Home » Cinema » Horror & Thriller » Recensione Blu-ray | 1917 – Infection – Memorie di un assassino

Recensione Blu-ray | 1917 – Infection – Memorie di un assassino

14/07/2020 news di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane del film di guerra di Sam Mendes, dell'horror danese di Bo Mikkelsen e del thriller del 2003 di Bong Joon-ho

infection + 1917 + memorie di un assassino bluray ita

Diamo uno sguardo dettagliato alle edizioni italiane arrivate da qualche giorno nei negozi.

1917 (Blu-Ray+Dvd) [1917 – USA, UK, India, Spain, Canada, 2019]

Regia: Sam Mendes – Cast: Dean-Charles Chapman, George MacKay, Daniel Mays, Colin Firth, Pip Carter

Lingue principali: Italiano, Inglese (Dolby Atmos) – Audio Italiano: Dolby Atmos – Sottotitoli principali: Italiano – Rapporto schermo: 2.40:1 Anamorfico

6 aprile, 1917. Blake e Schofield, giovani caporali britannici, ricevono un ordine di missione suicida: dovranno attraversare le linee nemiche e consegnare un messaggio cruciale che potrebbe salvare la vita di 1600 uomini sul punto di attaccare l’esercito tedesco. Per Blake l’ordine da trasmettere assume un carattere personale perché suo fratello fa parte di quei 1600 soldati che devono lanciare l’offensiva. Il loro sentiero della gloria si avventura su un terreno accidentato, no man’s land, trincee vuote, fattorie disabitate, città sventrate, per impedire una battaglia e percorrere più in fretta il tempo che li separa dal 1918…

1917 bluray itaCOMMENTO: “Dean-Charles Chapman e George MacKay sono i protagonisti di un prodigio della tecnica registica, capace di riscrivere le regole di un genere consolidatissimo come quello dei ‘war movie'”. Questo il nostro commento sintetico dopo la visione di 1917 in gennaio (la recensione completa).

Passando subito alle considerazioni tecniche, il materiale originario, girato in digitale, risplende. È pulito ma allo stesso tempo cattura la sporcizia e il fango e la morte e il decadimento di quei territori desolati devastati dalla guerra con notevole precisione e chiarezza. In particolare il terreno è una componente visiva vitale nel film. Ogni dettagli della produzione, incredibilmente autentico, viene presentato con la massima precisione. Anche la chiarezza degli oggetti e degli equipaggiamenti è eccellente. I volti sono, ovviamente, chiaramente definiti e intimamente rivelatori. La tavolozza dei colori appare leggermente attenuata. I grigi della terra, i beige uniformi e il cielo coperto sono i toni dominanti, ma rari sprazzi di verdi vivaci, fiori bianchi, sangue rosso e palle di fuoco arancione offrono spruzzi di colore intensi rispetto al mondo triste che li circonda. Il livello dei neri è sempre adeguato al contesto.

Passando al sonoro, fortunatamente, accanto a quella originale inglese (con sottotitoli) abbia anche quella italiana in Dolby Atmos, che esalta il clamoroso esercizio di ingegneria del suono di 1917. Il palco si espande quasi immediatamente per attirare l’ascoltatore nelle trincee e attraverso i campi di battaglia. La sensazione di immersione in uno spazio limitato è evidente, con un coinvolgimento surround e ambientale regolare. I dettagli garantiti dal surround piovono senza soluzione di continuità. Le musiche risuonano con una superba profondità dei bassi, fluendo limpide e molto realistiche, in un equilibrio perfetto. I dialoghi sono chiaro e ben prioritari in posizione centrale.

Concludendo coi contenuti speciali (sottotitolati) di 1917, troviamo il commento audio del regista, un making of (12′) e le featurette Nelle trincee (7′), Ricostruendo la storia (10′), La colonna sonora (4′) e Il peso del mondo: Sam Mendes (4′).

Extra: DVD + Commento audio con regista + Making of + Nelle trincee + Ricostruendo la storia + La colonna sonora + Il peso del mondo: Sam Mendes

Genere: Guerra, Drammatico

Studio: Eagle Pictures

Infection (2015) (Blu-Ray+Dvd) [Sorgenfri – Denmark, 2015]

Regia: Bo Mikkelsen – Cast: Benjamin Engell, Troels Lyby, Mille Dinesen, Ella Solgaard, Marie Boda

Lingue principali: Italiano, Originale – Audio Italiano: 5.1 DTS-HD Master Audio – Sottotitoli principali: Italiano – Rapporto schermo: 2.40:1 Anamorfico

L’Idilliaca estate dei componenti della famiglia Johansson termina bruscamente quando una violenta epidemia di influenza, di cui non si conosce l’origine colpisce mortalmente le persone. I cittadini vengono controllati dalle forze armate e messi immediatamente in quarantena, senza ricevere una spiegazione. Mentre le ricerche sul virus e una possibile cura non portano a nessuna svolta positiva, le case vengono isolate da teli sterilizzati e le persone sospette di aver contratto l’infezione iniziano a scomparire su alcuni camion misteriosi. Isolato dal resto del mondo l’adolescente Gustav decide di eludere i controlli di sicurezza e scappare dalla zona di contenimento liberando alcuni prigionieri di un camion del presidio medico. Da quel momento gli eventi precipiteranno e il virus mostrerà una capacità di adattamento all’uomo ancora più letale…

infection bluray itaCOMMENTO: “Nello zombie movie danese, la comparsa di una misteriosa epidemia rimane ammantata di cliché e tedio”. Questo il nostro commento sintetico dopo aver visto Infection al Festival di Sitges nel lontano 2016 (la recensione completa).

