Home » Cinema » Horror & Thriller » Recensione | Il libro di Henry di Colin Trevorrow

7/10 su 688 voti. Titolo originale: The Book of Henry, uscita: 16-06-2017. Budget: $10,000,000. Regista: Colin Trevorrow.

Recensione | Il libro di Henry di Colin Trevorrow

17/11/2017 recensione film di Sabrina Crivelli

Il nuovo film del regista e sceneggiatore di Jurassic World non brilla per coerenza e ritmo, annegando il cast in un thriller drama dalle tinte fin troppo lacrimevoli

Strano pastiche oltremodo mellifluo, Il libro di Henry (The Book of Henry) di Colin Trevorrow dovrebbe strutturare una certa tensione e basarsi su un perfetto meccanismo diegetico, ma tra un pianto, una smanceria e un’improbabile trovata narrativa perde tutto il suo ritmo.

libro henry film locandinaLa storia, da Libro Cuore, vede per protagonista per l’appunto Henry Carpenter, incarnato da Jaeden Lieberher, piccolo genio che spazia dalla finanza alla medicina, ai discorsi sull’etica, ma frequenta una scuola pubblica per migliorare le sue abilità di socializzazione. Il saccentissimo bambino, che tutti amano e osannano, vive in un tranquillo paesino di provincia con la madre single cameriera svampita, Susan (Naomi Watts), e il fratellino, Peter (Jacob Tremblay), decisamente meno dotato di lui. A turbare la mente del genietto, e la pacifica comunità, è però il viscido Glenn Sickleman (Dean Norris), commissario della polizia locale e patrigno della ragazzina di cui è innamorato Jaeden (Maddie Ziegler), Christina, con cui l’uomo è particolarmente violento e che con ogni probabilità subisce ben peggiori abusi. Dunque, il giovane protagonista decide di porre rimedio alla situazione, rivolgendosi prima alla maestra, poi ai servizi sociali, ma nessuno agisce contro uno stimato membro della collettività, tutto è inutile. Così, decide di risolvere il problema uccidendo il poliziotto; quale scelta d’altra parte più logica che eliminare il problema alla fonte? Arrivati quindi faticosamente fino a questo punto, tra una paternale dell’undicenne alla madre e un quadretto di famiglia sdolcinato quanto posticcio, siamo comunque  ancora curiosi di capire come il film possa andare avanti; certo, Trevorrow preme sul sentimentaleggiante in maniera smodata e pressoché tutti i personaggi sono piuttosto fastidiosi e mal caratterizzati, ma almeno il meccanismo narrativo sembra creare una certa suspense. Sembra… finché a poco più di un quarto d’ora dall’inizio, uno sviluppo ex abrupto e quantomai tragico (non si può dir di più senza incorrere in spoiler), butta tutto all’aria, apre una infinita e maldestra parentesi tragica e rende necessario l’intervento di Susan per risolvere la situazione della ragazzina che abita nella porta accanto.

Molti sono i problemi con Il libro di Henry. Anzitutto c’è l’affettata e superficiale descrizione delle psicologie dei personaggi. Pressoché tutti a malapena abbozzati, sembrano fungere solo da contorno alla meravigliosa e fin troppo enfatizzata personalità di Henry, che ricorda un incrocio tra Detective Conan e il più petulante degli irritanti bambini dei film spielberghiani (forse vince la Rachel/ Dakota Fanning di La guerra dei mondi). Da un lato dunque il suddetto specula in Borsa creando patrimoni, dialoga con i medici su oscure sintomatologie, peraltro sapendone più di loro, e progetta geniali delitti per salvare l’adolescente di cui è innamorato. Dall’altra abbiamo il tedioso e monotono coro degli adoranti, tra la maestra quasi commossa dopo un discorso del ragazzino che lo osanna in pubblica piazza e gli chiede perché non vada in una scuola per super dotati invece di stare lì dove è sprecato (…), il fratellino che lo venera e la madre che non muove un passo senza chiedere il di lui parere e addirittura cerca di portare a termine il piano strampalato che trova sul suo diario. A ciò si somma che pressoché tutto il cast sembra aver dimenticato come recitare a partire da Lieberher, che comunque risulta il meno peggio, ma che certo era meglio in Midnight Special (forse complice un copione migliore), alla Watts, la cui performance è perennemente sopra le righe e quasi grottesca, al piccolo Tremblay, che peraltro aveva già lavorato con l’attrice nell’altrettanto poco riuscito Shut In e che, come in precedenza, si basa solo della sua infantile graziosità, tra una faccetta leziosa e una imbronciata, sembrando più che altro la versione vivente di una statuina Hummel. Infine, l’unico non del tutto esecrabile è Norris, che quantomeno evita di ricadere nel manierista, ma certo anche lui è lontano dai suoi ruoli più felici alla Breaking Bad, senza dubbio anche per lo scarsissimo spazio che gli viene lasciato per sviluppare il proprio personaggio, che costituisce più che altro un inconsistente spauracchio.

libro henry film naomiSe quindi è assai improbabile un coinvolgimento di carattere empatico dello spettatore, anche sul versante dello sviluppo della trama ci sono parecchi problemi. L’ouverture, sebbene un po’ dispersiva, promette come detto bene in termini di possibili incastri. Tuttavia, dopo il colpo di scena che arriva a un terzo del film, tutto lo sviluppo si trova a procedere in maniera  strampalata e confusa, volendo bilanciare la componente tragica e interiore con un cadenzato avanzamento della storia, ma riuscendo solo con l’eccesso di pathos ad annacquare la tensione. La dilatazione lacrimevole non è nemmeno peraltro la nota più dolente, sono proprio gli escamotage stessi ideati per portare avanti il lato thriller dopo un grosso “impasse” a essere inconcludenti e implausibili. Sembra quasi che tre pellicole, una diversa dall’altra e tutte altrettanto fumose, vengano messe insieme a forza, con esiti ovviamente poco entusiasmanti.

Abbandonati allora i dinosauri di Jurassic World (il cui lo script, ad opera del regista stesso, non brillava comunque per coerenza o verosimiglianza, ma si trattava di un altro genere quindi se ne risentiva meno), l’incursione di Trevorrow nel dramma emotivo impegnato con un tocco di thriller è oltremodo qui deludente su ogni fronte. Speriamo quindi che le sue capacità siano esponenzialmente migliorate in vista della stesura della sceneggiatura di Star Wars: Episode IX, o ci toccherà un nuovo sconclusionato malloppone melenso invece di battaglie a colpi di spada laser.

Di seguito trovate il trailer italiano di Il Libro di Henry, nei nostri cinema dal 23 novembre:

Naomi Watts
Jacob Tremblay
Jaeden Martell
Maddie Ziegler
Dean Norris
Sarah Silverman
Lee Pace
Faith Logan
Bobby Moynihan
Geraldine Hughes
Ian Somerhalder in V-Wars serie netflix 2019
Horror & Thriller

V Wars (Stagione 1) | Recensione della serie Netflix con Ian Somerhalder

di William Maga

La saga horror dello scrittore Jonathan Maberry arriva sul piccolo schermo in una trasposizione modesta, che apre troppe sottotrame senza chiuderle e si crogiola nei cliché del genere

Leggi
Horror & Thriller

Dead Trigger | Recensione del film di zombi con Dolph Lundgren

di Francesco Chello

Il biondo attore svedese è lo svogliato protagonista dell'adattamento poverissimo e mediocre dell'omonimo fortunato videogioco survival horror

Leggi
Horror & Thriller

Insidious: L’ultima chiave | La recensione del film horror di Adam Robitel

di Sabrina Crivelli

Lin Shaye è - ancora una volta - la protagonista di questo quarto capitolo prequel, che punta su cliché ampiamente abusati e su una trama piuttosto raffazzonata

Leggi
io sono leggenda matheson libro
Horror & Thriller

Riflessione | Richard Matheson e Io Sono Leggenda: la fascinazione dell’umanità per la pandemia

di Redazione Il Cineocchio

Sessantacinque anni fa, nel 1954, veniva dato alle stampe il romanzo fanta-horror che avrebbe dato vita a svariati lungometraggi, confermando nel tempo la sua assoluta attualità. Ma l'atavica paura là descritta è ricorrente nel corso della Storia

Leggi
train to busan film
Horror & Thriller

Peninsula: concept art e trama per il sequel di Train to Busan

di Redazione Il Cineocchio

Dopo il clamoroso successo nel 2016, il regista sudcoreano Yeon Sang-ho promette un film più disperato e feroce

Leggi
the outsider serie 2020 hbo Ben Mendelsohn
Horror & Thriller

Full trailer per The Outsider, serie HBO che adatta ‘benissimo’ il romanzo (secondo Stephen King)

di Redazione Il Cineocchio

Ben Mendelsohn e Jason Bateman guidano il cast dell'adattamento TV del recentissimo romanzo poliziesco / soprannaturale del prolifico scrittore del Maine

