Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione] El cadáver de Anna Fritz di Hèctor Hernández Vicens

6/10 su 87 voti. Titolo originale: El cadáver de Anna Fritz, uscita: 15-03-2015. Regista: Hèctor Hernández Vicens.

[recensione] El cadáver de Anna Fritz di Hèctor Hernández Vicens

di Sabrina Crivelli

Al suo secondo lungometraggio, il regista spagnolo riesce a rendere noiosa perfino la necrofilia

Malato, osceno, perfino grottesco, ma sembrava impensabile che un film sulla necrofilia fosse noioso, piuttosto banale, eppure El cadáver de Anna Fritz (The Corpse of Anna Fritz) di Hèctor Hernández Vicens (Fènix 11·23) riesce a essere tale.

L’escamotage narrativo è piuttosto elementare, una bellissima attrice, Anna Fritz (Alba Ribas) muore improvvisamente durante un gala mondano, il suo cadavere viene trasportato in un ospedale per l’indagine autoptica e qui un giovane medico, Pau (Albert Carbó), viene a conoscenza della sua presenza su un letto di obitorio, la fotografa e condivide l’immagine con gli amici. Immediatamente Javi (Bernat Saumell) e Ivan (Cristian Valencia) si precipitano per vedere anche loro dal vivo la diva e così la vicenda inizia a declinare in tragedia: presi da una qualche forma di raptus amorale il secondo dei suddetti e il dottore decidono di fornicare con la morta, sicuri che nessuno mai verrà a saperlo. Purtroppo per loro è un raro caso di decesso apparente e proprio mentre l’ultimo dei due stava approfittando di lei, ella si sveglia, in medias res

el-cadaver-de-anna-fritz-di-hector-hernandez-vicens-posterScabroso dunque è l’argomento che dovrebbe immediatamente scandalizzare lo spettatore; l’amplesso necrofilo, il quale è peraltro ripreso con una discreta estensione cronologica, è però solo un mero espediente narrativo, uno spunto per la successiva narrazione e perciò estremamente depotenziato. La sequenza concettualmente e perfino in molti dettagli fattivi è estremamente affine a quella di Kill Bill – Volume 1 in cui Beatrix Kiddo / Uma Thurman, in coma all’apparenza irreversibile, viene violentata da uno dei membri dell’equipe medica che dovrebbe occuparsi di lei, quando d’improvviso si risveglia. Del film di Quentin Tarantino, che è decisamente meno moraleggiante, è ripreso anche uno dei particolari più interessanti del risveglio: l’intorpidimento delle membra e l’incapacità iniziale di emettere voce della malcapitata, con conseguente trasmissione a chi guarda di una percezione di incredibile senso di ansia e di impotenza, di mancato controllo sul proprio corpo nel momento di difficoltà. Tuttavia nel primo capitolo del geniale revenge movie del 2003 si trattava solo di incipit, una parentesi, seppure decisamente ad effetto, in El cadáver de Anna Fritz si tratta del nucleo diegetico fondamentale, di un elemento chiave intorno al quale si struttura l’intera azione, peraltro incentrata quasi interamente sui tre ragazzi e sull’attrice e ambientata nel minimale scenario di una stanza di obitorio. Proprio per tale limitatezza di risorse, l’intera storia regge solo sulla recitazione e sull’atmosfera, ma ambedue latitano con almanaccabili risultati.

Anzitutto è maldestramente sviluppata la psicologia dei personaggi, soprattutto vista la tematica su cui si struttura la vicenda. L’idea, che ai più potrebbe sembrare quantomeno poco allettante, di accoppiarsi ad un cadavere, sovviene quasi per caso nella mente dei tre rampanti giovani, dediti a feste e coca (di cui fanno utilizzo tranquilli nell’obitorio, medico compreso), come se fosse qualcosa di proibito, ma in fondo normale. Si tratta in ultimo acchito della semplice fascinazione per il corpo nudo, di una forma di desiderio sessuale che non tiene conto dell’inconveniente del rigor mortis, a parte la temperatura fastidiosamente bassa non si percepisce granché la differenza. Dunque la necrofilia non è pratica poi così abbietta e l’immagine filmica, piatta e molto asettica, quanto i dialoghi sembrano confermarne l’assunto, nessuna deformazione del reale fa mai capolino nell’ora e più di pellicola. Lungi dall’essere intrigantemente perverso, seppur nella sua disgustosità, come Nekromantik di Jörg Buttgereit, o almeno allucinato e patinato quanto – il seppur meno sconvolgente – Neon Demon di Nicolas Winding Refn, qui l’atto non discende da alcun tipo di deviazione psicologica, il punto di vista con cui è descritto è quello incredibilmente banale di tre personaggi insulsi e altrettanto è il carattere del fotogramma e dei dialoghi.

