Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione] Goddess of Love di Jon Knautz

6/10 su 14 voti. Titolo originale: Goddess of Love, uscita: 31-08-2015. Regista: Jon Knautz.

[recensione] Goddess of Love di Jon Knautz

19/11/2016 di Alessandro Gamma

Alexis Kendra offre un'interpretazione sensuale e disturbata in un'opera che però non colpisce per originalità

Praticamente già dalla comparsa dei titoli di testa di Goddess of Love di Jon Knautz (Jack Brooks: Monster Slayer), possiamo vedere che la nostra protagonista femminile, Venus (Alexis Kendra) è affamata di cultura. Imparare a parlare il francese? Fatto. Balletto? Fatto. Pianoforte, certo; dipendenza da droghe, che rende il suo sguardo spento a intermittenza ma che non toglie del tutto il suo fascino – ci potete scommettere. Eppure, forse perchè deve terminare le scuole serali o, per qualsiasi motivo, faccia utilizzo di sostanza proibite, la donna lavora di notte in uno strip club per sbarcare il lunario. E questo… non sembra essere il suo forte, a essere onesti.

goddess-of-love-jon-knautz-posterLe vengono dati un paio di dritte pratiche su come svuotare i portafogli dei clienti dalla collega ballerina Chanel (Monda Scott) ma, nonostante i saggi consigli, non va per il meglio. Il primo ragazzo che le si avvicina dopo il discorso di incoraggiamento le dice che gli ricorda la moglie morta, ma in qualche modo i due finiscono a cena insieme e sembrano andare d’accordo, tanto che continuano a vedersi, anche se Venus sa cucinare un piatto solo, la pasta. Ma potrebbe essere soltanto l’amore no? E poi, i giovani amanti hanno bisogno di carboidrati.

I mesi passano, e con essi il periodo felice; un giorno, Venus vede il nome di un’altra donna comparire sul cellulare di Brian, una vecchia amica di nome Christine (che ha fatto anche da modella per alcuni suoi scatti fotografici). Lei affronta la questione come mirabilmente farebbe qualsiasi altra donna nervosa, tossicomane e insicura, cioè non facendo nulla. Così quando Brian inizia a sparire e isolarsi del tutto per giorni, non fa che cominciare a dare sui nervi a Venus, che diventa ossessiva e paranoica, con il suo stato mentale sempre più fragile. Brian la sta tradendo? Nell’andare a fondo della questione, Goddess of Love ci offre nudità abbondanti, vino rosso a fiumi, e vomito.

Tutto rose e fiori allora. Non tutto. In realtà, si tratta di un’opera sorprendente, considerando che l’ultima fatica di Knautz era una horror comedy e qui ci troviamo davanti a qualcosa che non è nè horror nè comico. Non è per niente facile trovare a Goddess of Love una collocazione ed è forse questo il motivo per cui è ad oggi ancora così invisibile. Marchiatelo come un horror alla Neighbor e rischiate critiche per la quasi totale assenza di sangue, vendetelo come un thriller psicologico e verrete attaccati perché è semplicemente troppo volgare (per una che non vediamo quasi mai al lavoro, la Kendra passa un sacco di tempo in vari stati di nudità parziale o totale, il che può sembrare un po ‘, beh, strano. Ma se questa informazione ha spinto qualcuno a dare una chance al film in cerca di nudi soltanto, meglio aggiungere che nessuno appare tanto attraente quando sta seduto senza vestiti sul water…).

goddess-of-love-filmNonostante alcuni dubbi riguardo il genere in cui inserirlo però, ci sono molte cose di cui godere ampiamente. In termini del mero aspetto estetico, la pellicola è appagante. I valori della produzione sono evidenti e solidi; è ben fotografata e ben girata, con un occhio attento per le inquadrature più efficaci. Gli attori principali non sembrano totalmente a loro agio in alcuni momenti, ma date alla Kendra qualche motivo adeguato per cui sbroccare su cui lavorare e avrete una reazione impeccabile – come pure a Elizabeth Sandy (che interpreta Christine), che passa in un baleno da indifesa fanciulla ad arpia assetata di sangue. E poi, in un certo senso è piacevole che il film si discosti da uno dei suoi corsi prevedibili. All’inizio si può infatti pensare che questa delicata e ingenua spogliarellista sia perfetta per finire vittima di qualche sadico che per caso frequenta lo strip club. Per fortuna, questo non è il caso. E’ anche vero che Goddess of Love gioca d’altro canto con alcuni dei peggiori stereotipi riguardanti il comportamento femminile (e sì, sappiamo che gli stereotipi hanno un piede nella verità, anche se non si vuole ammetterlo). Fa male e intristisce guardare Venus, con il suo costante invio di messaggini non letti, la perseveranza, la determinazione nel mettere tutta sè stessa in una relazione a breve termine con quello che è, beh, un non così bravo ragazzo. E’ vero che ciò che succede dopo per lei e per la trama è radicato in questo comportamento, ma in ogni caso è qualcosa di frustrante, e il vecchio tema della ”ragazza svitata il cui tentativo di proseguire una relazione funge da miccia per la sua discesa nella follia’ si è visto già svariate volte.

