Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Recensione fumetto | Predator 30º anniversario di Mark Verheiden

Recensione fumetto | Predator 30º anniversario di Mark Verheiden

21/09/2018 di Redazione Il Cineocchio

Saldapress porta nelle fumetterie un volume cartonato che racchiude il sequel disegnato nel 1988 del primo film di John McTiernan (che differisce dal seguito cinematografico del 1990) e altre due storie ambientate nell'universo degli Yautja

predator 30° anniversario saldapress

Sono già passati ben 31 anni dall’uscita nei cinema dell’indimenticabile Predator di John McTiernan, fanta-horror di stampo action che non ha soltanto ridisegnato indissolubilmente il genere, ma che ha consacrato definitivamente Arnold Schwarzenegger – già reduce dai clamorosi successi di Conan e Terminator – a icona e superstar hollywoodiana.

Ora, a poche settimane dalla distribuzione nelle sale del quarto capitolo cinematografico della saga, il tribolatissimo The Predator firmato da Shane Black, SaldaPress ha deciso di portare nelle fumetterie il pregevole volume cartonato Predator 30º anniversario (che vanta una copertina dai disegni in rilievo e che ricalca quello della Dark Horse negli Stati Uniti), che nelle sue 320 pagine racchiude non soltanto il sequel del primo film a fumetti sceneggiato da Mark Verheiden e disegnato da Chris Warner, intitolato Giungla di cemento e ambientato a New York, ma anche le altre due storie scritte da Verheiden per il mondo di Predator, ovvero Guerra fredda, che sposta lo scontro con gli Yautja in Siberia, e Fiume oscuro, che riporta l’azione nell’originario Sud America.

Grande fan del lungometraggio del 1987, l’allora 32enne Mark Verheiden si ritrovò più o meno casualmente a lavorare al fumetto di Predator nel 1988. Quello che ne risultò fu qualcosa di piuttosto diverso da quanto si vide poi in Predator 2 di Stephen Hopkins nel 1990 (sceneggiato ancora una volta a quattro mani da Jim e John Thomas), un motivo che sarebbe già da solo interessante per leggere il volume edito da SaldaPress.

La prima cosa che balza all’occhio sfogliandolo è che il protagonista di Giungla di Cemento non è Alan “Dutch” Schaefer, sul cui utilizzo i responsabili della 20th Century Fox posero un preciso veto. Il personaggio viene però sostituito egregiamente da Schaef (non viene mai indicato il suo nome di battesimo), il fratello maggiore di Dutch, un duro che fa il poliziotto a New York, che ha la stessa stazza e spavalderia del maggiore interpretato al cinema da Arnold Schwarzenegger. Un altro aspetto interessante è l’esplorazione di un’ambientazione nuova (la città di New York), in contrasto con la fitta giungla del Sud America e l’introduzione di un mistero (cos’era successo a Dutch?), riprendendo al contempo i toni da lotta all’ultimo sangue che dominava il film di John McTiernan. Naturalmente, almeno il 50% della buona riuscita di questa storia di Predator è da attribuire al disegnatore Chris Warner, amico di lunga data di Mark Verheiden (che aveva già lavorato con ottimi risultati su The American) e capace di rappresentare non solo Schaef in maniera imponente, ma anche alieni davvero perfidi, gettandoli in mezzo a uno scontro brutale e viscerale che sarebbe stato interessante vedere trasposto sul grande schermo.

Dopo il successo di pubblico di Giungla di cemento, Mark Verheiden ebbe facilmente il via libera per una seconda storia ambientata nell’universo dei temibili Yautja, che venne intitolata Guerra fredda e pubblicata nel 1991. Qui è evidente l’intento di dare un seguito alla storia di Schaef, spostandola però in un ambiente ancora diverso. Infatti, lo scenario questa volta è la gelida Siberia e il protagonista ci si ritrova scaraventato al fianco di un partner completamente diverso, l’energica e affascinante tenente Ligachev dell’esercito russo. Visto che anche questa storia andò bene commercialmente, lo sceneggiatore firmò per una terza miniserie, Fiume oscuro, che arrivò nelle edicole nel 1996 e che riporta l’azione nella giungla, chiudendo in qualche modo circolarmente (con il primo film), la storia di Schaef. Per entrambi questi cicli Mark Verheiden venne affiancato dal disegnatore Ron Randall, abilissimo a immortalare al meglio sia le scene d’azione – assolutamente dinamiche – che donne assolutamente stupende.

