Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione] In a Lonely Place di Davide Montecchi

6,5/10 su 10 voti. Titolo originale: In a Lonely Place, uscita: 08-01-2016. Regista: Davide Montecchi.

[recensione] In a Lonely Place di Davide Montecchi

di Sabrina Crivelli

Un paradossale dialogo sull'amore, la follia e la bellezza che ci porta a sprofondare nella tenebra

Riecheggia “I love so much” nelle stanze vuote, ripetuto ossessivamente come un mantra, mentre gocce di sangue tingono una corda di rosso. Cambia inquadratura, una donna è legata, la luce alle spalle dalla finestra ci impedisce di vederne i lineamenti del volto, la sovraesposizione della lente rende confusa l’intera figura, legata. Poi, finalmente, il viso è messo a fuoco, la smorfia di dolore accompagna le urla disperate. Si apre così In a Lonely Place, film d’esordio di Davide Montecchi, che ne scrive anche la sceneggiatura insieme a Elisa Giardini.

locandina-in-a-lonely-place-montecchiDramma oscuro e essenziale, è raccontato attraverso la voce disturbante e magniloquente di Thomas, interpretato da Luigi Lewis Busignani, che proviene da una lunga permanenza nel teatro sperimentale, è stato formato col metodo recitativo realista di Susan Batson alla Black Nexxus di New York, e sin dai primi fotogrammi se ne percepisce l’influenza. Assistiamo infatti a un film fortemente teatrale, sono i due personaggi, accanto all’attore c’è Teresa, impersonata da Lucrezia Frenquellucci. L’intera azione prende vita dal loro dialogo, a tratti un monologo, sempre fortemente espressivo, e soli reggono l’intera scena, riempiono il vuoto, l’altrimenti assenza dell’umano che, a parte loro due, vige sovrana nell’enorme struttura alberghiera piena di reliquie dalla decadente sublimità.

E’ una storia d’amore densa d’angoscia, rivissuta attraverso i ricordi di una mente disturbata, quella del protagonista, che cerca disperatamente di ritornare a un momento topico, eppure obliato.  “Non posso ricordare, non posso ricordare, non
posso ricordare”. A ritroso Thomas indaga nella propria psiche e ricostruisce un mondo surreale, il fotogramma stesso, la cromatica e i movimenti di macchina, infinitamente lenti, tradiscono un punto di vista soggettivo e allucinato, una lettura straniante del reale. L’inizio e la fine coincidono, nella mente del folle. In uno sviluppo non lineare si succedono i flash back, si alternano ad un presente irreale, un limbo psichico in cui il tempo scorre illogico, onirico e mentale e la percezione irrazionale dello scorrere delle ore è concretizzato lì, su una parete in penombra alle spalle di lui, nel riflesso del sole che compie un tragitto troppo veloce, troppo accelerato. I piani temporali si confondono, il presente e il passato, ma soprattutto è nebuloso quello che pare un tragico epilogo, il rimosso freudiano riemerge costantemente tra le immagini, reiterato ossessivamente.

in-a-lonely-place-montecchi-filmLa telecamera allora si addentra, indagatrice, strisciante, negli angoli, tra i mobili, spettatrice nascosta, cerca di narrarci ciò che è successo attraverso i dettagli inquadrati, un coltello, un dito insanguinato, una stanza che riecheggia delle parole degli unici personaggio presenti, ci trascina nella follia di lui, condotti dalla sua voce che si sdoppia in un delirante dialogo tra due proiezioni di un sè dissociato. Surreale nei colori, come nell’azione, la tavolozza è struttura sui toni innaturali dell’ocra, ogni scena è giocata su chiaroscuri marcati, su fasci di luce che nettamente distaccano il dettaglio dalla tenebra, come se dal magma confuso nella mente del soggetto narrante emergessero d’improvviso dei particolari, come un lampo accecante.

