Home » Cinema » Horror & Thriller » 14 cose da sapere su Hereditary – Le Radici del Male di Ari Aster

Titolo originale: Hereditary, uscita: 07-06-2018. Budget: $10,000,000. Regista: Ari Aster.

14 cose da sapere su Hereditary – Le Radici del Male di Ari Aster

10/07/2018 di Redazione Il Cineocchio

Curiosità, aneddoti e retroscena sull'horror con Toni Collette e Gabriel Byrne che ha esaltato la critica d'oltreoceano

Debutto cinematografico del regista Ari AsterHereditary – Le Radici del Male (la nostra recensione + la spiegazione dettagliata del finale + l’approfondimento sul demone paimon e la sua mitologia) intende attraverso la scrupolosità e l’abilità visiva del suo regista trasformare un ‘comune’ dramma domestico in un horror operistico, rievocando alcuni classici del genere degli anni ‘60 e ‘70. Nel suo cast troviamo Toni Collette (Il Sesto Senso), Gabriel Byrne (I Soliti Sospetti), Alex Wolff (Jumanji – Benvenuti nella giungla), Ann Dowd e Milly Shapiro.

Questa la sinossi ufficiale:

Quando Ellen, la matriarca della famiglia Graham, muore, la famiglia di sua figlia comincia a scoprire segreti criptici e sempre più terrificanti sulla propria discendenza. Più rivelano, più si trovano a dover cercare di superare il sinistro destino che sembrano aver ereditato.

In attesa di vederlo nelle nostre sale, di seguito trovate curiosità e aneddoti sulla lavorazione di Hereditary – Le radici del Male in 14 cose da sapere:

1) Lo sceneggiatore e regista Ari Aster ha diretto alcuni cortometraggi (Munchausen, The Strange Thing About the Johnsons) incentrati sui rituali e sui traumi familiari. Attingendo proprio da queste sue esperienze ha quindi costruito questo film.

2) Il direttore della fotografia Pawel Pogorzelski era compagno di classe di Ari Aster ai tempi dell’American Film Institute Conservatory.

3) La colonna sonora è opera del sassofonista e compositore sperimentale Colin Stetson (che ha lavorato con musicisti come Arcade Fire, Bon Iver e Tom Waits).

4) Aster ha iniziato a immaginare Hereditary – Le Radici del Male dopo che la sua famiglia aveva attraversato una serie di difficoltà durate ininterrottamente per un periodo di tre anni. Ha raccontato: “La situazione era diventata davvero insostenibile, al punto che iniziammo a pensare di essere vittime di una maledizione. Quando si gira un film sulle ingiustizie della vita il genere horror è un terreno di gioco molto particolare. È una sorta di spazio perverso in cui le ingiustizie della vita vengono celebrate se non addirittura glorificate”.

5) Il regista ha apertamente dichiarato di essersi ispirato ai film Gente Comune di Robert Redford, Tempesta di Ghiaccio di Ang Lee e In the Bedroom di Todd Field (drammi feroci in cui generazioni di famiglie si confrontano con la morte, le malattie mentali e la violenza psicologica) e ad horror di culto degli anni ‘60 e ‘70 come Rosemary’s Baby di Roman Polanski, A Venezia… un Dicembre Rosso Shocking di Nicolas Roeg e Suspense (The Innocents) di Jack Clayton.

6) Ari Aster ha anche ammesso di aver preso ispirazione dai film di Mike Leigh, il quale secondo lui usa un metodo molto particolare con gli attori: “Dà vita a dei personaggi e a dei rapporti estremamente vividi e con cui è facile identificarsi. Ho fatto vedere il suo film Tutto o Niente alla troupe, per dare loro un’idea dello spirito che speravo di ottenere”.

7) Nella seconda parte, Hereditary – Le Radici del Male entra in una dimensione paranormale. “Volevo fare una mia versione della scena in cui Janet Leigh entra nella doccia”, ha spiegato Ari Aster riferendosi a Psycho di Alfred Hitchcock, descrivendo la sua narrazione in costante movimento.

8) Ari Aster aveva creato delle biografie e degli antefatti dettagliati per i suoi personaggi ancor prima di scrivere la sceneggiatura. Aveva anche preparato una che descriveva la sua visione specifica per la fotografia di Hereditary – Le Radici del Male, ben prima di ottenere i finanziamenti, di trovare le location e di iniziare le riprese. Era talmente appassionato e concentrato a dar vita alla sua visione che iniziò a contattare i potenziali collaboratori anni prima che il progetto ricevesse il via libero ufficiale dai produttori.

9) Durante la fase di pre-produzione, Ari Aster si rivolse a Steve Newburn, uno specialista degli effetti visivi di Toronto, le cui miniature di Team America: World Police lo avevano colpito molto. La principale area di specializzazione di Newburn sono il make up e le protesi; tra i film in cui ha lavorato più recentemente figurano Suicide Squad e la serie TV 12 Monkeys. Oltre a ideare le miniature di Annie Garham, i diorami e i loro intricati decori e contenuti, Newburn ha contribuito a realizzare gli effetti speciali del make-up e delle protesi, che hanno un ruolo centrale in alcuni momenti molto intensi della storia.

10) Aster ha preferito non introdurre nulla di troppo sinistro nella casa dei Graham: “Giacché questo film ricade nel genere cinematografico delle case infestate dagli spiriti, volevo evitare quei cliché. Niente pavimenti scricchiolanti, niente muri rovinati o architettura gotica“. Abbiamo cercato di trovare una casa vera, ma sarebbe costata di più che costruirla di sana pianta. Se avessimo girato in una casa vera avrei dovuto demolire i muri per ricavarmi lo spazio necessario per girare il film nel modo in cui volevo. Avendo pianificato l’azione delle scene sin dall’inizio è stato impossibile trovare una location“.

