Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione] Demon di Marcin Wrona

6/10 su 50 voti. Titolo originale: Demon, uscita: 09-09-2015. Regista: Marcin Wrona.

[recensione] Demon di Marcin Wrona

03/01/2017 recensione di Alessandro Gamma

Il regista polacco realizza un'agghiacciante versione moderna di un racconto popolare, ammantata di una superficiale patina comica

L’unione di un film di possessione e una commedia con al centro un matrimonio può inizialmente sembrare uno strano sposalizio, del genere ‘gli opposti si attraggono’, soprattutto se al mix vengono poi aggiunti riferimenti della durevole eredità della Shoah in Polonia. In linea teorica, la combinazione di questi elementi non dovrebbe funzionare, lasciando gli spettatori in stato confusionale, rimbalzati dall’estremità di un genere all’altra lontanissima. Grazie al talento del regista Marcin Wrona, Demon riesce però a tirare insieme questi fili apparentemente eterogenei e creare una pellicola inquietante e misteriosamente divertente capace di dire molto di più sia di un horror che di una comedy medi.

demon wronaLiberamente ispirato all’opera Adherence di Piotr Rowicki, Demon si muove rapidamente al di fuori dei confini della produzione teatrale d’origine. Si comincia con un viaggio in una piccola città della Polonia, dove gli edifici e il giallo acceso di una scavatrice si stagliano vividi su uno sfondo di nebbia, primo indizio della splendida fotografia ad opera di Pawel Flis. Piotr (Itay Tiran), chiamato “Python” dai suoi amici, giunge da Londra in una piccola isola polacca per incontrare la sua sposa, Zaneta (Agnieszka Zulewska). I due vivranno nella casa della di lei famiglia, una costruzione di campagna in piedi da decenni che ora si sta sgretolando e necessita di grosse ristrutturazioni. Una pesante ruspa è parcheggiata sulla proprietà, e un po’ di scavi per creare lo spazio necessario ai lavori dissotterrano presto uno scheletro sepolto nel giardino. Una notte Piotr sprofonda accidentalmente tra questi resti nel fango, cominciando poco dopo ad essere perseguitato e trasformato irrimediabilmente da tale contatto.

Mentre la celebrazione delle nozze prosegue per tutto il giorno e la notte, il ragazzo inizia infatti a mostrare sempre di più dei sintomi che confondono i suoi nuovi parenti acquisiti, un medico col vizietto dell’alcol (Adam Woronowicz) e un prete che ha un rapporto contrastato con la propria fede (Cezary Kosiński). Soltanto un anziano professore ebreo di larghe vedute (Włodzimierz Press) offre una spiegazione agli strani comportamenti dello sposo: Piotr è posseduto da un dybbuk, lo spirito maligno di un’antica leggenda Yiddish a metà tra il fantasma e il vampiro. Le storie di possessione spesso richiedono ‘prodezze’ fisiche da parte degli attori che ne interpretano le vittime, e Demon non fa eccezione in tal senso. Tiran ha imparato abilmente a contorcere il suo corpo così come l’arte del cadere, ma è ugualmente in grado di comunicare la gioia e il dolore emotivo del protagonista. Mentre Piotr comincia a subire sempre più l’influenza del dybbuk, la sposa, il padre (Andrzej Grabowski, in una straordinaria performance tragicomica) e il resto della sua famiglia provano a dimostrare ai molti ospiti che tutto in realtà è a posto, con risultati variabili.

Alternativamente a suo vantaggio o suo demerito, Demon resta in qualche modo bloccato nel limbo tra un film horror d’atmosfera, un dramma sui rapporti umani e una commedia in costume del centro/est Europa (impossibile non pensare a Emir Kusturica). Si tratta quindi di una belle sfida sia per coloro che cercano di vendere il film così come per gli spettatori, che potrebbero faticare ad abbracciare il giusto mood della narrazione. L’opera di Wrona riesce bene nei minuti che dedica a ciascun sottogenere menzionato, ma il movimento continuo tra questi significa anche che non ci si sofferma mai troppo a lungo o completamente in un singolo stato. Gli elementi che circondano l’occulto dybbuk sono sconvolgenti (anche se mai davvero terrificanti) e i toni discordanti della colonna sonora di Marcin Macuk e Krzysztof Penderecki contribuiscono a quella sensazione. Quando Demon rimane più vicino ai suoi elementi orrorifici e drammatici presenta poi echi dei primi lavori di un connazionale illustre del regista, quel Roman Polanski di Repulsion e L’inquilino del Terzo Piano. Tuttavia, bollare la pellicola come un horror tout court potrebbe essere altrettanto fuorviante.

