Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione] Fender Bender di Mark Pavia

5/10 su 48 voti. Titolo originale: Fender Bender, uscita: 23-05-2016. Regista: Mark Pavia.

[recensione] Fender Bender di Mark Pavia

30/12/2016 recensione di Redazione Il Cineocchio

Il regista torna a dirigere un film dopo quasi 20 anni, ma il risultato è uno slasher sciapo e uguale a mille altri

Considerando che Fender Bender è il primo film co-prodotto da ChillerTV e Scream Factory, forse bisognerebbe essere un po’ più teneri nelle prossime righe. Ma anche no.

Da quanto si può vedere negli ultimi anni, i film dell’orrore sono molto facili da realizzare (da qui l’enorme quantità), ma incredibilmente difficili da differenziare (da qui l’enorme divario nella qualità all’interno del genere). Chiunque può ricreare delle morti sullo schermo, ma ci vuole abilità per evitare di finire dalle insidiose parti del già visto. Prendete Fender Bender come ultimo esempio, in cui il regista Mark Pavia – lontano dalle scene dal memorabile The Night Flier del 1997 – diluisce un’idea originale con stantii e triti elementi generici da slasher tipici di molte altre pellicole. Alcuni frangenti – per lo più gore – si elevano per qualche momento, ma il risultato della furia di questo misterioso e violento guidatore non è altro che un blando home invasion / slasher wannabe raccontato attraverso una voce debole e timida.

Fender_Bender_Mark_pavia_posterLa giovane Hilary (Makenzie Vega) ha appena ottenuto la patente e sta facendo un giro con la nuova macchina di sua madre. Fermandosi a un incrocio, viene tamponata da un uomo (Bill Sage), che suggerisce di scambiarsi le generalità per risolvere l’incidente senza coinvolgere la polizia. Nervosa e inesperta, Hilary scrive le informazioni necessarie e torna a casa con la cattiva notizia. Sconvolti, i genitori di Hilary decidono allora di non permetterle di seguirli nella vacanza in famiglia che avevano da tempo pianificato. Tutta sola, Hilary comincia a credere che qualcuno la sta osservando – ed è allora che riceve un messaggio sul cellulare dal sinistro guidatore incontrato la mattina. Il tamponamento potrebbe ora avere conseguenze mortali, sia per Hilary che per i due amici che ha chiamato per tenerle compagnia.

Fender Bender dovrebbe nelle intenzioni mandare su di giri i motori dello spettatore, ma in realtà sono ben pochi gli istanti dignitosi in mezzo a un mare di minuti scarsamente ispirati. Quando il killer si presenta in scena a inizio film, la sua peculiare maschera in pelle nera a tema automobilistico accende con una scossa di energia la fantasia. Ci troviamo davanti a un nuovo memorabile villain degno dei migliori slasher, il cui retrogusto BDSM instillerà profonda paura invece di una risata e una presa in giro? No, per nulla.

Tanto velocemente “l’autista” si presenta, quanto la mancanza di informazioni di fondo e un’assurda agilità alla Michael Myers lo rendono nient’altro che un mero imitatore seriale in pelle nera. Per non parlare del modus operandi, quantomeno foriero di numerose perplessità se non si stacca completamente il cervello (tamponare ignare ragazzine solo per ottenere i loro numeri e gli indirizzi di casa e senza che intervenga prima o poi la polizia o la compagnia di assicurazione? Mah). Alla maniera di A Prova di Morte, Sage incarna questo maniaco, che nutre ovviamente oscure intenzioni. Quando cala la notte, si trasforma in un killer silenzioso, la cui maschera con griglia e fanali è l’unico fattore che lo denota smaccatamente. Nessuna personalità eccentrica, nessun incontro memorabile e sicuramente nessuna impressione duratura in chi guarda. Certo lo spazio per un sequel ci sarebbe, ma se queste sono le premesse meglio fermarsi qui.

fender-bender-film-paviaIl problema con Fender Bender è che la regia di Pavia è scontata, prevedibile e forzatamente priva di guizzi. La fotografia poi non fa nulla per abbellire le riprese, anzi rende granuloso l’aspetto di intere scene sulla scorta di quella miriade di horror straight-to-DVD che riempiono i cestoni dei grandi magazzini a prezzi scontati. Hai a disposizione un killer che dà l’idea di essere l’incarnazione del Male, ma anche una storia che si trascina stancamente senza pericolo – e che certamente non fa paura. Sappiamo bene che il guidatore sta tornando per spiare Hilary, così come sappiamo che i suoi amici moriranno, e tuttavia non viene fatto nulla per rendere tale avventura almeno un po’ interessante.