Alla ricerca di un legame amoroso più profondo, allo stesso tempo paradossale, Thomas sceglie la via del dolore per fare emergere la reale natura di Teresa. Anche qui è il dialogo, più dell’azione, ad essere rivelatore: anzittuto lui le narra del Mostro di Parigi, che uccise e divorò la sua amata, che nel cannibalismo trovò una forma perversa di totale fusione, eros e thanatos portato ai suoi limiti più estremi diviene quivi un’unione inscindibile e agghiacciantemente fisica. E’ una lenta deriva, con incursioni fulminee nell’oscurità, per poi tornare indietro, dalla tortura, dalle grida, si passa ad una tranquilla conversazione a tavola sul passato di lei.

in-a-lonely-place-film-montecchiInsensato, si rivela però un iter di scoperta interiore che, attraverso la sofferenza, vuole far affiorare in superficie una verità nascosta e sconvolgente. Adorante, innamorato fino ad essere disposto a ricorrere ad ogni mezzo, il protagonista pone in essere un rituale malato, mentre raccoglie macabre reliquie della sua dea; intanto l’impietoso obiettivo si sofferma sulla disperazione di lei, sembra incarnare lo sguardo indagatore del suo carnefice. Tuttavia non è una crudeltà gratuita, immotivata, è uno strumento per liberare la vittima stessa, per permetterle di vedere la sua vera immagine, scevra dalla sovrastruttura che l’ha sempre frustrata. Gli specchi, come lo schermo di un televisore in cui compare Teresa, ripresa mentre uccide un coniglio indifeso, sono i mezzi di questo svelamento, solo arrivando ad accettare e a mostrare se stessa, lei potrà davvero iniziare a sentire, ma la sua essenza è inaccettabile, sanguinaria, è una predatrice, eppure per Thomas…

In a Lonely Place è una lunga e complessa riflessione sulla bellezza, sulla morte, sull’amore e sulla follia, è una riflessione dispiegata in un’aulica pervasione verbale, con una tesi paradossale e insieme sublime, perfettamente resa dai versi di Francisco de Quevedo che concludono il film: “serán ceniza, mas tendrá sentido; polvo serán, mas polvo enamorado”.

Di seguito il trailer ufficiale di In a lonely Place:

Luigi Busignani
Lucrezia Frenquellucci
jamie lee curtis halloween 2018
Horror & Thriller

Riflessione | Halloween 2018 e l’ipocrisia di non chiudere davvero la storia di Laurie Strode

di Redazione Il Cineocchio

Danny McBride e David Gordon Green avevano promesso ai fan ben altro prima dell'uscita del nuovo film della saga; impegni di cui rimangono tracce nei finali alternativi presenti nelle prime bozze delle sceneggiatura

Leggi
serenity Matthew McConaughey film
Horror & Thriller

Nel trailer di Serenity, Matthew McConaughey è coinvolto in un omicidio in alto mare

di Redazione Il Cineocchio

Steven Knight torna dietro alla mdp per un intricato thriller hitchcockiano in cui troviamo anche Anne Hathaway e Jason Clarke

Leggi
The Clovehitch Killer film
Horror & Thriller

Recensione | The Clovehitch Killer di Duncan Skiles

di Sabrina Crivelli

La banalità del Male ha il volto di Dylan McDermott, padre di famiglia all'apparenza irreprensibile che cela una natura oscura e inaccettabile

Leggi
the vanishing film gerard butler
Horror & Thriller

Nel trailer di The Vanishing, la brama d’oro acceca Gerard Butler

di Redazione Il Cineocchio

L'attore è protagonista del thriller psicologico diretto da Kristoffer Nyholm che racconta il mistero del faro delle Isole Flannan

Leggi
Horror & Thriller

John Hyams su Maniac Cop: “Il remake avrà un tono diverso, non sarà un tributo”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha aggiornato sullo stato dei lavori e su cosa ne pensa il produttore Nicolas Winding Refn

Leggi
Jungle Virgin Force + Il Mostro Delle Yucca Flats + Snowbeast + L'Attacco Delle Sanguisughe Giganti dvd
Horror & Thriller

Recensione DVD | Jungle Virgin Force + Il Mostro Delle Yucca Flats + Snowbeast + L’Attacco Delle Sanguisughe Giganti

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane del folle horror indonesiano, del monster movie con Tor Johnson, del creature-feature scritto da Joseph Stefano e del film prodotto da Roger Corman

Leggi
la notte dei demoni 1988 film
Horror & Thriller

Il trailer di The Party’s Just Begun! esplora la saga di La Notte dei Demoni

di Redazione Il Cineocchio

Presto un documentario che esaminerà i 4 film della saga horror iniziata nel 1988 da Kevin S. Tenney, con interviste e materiale inedito

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di The Intruder, Dennis Quaid alza l’ascia contro una coppia di sposini

di Redazione Il Cineocchio

Nel thriller di Deon Taylor, l'attore impazzisce alla maniera di Jack Torrance e se la prende con Michael Ealy e Meaghan Good

Leggi
Mia Wasikowska piercing film
Horror & Thriller

Nel trailer di Piercing, Mia Wasikowska è una escort con tendenze sadomasochiste

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del disturbante The Eyes of My Mother torna sulle scene con l'adattamento di un romanzo di Ryu Murakami in cui troviamo anche Christoper Abbott

Leggi
true blood poster serie
Horror & Thriller

Alan Ball su True Blood: “Scartammo Jennifer Lawrence al provino”

di Redazione Il Cineocchio

Il creatore della serie fanta-horror non solo ha rivelato il retroscena e discusso le motivazioni, ma ha menzionato anche due altri nomi celebri - futuri candidati all'Oscar - che vennero chiamati a leggere le parti principali

Leggi
Horror & Thriller

Io sono Valentina Nappi in DVD a tiratura limitata, con il corto Queen Kong

di Redazione Il Cineocchio

Arriva sul mercato italiano il cofanetto che raccoglie i due lavori dell'attrice hard con la regista Monica Stambrini

Leggi
Amy Adams in Animali Notturni (2016)
Horror & Thriller

Animali Notturni: spieghiamo il doppio finale del noir di Tom Ford

di Redazione Il Cineocchio

Cerchiamo di far luce sugli ultimi istanti del film per capire cosa abbia voluto dire il regista col comportamento dei due protagonisti interpretati da Jake Gyllenhaal e Amy Adams

Leggi
Horror & Thriller

Recensione | The Farm di Hans Stjernswärd

di William Maga

Ennesimo horror rurale che, invece di illustrare il suo originale messaggio animalista, decide di puntare sui soliti cliché abusati e su scelte di sceneggiatura incomprensibili

Leggi
cam film netflix Madeline Brewer
Horror & Thriller

Decifriamo il finale di CAM coi creatori Daniel Goldhaber e Isa Mazzei

di Redazione Il Cineocchio

Il sexy thriller ambientato nel mondo delle camgirl sul pericolo del furto di identità lascia più di un dubbio negli spettatori. Scopriamo insieme qual è il significato del film con Madeline Brewer distribuito da Netflix

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di The Informer, Joel Kinnaman va in prigione conteso da mafia e FBI

di Redazione Il Cineocchio

Nell'adattamento del romanzo crime Tre Secondi troveremo anche Rosamund Pike, Clive Owen, Common e Ana de Armas

Leggi
Il vizio della speranza

Il vizio della speranza

T. originale: Il Vizio della speranza

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 0 su 1 voti
Upgrade

Upgrade

T. originale: Upgrade

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 7 su 658 voti

RECENSIONE

Morto tra una settimana... O ti ridiamo i soldi

Morto tra una settimana... O ti ridiamo i soldi

T. originale: Dead in a Week (Or Your Money Back)

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 6 su 2 voti
Ralph Spacca Internet

Ralph Spacca Internet

T. originale: Ralph Breaks the Internet

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 9 su 3 voti
Robin Hood - L'origine della leggenda

Robin Hood - L'origine della leggenda

T. originale: Robin Hood

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 6 su 3 voti

RECENSIONE

Almost Nothing - Cern: La Scoperta Del Futuro

Almost Nothing - Cern: La Scoperta Del Futuro

T. originale: Almost Nothing - Cern: Experimental City

Data di uscita: 18-11-2018

Voto medio: 0 su 1 voti
Red Land (Rosso Istria)

Red Land (Rosso Istria)

T. originale: Red Land (Rosso Istria)

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Cosa fai a Capodanno?

Cosa fai a Capodanno?

T. originale: Cosa fai a Capodanno?

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 6 su 2 voti
Summer

Summer

T. originale: Лето

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 8 su 24 voti
Keepers

Keepers

T. originale: Keepers

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 1 su 1 voti

RECENSIONE

Red Zone - 22 Miglia di Fuoco

Red Zone - 22 Miglia di Fuoco

T. originale: Mile 22

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 5 su 364 voti

RECENSIONE

Animali Fantastici - I crimini di Grindelwald

Animali Fantastici - I crimini di Grindelwald

T. originale: Fantastic Beasts: The Crimes of Grindelwald

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 7 su 846 voti

RECENSIONE

Bernini

Bernini

T. originale: Bernini

Data di uscita: 12-11-2018

Voto medio: 6 su 1 voti