Venendo ai punti in comune (pochi) e alle differenze (molte) tra la sceneggiatura di Giungla di cemento e quella di Predator 2, è stato lo stesso Mark Verheiden a raccontare come andarono le cose:

Rimasi sorpreso nel ricevere una telefonata dal produttore Joel Silver, che aveva prodotto anche Predator. Era appena uscito il primo numero della mia prima miniserie a fumetti. Lui lo aveva apprezzato e voleva parlare con me: voleva che io discutessi della mia storia col suo reparto sviluppo e con Jim e John Thomas, ovvero gli sceneggiatori del primo film. Mi recai a quell’incontro con un vero produttore di una major, uno dei primi a cui partecipavo, in un vero studio cinematografico. Raccontai loro il seguito della serie a fumetti. Alcuni frammenti di quella storia, soprattutto l’ambientazione urbana e la sparatoria in una carrozza della metropolitana, finirono in Predator 2. In molti mi chiesero se [dopo l’uscita del film] non mi sentissi in qualche modo defraudato, visto che alcune parti del mio fumetto c’erano finite dentro ma io non ero stato né accreditato né pagato. In realtà mi sentivo onorato. Il mondo di Predator non apparteneva a me, ma ero grato di averne potuto sfruttare le premesse per scrivere storie divertenti che erano state ben accolte.

Per chi non lo ricordasse, il protagonista della pellicola del 1990 non era Schaef, bensì il Tenente Mike Harrigan (aka Danny Glover), che si ritrovava suo malgrado sulle tracce di un pericoloso cacciatore alieno nella Los Angeles del 1997 devastata dagli scontri tra bande rivali di spacciatori.

In ogni caso, la storia ebbe per Mark Verheiden dei risvolti comunque positivi, perchè Joel Silver opzionò assieme alla Warner Bros. la sceneggiatura del suo The American, aprendogli le porte di Hollywood (in seguito si sarebbe occupato degli script di The Mask, Timecop e My Name is Bruce).

Di seguito il trailer originale di Predator 2 e nella gallery più in basso alcune pagine del volume in anteprima:

ALEJANDRO JODOROWSKY
Sci-Fi & Fantasy

Riscopriamo Anno 4000 museo Terra, il film perduto di Alejandro Jodorowsky

di Redazione Il Cineocchio

Proviamo a far luce sul misterioso progetto, presentato in pompa magna a Milano nell'aprile del 1978 dal regista cileno in persona, le cui riprese - apparentemente imminenti - mai partirono

Leggi
KIPO AND THE AGE OF WONDERBEASTS serie netflix
Sci-Fi & Fantasy

Kipo And The Age of Wonderbeasts: trailer per la serie animata fanta-apocalittica della DreamWorks (per Netflix)

di Redazione Il Cineocchio

L'attrice Karen Fukuhara ha prestato la voce alla protagonista, una ragazza a spasso per un pianeta in cui ogni animale 'puccioso' è in realtà una seria minaccia alla sua vita

Leggi
shanghai fortress film
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Shanghai Fortress: la Cina brucia sotto l’attacco degli alieni

di Redazione Il Cineocchio

Shu Qi e Lu Han sono i protagonisti dell'adattamento dell'omonimo romanzo sci-fi diretto dal regista Teng Huatao

Leggi
ghostbusters 1984 scena eliminata birra
Sci-Fi & Fantasy

Ghostbusters 1984: guardate le 4 scene alternative e cancellate mai mostrate in pubblico

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Jason Reitman ha fatto un grande regalo agli appassionati accorsi per la Ghostbusters Fan Fest, mostrando alcuni ciak inediti che coinvolgono Bill Murray, Sigourney Weaver, Dan Aykroyd, Harold Ramis, Rick Moranis e Annie Potts

Leggi
Siân Phillips in Dune (1984) film
Sci-Fi & Fantasy

Dune: The Sisterhood, si fa la serie sulle Bene Gesserit. Denis Villeneuve per il pilot

di Redazione Il Cineocchio

Il regista canadese sovraintenderà, assieme allo sceneggiatore Jon Spaihts, lo spin-off per il piccolo schermo ispirato al romanzo di Frank Herbert

Leggi
i am mother film netflix Clara Rugaard
Sci-Fi & Fantasy

I Am Mother: interpretazione del finale e di ciò che accade nel film con Hilary Swank

di Redazione Il Cineocchio

Cerchiamo di far luce su alcuni punti salienti del thriller di fantascienza distribuito da Netflix diretto da Grant Sputore e scritto da Michael Lloyd Green