Venendo alle uccisioni ‘raccapriccianti’, SPOILER quella della biondissima Dre Davis diventa facilmente l’apice in mezzo alle misere coltellate che elargisce qua e là Fender Bender. Il suo personaggio, Rachel, ha la sfortunata fortuna di essere scoperta dal “driver” (dopo aver provato a combatterci), sopravvivere alla caduta da una finestra del secondo piano, ma non a evitare alla fine di essere investita come un riccio che attraversa la carreggiata. FINE SPOILER Mentre agli altri vengono destinate normali – e ben poco sanguinose – uccisioni ‘di taglio’ (con un coltello che non è certo quello di Rambo peraltro …), questo è l’unico momento in cui Pavia mostra quanto crudele potrebbe essere la sua visione orrorifica – un breve scorcio che non può però far dimenticare la totalità del suo incubo disincantato. A onore del vero, uno dei pochi punti di forza della pellicola è che si evita un finale oltremodo telefonato. Senza dire molto altro, il film sembra voler sottolineare, in modo palese o occulto, che è poco saggio rivelare le vostre informazioni personali anche dopo un innocuo incidente d’auto, e che se lo fai, sei responsabile di quello che potrebbe potenzialmente accadere.

L’ex bambina prodigio Makenzie Vega potrebbe diventare una futura stella del genere – nonostante debba qui fare i conti con performance di supporto ben poco ispirate -, ma non può elevare Fender Bender al di sopra del nulla fatto a slasher che abbiamo già visto un trilione di volte in passato (per dirne uno di non troppo tempo fa, Most Likely To Die). Come detto in apertura, è facile fare un film (slasher) – ma per farne uno buono ci vogliono abilità, tempo e istinto omicida. Se l’ambizione è chiaramente presente, questa finisce per essere solamente un’altra tacca sulla cintura per le punizioni di ogni fan dell’horror. Si arriva fino alla fine (dura 87′ scarsi), ma non c’è molto che varrà la pena di ricordare, o peggio, di cui aver paura, una volta che la bandiera a scacchi sventola sul traguardo.

Di seguito il trailer ufficiale di Fender Bender:

Makenzie Vega Norfolk
Bill Sage
Cassidy Freeman
Lora Martinez-Cunningham
Steven Michael Quezada
Dre Davis
Kelsey Leos Montoya
Harrison Sim
Jim Jarmusch i morti non muoiono set
Horror & Thriller

Jim Jarmusch su I Morti Non Muoiono: “Vi spiego le mie intenzioni, dal tono al messaggio a George Romero”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla apertamente della sua zombie comedy, rivelando i motivi delle sue scelte e ribattendo alle critiche sulla scarsa originalità del film

Leggi
amityville horror casa defeo
Horror & Thriller

Casey La Scala: “Giro Amityville 1974, prequel della saga con Ronald DeFeo Jr.”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista e sceneggiatore presenta l'ennesimo film della saga horror, che proverà a esplorare nuovi territori

Leggi
Ready or Not film 2019 Samara Weaving
Horror & Thriller

Trailer per Ready or Not: il gioco del nascondino è mortale per Samara Weaving

di Redazione Il Cineocchio

Nella dark comedy diretta da Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett ci sono anche Adam Brody e Andie MacDowell

Leggi
I Guerrieri della Palude Silenziosa di Walter Hill
Horror & Thriller

Recensione Story | I Guerrieri della Palude Silenziosa di Walter Hill

di William Maga

Incompreso in patria e uscito con ben due anni di ritardo in Italia, il thriller del 1981 - ancora oggi inedito in home video nel nostro paese - confermava il grande talento del regista e la sua vena caustica

Leggi
Frankenstein Junior 1974 film gene wilder
Horror & Thriller

Dossier | Frankenstein Junior di Mel Brooks: una pioggia di risate lunga 45 anni

di Francesco Chello

Usciva nel 1974 il film con Gene Wilder, Marty Feldman e Peter Boyle, omaggio ai classici di mostri della Universal divenuto a suo volta un classico senza tempo

Leggi
The Nix (Nøcken, film 2018)
Horror & Thriller

The Nix | La recensione del film di Nicolai G.H. Johansen

di Alessio Di Rocco

Il regista danese firma un sorprendente mediometraggio fanta-horror presentato in concorso al Fantafestival 2019

