Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione] El cadáver de Anna Fritz di Hèctor Hernández Vicens

5/10 su 98 voti. Titolo originale: El cadáver de Anna Fritz, uscita: 15-03-2015. Regista: Hèctor Hernández Vicens.

[recensione] El cadáver de Anna Fritz di Hèctor Hernández Vicens

18/11/2016 recensione di Sabrina Crivelli

Al suo secondo lungometraggio, il regista spagnolo riesce a rendere noiosa perfino la necrofilia

Malato, osceno, perfino grottesco, ma sembrava impensabile che un film sulla necrofilia fosse noioso, piuttosto banale, eppure El cadáver de Anna Fritz (The Corpse of Anna Fritz) di Hèctor Hernández Vicens (Fènix 11·23) riesce a essere tale.

L’escamotage narrativo è piuttosto elementare, una bellissima attrice, Anna Fritz (Alba Ribas) muore improvvisamente durante un gala mondano, il suo cadavere viene trasportato in un ospedale per l’indagine autoptica e qui un giovane medico, Pau (Albert Carbó), viene a conoscenza della sua presenza su un letto di obitorio, la fotografa e condivide l’immagine con gli amici. Immediatamente Javi (Bernat Saumell) e Ivan (Cristian Valencia) si precipitano per vedere anche loro dal vivo la diva e così la vicenda inizia a declinare in tragedia: presi da una qualche forma di raptus amorale il secondo dei suddetti e il dottore decidono di fornicare con la morta, sicuri che nessuno mai verrà a saperlo. Purtroppo per loro è un raro caso di decesso apparente e proprio mentre l’ultimo dei due stava approfittando di lei, ella si sveglia, in medias res

el-cadaver-de-anna-fritz-di-hector-hernandez-vicens-posterScabroso dunque è l’argomento che dovrebbe immediatamente scandalizzare lo spettatore; l’amplesso necrofilo, il quale è peraltro ripreso con una discreta estensione cronologica, è però solo un mero espediente narrativo, uno spunto per la successiva narrazione e perciò estremamente depotenziato. La sequenza concettualmente e perfino in molti dettagli fattivi è estremamente affine a quella di Kill Bill – Volume 1 in cui Beatrix Kiddo / Uma Thurman, in coma all’apparenza irreversibile, viene violentata da uno dei membri dell’equipe medica che dovrebbe occuparsi di lei, quando d’improvviso si risveglia. Del film di Quentin Tarantino, che è decisamente meno moraleggiante, è ripreso anche uno dei particolari più interessanti del risveglio: l’intorpidimento delle membra e l’incapacità iniziale di emettere voce della malcapitata, con conseguente trasmissione a chi guarda di una percezione di incredibile senso di ansia e di impotenza, di mancato controllo sul proprio corpo nel momento di difficoltà. Tuttavia nel primo capitolo del geniale revenge movie del 2003 si trattava solo di incipit, una parentesi, seppure decisamente ad effetto, in El cadáver de Anna Fritz si tratta del nucleo diegetico fondamentale, di un elemento chiave intorno al quale si struttura l’intera azione, peraltro incentrata quasi interamente sui tre ragazzi e sull’attrice e ambientata nel minimale scenario di una stanza di obitorio. Proprio per tale limitatezza di risorse, l’intera storia regge solo sulla recitazione e sull’atmosfera, ma ambedue latitano con almanaccabili risultati.

Anzitutto è maldestramente sviluppata la psicologia dei personaggi, soprattutto vista la tematica su cui si struttura la vicenda. L’idea, che ai più potrebbe sembrare quantomeno poco allettante, di accoppiarsi ad un cadavere, sovviene quasi per caso nella mente dei tre rampanti giovani, dediti a feste e coca (di cui fanno utilizzo tranquilli nell’obitorio, medico compreso), come se fosse qualcosa di proibito, ma in fondo normale. Si tratta in ultimo acchito della semplice fascinazione per il corpo nudo, di una forma di desiderio sessuale che non tiene conto dell’inconveniente del rigor mortis, a parte la temperatura fastidiosamente bassa non si percepisce granché la differenza. Dunque la necrofilia non è pratica poi così abbietta e l’immagine filmica, piatta e molto asettica, quanto i dialoghi sembrano confermarne l’assunto, nessuna deformazione del reale fa mai capolino nell’ora e più di pellicola. Lungi dall’essere intrigantemente perverso, seppur nella sua disgustosità, come Nekromantik di Jörg Buttgereit, o almeno allucinato e patinato quanto – il seppur meno sconvolgente – Neon Demon di Nicolas Winding Refn, qui l’atto non discende da alcun tipo di deviazione psicologica, il punto di vista con cui è descritto è quello incredibilmente banale di tre personaggi insulsi e altrettanto è il carattere del fotogramma e dei dialoghi.