Leggi
I Am Mother (2019) film netflix
Sci-Fi & Fantasy

I Am Mother | La recensione del film con Hilary Swank, dove maternità e I.A. si incontrano

di William Maga

Il regista Grant Sputore debutta - distribuito da Netflix - con un'intelligente analisi del comportamento umano che è anche un thriller squisitamente inquietante

Leggi
Colin Farrell in Minority Report (2002)
Sci-Fi & Fantasy

Colin Farrell su Minority Report: “Dovetti ripetere una scena 56 volte, fui un disastro”

di Redazione Il Cineocchio

L'attore ha ricordato il terribile giorno in cui mise a dura prova la pazienza del regista Steven Spielberg a causa di una sua richiesta non accolta dalla produzione del film

Leggi
mirai hosoda blu-ray
Sci-Fi & Fantasy

Recensione Blu-ray | Mirai di Mamoru Hosoda

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino l'edizione italiana del film giapponese che ha concorso ai premi Oscar 2019 per la Miglior opera d'animazione

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Black Mirror stagione 5 | La recensione dei tre nuovi episodi della serie Netflix

di William Maga

È lo 'specchio nero' di Charlie Brooker a essersi fatto più luminoso oppure è il mondo reale che è diventato più cupo?

Leggi
mothra 2019 hd
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | La storia cinematografica di Mothra: lunga vita alla Regina dei mostri

di Redazione Il Cineocchio

Ripercorriamo i film dedicati a uno tra i kaiju della Toho più amati dal pubblico, portavoce di Madre Natura e spesso nemica di Godzilla

Leggi
brad pitt ad astra film
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Ad Astra: Brad Pitt vola in orbita per salvare la Terra

di Redazione Il Cineocchio

Nuova data di uscita per il film di fantascienza scritto e diretto da James Gray, in cui troveremo anche Liv Tyler e Tommy Lee Jones

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Joe e Anthony Russo: “Lavoriamo alla serie animata di Magic: l’Adunanza per Netflix”

di Redazione Il Cineocchio

I due fratelli registi collaboreranno con lo Studio Octopie per portare in vita il popolarissimo gioco di carte collezionabili fantasy ideato da Richard Garfield nel lontano 1993. C'è già qualche indizio su uno dei personaggi chiave.

Leggi
carnival row serie amazon orlando bloom cara
Sci-Fi & Fantasy

Teaser per Carnival Row, serie fantasy di Amazon con Orlando Bloom e Cara Delevingne

di Redazione Il Cineocchio

Dopo anni di tira e molla e rinvii, lo show ambientato in epoca vittoriana è finalmente pronto a debuttare

Leggi
Kurt Russell, Richard Masur e Donald Moffat in La Cosa (1982)
Sci-Fi & Fantasy

Recensione Story | La Cosa di John Carpenter

di William Maga

Nel 1982, il regista rielabora gli stilemi della sci-fi degli anni Cinquanta, infondendoli di pessimismo e sospetto

Leggi
Ma

Ma

27-06-2019

Lucania - Terra Sangue e Magia

Lucania - Terra Sangue e Magia

20-06-2019

Sir - Cenerentola a Mumbai

Sir - Cenerentola a Mumbai

20-06-2019

La prima vacanza non si scorda mai

La prima vacanza non si scorda mai

20-06-2019

Anna

Anna

20-06-2019

Arrivederci professore

Arrivederci professore

20-06-2019

Rapina a Stoccolma

Rapina a Stoccolma

20-06-2019

RECENSIONE

The Elevator

The Elevator

20-06-2019

La bambola assassina

La bambola assassina

19-06-2019

Christo - Walking on water

Christo - Walking on water

16-06-2019

Shelter: Addio all'Eden

Shelter: Addio all'Eden

14-06-2019

Il grande salto

Il grande salto

13-06-2019

Soledad

Soledad

13-06-2019

I morti non muoiono

I morti non muoiono

13-06-2019

RECENSIONE

Climax

Climax

13-06-2019

RECENSIONE

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

13-06-2019

Beautiful Boy

Beautiful Boy

13-06-2019

Dicktatorship - Fallo e basta!

Dicktatorship - Fallo e basta!

10-06-2019

A mano disarmata

A mano disarmata

06-06-2019

Fiore Gemello

Fiore Gemello

06-06-2019

American Animals

American Animals

06-06-2019

RECENSIONE

Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

06-06-2019

Polaroid

Polaroid

06-06-2019

RECENSIONE

Pets 2: Vita da animali

Pets 2: Vita da animali

06-06-2019

X-Men - Dark Phoenix

X-Men - Dark Phoenix

06-06-2019

RECENSIONE