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per The Banana Splits: i pupazzi dello show TV si ribellano e fanno strage

di Redazione Il Cineocchio

C'è Danishka Esterhazy alla regia del revival, che dà un'inaspettata svolta R-Rated alla serie per bambini di Hanna-Barbera del 1968

Leggi
Horror & Thriller

Isabelle – L’Ultima Evocazione | La recensione dell’horror con Adam Brody

di Sabrina Crivelli

Amanda Crew affianca l'attore nello scombinato thriller soprannaturale incentrato sui postumi di una gravidanza difficile diretto da Robert Heydon

Leggi
Black Christmas - Un Natale rosso sangue film poster 2019
Horror & Thriller

Black Christmas (Un Natale rosso sangue): poster e data di uscita del remake Blumhouse

di Redazione Il Cineocchio

A 13 anni dal primo rifacimento di Glen Morgan, il classico dell'horror di Bob Clark verrà rivisitato e aggiornato un'altra volta

Leggi
doctor sleep film Mike Flanagan
Horror & Thriller

Doctor Sleep: teaser trailer e data di uscita per il sequel di Shining firmato Mike Flanagan

di Redazione Il Cineocchio

Ewan McGregor è un Danny Torrance cresciuto e alle prese con i fantasmi del passato - tra luccicanza e 'redrum' - nell'adattamento per il cinema dell'omonimo romanzo di Stephen King

Leggi
chernobyl miniserie 2019 hbo
Horror & Thriller

Chernobyl (episodi 1-5) | La recensione della miniserie HBO: un monito severo

di William Maga

Jared Harris, Stellan Skarsgård ed Emily Watson sono i protagonisti dell'ennesimo prodotto televisivo di assoluta qualità, capace di riflettere sul disastro nucleare del 1986 con fermezza

Leggi
Jennifer Connelly in Phenomena (1985)
Horror & Thriller

Recensione story | Phenomena di Dario Argento

di William Maga

Nel 1985 il regista dirigeva Donald Pleasence e la giovanissima Jennifer Connelly in un thriller sbilanciato, efferato ma meno magico di quel che avrebbe potuto essere

Leggi
Blu-ray In Darkness + Attraction + La notte ha divorato il mondo
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | In Darkness + Attraction + La notte ha divorato il mondo

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni italiane dell'horror con Natalie Dormer, del film sci-fi russo di Fedor Bondarchuk e dello zombie movie francese di Dominique Rocher

Leggi
Zachary Quinto in NOS4A2 (2019) serie amazon
Horror & Thriller

NOS4A2 | La recensione completa della serie con Zachary Quinto (episodi 1-10)

di Sabrina Crivelli

La trasposizione per il piccolo schermo del romanzo fanta-horror di Joe Hill parte molto bene, ma si perde in una seconda metà troppo affrettata e superficiale

Leggi
James Wan – da Saw e Insidious al Conjuring Universe e Aquaman di Nico Parente e Edoardo Trevisani
Horror & Thriller

Recensione libro + intervista | James Wan di Nico Parente e Edoardo Trevisani

di Alessandro Gamma

Dal folgorante Saw - L'enigmista al recente cinecomic Aquaman, i due autori provano a fare il punto della carriera del prolifico e impegnatissimo filmmaker, ormai non più solo Re Mida dell'horror

Leggi
Ma

Ma

27-06-2019

Lucania - Terra Sangue e Magia

Lucania - Terra Sangue e Magia

20-06-2019

Sir - Cenerentola a Mumbai

Sir - Cenerentola a Mumbai

20-06-2019

La prima vacanza non si scorda mai

La prima vacanza non si scorda mai

20-06-2019

Anna

Anna

20-06-2019

Arrivederci professore

Arrivederci professore

20-06-2019

Rapina a Stoccolma

Rapina a Stoccolma

20-06-2019

RECENSIONE

The Elevator

The Elevator

20-06-2019

La bambola assassina

La bambola assassina

19-06-2019

Christo - Walking on water

Christo - Walking on water

16-06-2019

Shelter: Addio all'Eden

Shelter: Addio all'Eden

14-06-2019

Il grande salto

Il grande salto

13-06-2019

Soledad

Soledad

13-06-2019

I morti non muoiono

I morti non muoiono

13-06-2019

RECENSIONE

Climax

Climax

13-06-2019

RECENSIONE

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

13-06-2019

Beautiful Boy

Beautiful Boy

13-06-2019

Dicktatorship - Fallo e basta!

Dicktatorship - Fallo e basta!

10-06-2019