Fantasy

The Tomorrow War: Chris Pratt soldato contro gli alieni nella prima immagine; la trama

di Redazione Il Cineocchio

Ci saranno Yvonne Strahovski e J.K. Simmons al fianco dell'attore nell'action sci-fi diretto da Chris McKay

Leggi
tony wolf spazio wow milano
Sci-Fi & Fantasy

Video | Visita alla mostra ‘Lupus in fabula’ dedicata a Tony Wolf (Spazio WOW)

di Alessandro Gamma

Un viaggio tra le oltre 100 coloratissime - e dettagliatissime - illustrazioni dell'artista, alla (ri)scoperta del 'misterioso' e prolificissimo Antonio Lupatelli

Leggi
Cappella di Bethléem, dove i gargoyle sono Gremlins e Goldrake (5)
Sci-Fi & Fantasy

Il ‘non’ mistero della cappella di Bethléem, dove tra i gargoyle ci sono i Gremlins e Goldrake

di Redazione Il Cineocchio

Il curioso caso dell'edificio sacro situato nella regione della Loira Atlantica, in Francia, dove tra i pinnacoli fanno capolino anche insospettabili mostri della cultura pop cinematografica e televisiva

Leggi
Karl Urban in Dredd (2012) film
Sci-Fi & Fantasy

Rivisti Oggi | Dredd – Il Giudice dell’Apocalisse di Pete Travis (o Alex Garland?)

di Francesco Chello

Dopo 7 anni di 'oblio', il film con Karl Urban nei panni del poliziotto più severo e temuto di Mega-City One trova finalmente una distribuzione italiana

Leggi
l'orrore di dunwich h. p. lovecraft libro
Sci-Fi & Fantasy

Elijah Wood: “Faccio il film di L’orrore di Dunwich; penso a una trilogia su H. P. Lovecraft”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo Il colore venuto dallo spazio, il regista Richard Stanley potrebbe dirigere anche il nuovo ambizioso progetto

Leggi
color out of space film stanley
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Color Out of Space: Nicolas Cage vittima dell’ineffabile colore venuto dallo spazio

di Redazione Il Cineocchio

Richard Stanley torna in regia dopo una lunghissima assenza per adattare il noto racconto fanta-horror del 1927 di H. P. Lovecraft

Leggi
terminator destino oscuro linda hamilton film
Sci-Fi & Fantasy

Tim Miller sul ruolo di John Connor in Destino Oscuro: “Vi spiego quella decisione; due ottimi motivi”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla della controversa scena di apertura del sesto capitolo della saga di Terminator, raccontando quanto fosse necessaria per la trama e per Sarah

Leggi
tenet film nolan 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Tenet: spionaggio e viaggi nel tempo nel film di Christopher Nolan

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti del misteriosissimo progetto da 225 milioni di dollari ci sono John David Washington, Robert Pattinson, Michael Caine e Kenneth Branagh

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

La La Land | La recensione del film di Damien Chazelle

di Teresa Scarale

Emma Stone e Ryan Gosling sono i protagonisti di una struggente storia d'amore a tempo di jazz. E le stelle di Los Angeles stanno a guardare

Leggi
His Dark Materials queste oscure materie serie HBO 2019
Sci-Fi & Fantasy

Trailer preview per Queste Oscure Materie: James McAvoy alle prese coi daimon nella serie HBO

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Dafne Keen, Lin-Manuel Miranda e Ruth Wilson nell'adattamento TV della trilogia fantasy scritta da Philip Pullman

Leggi
Depeche Mode: Spirits in the Forest

Depeche Mode: Spirits in the Forest

21-11-2019

Aspromonte - La terra degli ultimi

Aspromonte - La terra degli ultimi

21-11-2019

Countdown

Countdown

21-11-2019

RECENSIONE

Cetto c'è, senzadubbiamente

Cetto c'è, senzadubbiamente

21-11-2019

The Lodge

The Lodge

21-11-2019

RECENSIONE

Light of My Life

Light of My Life

21-11-2019

RECENSIONE

L'ufficiale e la spia

L'ufficiale e la spia

21-11-2019

RECENSIONE

Citizen Rosi

Citizen Rosi

18-11-2019

The Report

The Report

18-11-2019

Come se non ci fosse un domani

Come se non ci fosse un domani

14-11-2019

Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa

Pupazzi alla riscossa

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE