Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione] Goddess of Love di Jon Knautz

5/10 su 16 voti. Titolo originale: Goddess of Love, uscita: 31-08-2015. Regista: Jon Knautz.

[recensione] Goddess of Love di Jon Knautz

19/11/2016 recensione di Alessandro Gamma

Alexis Kendra offre un'interpretazione sensuale e disturbata in un'opera che però non colpisce per originalità

Praticamente già dalla comparsa dei titoli di testa di Goddess of Love di Jon Knautz (Jack Brooks: Monster Slayer), possiamo vedere che la nostra protagonista femminile, Venus (Alexis Kendra) è affamata di cultura. Imparare a parlare il francese? Fatto. Balletto? Fatto. Pianoforte, certo; dipendenza da droghe, che rende il suo sguardo spento a intermittenza ma che non toglie del tutto il suo fascino – ci potete scommettere. Eppure, forse perchè deve terminare le scuole serali o, per qualsiasi motivo, faccia utilizzo di sostanza proibite, la donna lavora di notte in uno strip club per sbarcare il lunario. E questo… non sembra essere il suo forte, a essere onesti.

goddess-of-love-jon-knautz-posterLe vengono dati un paio di dritte pratiche su come svuotare i portafogli dei clienti dalla collega ballerina Chanel (Monda Scott) ma, nonostante i saggi consigli, non va per il meglio. Il primo ragazzo che le si avvicina dopo il discorso di incoraggiamento le dice che gli ricorda la moglie morta, ma in qualche modo i due finiscono a cena insieme e sembrano andare d’accordo, tanto che continuano a vedersi, anche se Venus sa cucinare un piatto solo, la pasta. Ma potrebbe essere soltanto l’amore no? E poi, i giovani amanti hanno bisogno di carboidrati.

I mesi passano, e con essi il periodo felice; un giorno, Venus vede il nome di un’altra donna comparire sul cellulare di Brian, una vecchia amica di nome Christine (che ha fatto anche da modella per alcuni suoi scatti fotografici). Lei affronta la questione come mirabilmente farebbe qualsiasi altra donna nervosa, tossicomane e insicura, cioè non facendo nulla. Così quando Brian inizia a sparire e isolarsi del tutto per giorni, non fa che cominciare a dare sui nervi a Venus, che diventa ossessiva e paranoica, con il suo stato mentale sempre più fragile. Brian la sta tradendo? Nell’andare a fondo della questione, Goddess of Love ci offre nudità abbondanti, vino rosso a fiumi, e vomito.

Tutto rose e fiori allora. Non tutto. In realtà, si tratta di un’opera sorprendente, considerando che l’ultima fatica di Knautz era una horror comedy e qui ci troviamo davanti a qualcosa che non è nè horror nè comico. Non è per niente facile trovare a Goddess of Love una collocazione ed è forse questo il motivo per cui è ad oggi ancora così invisibile. Marchiatelo come un horror alla Neighbor e rischiate critiche per la quasi totale assenza di sangue, vendetelo come un thriller psicologico e verrete attaccati perché è semplicemente troppo volgare (per una che non vediamo quasi mai al lavoro, la Kendra passa un sacco di tempo in vari stati di nudità parziale o totale, il che può sembrare un po ‘, beh, strano. Ma se questa informazione ha spinto qualcuno a dare una chance al film in cerca di nudi soltanto, meglio aggiungere che nessuno appare tanto attraente quando sta seduto senza vestiti sul water…).

goddess-of-love-filmNonostante alcuni dubbi riguardo il genere in cui inserirlo però, ci sono molte cose di cui godere ampiamente. In termini del mero aspetto estetico, la pellicola è appagante. I valori della produzione sono evidenti e solidi; è ben fotografata e ben girata, con un occhio attento per le inquadrature più efficaci. Gli attori principali non sembrano totalmente a loro agio in alcuni momenti, ma date alla Kendra qualche motivo adeguato per cui sbroccare su cui lavorare e avrete una reazione impeccabile – come pure a Elizabeth Sandy (che interpreta Christine), che passa in un baleno da indifesa fanciulla ad arpia assetata di sangue. E poi, in un certo senso è piacevole che il film si discosti da uno dei suoi corsi prevedibili. All’inizio si può infatti pensare che questa delicata e ingenua spogliarellista sia perfetta per finire vittima di qualche sadico che per caso frequenta lo strip club. Per fortuna, questo non è il caso. E’ anche vero che Goddess of Love gioca d’altro canto con alcuni dei peggiori stereotipi riguardanti il comportamento femminile (e sì, sappiamo che gli stereotipi hanno un piede nella verità, anche se non si vuole ammetterlo). Fa male e intristisce guardare Venus, con il suo costante invio di messaggini non letti, la perseveranza, la determinazione nel mettere tutta sè stessa in una relazione a breve termine con quello che è, beh, un non così bravo ragazzo. E’ vero che ciò che succede dopo per lei e per la trama è radicato in questo comportamento, ma in ogni caso è qualcosa di frustrante, e il vecchio tema della ”ragazza svitata il cui tentativo di proseguire una relazione funge da miccia per la sua discesa nella follia’ si è visto già svariate volte.