Infatti, a questo proposito, se proprio si vuole fare un paragone, probabilmente il primo film che viene in mente è May di Lucky McGee (2002), la cui tagline recitava ‘Attenzione – Potrebbe facilmente portarvi via il cuore’, e che guarda caso sembra riecheggiare nel ‘Fate attenzione a chi vi affezionate’ della pellicola di Knautz. Tuttavia,  anche se a volte ci si trova a fare il tifo per Venus – difetti e tutto il resto – nello stesso modo in cui ci si ritrovava a tifare per la Bettis di May, alla fine Goddess of Love non offre lo stesso shock e l’empatia di quello. Resta da capire se questo avvenga per colpa della leggerezza con cui viene da subito descritto il personaggio di Venus, pur insistendo nel volere mantenere palese la sua sessualità, o soprattutto per come la vicenda si risolve, un altro passo verso un’esplorazione della psicosi già sperimentata e collaudata.

Alexis Kendra
Elizabeth Sandy
Monda Scott
Woody Naismith
Richard Velton
Hugh Westbourne
Ray Grady
Rachel Alig
Deana Ricks
picnic ad hanging rock film serie blu-ray
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | Picnic ad Hanging Rock, il film e la miniserie TV

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane del primo adattamento del romanzo di Joan Lindsay diretto nel 1975 per il cinema da Peter Weir e della trasposizione del 2018 per la TV con Natalie Dormer

Leggi
Horror & Thriller

Il trailer di Starfish immerge Virginia Gardner nell’orrore cosmico della fine del mondo

di Redazione Il Cineocchio

Il regista A.T. White torna dietro alla mdp dopo 6 anni per un fanta-horror imbevuto di misteri, mostri ed elaborazione del lutto

Leggi
auguri per la tua morte killer maschera
Horror & Thriller

Christopher Landon su Auguri per la tua Morte: “Pensai a una maschera diversa per il killer”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista dello slasher del 2017 ha rivelato l'iniziale 'ballottaggio', spiegando perché poi ha optato per il bebè

Leggi
The Field Guide to Evil film
Horror & Thriller

Trailer per The Field Guide to Evil: 8 storie del folclore dark per 8 registi horror

di Redazione Il Cineocchio

Tra i nomi coinvolti ci sono Veronika Franz e Severin Fiala, Peter Strickland, Agnieszka Smoczynska e Can Evrenol

Leggi
octavia spencer ma film 2019 horror
Horror & Thriller

Nel trailer di Ma, Octavia Spencer organizza feste a base di musica, alcol e omicidi

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Juliette Lewis e Luke Evans nell'horror 'sbucato dal nulla' diretto da Tate Taylor e prodotto dalla Blumhouse

Leggi
glenn close attrazione fatale film
Horror & Thriller

Glenn Close su Attrazione Fatale: “Ho in mente il remake; approccio diverso ad Alex”

di Redazione Il Cineocchio

L'attrice ha rivelato il suo progetto, che mirerebbe a raccontare in modo completamente differente il ben più problematico e sfaccettato personaggio da lei interpretato nel 1987

Leggi
Horror & Thriller

Nick Antosca sulla serie TV di Chucky: “Storia nuova, ma nel canone della saga de La Bambola Assassina”

di Redazione Il Cineocchio

Lo showrunner ha svelato qualche dettaglio sulla versione televisiva dello storico franchise horror, parlando del tono che verrà adottato e del coinvolgimento di alcuni volti noti

Leggi
allucinazione perversa 1990
Horror & Thriller

Jeff Buhler sul remake di Allucinazione Perversa: “Ho cambiato il colpo di scena”

di Redazione Il Cineocchio

Lo sceneggiatore ha parlato dell'approccio adottato da lui e dal regista David M. Rosenthalal nei confronti del classico del 1990, teso a mantenerne lo spirito originale

Leggi
zombi cina censura
Horror & Thriller

Dossier | Perché la Cina vieta i film con gli zombi (e altri mostri) al cinema

di Redazione Il Cineocchio

Cerchiamo di capire come mai nel popoloso paese asiatico non possono essere distribuiti nelle sale i titoli coi non morti o con altre creature tipiche del folclore horror occidentale