el-cadaver-de-anna-fritz-di-hector-hernandez-vicensMolto più vicino allora a Donkey Punch di Oliver Blackburn, la violazione dei lembi privi di vita di Anna è più una bravata erotica un po’ estrema, la mera trasgressione di una regola sociale diffusa, e in fin dei fatti l’avvio necessario per il susseguirsi, qui nemmeno troppo serrato di una serie, di tragici eventi e di cadaveri. La descrizione del vizio e della psiche oscura dei protagonisti, dunque, anche qui è del tutto secondaria rispetto alla suspense, che parrebbe l’obiettivo principe dell’operazione.  Si tratta di una reazione a catena, innescato da una ‘ragazzata’, ossia il violare un cadavere, a cui seguono numerosi misfatti per coprire quello iniziale, in modo da non essere scoperti. In tutto ciò c’è la vittima, risvegliatasi in un luogo tutt’altro che idilliaco, su un lettino obitoriale, cerca ovviamente di sfuggire ai malintenzionati che, dopo essersi approfittati di lei quando non era senziente, ora hanno in progetto di non essere scoperti, ad ogni costo. Completamente scevro altresì dalla agghiacciante eppur intrigante estetica del mortuario con cui ai suoi tempi Edgar Allan Poe affrontò uno dei suoi incubi prediletti, i sepolti vivi e la morte apparente, anche il ridestamento traumatico della protagonista femminile è delineato superficialmente, a parte qualche smorfia sconvolta e qualche tentativo di vocaleggio non riuscito, è un altro ingrediente narrativo come gli altri, altamente depotenziato. Nel complesso assistiamo allora a una già visto tripolare disputa morale, di cui ovviamente i tre amici rappresentano i vertici, il giusto, il turpe e l’indeciso, in cui si alternano dialoghi interminabili e noiosi, accentuatamente patetizzati, a inseguimenti e faticosi tentativi di fuga, perlopiù strisciando, che vorrebbero tenerci con il fiato sospeso, ma sono troppo prevedibili.

Ne risulta in conclusione un film che ha scelto un soggetto forte e crudo per il suo effetto disturbante, ma finisce per darci la sensazione di non saper bene come maneggiarlo e in ultimo decade nelle dinamiche e nei cliché del thriller ad alta tensione, senza anche qui averne la materia prima.

Alba Ribas
Cristian Valencia
Bernat Saumell
Albert Carbó
Daniel Aser
Belén Fabra
Montserrat Miralles
Henry Morales
Ready or Not film 2019 Samara Weaving
Horror & Thriller

Trailer per Ready or Not: il gioco del nascondino è mortale per Samara Weaving

di Redazione Il Cineocchio

Nella dark comedy diretta da Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett ci sono anche Adam Brody e Andie MacDowell

Leggi
I Guerrieri della Palude Silenziosa di Walter Hill
Horror & Thriller

Recensione Story | I Guerrieri della Palude Silenziosa di Walter Hill

di William Maga

Incompreso in patria e uscito con ben due anni di ritardo in Italia, il thriller del 1981 - ancora oggi inedito in home video nel nostro paese - confermava il grande talento del regista e la sua vena caustica

Leggi
Frankenstein Junior 1974 film gene wilder
Horror & Thriller

Dossier | Frankenstein Junior di Mel Brooks: una pioggia di risate lunga 45 anni

di Francesco Chello

Usciva nel 1974 il film con Gene Wilder, Marty Feldman e Peter Boyle, omaggio ai classici di mostri della Universal divenuto a suo volta un classico senza tempo

Leggi
The Nix (Nøcken, film 2018)
Horror & Thriller

The Nix | La recensione del film di Nicolai G.H. Johansen

di Alessio Di Rocco

Il regista danese firma un sorprendente mediometraggio fanta-horror presentato in concorso al Fantafestival 2019

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per The Banana Splits: i pupazzi dello show TV si ribellano e fanno strage

di Redazione Il Cineocchio

C'è Danishka Esterhazy alla regia del revival, che dà un'inaspettata svolta R-Rated alla serie per bambini di Hanna-Barbera del 1968

Leggi
Horror & Thriller

Isabelle – L’Ultima Evocazione | La recensione dell’horror con Adam Brody

di Sabrina Crivelli

Amanda Crew affianca l'attore nello scombinato thriller soprannaturale incentrato sui postumi di una gravidanza difficile diretto da Robert Heydon

Leggi
Black Christmas - Un Natale rosso sangue film poster 2019
Horror & Thriller