Infatti, a questo proposito, se proprio si vuole fare un paragone, probabilmente il primo film che viene in mente è May di Lucky McGee (2002), la cui tagline recitava ‘Attenzione – Potrebbe facilmente portarvi via il cuore’, e che guarda caso sembra riecheggiare nel ‘Fate attenzione a chi vi affezionate’ della pellicola di Knautz. Tuttavia,  anche se a volte ci si trova a fare il tifo per Venus – difetti e tutto il resto – nello stesso modo in cui ci si ritrovava a tifare per la Bettis di May, alla fine Goddess of Love non offre lo stesso shock e l’empatia di quello. Resta da capire se questo avvenga per colpa della leggerezza con cui viene da subito descritto il personaggio di Venus, pur insistendo nel volere mantenere palese la sua sessualità, o soprattutto per come la vicenda si risolve, un altro passo verso un’esplorazione della psicosi già sperimentata e collaudata.

Alexis Kendra
Elizabeth Sandy
Monda Scott
Woody Naismith
Richard Velton
Hugh Westbourne
Ray Grady
Rachel Alig
Deana Ricks
Horror & Thriller

Trailer per The Banana Splits: i pupazzi dello show TV si ribellano e fanno strage

di Redazione Il Cineocchio

C'è Danishka Esterhazy alla regia del revival, che dà un'inaspettata svolta R-Rated alla serie per bambini di Hanna-Barbera del 1968

Leggi
Horror & Thriller

Isabelle – L’Ultima Evocazione | La recensione dell’horror con Adam Brody

di Sabrina Crivelli

Amanda Crew affianca l'attore nello scombinato thriller soprannaturale incentrato sui postumi di una gravidanza difficile diretto da Robert Heydon

Leggi
Black Christmas - Un Natale rosso sangue film poster 2019
Horror & Thriller

Black Christmas (Un Natale rosso sangue): poster e data di uscita del remake Blumhouse

di Redazione Il Cineocchio

A 13 anni dal primo rifacimento di Glen Morgan, il classico dell'horror di Bob Clark verrà rivisitato e aggiornato un'altra volta

Leggi
doctor sleep film Mike Flanagan
Horror & Thriller

Doctor Sleep: teaser trailer e data di uscita per il sequel di Shining firmato Mike Flanagan

di Redazione Il Cineocchio

Ewan McGregor è un Danny Torrance cresciuto e alle prese con i fantasmi del passato - tra luccicanza e 'redrum' - nell'adattamento per il cinema dell'omonimo romanzo di Stephen King

Leggi
chernobyl miniserie 2019 hbo
Horror & Thriller

Chernobyl (episodi 1-5) | La recensione della miniserie HBO: un monito severo

di William Maga

Jared Harris, Stellan Skarsgård ed Emily Watson sono i protagonisti dell'ennesimo prodotto televisivo di assoluta qualità, capace di riflettere sul disastro nucleare del 1986 con fermezza

Leggi
Jennifer Connelly in Phenomena (1985)
Horror & Thriller

Recensione story | Phenomena di Dario Argento

di William Maga

Nel 1985 il regista dirigeva Donald Pleasence e la giovanissima Jennifer Connelly in un thriller sbilanciato, efferato ma meno magico di quel che avrebbe potuto essere

Leggi
Blu-ray In Darkness + Attraction + La notte ha divorato il mondo
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | In Darkness + Attraction + La notte ha divorato il mondo

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni italiane dell'horror con Natalie Dormer, del film sci-fi russo di Fedor Bondarchuk e dello zombie movie francese di Dominique Rocher