Leggi
pingu la cosa thingu
Horror & Thriller

Pingu incontra La Cosa per il corto Thingu, quando la claymation si fa horror

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono le mani di Lee Hardcastle dietro l'improbabile mash-up tra le vicende del simpatico pinguino e le atmosfere tese del film di John Carpenter

Leggi
Pet Graveyard film 2019
Horror & Thriller

Nel trailer di Pet Graveyard, la Morte miete vittime aiutata da un gatto ‘ritornato’

di Redazione Il Cineocchio

La regista Rebecca J. Matthews esordisce dietro alla mdp con un mockbuster che prova a sfruttare il clamore mediatico suscitato dal nuovo adattamento di Pet Sematary

Leggi
La Llorona - Le lacrime del male film
Horror & Thriller

Nel full trailer di La Llorona – Le lacrime del male, la ‘donna che piange’ cerca bambini da portar via

di Redazione Il Cineocchio

Il film di debutto del regista Michael Chaves - prodotto da James Wan - intende lanciare una nuova icona horror, con la quale dovrà vedersela Linda Cardellini

Leggi
the hole in the ground film 2019
Horror & Thriller

The Hole in the Ground | La recensione del film di Lee Cronin

di Sabrina Crivelli

Il regista debutta con un horror angosciante ma irrisolto, sospeso tra le atmosfere di Babadook, Goodnight Mommy e The Tommyknockers

Leggi
Gabriele Lavia in Zeder (1983) film
Horror & Thriller

Tra le pieghe del tempo | Pupi Avati nel 1984 su Zeder: “La paura di Dario Argento è standard; non guardate da soli il mio film!”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista e sceneggiatore raccontava come i suoi film mirassero a colpire in modo diverso gli spettatori rispetto al più 'classico' collega, suggerendo comunque di approcciarsi con cautela alla sua ultima fatica

Leggi
NOS4A2 zachary quinto amc serie
Horror & Thriller

Primo teaser per NOS4A2, serie horror AMC con Zachary Quinto

di Redazione Il Cineocchio

L'attore è un vampiro che si nutre della vitalità dei ragazzini nell'adattamento per la TV del best seller di Joe Hill

Leggi
The Front Runner - Il vizio del potere

The Front Runner - Il vizio del potere

T. originale: The Front Runner

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 5 su 42 voti
Parlami di te

Parlami di te

T. originale: Un Homme Pressé

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 7 su 41 voti
Un uomo tranquillo

Un uomo tranquillo

T. originale: Cold Pursuit

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 5 su 41 voti

RECENSIONE

Copia originale

Copia originale

T. originale: Can You Ever Forgive Me?

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 7 su 133 voti
Quello che veramente importa

Quello che veramente importa

T. originale: The Healer

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 6 su 99 voti
The Lego Movie 2: Una nuova avventura

The Lego Movie 2: Una nuova avventura

T. originale: The Lego Movie 2: The Second Part

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 6 su 103 voti
Westwood. Punk, Icona, Attivista

Westwood. Punk, Icona, Attivista

T. originale: Westwood: Punk, Icon, Activist

Data di uscita: 20-02-2019

Voto medio: 6 su 5 voti
Ex-Otago - Siamo come Genova

Ex-Otago - Siamo come Genova

T. originale: Ex-Otago. Siamo come Genova

Data di uscita: 18-02-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Mamma + Mamma

Mamma + Mamma

T. originale: Mamma + Mamma

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Un'avventura

Un'avventura

T. originale: Un'avventura

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 6 su 1 voti
La paranza dei bambini

La paranza dei bambini

T. originale: La paranza dei bambini

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 7 su 10 voti
Rex - Un Cucciolo a Palazzo

Rex - Un Cucciolo a Palazzo

T. originale: The Queen's Corgi

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 8 su 3 voti
Ognuno ha diritto ad amare - Touch Me Not

Ognuno ha diritto ad amare - Touch Me Not

T. originale: Touch Me Not

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 6 su 5 voti
Un valzer tra gli scaffali

Un valzer tra gli scaffali

T. originale: In den Gängen

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 7 su 28 voti
La vita in un attimo

La vita in un attimo

T. originale: Life Itself

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 6 su 65 voti
Holmes & Watson

Holmes & Watson

T. originale: Holmes & Watson

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 4 su 55 voti
Alita - Angelo della battaglia

Alita - Angelo della battaglia

T. originale: Alita: Battle Angel

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 6 su 427 voti

RECENSIONE

Crucifixion - Il male è stato invocato

Crucifixion - Il male è stato invocato

T. originale: The Crucifixion

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 5 su 154 voti

RECENSIONE