demon-marcin-filmMentre il film procede, si divide tra le sequenze del decadimento di Piotr e il proporzionale disfacimento della festa nuziale. Solleva quindi la questione di quanto bene un individuo possa conoscere il proprio partner e di come il matrimonio rappresenti una nuova fase della vita che può addirittura apparire come una metamorfosi vera e propria. Ma la scelta del dybbuk non è certo una coincidenza; il lungometraggio è evidentemente anche ossessionato dallo spettro dell’Olocausto e dai suoi effetti sulla Polonia. L’anima che si impossessa del corpo di Piotr appartiene a una giovane donna misteriosamente scomparsa durante la Seconda Guerra Mondiale, poco prima del suo sposalizio. Ciò che rende la sua apparizione particolarmente toccante è che, ad eccezione del professore, lei è l’unica persona di origine ebraica presente alla celebrazione, marcando così in qualche modo definitivamente la l’assenza di tale gruppo non solo alla cerimonia, ma anche più ampiamente nella cultura locale. Nonostante le sue domande di più grande spessore e la loro gravità, Demon è però anche una divertente disamina di un ricevimento di nozze andato decisamente a rotoli e di come la risposta al problema qui sembri sempre essere più vodka nel bicchiere. E anche se il film si svolge nell’arco di solo un paio di giorni, dall’arrivo di Piotr alle conseguenze della cerimonia, sembra tuttavia arrancare nel fango nel tentativo di arrivare alla sua conclusione.

I critici possono trovare difficile giudicare Demon senza commentare l’improvviso suicidio di Wrona, avvenuto poco prima della premiere al Festival di Gdynia in Polonia nel 2015. Potrebbe essere semplice sottolineare quanto il film e il protagonista siano infusi di tristezza come probabile specchio del loro creatore, ma questa rischia di essere una visione troppo semplicistica delle lotte interiori di Wrona. Prima di Demon, l’autore polacco era balzato sotto i riflettori per The Christening e My Flesh My Blood, quindi la sua è una perdita enorme anche per il cinema internazionale, oltre che ovviamente per la sua famiglia e gli amici. In quanto suo ultimo lavoro, Demon è una pellicola che migliora quanto più a lungo si sedimenta nello spettatore, quando svariate immagini riescono a penetrare a fondo nell’inconscio per riemergere senza preavviso. Il credito di questo risiede soltanto in Wrona e nella sua regia, che hanno lavorato insieme per creare un’agghiacciante versione moderna di un racconto popolare.

Di seguito il trailer ufficiale di Demon:

Itay Tiran
Tomasz Schuchardt
Agnieszka ?ulewska
Andrzej Grabowski
Adam Woronowicz
Wlodzimierz Press
Tomasz Zi?tek
Cezary Kosi?ski
Katarzyna Gniewkowska
Maja Barelkowska
Anna Smolowik
Maria D?bska
Piotr Domalewski
Filip P?awiak
Ireneusz Kozio?
Marek Sawicki
Katarzyna Herman
Horror & Thriller

Lars Klevberg su La Bambola Assassina: “Ho cambiato un’uccisione per motivi legali”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del reboot con Aubrey Plaza ha rivelato anche come è nata - casualmente - la citazione diretta di Non Aprite Quella Porta - Parte 2

Leggi
miles teller too old to die young 2019
Horror & Thriller

Too Old to Die Young (ep. 1-10) | La recensione della serie Amazon di Nicolas Winding Refn

di Sabrina Crivelli

Il regista danese firma un'opera radicale, dilatatissima e anti-commerciale, una summa del suo cinema da cui non potrà tornare indietro

Leggi
The Terror Infamy serie AMC
Horror & Thriller

Trailer per The Terror: Infamy, la stagione 2 della serie horror storica introduce i mutaforma

di Redazione Il Cineocchio

Cambio di scenario e di epoca per lo show antologico di AMC, che continuerà però a mescolare storia e soprannaturale; nel cast anche George Takei

Leggi
luz film Tilman Singer
Horror & Thriller

Full trailer per Luz: un tuffo in 16mm nell’horror degli anni ’70

di Redazione Il Cineocchio

Il tedesco Tilman Singer esordisce alla regia con un sentito omaggio alla cinematografia 'di genere' italiana e spagnola

