Home » Cinema » Azione & Avventura » Recensione fumetto | La Lega degli Straordinari Gentlemen: Century di A. Moore e K. O’Neill (nuova edizione)

Recensione fumetto | La Lega degli Straordinari Gentlemen: Century di A. Moore e K. O’Neill (nuova edizione)

07/02/2020 news di Alessandro Gamma

Per i suoi primi vent'anni, BAO propone ai lettori italiani il terzo volume della saga fanta-vittoriana in versione riveduta e corretta

La lega degli straordinari Gentlemen - Century - Nuova ed. 2019

A distanza di qualche mese dai primi due volumi (la recensione: Vol. 1 e Vol. 2), BAO Publishing continua i festeggiamenti per i vent’anni della serie di Alan Moore e Kevin O’Neill con il terzo volume – Century (256 pagine, 23 euro) – della nuova edizione (in grande formato, riveduta e corretta) de La Lega degli Straordinari Gentlemen (The League of Extraordinary Gentlemen), che vede stavolta il gruppo di eroi vittoriani coinvolti in un’avventura che si dipana lungo tre episodi ambientati nella Londra del 1910, del 1969 e del 2009, dall’epoca vittoriana all’inizio del nuovo millennio, passando per la rivoluzione culturale degli anni Sessanta. È presente anche un racconto in prosa, situato temporalmente negli anni ’60, che risponde alla domanda: “Chi vive, veramente, sulla Luna?“.

La lega degli straordinari Gentlemen - Century - Nuova edizioneQuesta la trama ufficiale:

In un mondo simile al nostro, ma popolato dalla controparte letteraria dei personaggi storici realmente esistiti, un manipolo di riluttanti eroi provenienti dalla letteratura di intrattenimento vittoriana tenta di impedire l’avvento di un anticristo destinato a cambiare il mondo per sempre. In tre capitoli, ambientati rispettivamente nel 1910, nel 1969 e nel 2009, gli eroi vittoriani Mina Murray, Allan Quatermain, Capitano Nemo, Griffin l’uomo invisibile e Mister Hyde, indagano questa volta sul tentativo di creazione di un essere destinato a distruggere l’ordine naturale delle cose da parte di un potente occultista: Oliver Haddo. Ma se Haddo è morto, chi sta portando avanti il suo folle piano?

Questa terza parte di La Lega degli Straordinari Gentlemen è più vicina a Black Dossier rispetto alle prime due, il che significa che abbiamo per le mani un lavoro polarizzante che frustrerà la maggior parte delle persone, e soddisferà un numero sempre minore di fan hardcore di Alan Moore. Ognuno dei tre capitoli, 1910, 1969 e 2009, introduce riferimenti specifici al relativo periodo storico che diventano sempre più arcani, come se Century fosse stato concepito come una caccia al tesoro iper-contestuale, spedendo i lettori a frugare tra le pagine di Wikipedia per (rac)cogliere tutti gli oscuri indizi letterari e le Easter Egg occulte sparse nel testo.

Ci sono poche possibilità – per chiunque – di riuscire cogliere ogni minimo dettaglio concepito da Alan Moore e Kevin O’Neill, ma va detto che seguendo il sentiero che va ‘oltre’ il volume si può arrivare a destinazioni affascinanti. Si tratta di una lettura che potrebbe davvero far arrabbiare una fetta di pubblico, e non c’è dubbio che Century non solo difetti di accessibilità, ma pure del ritmo spedito e del puro intrattenimento che contraddistinguevano i primi due volumi di La Lega degli Straordinari Gentlemen. È un lavoro complesso e articolato … e per alcuni un altro esasperante ‘esperimento di tolleranza’ sui lettori da parte di Alan Moore, il cui hobby sembra esser diventato negli anni quello di alienare i fan dei fumetti.

Può piacere in modo ‘diverso’, sia chiaro, ma chi cerca la stessa quantità di divertimento, sagacia o memorabilità dimostrata in passato potrebbe rimanere molto deluso. Ogni volta che un testo ci rende nostalgici per le avventure precedenti mentre lo state leggendo … beh, non è un bel segno. È sconnesso e scoraggiante, e Alan Moore sa bene che la crescente densità di allusioni non può compensare una storia meno divertente, ma – ovviamente – non gliene frega niente. Spingendosi più in là, quelli che hanno detestato Black Dossier quasi certamente odieranno Century.

In attesa dell’uscita dell’ultimo capitolo inedito della serie, La tempesta, di seguito potete ammirare alcune pagine in alta definizione di La Lega degli Straordinari Gentlemen – Century:

La lega degli straordinari Gentlemen - Century - Nuova ed.

La lega degli straordinari Gentlemen - Century - Nuova edizione

dragon's lair cartone
Azione & Avventura

Dragon’s Lair: Netflix gira il film live action; Ryan Reynolds forse protagonista

di Redazione Il Cineocchio

Il noto videogioco anni '80 di 'spada e stregoneria' è pronto finalmente alla versione dal vivo, da tempo sognata da Don Bluth

Leggi
Azione & Avventura

David Harbour su Hellboy: “Il fiasco al botteghino? Merito dei fan di del Toro”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo essersi scagliato contro il 'metodo Marvel', il protagonista del reboot di Neil Marshall prova a giustificare il flop del film incolpando chi l'aveva preventivamente criticato

Leggi
cinema coronavirus
Azione & Avventura

Riflessione | Cinema vs. coronavirus (Part II): pandemia ‘cafona’ e modello cinese

di Michele Senesi

Continua la nostra esplorazione di questo difficile e inedito momento storico, provando a capirne le possibili conseguenze sul mondo dell'intrattenimento

Leggi
taron e la pentola magica
Azione & Avventura

Dossier | Taron e la pentola magica: il flop che ha quasi stroncato – e poi rilanciato – la Disney

di William Maga

Nel 1985 arrivava nei cinema il tribolatissimo 25° classico dello studio, un'opera tanto ambiziosa quanto maltrattata, ispirata alla saga fantasy 'Le cronache di Prydain' di Lloyd Alexander

Leggi
ben affleck la legge della notte
Azione & Avventura

La legge della notte | La recensione del film di – e con – Ben Affleck

di Alessandro Gamma

L'adattamento del romanzo di Dennis Lehane sull'era del Proibizionismo non offre nulla di nuovo per il genere e mette in luce i limiti da regista della star

Leggi