Home » Cinema » Azione & Avventura » Le 20 cose da sapere su Mission: Impossible – Fallout di Christopher McQuarrie

Titolo originale: Mission: Impossible - Fallout, uscita: 13-07-2018. Budget: $178,000,000. Regista: Christopher McQuarrie.

Le 20 cose da sapere su Mission: Impossible – Fallout di Christopher McQuarrie

27/08/2018 news di Redazione Il Cineocchio

Curiosità e aneddoti sulla lavorazione dello spericolato sesto capitolo della saga action spionistica con Tom Cruise

A tre anni di distanza da Rogue NationChristopher McQuarrie è tornato a scrivere e dirigere Mission: Impossible – Fallout (la nostra recensione), sesto film della saga cinematografica nel lontano 1996 che vede ancora una volta protagonista l’inossidabile il 56enne Tom Cruise nei panni dell’agente della IMF (Impossible Missions Force) Ethan Hunt. Al suo fianco ritroviamo Simon Pegg, Rebecca Ferguson, Ving Rhames, Alec Baldwin, Sean Harris e Michelle Monaghan, mentre tra i volti nuovi spiccano Henry Cavill, Vanessa Kirby e Angela Bassett.

Questa la scarna sinossi ufficiale:

Ethan Hunt (Cruise) e il suoteam IMF (Baldwin, Pegg, Rhames) si ritrovano insieme ad alcuni alleati molto familiari (Ferguson e Monaghan) in una corsa contro il tempo dopo una missione fallita.

Per conoscere tutte le curiosità e gli aneddoti sulla lavorazione, leggete di seguito le 20 cose da sapere su Mission: Impossible – Fallout:

1) Christopher McQuarrie è il primo filmmaker ad essere stato nuovamente scritturato per dirigere un altro film di Mission: Impossible.

2) McQuarrie ha detto: “Io e Tom avevamo visto un cortometraggio intitolato Rendezvous, in cui c’è un inseguimento di otto minuti attraverso le strade di Parigi, inquadrato dal punto di vista del paraurti di una macchina da corsa. Volevamo rendere omaggio a questo corto, che mostra tutti i magnifici monumenti della città, e siamo stati fortunati che il Comune ci abbia dato il permesso di farlo”.

3) Durante la scena dell’inseguimento per le vie di Parigi sono state coinvolte 70 automobili guidate da altrettanti controfigure che cercano di fermare Cruise.

4) Le sequenze finali in elicottero di Mission: Impossible – Fallout sono state girate a Queenstown, in Nuova Zelanda.

5) La prima sequenza degli stunt girata in Nuova Zelanda è stata chiamata quella del “lungo filo”, in cui Tom Cruise si cala lungo una corda che pendeva da un elicottero in volo, a circa 600 metri da terra, per poi lanciarsi in caduta libera sul carico trasportato dalla corda, rimbalzandoci contro. L’attore ha spiegato che lo stunt è stato pianificato e organizzato per due anni: “E’ stata sicuramente una delle cose più estreme di questo film, perché non è possibile fare queste cose con uno schermo verde. È un’operazione molto tecnica: bisogna calcolare il carico, quanto l’elicottero è in grado di tenere, dove posizionare le macchine da presa, quali tipo di lenti usare. Vanno controllate tutte le attrezzature. Se anche solo una piccola parte si fosse staccata e avesse colpito le eliche, avrebbe causato un grave danno. Ma il pilota e gli stuntmen hanno controllare perfettamente la situazione”.

6) Cruise ha seguito un intenso training in Texas per imparare a pilotare un elicottero, insieme a Tim McAdams, capo pilota degli Airbus Helicopters, la società che ha fornito il velivolo per il film.

7) Nella sequenza dell’inseguimento, il personaggio di Cavill, Walker, pilota un elicottero Airbus BK17, che in realtà viene pilotato da Marc Wolff, il coordinatore di volo della ripresa.

8) Sono stati utilizzati 13 elicotteri per spostare la troupe attraverso le montagne.

9) McQuarrie ha rivelato: “Usavamo elicotteri giocattolo per mostrare quello che i velivoli avrebbero dovuto fare”.

10) Durante la scena di Mission: Impossible – Fallout ambientata sui tetti di Londra, Tom Cruise saltando tra due palazzi si è rotto una caviglia. Ha ricordato: “Era una frattura complessa. All’inizio i medici hanno detto che ci sarebbero voluti nove mesi per guarire. Ma io mi sono impegnato al massimo, sottoponendomi a terapia ed esercizi per 10 – 12 ore al giorno, e dopo sei settimane ero di nuovo sul set. Dopo 10 settimane ero in grado di correre di nuovo, lentamente, ma dopo 12 settimane, saltavo. Dopo aver passato due giorni a saltare sul tetto della stazione ferroviaria di Blackfriars, non ho potuto camminare per tre giorni”.

11) Lo scontro finale tra Hunt e Walker è stato girato sul Preikestolen in Norvegia, un piccolo altopiano che scende lungo 600 metri in un fiordo.

12) Cruise è stato il primo attore di un grande film di Hollywood a lanciarsi all’esterno di un Boeing C-17 Globemaster III da un’altezza di 7 chilometri per un salto HALO (High Altitude Low Opening).