Leggi
Zachary Quinto in NOS4A2 (2019) serie amazon
Horror & Thriller

NOS4A2 | La recensione completa della serie con Zachary Quinto (episodi 1-10)

di Sabrina Crivelli

La trasposizione per il piccolo schermo del romanzo fanta-horror di Joe Hill parte molto bene, ma si perde in una seconda metà troppo affrettata e superficiale

Leggi
James Wan – da Saw e Insidious al Conjuring Universe e Aquaman di Nico Parente e Edoardo Trevisani
Horror & Thriller

Recensione libro + intervista | James Wan di Nico Parente e Edoardo Trevisani

di Alessandro Gamma

Dal folgorante Saw - L'enigmista al recente cinecomic Aquaman, i due autori provano a fare il punto della carriera del prolifico e impegnatissimo filmmaker, ormai non più solo Re Mida dell'horror

Leggi
3 from hell rob zombie film
Horror & Thriller

Teaser per 3 from Hell di Rob Zombie: la famiglia Firefly è pronta a far danni

di Redazione Il Cineocchio

A 13 anni da La Casa del Diavolo, i redivivi Sid Haig, Bill Moseley e Sheri Moon tornano sulle scene in un capitolo conclusivo della trilogia imprevedibile e vietatissimo ai minori

Leggi
nomis film daddario cavill
Horror & Thriller

Trailer per Nomis: Alexandra Daddario e Henry Cavill sulle tracce di un serial killer

di Redazione Il Cineocchio

Nel ricco cast del thriller diretto da David Raymond ci sono anche Ben Kingsley, Stanley Tucci e Nathan Fillion

Leggi
human centipede trilogia film tom six
Horror & Thriller

Riflessione | La trilogia di The Human Centipede: una metafora dell’incomunicabilità

di Sabrina Crivelli

Dal Dott. Heiter a Martin a Bill Boss, la scioccante saga dell'olandese Tom Six vuole riflettere più sulla incapacità di comunicare dei perversi protagonisti che sul loro scellerato sadismo

Leggi
Horror & Thriller

Undone: teaser per la serie in rotoscope di Amazon con Bob Odenkirk e Rosa Salazar

di Redazione Il Cineocchio

Lo show animato originale è stato creato da Kate Purdy e Raphael Bob-Waksberg (BoJack Horseman)

Leggi
deadsight film zombi
Horror & Thriller

Trailer per Deadsight: contro l’orda di zombi in preda alla cecità

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Jesse Thomas Cook torna sulle scene giocando la carta dell'approccio 'alternativo' all'abusato sottogenere

Leggi
black circle film Christina Lindberg
Horror & Thriller

Black Circle: teaser per l’horror di Adrián García Bogliano con Christina Lindberg

di Redazione Il Cineocchio

L'icona del cinema exploitation degli anni '70 torna sulle scene per il film che verrà presentato in anteprima italiana al 39° Fantafestival di Roma

Leggi
Ma

Ma

27-06-2019

Lucania - Terra Sangue e Magia

Lucania - Terra Sangue e Magia

20-06-2019

Sir - Cenerentola a Mumbai

Sir - Cenerentola a Mumbai

20-06-2019

La prima vacanza non si scorda mai

La prima vacanza non si scorda mai

20-06-2019

Anna

Anna

20-06-2019

Arrivederci professore

Arrivederci professore

20-06-2019

Rapina a Stoccolma

Rapina a Stoccolma

20-06-2019

RECENSIONE

The Elevator

The Elevator

20-06-2019

La bambola assassina

La bambola assassina

19-06-2019

Christo - Walking on water

Christo - Walking on water

16-06-2019

Shelter: Addio all'Eden

Shelter: Addio all'Eden

14-06-2019

Il grande salto

Il grande salto

13-06-2019

Soledad

Soledad

13-06-2019

I morti non muoiono

I morti non muoiono

13-06-2019

RECENSIONE

Climax

Climax

13-06-2019

RECENSIONE

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

13-06-2019

Beautiful Boy

Beautiful Boy

13-06-2019

Dicktatorship - Fallo e basta!

Dicktatorship - Fallo e basta!

10-06-2019

A mano disarmata

A mano disarmata

06-06-2019

Fiore Gemello

Fiore Gemello

06-06-2019

American Animals

American Animals

06-06-2019

RECENSIONE

Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

06-06-2019

Polaroid

Polaroid

06-06-2019

RECENSIONE

Pets 2: Vita da animali

Pets 2: Vita da animali

06-06-2019

X-Men - Dark Phoenix

X-Men - Dark Phoenix

06-06-2019

RECENSIONE