Passando subito agli aspetti tecnici dell’edizion, l’immagine è molto buona, restituendo nitidezza e abbondanza di dettagli chiari e puliti. I neri sono profondi, mentre la palette cromatica risulta per lo più tenue e ‘sbiadita’, in linea con le scelte del direttore della fotografia. In particolare il rosso e le sue varie sfumature è davvero straordinario solido, come pure il blu.

Spostandoci sull’audio, troviamo la traccia italiana e quella danese originale (con sottotitoli) entrambe in 5.1 DTS-HD Master Audio. Gli effetti sonori sono brillanti e ricco di dettagli ambientali. Le musiche sono integrate nel mix con buona precisione, come pure il subwoofer, che interviene per massimizzare i momenti di tensione. Gran parte di Infection è immersa nella quiete, ma non mancano naturalmente i momenti concitati, in cui i posteriori intervengono per immergere ulteriormente lo spettatore nella scena. I dialoghi sono puliti e sempre prioritari sul centrale, ben distinguibili.

Non sono purtroppo presenti contenuti speciali di alcun tipo, ma vale la pena di segnalare la o-card che racchiude la confezione, nera e con scritte tattili in rilievo, che esalta le immagini traslucide stampate.

Extra: DVD + Card

Genere: Horror

Studio: Eagle Pictures/Blue Swan

Memorie Di Un Assassino (Memories Of Murder) (Blu-Ray+Dvd) [Salinui chueok – South Korea, 2003]

Regia: Bong Joon-ho – Cast: Kang-ho Song, Sang-kyung Kim, Roe-ha Kim, Jae-ho Song, Hee-Bong Byun

Lingue principali: Italiano, Coreano – Audio Italiano: 5.1 DTS-HD Master Audio – Sottotitoli principali: Italiano – Rapporto schermo: 1.85:1 Anamorfico

Negli anni ’80, viene trovato il corpo di una giovane donna assassinata nei pressi di Hwaseong, un quartiere in sviluppo della periferia di Seoul. I due detective chiamati a investigare sul caso sono molto diversi tra loro: Park si affida ai suoi istinti, mentre Seo si basa sulle moderne tecniche di indagine scientifica. Mentre le vittime del killer si moltiplicano, la coppia di detective non riesce a trovare indizi consistenti ed entra in conflitto. L’unico filo conduttore degli omicidi è una misteriosa canzone…

memorie di un assassino bluray itaCOMMENTO: “A inizio millennio, il regista coreano gettava Song Kang-ho in mezzo alle difficili indagini su alcuni terribili delitti, ispirati a un serial killer realmente esistito, stravolgendo le convenzioni del thriller procedurale”. Questo il nostro commento sintetico a Memorie di un Assassino (la recensione completa).

In generale, si tratta di un trasferimento in alta definizione di ottimo livello per un’opera del 2003 (per la prima volta in BD sul nostro mercato). I dettagli fini degli oggetti sono molto buoni, la chiarezza è gradevole e i livelli di contrasto coerenti per tutto il film. Anche la combinazione dei colori è adeguata. Durante la seconda metà si scorge uno lieve sfarfallio dei fondali, ma nulla di particolarmente grave.

Passando al sonoro, abbiamo a disposizione la traccia italiana e quella coreana originale (con sottotitoli) in 5.1 DTS-HD Master Audio, entrambe molto potenti. Ciò che colpisce di più è l’uso intelligente dei canali surround: gli effetti ambientali sono eccezionali e la colonna sonora – fondamentale – di Taro Iwashiro ne viene esaltata. I dialoghi sono sempre nitidi, puliti e facile da seguire.

Come contenuto speciale è presente solo il trailer (non segnalato sulla custodia), un passo indietro rispetto alla primissima edizione italiana, che poteva vantare un making of e una intervista al regista.

Extra: DVD + Trailer

Genere: Thriller, Essay

Studio: Eagle Pictures

Di seguito seguito trovate i trailer di 1917, Infection e Memorie di un assassino:

The toll main
Horror & Thriller

The Toll | La recensione del film horror di Michael Nader (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Jordan Hayes e Max Topplin sono i protagonisti di un'opera che gioca con gli stereotipi del genere, divertendosi a spiazzare con le aspettative del pubblico

Leggi
Post Mortem-3
Horror & Thriller

Post Mortem | La recensione del film horror di Péter Bergendy (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Un'ambientazione ungherese primo novecentesca molto suggestiva viene sprecata da una regia che opta per effetti speciali bizzarri e da una sceneggiatura troppo vaga

Leggi
lockdown all'italiana film ezio greggio 2020
Azione & Avventura

Lockdown all’italiana | La recensione del film (poco comico) di Enrico Vanzina

di Giovanni Mottola

Il regista, qui all'esordio dietro alla mdp, rivendica giustamente il diritto alla commedia, ma non ne assolve al dovere, realizzando un'opera che non fa ridere mai

Leggi
the haunting of bly manor serie 2020 fantasma
Horror & Thriller

The Haunting of Bly Manor: un video svela tutti i fantasmi nascosti negli episodi

di Redazione Il Cineocchio

Anche per la seconda stagione dello show di Netflix, Mike Flanagan ha celato in bella vista molti spettri

Leggi
the banishing film 2020 horror
Horror & Thriller

The Banishing | La recensione del film horror di Christopher Smith (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Il regista inglese si cimenta con la ghost story con diligenza, ma seguendo un po' troppo strade già battute

Leggi