Leggi
the nest il nido film Roberto De Feo
Horror & Thriller

Trailer per The Nest (Il Nido), horror d’esordio di Roberto De Feo

di Redazione Il Cineocchio

Il regista pugliese si è affidato a Francesca Cavallin per il suo mistery thriller famigliare

Leggi
la bambola assassina 2019 film chucky buddi
Horror & Thriller

La Bambola Assassina 2019 | La recensione del reboot di Lars Klevberg

di Alessandro Gamma

Il film con Aubrey Plaza azzera e aggiorna la storica saga slasher secondo quelli che sono i moderni standard hollywoodiani, cercando equilibrio tra il passato e il presente

Leggi
Katie Featherston in Paranormal Activity (2007)
Horror & Thriller

Paranormal Activity 7: Paramount e Blumhouse insieme per il nuovo film

di Redazione Il Cineocchio

Dopo quattro anni di pausa, Hollywood ripesca dal cassetto la fortunatissima saga horror girata in stile falso documentario

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per Scrawl, l’horror svanito nel nulla con Daisy Ridley prima della fama

di Redazione Il Cineocchio

Dopo cinque anni di oblio assoluto, i fan dell'attrice possono finalmente vedere il film diretto da Peter Hearn

Leggi
Sharon Stone in Benedizione Mortale 1981 film
Horror & Thriller

Recensione story | Benedizione Mortale di Wes Craven

di William Maga

Nel 1981 il regista girava un horror rurale atipico e ricco di suggestioni, interpretato da Ernest Borgnine e da una giovanissima Sharon Stone

Leggi
serenity Matthew McConaughey film
Horror & Thriller

Trailer per Serenity – L’isola dell’inganno: Matthew McConaughey è coinvolto in un omicidio in alto mare

di Redazione Il Cineocchio

Steven Knight torna dietro alla mdp per un intricato thriller hitchcockiano in cui troviamo anche Anne Hathaway e Jason Clarke

Leggi
Jim Jarmusch i morti non muoiono set
Horror & Thriller

Jim Jarmusch su I Morti Non Muoiono: “Vi spiego le mie intenzioni, dal tono al messaggio a George Romero”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla apertamente della sua zombie comedy, rivelando i motivi delle sue scelte e ribattendo alle critiche sulla scarsa originalità del film

Leggi
amityville horror casa defeo
Horror & Thriller

Casey La Scala: “Giro Amityville 1974, prequel della saga con Ronald DeFeo Jr.”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista e sceneggiatore presenta l'ennesimo film della saga horror, che proverà a esplorare nuovi territori

Leggi
Ready or Not film 2019 Samara Weaving
Horror & Thriller

Trailer per Ready or Not: il gioco del nascondino è mortale per Samara Weaving

di Redazione Il Cineocchio

Nella dark comedy diretta da Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett ci sono anche Adam Brody e Andie MacDowell

Leggi
I Guerrieri della Palude Silenziosa di Walter Hill
Horror & Thriller

Recensione Story | I Guerrieri della Palude Silenziosa di Walter Hill

di William Maga

Incompreso in patria e uscito con ben due anni di ritardo in Italia, il thriller del 1981 - ancora oggi inedito in home video nel nostro paese - confermava il grande talento del regista e la sua vena caustica

Leggi
Frankenstein Junior 1974 film gene wilder
Horror & Thriller

Dossier | Frankenstein Junior di Mel Brooks: una pioggia di risate lunga 45 anni

di Francesco Chello

Usciva nel 1974 il film con Gene Wilder, Marty Feldman e Peter Boyle, omaggio ai classici di mostri della Universal divenuto a suo volta un classico senza tempo

Leggi
Ma

Ma

27-06-2019

La mia vita con John F. Donovan

La mia vita con John F. Donovan

27-06-2019

Toy Story 4

Toy Story 4

26-06-2019

RECENSIONE

Lucania - Terra Sangue e Magia

Lucania - Terra Sangue e Magia

20-06-2019

Sir - Cenerentola a Mumbai

Sir - Cenerentola a Mumbai

20-06-2019

La prima vacanza non si scorda mai

La prima vacanza non si scorda mai

20-06-2019

Anna

Anna

20-06-2019

Arrivederci professore

Arrivederci professore

20-06-2019

Rapina a Stoccolma

Rapina a Stoccolma

20-06-2019

RECENSIONE

The Elevator

The Elevator

20-06-2019

La bambola assassina

La bambola assassina

19-06-2019

RECENSIONE

Christo - Walking on water

Christo - Walking on water

16-06-2019

Shelter: Addio all'Eden

Shelter: Addio all'Eden

14-06-2019