el-cadaver-de-anna-fritz-di-hector-hernandez-vicensMolto più vicino allora a Donkey Punch di Oliver Blackburn, la violazione dei lembi privi di vita di Anna è più una bravata erotica un po’ estrema, la mera trasgressione di una regola sociale diffusa, e in fin dei fatti l’avvio necessario per il susseguirsi, qui nemmeno troppo serrato di una serie, di tragici eventi e di cadaveri. La descrizione del vizio e della psiche oscura dei protagonisti, dunque, anche qui è del tutto secondaria rispetto alla suspense, che parrebbe l’obiettivo principe dell’operazione.  Si tratta di una reazione a catena, innescato da una ‘ragazzata’, ossia il violare un cadavere, a cui seguono numerosi misfatti per coprire quello iniziale, in modo da non essere scoperti. In tutto ciò c’è la vittima, risvegliatasi in un luogo tutt’altro che idilliaco, su un lettino obitoriale, cerca ovviamente di sfuggire ai malintenzionati che, dopo essersi approfittati di lei quando non era senziente, ora hanno in progetto di non essere scoperti, ad ogni costo. Completamente scevro altresì dalla agghiacciante eppur intrigante estetica del mortuario con cui ai suoi tempi Edgar Allan Poe affrontò uno dei suoi incubi prediletti, i sepolti vivi e la morte apparente, anche il ridestamento traumatico della protagonista femminile è delineato superficialmente, a parte qualche smorfia sconvolta e qualche tentativo di vocaleggio non riuscito, è un altro ingrediente narrativo come gli altri, altamente depotenziato. Nel complesso assistiamo allora a una già visto tripolare disputa morale, di cui ovviamente i tre amici rappresentano i vertici, il giusto, il turpe e l’indeciso, in cui si alternano dialoghi interminabili e noiosi, accentuatamente patetizzati, a inseguimenti e faticosi tentativi di fuga, perlopiù strisciando, che vorrebbero tenerci con il fiato sospeso, ma sono troppo prevedibili.

Ne risulta in conclusione un film che ha scelto un soggetto forte e crudo per il suo effetto disturbante, ma finisce per darci la sensazione di non saper bene come maneggiarlo e in ultimo decade nelle dinamiche e nei cliché del thriller ad alta tensione, senza anche qui averne la materia prima.

Alba Ribas
Cristian Valencia
Bernat Saumell
Albert Carbó
Daniel Aser
Belén Fabra
Montserrat Miralles
Henry Morales
serenity Matthew McConaughey film
Horror & Thriller

Nel trailer di Serenity, Matthew McConaughey è coinvolto in un omicidio in alto mare

di Redazione Il Cineocchio

Steven Knight torna dietro alla mdp per un intricato thriller hitchcockiano in cui troviamo anche Anne Hathaway e Jason Clarke

Leggi
The Clovehitch Killer film
Horror & Thriller

Recensione | The Clovehitch Killer di Duncan Skiles

di Sabrina Crivelli

La banalità del Male ha il volto di Dylan McDermott, padre di famiglia all'apparenza irreprensibile che cela una natura oscura e inaccettabile

Leggi
the vanishing film gerard butler
Horror & Thriller

Nel trailer di The Vanishing, la brama d’oro acceca Gerard Butler

di Redazione Il Cineocchio

L'attore è protagonista del thriller psicologico diretto da Kristoffer Nyholm che racconta il mistero del faro delle Isole Flannan

Leggi
Horror & Thriller

John Hyams su Maniac Cop: “Il remake avrà un tono diverso, non sarà un tributo”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha aggiornato sullo stato dei lavori e su cosa ne pensa il produttore Nicolas Winding Refn

Leggi
Jungle Virgin Force + Il Mostro Delle Yucca Flats + Snowbeast + L'Attacco Delle Sanguisughe Giganti dvd
Horror & Thriller

Recensione DVD | Jungle Virgin Force + Il Mostro Delle Yucca Flats + Snowbeast + L’Attacco Delle Sanguisughe Giganti

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane del folle horror indonesiano, del monster movie con Tor Johnson, del creature-feature scritto da Joseph Stefano e del film prodotto da Roger Corman

Leggi
la notte dei demoni 1988 film
Horror & Thriller

Il trailer di The Party’s Just Begun! esplora la saga di La Notte dei Demoni

di Redazione Il Cineocchio

Presto un documentario che esaminerà i 4 film della saga horror iniziata nel 1988 da Kevin S. Tenney, con interviste e materiale inedito

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di The Intruder, Dennis Quaid alza l’ascia contro una coppia di sposini

di Redazione Il Cineocchio

Nel thriller di Deon Taylor, l'attore impazzisce alla maniera di Jack Torrance e se la prende con Michael Ealy e Meaghan Good

