Home » Cinema » Azione & Avventura » Mel Brooks su Balle Spaziali: “George Lucas mi impose una condizione per poterlo girare”

Titolo originale: Spaceballs , uscita: 24-06-1987. Budget: $22,700,000. Regista: Mel Brooks.

Mel Brooks su Balle Spaziali: “George Lucas mi impose una condizione per poterlo girare”

18/06/2020 news di Redazione Il Cineocchio

Il regista del film del 1987 ricorda lo scambio di corrispondenza col 'papà' della saga di Star Wars, cui si rivolse per evitare possibili problemi legali

balle spaziali film mel brooks

Dicono che l’imitazione sia la più grande forma di adulazione, ma qualcuno potrebbe non essere d’accordo qualora si trattasse di una parodia della tua opera più famosa. Alcuni, infatti, potrebbero non rispondere bene alla trasformazione in uno scherzo del film a cui hai lavorato e su cui hai investito così tanto e questo potrebbe essere il motivo per cui lo sceneggiatore e regista (e attore) Mel Brooks fosse preoccupato di come il collega George Lucas avrebbe reagito nel 1987 all’uscita di Balle Spaziali (Spaceballs), parodia di Star Wars.

Mel Brooks era all’epoca già una leggenda del genere, avendo realizzato film come Mezzogiorno e mezzo di fuoco e – soprattutto – Frankenstein Junior (il dossier), ma anche le leggende si innervosiscono, soprattutto quando si filma la presa in giro di un colosso culturale come Guerre Stellari. Mel Brooks era timoroso che George Lucas potesse tentare di fargli causa, nonostante Balle Spaziali fosse protetto dalla legge sul copyright.

Ballespaziali.jpgIn una recente intervista, il regista oggi 93enne rivela infatti di aver mandato al collega la sceneggiatura di Balle Spaziali, ottenendo in risposta un “Va bene.”

Tuttavia, Mel Brooks ha svelato che venne imposta un’unica condizione per girare Balle Spaziali:

Non mi era permesso di creare alcun merchandising per il mio film … Mi era proibito. Il mio accordo con [il franchise di] Star Wars era di non realizzare action figures di Balle Spaziali.

Anche se trarre profitto dal merchandising divenne quindi impossibile, Mel Brooks ha affermato che George Lucas finì per essere molto favorevole a Balle Spaziali, arrivando persino ad offrire che fosse la Industrial Light & Magic a lavorare sugli effetti speciali:

La sua compagnia, la ILM, si occupò di tutti gli effetti speciali spaziali e della postproduzione. Lui fu così gentile con Balle Spaziali. Disse: “Togliete le parti comiche e funzionerà a tutti gli effetti come un film d’avventura.”

Anche se Balle Spaziali è diventato piuttosto popolare tra il pubblico, incassando 38 milioni di dollari al botteghino americano, non ottenne una grande risposta dalla critica dell’epoca, che si divise nei giudizi. In ogni caso, Mel Brooks ha concluso i suoi ricordi col contenuto di una lettera ricevuta sempre da George Lucas dopo l’uscita nei cinema:

Lucas mi scrisse una bella lettera, in cui mi diceva quanto avesse adorato il film. Mi disse che era una commedia pericolosa. Disse: “Temevo che mi sarei strozzato dal ridere.” Un commento adorabile.

Di seguito una scena clou di Balle Spaziali:

Fonte: EW

La Belva film 2020 gifuni
Azione & Avventura

Trailer per La Belva: Fabrizio Gifuni è un pericoloso nemico pubblico

di Redazione Il Cineocchio

Nell'action drama diretto da Ludovico Di Martino ci sono anche Andrei Nova e Matteo Berardinelli

Leggi
lockdown all'italiana film ezio greggio 2020
Azione & Avventura

Lockdown all’italiana | La recensione del film (poco comico) di Enrico Vanzina

di Giovanni Mottola

Il regista, qui all'esordio dietro alla mdp, rivendica giustamente il diritto alla commedia, ma non ne assolve al dovere, realizzando un'opera che non fa ridere mai

Leggi
alan moore
Azione & Avventura

Alan Moore: “Cinecomic grotteschi e pericolosi; Adam West il miglior Batman”

di Redazione Il Cineocchio

Lo scrittore e sceneggiatore inglese torna a criticare l'industria hollywoodiana e il concetto di supereroi pensati per un pubblico di maggiorenni; poi dice la sua sul Joker di Todd Phillips

Leggi
Azione & Avventura

Full trailer per Suburra, stagione 3: si prospetta un finale sanguinoso per la serie Netflix

di Redazione Il Cineocchio

La guerra per il potere a Roma raggiunge il suo apice violento per Aureliano, Spadino e Amedeo Cinaglia

Leggi