11) Sulla casa, Ari Aster ha detto: “Ci sono molte scene dove le stanze sono create in modo da sembrare delle miniature, e viceversa. Tutto questo potevamo ottenerlo solo potendo rimuovere muri e soffitti.”

12) Ai casting, Toni Collette è stata scelta per prima, Gabriel Byrne per ultimo.

13) Del rapporto sul set con Byrne, Ari Aster ha detto: “Ho visto Crocevia della Morte un milione di volte quando avevo 15 anni, perciò è stato davvero surreale poter lavorare con Gabriel. Non so se la gente lo sappia, ma lui è un appassionato cinefilo. Tra una scena e l’altra non facevamo altro che parlare di Michael Powell, di Giorgio Pressburger e del cinema polacco.”

14) E’ costato circa 10 milioni di dollari.

Di seguito il trailer italiano di Hereditary – Le radici del male, nei nostri cinema dal 25 luglio:

Toni Collette
Gabriel Byrne
Alex Wolff
Ann Dowd
Milly Shapiro
Mallory Bechtel
Brock McKinney
Zachary Arthur
Austin R. Grant
Gabriel Monroe Eckert
Mark Blockovich
Morgan Lund
Jake Brown
Christy Summerhays
Heidi Méndez
Jarrod Phillips
Moises L. Tovar
Bus Riley
Harrison Neil
BriAnn Rachele
David Stanley
it capitolo due pennywise film
Horror & Thriller

Andrés Muschietti su IT: “Lavoro alle Director’s Cut di entrambi i film”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha rivelato l'intenzione di regalare ai fan una - o più - versioni estese del suo adattamento cinematografico del classico di Stephen King

Leggi
alexandre aja set
Horror & Thriller

Alexandre Aja: “Giro un horror ‘scegli la tua avventura’ per la Amblin”

di Redazione Il Cineocchio

L'idea del film, ancora senza titolo, viene da Mike Flanagan e Jeff Howard, il regista e lo sceneggiatore della serie Hill House

Leggi
antlers film 2020 cooper
Horror & Thriller

Teaser per Antlers, monster movie con Keri Russell prodotto da Guillermo del Toro

di Redazione Il Cineocchio

Alla regia del film horror scritto da Nick Antosca c'è l'acclamato Scott Cooper

Leggi
Horror & Thriller

Doppio teaser per American Horror Story: 1984, un killer mascherato impazza per un campo estivo

di Redazione Il Cineocchio

La nona stagione della serie di FX catapulterà Emma Roberts e Billie Lourd dentro uno slasher dal sapore retrò

Leggi
Demi Moore in Corporate Animals (2019) film
Betty Gilpin in The Hunt film 2019
Horror & Thriller

Jason Blum e Craig Zobel su The Hunt: “Trama travisata; commessi errori nella promozione del film”

di Redazione Il Cineocchio

Il produttore e il regista hanno spiegato il significato del thriller politico cancellato dalla Universal e i loro intenti, tutt'altro che sovversivi e capaci di incitare alla violenza

Leggi
night hunter film 2019
Horror & Thriller

Trailer per Night Hunter: Alexandra Daddario e Henry Cavill a caccia di un serial killer con DDI

di Redazione Il Cineocchio

L'inglese David Raymond esordisce in regia con un thriller R-Rated che vede protagonisti anche Ben Kingsley e Nathan Fillion

Leggi
dead-hearts zombie anziano
Horror & Thriller

Trama per la serie Generation Z, zombie drama di Ben Wheatley sulla Brexit

di Redazione Il Cineocchio

Il regista di Kill List torna in TV per uno show che farà satira macabra sulla Gran Bretagna

Leggi
Underwater film kristen stewart
Horror & Thriller

Trailer per Underwater: Kristen Stewart in balìa dei mostri sul fondo dell’Oceano

di Redazione Il Cineocchio

C'è anche Vincent Cassel nel fanta-horror da 80 milioni di dollari diretto da William Eubank

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per Three Mirrors Creature’s Flashes of Flesh, sperimentale horror in Split-Vision

di Redazione Il Cineocchio

Giuliano Tomassacci esordisce al lungometraggio con un film arthouse in bianco e nero e senza dialoghi

Leggi
Blu-ray The Prodigy - Il Figlio Del Male di Nicholas McCarthy
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | The Prodigy – Il Figlio Del Male di Nicholas McCarthy

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino l'edizioni italiana dell'horror con Taylor Schilling e Jackson Robert Scott

Leggi
Blu-ray Escape Room di Adam Robitel
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | Escape Room di Adam Robitel

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino l'edizioni italiana dell'horror con Deborah Ann Woll e Logan Miller

Leggi
her & him bella thorne film
Horror & Thriller

Trailer per Her & Him, thriller hard diretto da Bella Thorne per Pornhub

di Redazione Il Cineocchio

L'attrice 21enne ha lavorato con le star di film V.M. 18 Abella Danger e Small Hands

Leggi
The Hunt film 2019
Horror & Thriller

Universal: “Cancelliamo l’uscita di The Hunt a causa delle recenti stragi suprematiste in USA”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo aver messo in pausa la campagna di marketing, l'arrivo nelle sale americane del survival diretto da Craig Zobel e prodotto dalla Blumhouse è stato posticipato a data da definire

Leggi
Quentin Tarantino in Django Unchained (2012) set
Horror & Thriller

Quentin Tarantino: “Il mio decimo film potrebbe essere un horror”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo C'era una volta... a Hollywood, il regista rivela a quale genere potrebbe appartenere quello che dovrebbe essere il suo ultimo progetto dietro alla mdp

Leggi