Leggi
Mia Wasikowska piercing film
Horror & Thriller

Nel trailer di Piercing, Mia Wasikowska è una escort con tendenze sadomasochiste

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del disturbante The Eyes of My Mother torna sulle scene con l'adattamento di un romanzo di Ryu Murakami in cui troviamo anche Christoper Abbott

Leggi
true blood poster serie
Horror & Thriller

Alan Ball su True Blood: “Scartammo Jennifer Lawrence al provino”

di Redazione Il Cineocchio

Il creatore della serie fanta-horror non solo ha rivelato il retroscena e discusso le motivazioni, ma ha menzionato anche due altri nomi celebri - futuri candidati all'Oscar - che vennero chiamati a leggere le parti principali

Leggi
Horror & Thriller

Io sono Valentina Nappi in DVD a tiratura limitata, con il corto Queen Kong

di Redazione Il Cineocchio

Arriva sul mercato italiano il cofanetto che raccoglie i due lavori dell'attrice hard con la regista Monica Stambrini

Leggi
Amy Adams in Animali Notturni (2016)
Horror & Thriller

Animali Notturni: spieghiamo il doppio finale del noir di Tom Ford

di Redazione Il Cineocchio

Cerchiamo di far luce sugli ultimi istanti del film per capire cosa abbia voluto dire il regista col comportamento dei due protagonisti interpretati da Jake Gyllenhaal e Amy Adams

Leggi
Horror & Thriller

Recensione | The Farm di Hans Stjernswärd

di William Maga

Ennesimo horror rurale che, invece di illustrare il suo originale messaggio animalista, decide di puntare sui soliti cliché abusati e su scelte di sceneggiatura incomprensibili

Leggi
cam film netflix Madeline Brewer
Horror & Thriller

Decifriamo il finale di CAM coi creatori Daniel Goldhaber e Isa Mazzei

di Redazione Il Cineocchio

Il sexy thriller ambientato nel mondo delle camgirl sul pericolo del furto di identità lascia più di un dubbio negli spettatori. Scopriamo insieme qual è il significato del film con Madeline Brewer distribuito da Netflix

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di The Informer, Joel Kinnaman va in prigione conteso da mafia e FBI

di Redazione Il Cineocchio

Nell'adattamento del romanzo crime Tre Secondi troveremo anche Rosamund Pike, Clive Owen, Common e Ana de Armas

Leggi
Отрыв 2018 film break
Horror & Thriller

Il trailer di Break ci blocca dentro una funicolare sopra un precipizio

di Redazione Il Cineocchio

Il regista russo Tigran Saakyan esordisce dietro alla mdp con un thriller che abbandona i suoi protagonisti sospesi nel vuoto alla vigilia di Capodanno

Leggi
Il vizio della speranza

Il vizio della speranza

T. originale: Il Vizio della speranza

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 0 su 1 voti
Upgrade

Upgrade

T. originale: Upgrade

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 7 su 658 voti

RECENSIONE

Morto tra una settimana... O ti ridiamo i soldi

Morto tra una settimana... O ti ridiamo i soldi

T. originale: Dead in a Week (Or Your Money Back)

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 6 su 2 voti
Ralph Spacca Internet

Ralph Spacca Internet

T. originale: Ralph Breaks the Internet

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 9 su 3 voti
Robin Hood - L'origine della leggenda

Robin Hood - L'origine della leggenda

T. originale: Robin Hood

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 6 su 3 voti

RECENSIONE

Almost Nothing - Cern: La Scoperta Del Futuro

Almost Nothing - Cern: La Scoperta Del Futuro

T. originale: Almost Nothing - Cern: Experimental City

Data di uscita: 18-11-2018

Voto medio: 0 su 1 voti
Red Land (Rosso Istria)

Red Land (Rosso Istria)

T. originale: Red Land (Rosso Istria)

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Cosa fai a Capodanno?

Cosa fai a Capodanno?

T. originale: Cosa fai a Capodanno?

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 6 su 2 voti
Summer

Summer

T. originale: Лето

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 8 su 24 voti
Keepers

Keepers

T. originale: Keepers

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 1 su 1 voti

RECENSIONE

Red Zone - 22 Miglia di Fuoco

Red Zone - 22 Miglia di Fuoco

T. originale: Mile 22

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 5 su 364 voti

RECENSIONE

Animali Fantastici - I crimini di Grindelwald

Animali Fantastici - I crimini di Grindelwald

T. originale: Fantastic Beasts: The Crimes of Grindelwald

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 7 su 846 voti

RECENSIONE

Bernini

Bernini

T. originale: Bernini

Data di uscita: 12-11-2018

Voto medio: 6 su 1 voti