Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Jet Li su Matrix: “Vi spiego le serie ragioni per cui rifiutai un grosso ruolo nei due sequel”

Jet Li su Matrix: “Vi spiego le serie ragioni per cui rifiutai un grosso ruolo nei due sequel”

22/10/2018 news di Redazione Il Cineocchio

La star cinese del cinema di arti marziali ha rivelato le motivazioni dietro all'apparentemente scellerata scelta di non comparire in Reloaded e Revolution, diretti da Lana e Lilly Wachowski

Jet Li ha spiegato in una recente intervista come mai all’epoca rifiutò un ruolo importante in Matrix Reloaded e Matrix Revolution, film diretti da Lana e Lilly Wachowski che, nonostante la loro alterna reputazione, restano parte integrante di una delle saghe sci-fi più importanti degli ultimi 20 anni.

Se lo sceneggiatore Zak Penn in marzo ha parlato del suo attuale lavoro volto a espandere ulteriormente l’universo di Matrix, Jet Li, una delle più note star cinesi di arti marziali a livello internazionale, con ampia esperienza a Hollywood (recentemente è stato anche scritturato nel ruolo dell’imperatore nell’imminente remake live-action di Mulan), ha invece ora parlato del franchise per ricordare di quando gli fu offerta la parte di Seraph, poi finita all’attore taiwanese Collin Chou:

Fu una lotta commerciale per me. Mi resi conto che gli americani volevano che girassi per tre mesi, ma che sarei dovuto rimanere con la troupe per nove. E per quei sei mesi, avrebbero voluto registrare e copiare tutte le mie mosse in una biblioteca digitale. Alla fine delle registrazioni, i diritti su queste mosse sarebbero andati a loro [la Warner Bros.].

Jet Li – oggi 55enne – ha inoltre sottolineato come, anche nei primi anni 2000, quando era stato avvicinato per il ruolo in Matrix Reloaded, aveva avuto serie preoccupazioni che i filmmaker statunitensi avrebbero potuto essere in grado di utilizzare la tecnologia CGI per sovrapporre i volti degli altri attori alle sue mosse di kung-fu, per fare sembrare che fossero proprio loro a eseguire i suoi combattimenti:

Pensai: mi sono allenato per tutta la vita. E noi artisti marziali possiamo solo invecchiare. Eppure loro avrebbero potuto possedere [le mie mosse] sotto forma di proprietà intellettuale per sempre. Quindi ho detto che non avrei potuto accettare. 

Tali preoccupazioni morali potrebbero suonare un po’ bizzarre ad alcuni, ma dopo aver attentamente riconsiderato il percorso della moderna tecnologia CGI, i pensieri della star cinese erano perfettamente fondati. Basti ricordare che solo due anni fa la Industrial Light & Magic ha utilizzato la computer graphic per digitalizzare i volti degli attori e ‘riportare in vita’ il Grand Moff Wilhuff Tarkin di Peter Cushing e una giovane principessa Leia in Rogue One – A Star Wars Story, scatenando accese polemiche all’interno dell’industria sue limiti etici dell’utilizzo di certe tecnologie. In ogni caso, è certamente un peccato non aver potuto ammirare Jet Li in Matrix, e soprattutto quelli che avrebbero potuto essere scontri corpo a corpo memorabili.

Di seguito il trailer di Matrix Reloaded:

Fonte: Abacus

Sci-Fi & Fantasy

Trailer italiano per Monster Hunter: Milla Jovovich senza paura contro Rathalos e Diablos

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Ron Perlman e Tony Jaa nell'adattamento live action diretto da Paul W.S. Anderson della nota saga di videogames fanta-horror

Leggi
Warcraft
Sci-Fi & Fantasy

45 cose da sapere sul film Warcraft – L’Inizio di Duncan Jones

di Redazione Il Cineocchio

Il regista porta sul grande schermo uno dei videogiochi fantasy più amati e di successo di sempre. Siete pronti per incontrare umani e orchi in un emozionante viaggio su Azeroth?

Leggi
freaks out mainetti film 2020
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Freaks Out: nel 1943 coi reietti dai poteri speciali di Gabriele Mainetti

di Redazione Il Cineocchio

Il regista di Lo chiamavano Jeeg Robot ritrova Claudio Santamaria in un fanta-action in costume ambientato durante l'occupazione nazista di Roma

Leggi
pg psycho goreman film 2020
Sci-Fi & Fantasy

PG: Psycho Goreman | La recensione del film di Steven Kostanski (Sitges 53)

di Marco Tedesco

Il regista di The Void - Il Vuoto dirige un allucinante omaggio al cinema fanta-horror di serie B degli anni '80 e '90, dando libero sfogo al nonsense

Leggi
minor premise film 2020
Sci-Fi & Fantasy

Minor Premise | La recensione del film di Eric Schultz (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Il regista debutta con un sci-fi thriller riflessivo e inedito, che rilegge il genere in chiave intimistica

Leggi