Home » Cinema » Horror & Thriller » David Cronenberg su La Promessa dell’Assassino: “Attuale e preveggente; avevo pronto il sequel”

Titolo originale: Eastern Promises , uscita: 14-09-2007. Budget: $51,500,000. Regista: David Cronenberg.

David Cronenberg su La Promessa dell’Assassino: “Attuale e preveggente; avevo pronto il sequel”

04/09/2018 news di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha ripensato al thriller con Viggo Mortensen e Naomi Watts del 2007, rivelando a sorpresa i piani e i dettagli di un seguito e dell'eredità per la scena criminale di Londra di oggi

Presenta alla Mostra del Cinema di Venezia attualmente in corso per ricevere il Leone d’Oro alla carriera e presenziare alla proiezione di uno dei suoi film meno ricordati, M. Butterfly del 1993, David Cronenberg è stato come prevedibile al centro di numerosi incontri e interviste negli ultimi giorni. Tra i molti argomenti toccati, il regista canadese è anche ritornato su La Promessa dell’Assassino (Eastern Promises) del 2007, ricordandone l’attualità ancora oggi e ventilando addirittura la possibilità di un sequel.

Alla domanda se gli elementi riguardanti la criminalità russa presenti nel film con Viggo Mortensen e Naomi Watts siano ancora oggi particolarmente importanti oggi, David Cronenberg ha risposto:

Beh, sapevamo che nella sostanza ciò che stavamo descrivendo in La Promessa dell’Assassino era vero. E una delle cose interessanti di questo aspetto è che si trattava di russi in esilio a Londra; si trattava di criminali russi che forse non potevano tornare in Russia e che quindi stavano cercando di ricreare la Russia fondamentalmente dentro Londra. E questo si è rivelato piuttosto preveggente. La sceneggiatura di Steve Knight è stata piuttosto accurata nel descrivere quello che stava succedendo in quel momento storico e ancor più in quello che sta succedendo ora. Quindi penso che possegga uno strato ulteriore di brividi se guardi La Promessa dell’Assassino oggi, dopo tutto quello che è successo – è piuttosto attuale.

Incalzato, il regista ha quindi descritto come girerebbe oggi la stessa storia:

Penso che sarebbe esattamente la stesso. Venne accolto molto bene, anche dai criminali russi che descrive. Apparentemente, alcune delle cose che facevano nel film e che noi abbiamo inventato sono ormai lo standard che i criminali russi amano mettere in pratica – come i gesti con le mani che Viggo [Mortensen] ha inventato appositamente -, apparentemente ora sono stati assorbiti nella loro mitologia.

Andando ancora oltre, David Cronenberg si è sbilanciato su un possibile sequel di La Promessa dell’Assassino:

A un certo punto, abbiamo parlato a lungo di un sequel, ma per varie, molte e diverse ragioni, non si è mai materializzato. Voglio dire, c’era una sceneggiatura scritta da Steve Knight e discussioni a riguardo, ma non è mai successo. Era qualcosa che credevo si sarebbe potuto rivelare piuttosto buono. Sarebbe stato molto diverso, perché avremmo visto il personaggio principale tornare in Russia. Ma ovviamente non è successo. Qualcuno probabilmente lo farà. E’ improbabile che io sia ancora io, ma non si sa mai.

Di seguito il trailer originale di La Promessa dell’Assassino:

Fonte: THR