13) Parte dell’addestramento per la scena ha avuto luogo presso i Leavesden Studios in Inghilterra, dove Neil Corbould, il supervisore effetti speciali, ha supervisionato la costruzione del più grande tunnel del vento verticale del mondo. “Lo abbiamo concepito insieme all’Aerodromo in Lettonia”, dice. “E’ stato un lavoro straordinario. Ci sono volute sei settimane per concepirlo e cinque mesi per costruirlo”. Un normale tunnel del vento per addestramento con paracadute, ha un motore da 800 kilowatt che genera vento a 200 chilometri all’ora, spiega Corbould. Il tunnel costruito per il Mission: Impossible – Fallout, aveva quattro motori alimentati da generatori potentissimi, e un’elica dal design sofisticato, in modo da poter sollevare fino a quattro persone a una altezza di circa 20 metri.

14) Al termine delle riprese, a febbraio 2018, l’unità di skydiving è partita per Abu Dhabi per iniziare l’addestramento con Tom Cruise, a cui era stato richiesto di effettuare un minimo di 100 lanci prima di girare la sequenza con la tecnica HALO. Inoltre Cruise e Walker dovevano imparare a usare l’ossigeno nei voli ad alta quota.

15) A un’altezza di 8.000 metri Cruise e Cavill hanno dovuto necessariamente indossare dei caschi, ma quelli standard coprono solo la faccia quindi il dipartimento degli attrezzi di scena ha dovuto realizzare un casco speciale in collaborazione con Hewitt. “Solo i militari possiedono l’attrezzatura speciale per l’approvvigionamento di ossigeno”, ha spiegato l’esperto di skydiving. “Il loro equipaggiamento salvavita è ideato per l’arrivo ad alta quota. Non è specifico per la caduta libera quindi abbiamo dovuto ideare noi l’attrezzatura che garantisce la fornitura di ossigeno. Abbiamo ideato un casco totale completamente inedito”.

16) Hewitt ha lavorato con il supervising modeler Toby Shears e il CAD design modeler Dan Rutter. “All’inizio il nostro casco è stato realizzato con un modello tridimensionale in resina dura”, spiegaShears, “ma non era abbastanza forte, quindi abbiamo utilizzato l’elettroformatura per rivestirlo di rame, e poi lo abbiamo verniciato di nero. Una delle parti più difficili riguardava il posizionamento di LED intorno alle facce degli attori per illuminarle. Le lampadine erano rivestite di silicone in modo da evitare qualsiasi rischio di scintilla in caso si fulminasse una lampadina”.

17) Per girare la scena della caduta nel vuoto di Mission: Impossible – Fallout è stato reclutato l’esperto di fotografie aeree Craig O’Brien, che vanta oltre 23.000 lanci, la maggior parte dei quali effettuati come cameraman. Per realizzare queste riprese, ha provato dettagliatamente i movimenti insieme a Cruise. Oltre alle difficoltà di coreografare i lanci, O’Brien ha indossato una macchina da presa Red Weapon con lenti IMAX attaccate al casco. Non solo ha dovuto sopportarne il peso (circa 19 chili), ma doveva mettere a fuoco la camera senza la possibilità di guardare nel mirino. In collaborazione con Panavision è stato creato uno strumento che ha consentito a O’Brien di cambiare il fuoco mentre Cruisevola via dall’ obiettivo, grazie a una misurazione automatica. Le lenti IMAX non erano mai state utilizzate prima in caduta libera.

18) Cruise ha dovuto effettuare fra i 4 e i 6 lanci al giorno. Poi, prima del tramonto, quando c’era la luce ideale, McQuarrie girava il lancio finale della giornata. “Avevamo solo tre minuti a disposizione per la ripresa”, ha raccontato il regista. “E se non ci riuscivamo, dovevamo tornare il giorno dopo.”

19) La sequenza è stata suddivisa in tre sezioni, ognuna delle quali prevedeva un addestramento intenso, una pianificazione meticolosa e vari giorni di prove e riprese.

20) Il budget complessivo si aggira sui 178 milioni di dollari, il più alto della serie.

Di seguito il secondo full trailer in italiano e inglese (per meglio apprezzare il doppiaggio originale) di Mission: Impossible – Fallout, che verrà distribuito nei nostri cinema il 29 agosto:

dragon's lair cartone
Azione & Avventura

Dragon’s Lair: Netflix gira il film live action; Ryan Reynolds forse protagonista

di Redazione Il Cineocchio

Il noto videogioco anni '80 di 'spada e stregoneria' è pronto finalmente alla versione dal vivo, da tempo sognata da Don Bluth

Leggi
Azione & Avventura

David Harbour su Hellboy: “Il fiasco al botteghino? Merito dei fan di del Toro”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo essersi scagliato contro il 'metodo Marvel', il protagonista del reboot di Neil Marshall prova a giustificare il flop del film incolpando chi l'aveva preventivamente criticato

Leggi
cinema coronavirus
Azione & Avventura

Riflessione | Cinema vs. coronavirus (Part II): pandemia ‘cafona’ e modello cinese

di Michele Senesi

Continua la nostra esplorazione di questo difficile e inedito momento storico, provando a capirne le possibili conseguenze sul mondo dell'intrattenimento

Leggi
taron e la pentola magica
Azione & Avventura

Dossier | Taron e la pentola magica: il flop che ha quasi stroncato – e poi rilanciato – la Disney

di William Maga

Nel 1985 arrivava nei cinema il tribolatissimo 25° classico dello studio, un'opera tanto ambiziosa quanto maltrattata, ispirata alla saga fantasy 'Le cronache di Prydain' di Lloyd Alexander

Leggi
ben affleck la legge della notte
Azione & Avventura

La legge della notte | La recensione del film di – e con – Ben Affleck

di Alessandro Gamma

L'adattamento del romanzo di Dennis Lehane sull'era del Proibizionismo non offre nulla di nuovo per il genere e mette in luce i limiti da regista della star

Leggi