Home » Cinema » Horror & Thriller » Full trailer per Light of My Life: Casey Affleck vaga per un mondo senza donne con la figlia

Titolo originale: Light of My Life, uscita: 09-08-2019. Regista: Casey Affleck.

Full trailer per Light of My Life: Casey Affleck vaga per un mondo senza donne con la figlia

11/10/2019 trailer news di Redazione Il Cineocchio

Dopo 9 anni, l'attore torna alla regia per un film post-apocalittico in cui troviamo anche Elisabeth Moss

Per il tanto atteso seguito al suo controverso debutto alla regia, Joaquin Phoenix – Io sono qui! del 2010, Casey Affleck ha scelto una singolare premessa da affrontare: un dramma post-apocalittico su un mondo senza donne intitolato Light of My Life, di cui Notorious Pictures ha appena diffuso online il poster e il full trailer italiani. Come probabilmente saprete, l’attore e regista 43enne ha infatti risolto favorevolmente due cause legali cominciate in quello stesso anno, in cui veniva accusato di molestie sessuali e di altre forme di condotta impropria durante la realizzazione di quel film.

light of my life film posterIn ogni caso, questa è la trama ufficiale:

Seguiamo la storia di un padre e di sua figlia Rag di dieci anni, che sono costretti a una vita nomade dopo essere sopravvissuti a un’epidemia che ha decimato la popolazione mondiale sterminando, quasi totalmente, quella femminile. In questo contesto apocalittico si sviluppa la storia di un padre che cerca di proteggere la figlia dal mondo intero.

Il film – che è stato classificato R-Rated per ‘some violence’ – vede protagonisti anche Tom Bower (The Killer Inside Me), la giovanissima Anna Pniowsky ed Elisabeth Moss (Noi), che appare nei flashback come la moglie del personaggio interpretato di Casey Affleck.

Alla presentazione in anteprima mondiale all’ultimo Festival internazionale del cinema di Berlino all’inizio di quest’anno, Casey Affleck ha parlato della genesi del lungometraggio, collegandola alla sue vicende private:

Ho scritto questo film e l’ho realizzato prima che tutte quelle cose diventassero parte della conversazione. Mi auguro che le persone mantengano le loro menti aperte e siano responsabili e misurate nelle loro reazioni. E le persone possono parlare da sole. Non è qualcosa che io posso controllare. 

In attesa di vederlo nei nostri cinema dal 7 novembre, di seguito trovate intanto il trailer in versione italiana e internazionale (per meglio apprezzare le voci originali) di Light of My Life, che ricorda inevitabilmente nelle cupe atmosfere e nel rapporto padre / figlia opere come The Road e Senza lasciare traccia:

Fonte: YouTube

LEGGI LA RECENSIONE

Altre notizie su Light of My Life:

Copia di temple horror 2017
Horror & Thriller

Temple | La recensione del film horror di Michael Barrett

di Sabrina Crivelli

L'opera d'esordio del direttore della fotografia di 'Ted' attinge a piene mani dai cliché della tradizione del J-horror, ma smarrisce tutto il suo orrore lungo la via

Leggi
Wolves at the door 2
Horror & Thriller

10050 Cielo Drive (Wolves at the Door) | Recensione del film horror di John R. Leonetti

di Sabrina Crivelli

Il regista di Annabelle firma un'inquietante resa dei terrificanti omicidi dalla setta di Charles Manson scegliendo di avvolgere i carnefici e le loro azioni nella totale oscurità

Leggi
perry mason serie 2020 hbo
Horror & Thriller

Trailer per Perry Mason, serie HBO con Matthew Rhys avvocato negli anni ’30

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche John Lithgow e Tatiana Maslany tra i protagonisti del nuovo show ambientato prodotto da Robert Downey Jr. ispirato al personaggio creato da Erle Stanley Gardner

Leggi
curon serie netflix 2020
Horror & Thriller

Full trailer per Curon: il Lago di Resia cela misteri insondabili nella serie Netflix

di Redazione Il Cineocchio

C'è Valeria Bilello tra i protagonisti dello show originale che ruota attorno alle leggende e al folklore che circondano il campanile sommerso del paese del Trentino-Alto Adige

Leggi
roja in un giorno la fine misischia end
Horror & Thriller

The End? L’Inferno Fuori | La recensione del film di zombie (in ascensore) di Daniele Misischia

di Alessandro Gamma

Il regista romano ci dimostra che un horror ambientato in uno spazio piuttosto ristretto può intrattenere ben oltre le apparentemente semplici premesse

Leggi