Leggi
Horror & Thriller

Dark Skies – Oscure Presenze | La recensione del film di Scott Stewart

di Francesco Chello

Josh Hamilton e Keri Russell sono i protagonisti di un prodotto dal budget contenuto ma ben orchestrato e teso, che mescola sapientemente angosce terrene e classico schema da fanta-horror

Leggi
Damballa Bond The Chucky Effect
Horror & Thriller

La Bambola Assassina: The Last Christmas Story e Damballa Bond sono i corti approvati da Don Mancini

di Redazione Il Cineocchio

C'è il regista messicano Rod Schneider dietro alla duplice lettera d'amore per la saga slasher nata nel 1988

Leggi
locke and key fumetto
Horror & Thriller

Locke and Key: poster, cast e data di uscita per la serie Netflix tratta dal fumetto di Joe Hill

di Redazione Il Cineocchio

C'è Carlton Cuse alla guida dell'adattamento in live action con protagonisti Darby Stanchfield e Jackson Robert Scott

Leggi
messiah serie netflix 2020
Horror & Thriller

Trailer per Messiah (serie Netflix): Michelle Monaghan alle prese con il nuovo Salvatore dell’umanità

di Redazione Il Cineocchio

L'attrice dovrà capire se Mehdi Dehbi è davvero il figlio di Dio o un impostore nello show originale diretto da James McTeigue e Kate Woods

Leggi
blu profondo film 1999
Horror & Thriller

Recensione story | Blu Profondo di Renny Harlin

di William Maga

Nel 1999 arrivava nei cinema il film con Samuel L. Jackson e Thomas Jane, uno shark movie teso e cattivo sottovalutato ai tempi, ma capace di guadagnarsi un poso d'onore nel genere

Leggi
Horror & Thriller

Swamp Thing (stagione 1) | La recensione della serie DC Universe con Crystal Reed

di William Maga

Lo show originale con Virginia Madsen e Will Patton è un prodotto anomalo ed esaltante, capace di mescolare abilmente body horror e atmosfere da romanzo Southern Gothic, e parimenti avvilente, data la prematura cancellazione e un finale aperto

Leggi
gli uccelli film set 1963
Horror & Thriller

Dossier | Tippi Hedren e l’esperienza da incubo in Gli Uccelli di Alfred Hitchcock

di Redazione Il Cineocchio

Nel 1999, la protagonista ricordava la complessa lavorazione del thriller e il rapporto non proprio facile col regista sul set

Leggi
polaroid + midsommar + welcome home + isabelle bluray ita
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | Midsommar (versione estesa) + Polaroid + Welcome Home + Isabelle – L’ultima evocazione

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane del folk horror di Ari Aster, dell'horror di Lars Klevberg, del thriller erotico con Aaron Paul ed Emily Ratajkowski e del film demoniaco con Adam Brody

Leggi
Daniel Craig and Ana de Armas in Knives Out (2019)
Horror & Thriller

Cena con Delitto – Knives Out | Recensione del film di Rian Johnson con Daniel Craig

di William Maga

Il regista reinventa il classico whodunnit, innestando in un impianto ben noto umorismo, colpi di scena e un inaspettato commento sulla situazione sociopolitica americana contemporanea

Leggi
Il primo Natale

Il primo Natale

12-12-2019

Black Christmas

Black Christmas

12-12-2019

Nancy

Nancy

12-12-2019

Che fine ha fatto Bernadette?

Che fine ha fatto Bernadette?

12-12-2019

ചോല

ചോല

06-12-2019

Lontano lontano

Lontano lontano

05-12-2019

L'immortale

L'immortale

05-12-2019

Qualcosa di meraviglioso

Qualcosa di meraviglioso

05-12-2019

I passi leggeri

I passi leggeri

05-12-2019

Cena con delitto - Knives Out

Cena con delitto - Knives Out

05-12-2019

RECENSIONE

Il paradiso probabilmente

Il paradiso probabilmente

05-12-2019

L'Inganno perfetto

L'Inganno perfetto

05-12-2019

Western Stars

Western Stars

02-12-2019

I figli del mare

I figli del mare

02-12-2019

RECENSIONE

Shooting the Mafia

Shooting the Mafia

01-12-2019