Black Christmas (Un Natale rosso sangue): poster e data di uscita del remake Blumhouse

di Redazione Il Cineocchio

A 13 anni dal primo rifacimento di Glen Morgan, il classico dell'horror di Bob Clark verrà rivisitato e aggiornato un'altra volta

Leggi
doctor sleep film Mike Flanagan
Horror & Thriller

Doctor Sleep: teaser trailer e data di uscita per il sequel di Shining firmato Mike Flanagan

di Redazione Il Cineocchio

Ewan McGregor è un Danny Torrance cresciuto e alle prese con i fantasmi del passato - tra luccicanza e 'redrum' - nell'adattamento per il cinema dell'omonimo romanzo di Stephen King

Leggi
chernobyl miniserie 2019 hbo
Horror & Thriller

Chernobyl (episodi 1-5) | La recensione della miniserie HBO: un monito severo

di William Maga

Jared Harris, Stellan Skarsgård ed Emily Watson sono i protagonisti dell'ennesimo prodotto televisivo di assoluta qualità, capace di riflettere sul disastro nucleare del 1986 con fermezza

Leggi
Jennifer Connelly in Phenomena (1985)
Horror & Thriller

Recensione story | Phenomena di Dario Argento

di William Maga

Nel 1985 il regista dirigeva Donald Pleasence e la giovanissima Jennifer Connelly in un thriller sbilanciato, efferato ma meno magico di quel che avrebbe potuto essere

Leggi
Blu-ray In Darkness + Attraction + La notte ha divorato il mondo
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | In Darkness + Attraction + La notte ha divorato il mondo

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni italiane dell'horror con Natalie Dormer, del film sci-fi russo di Fedor Bondarchuk e dello zombie movie francese di Dominique Rocher

Leggi
Zachary Quinto in NOS4A2 (2019) serie amazon
Horror & Thriller

NOS4A2 | La recensione completa della serie con Zachary Quinto (episodi 1-10)

di Sabrina Crivelli

La trasposizione per il piccolo schermo del romanzo fanta-horror di Joe Hill parte molto bene, ma si perde in una seconda metà troppo affrettata e superficiale

Leggi
James Wan – da Saw e Insidious al Conjuring Universe e Aquaman di Nico Parente e Edoardo Trevisani
Horror & Thriller

Recensione libro + intervista | James Wan di Nico Parente e Edoardo Trevisani

di Alessandro Gamma

Dal folgorante Saw - L'enigmista al recente cinecomic Aquaman, i due autori provano a fare il punto della carriera del prolifico e impegnatissimo filmmaker, ormai non più solo Re Mida dell'horror

Leggi
3 from hell rob zombie film
Horror & Thriller

Teaser per 3 from Hell di Rob Zombie: la famiglia Firefly è pronta a far danni

di Redazione Il Cineocchio

A 13 anni da La Casa del Diavolo, i redivivi Sid Haig, Bill Moseley e Sheri Moon tornano sulle scene in un capitolo conclusivo della trilogia imprevedibile e vietatissimo ai minori

Leggi
nomis film daddario cavill
Horror & Thriller

Trailer per Nomis: Alexandra Daddario e Henry Cavill sulle tracce di un serial killer

di Redazione Il Cineocchio

Nel ricco cast del thriller diretto da David Raymond ci sono anche Ben Kingsley, Stanley Tucci e Nathan Fillion

Leggi
Ma

Ma

27-06-2019

Lucania - Terra Sangue e Magia

Lucania - Terra Sangue e Magia

20-06-2019

Sir - Cenerentola a Mumbai

Sir - Cenerentola a Mumbai

20-06-2019

La prima vacanza non si scorda mai

La prima vacanza non si scorda mai

20-06-2019

Anna

Anna

20-06-2019

Arrivederci professore

Arrivederci professore

20-06-2019

Rapina a Stoccolma

Rapina a Stoccolma

20-06-2019

RECENSIONE

The Elevator

The Elevator

20-06-2019

La bambola assassina

La bambola assassina

19-06-2019

Christo - Walking on water

Christo - Walking on water

16-06-2019

Shelter: Addio all'Eden

Shelter: Addio all'Eden

14-06-2019

Il grande salto

Il grande salto

13-06-2019

Soledad

Soledad

13-06-2019

I morti non muoiono

I morti non muoiono

13-06-2019

RECENSIONE

Climax

Climax

13-06-2019

RECENSIONE

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

13-06-2019

Beautiful Boy

Beautiful Boy

13-06-2019

Dicktatorship - Fallo e basta!

Dicktatorship - Fallo e basta!

10-06-2019