Home » Cinema » Horror & Thriller » Brian De Palma su Carrie: “Il primo ciak della scena della doccia andò malissimo”

Titolo originale: Carrie , uscita: 03-11-1976. Budget: $1,800,000. Regista: Brian De Palma.

Brian De Palma su Carrie: “Il primo ciak della scena della doccia andò malissimo”

03/09/2019 news di Redazione Il Cineocchio

Il regista 78enne ha ricordato come la nota e impressionante sequenza con Sissy Spacek nel film del 1976 non si sviluppò esattamente come previsto

carrie sguardo di satana doccia 1976 de palma

Ospite speciale di una Masterclass organizzata da Mastercard tenutasi presso l’Hotel Excelsior del Lido di Venezia da titolo “See life through a different lens”, Brian De Palma – reduce dal non proprio esaltante Domino (la recensione) – ha ricordato una specifica e notissima sequenza di Carrie – Lo sguardo di Satana del 1976 per descrivere il modo peculiare in cui nel suo cinema ha deciso di approcciarsi alle figure femminili:

brian de palma venezia 2019L’aspetto che a mio modo di vedere mi è parso più memorabile nel girare Carrie – Lo sguardo di Satana e di lavorare assieme a un gruppo di attrici molto giovani è la scena in cui Carrie sperimenta per la prima volta il suo ciclo. Avevo fatto le prove con queste ragazze moltissime volte prima di girare, ma quasi nessuna di loro aveva mai girato un film e tutte erano ben poco a loro agio nell’essere nude sul set. Con Sissy Spacek, che interpretava Carrie, avevo avuto modo di girare già precedentemente diversi primi piani di lei completamente nuda nella doccia, così, fortunatamente, vedendola, le altre ragazze si convinsero che se lo aveva fatto serenamente lei avrebbero potuto farlo anche loro. Questo aiutò molto.

Quello che successe però, è che quando cominciammo a girare per la prima volta la scena in cui Carrie vede il sangue sulla sua mano e si avvicina per toccare Sue Snell (Amy Irving), le ragazze impazzirono letteralmente, tanto che io non riuscì a seguire l’intera azione, poiché tutto successe troppo velocemente. Le ragazze stavano recitando benissimo quello che stavano provando in quel momento, ma se la telecamera non è presente a riprenderti, quel momento e quelle sensazioni non esistono. 

Brian De Palma ha quindi proseguito il racconto:

Le ragazze erano tutte molto contente, ma dovetti intervenire, dicendo ‘Venite un attimo con me nella screening room, poiché questi bellissimi momenti che avete vissuto non sono stati ripresi sulla pellicola! La telecamera deve essere lì per cogliere le vostre splendide reazioni‘. Dovetti bloccare tutto e sistemare attentamente dei segni sul pavimento, così che capissero bene come muoversi. La stessa Sissy, che era stata immersa nell’acqua praticamente per tutto il giorno e aveva fatto questa scena per la prima volta, era uscita spaesata dalla doccia, quasi in trance, ma mi disse che c’era qualcosa di sbagliato nella reazione esageratamente cinetica delle ragazze, che lei era terrorizzata da quel sangue e che il suo avvicinarsi a Sue Snell avrebbe poi innescato la reazione delle compagne, che avrebbero poi cominciato a gettarle addosso oggetti. In ogni caso, quando rigirammo la scena, dopo queste sistemazioni, riuscimmo a renderla piuttosto impressionante.

Un aneddoto senza dubbio interessante, che racconta un pezzo di storia del cinema horror e non solo.

Di seguito la clip originale della scena di Carrie – Lo sguardo di Satana in questione:

Fonte: BM

Altre notizie su Carrie:

The toll main
Horror & Thriller

The Toll | La recensione del film horror di Michael Nader (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Jordan Hayes e Max Topplin sono i protagonisti di un'opera che gioca con gli stereotipi del genere, divertendosi a spiazzare con le aspettative del pubblico

Leggi
Post Mortem-3
Horror & Thriller

Post Mortem | La recensione del film horror di Péter Bergendy (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Un'ambientazione ungherese primo novecentesca molto suggestiva viene sprecata da una regia che opta per effetti speciali bizzarri e da una sceneggiatura troppo vaga

Leggi
lockdown all'italiana film ezio greggio 2020
Azione & Avventura

Lockdown all’italiana | La recensione del film (poco comico) di Enrico Vanzina

di Giovanni Mottola

Il regista, qui all'esordio dietro alla mdp, rivendica giustamente il diritto alla commedia, ma non ne assolve al dovere, realizzando un'opera che non fa ridere mai

Leggi
the haunting of bly manor serie 2020 fantasma
Horror & Thriller

The Haunting of Bly Manor: un video svela tutti i fantasmi nascosti negli episodi

di Redazione Il Cineocchio

Anche per la seconda stagione dello show di Netflix, Mike Flanagan ha celato in bella vista molti spettri

Leggi
the banishing film 2020 horror
Horror & Thriller

The Banishing | La recensione del film horror di Christopher Smith (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Il regista inglese si cimenta con la ghost story con diligenza, ma seguendo un po' troppo strade già battute

Leggi