Home » Cinema » Horror & Thriller » Recensione | Siberia di Matthew Ross

4/10 su 185 voti. Titolo originale: Siberia, uscita: 13-07-2018. Budget: $2,000,000. Regista: Matthew Ross.

Recensione | Siberia di Matthew Ross

24/07/2018 recensione film di Sabrina Crivelli

Keanu Reeves è l'algido protagonista di un thriller esistenzialista e profondamente disperato, antitetico per toni e contenuto ai film di John Wick

Film singolare, Siberia di Matthew Ross (Frank & Lola) lascia spaesati per lo sviluppo della narrazione e degli eventi messi in scena, indulgendo in una dilatata sospensione, eppure una strisciante fascinazione ci avvolge mentre esploriamo il vuoto nichilista dei gelidi boschi siberiani e seguiamo l’illogico errabondare di Lucas Hill (Keanu Reeves), algido commerciante di diamanti alle prese con un crudele oligarca russo.

Tutto ruota infatti intorno al suddetto, uomo d’affari americano che si trova a San Pietroburgo per incontrare lo spietato Boris Volkov (Pasha D. Lychnikoff) per una partita di gemme. Tuttavia, Pyotr (Boris Gulyarin), socio di Lucas e colui che all’apparenza sembra essere in possesso della preziosa merce di scambio, è scomparso nel nulla, lasciando il protagonista in una situazione assai pericolosa e Volkov assai indispettito. Ovviamente Lucas parte alla ricerca dell’amico – e soprattutto dei diamanti – nelle sperdute lande siberiane dove abita il fratello dello scomparso per cercare di recuperare le pietre e, magari, di non essere ammazzato nel mentre. Una volta arrivato a destinazione incontra la bella ed enigmatica Katya (Ana Ularu), proprietaria del bar locale con cui ha una fugace e intensa relazione. Gli eventi però degenerano quando il protagonista, incapace di trovare Pyotr o i diamanti, è costretto suo malgrado a tornare da Volkov e una serie di complicazioni rendono ancora più grave una situazione già in bilico.

Certo da Siberia rimarrà deluso chi avesse in mente il Keanu Reeves di John Wick (la nostra recensione del Capitolo 2) e fosse alla ricerca di qualcosa di simile, ovvero un action con molte sparatorie e non troppe riflessioni, che non si prende troppo sul serio. Non lasciatevi dunque trarre in inganno dalla presenza di Stephen Hamel, produttore del primo film della saga sul sicario in cerca di vendetta e autore della storia nel thriller ad alto contenuto drammatico di Matthew Ross, poiché quest’ultimo è decisamente diverso e molto più meditativo, più caustico e intimistico. Pochi sono i momenti di azione pura, soprattutto concentrati nel finale e in qualche breve scazzottata, e assai dissimile è il personaggio incarnato dalla star hollywoodiana che, lungi dall’essere il killer imbattibile che con poche mosse sconfigge ogni avversario, non sempre ha la meglio, anzi … D’altra parte, il tono più serio – e intriso da una buona dose di nichilismo – si percepisce subito, fin da quando Lucas si trova a doversi tirare fuori come può da una serie di circostanze assai sfavorevoli, quasi fosse impelagato in un fattaccio un po’ alla Coen, seppure è assai lontano dalle trame articolatissime e dalla declinazione grottesca e scanzonata che emerge sovente la filmografia dei celebri fratelli.

In Siberia, al contrario, la trama è minimale e l’intrigo, all’inizio vagheggiato, è lasciato in secondo piano come se fosse solo uno spunto per esplorare altro. Strano ibrido, prepondera altresì la vicenda amorosa, dominata di lunghi silenzi, sibillini dialoghi e azioni dalle motivazioni non immediate per molto del minutaggio prendono il sopravvento. Se l’ouverture sembra quindi anticipare un thriller in cui il protagonista va alla ricerca di un socio disperso per recuperare un prodotto di ‘vitale’ importanza, alle premesse non segue ciò che ci si aspetterebbe, bensì un’algida storia d’amore – o forse solo di sesso … – dall’esistenzialismo opprimente, che in diversi passaggi ci fa pensare più a un’indagine emotiva intrisa di decadentismo alla Il Diavolo Probabilmente di Robert Bresson più che a una successione di inseguimenti e colpi di pistola alla John Wick.

Tale peculiare approccio, l’estrema dilatazione, alcuni momenti non finalizzati all’azione, come una surreale caccia all’orso (del tutto immotivata a livello di sviluppo della diegesi) concorrono a delineare una film ermetico, in cui i sentimenti, le passioni, la paura e la rabbia sono espressi con un registro minimalista da personaggi che paiono apatici, o depressi (Keanu Reeves recita del tutto sotto tono, e non è un male), a tratti masochisti (in particolare Katya). Invece di uno spettacolo pirotecnico ed eroico vige un fosco pessimismo cosmico, misto a rassegnazione, che certo non intrattiene allegramente lo spettatore in cerca di leggerezza e che forse porterà al flop commerciale. A caricare ulteriormente questo senso di pesantezza, questo spleen (che ricorda in parte il mood cronenberghiano di A History of Violence), sono alcune sequenze particolarmente torbide e scabrose (non per il gore, ma per concetto), nella fattispecie una in cui Katya e Lucas sono costretti a un agghiacciante ‘compromesso’ per non indispettire il minaccioso Boris Volkov (molti ne potrebbero essere urtati). In ultimo, il finale è repentino e desolante, lasciando basito chi guarda mentre si chiude su un sinistro dettaglio.

Non stupisce che un thriller come Siberia possa quindi suscitare riscontri negativi, è un film difficile e dominato da personaggi che suscitano pochissima empatia, la cui logica non è sempre cristallina e dallo sviluppo non proprio ritmato; eppure c’è un qualche oscuro fascino nichilista nell’insieme.

Di seguito trovate il trailer originale:

Keanu Reeves
Molly Ringwald
Ana Ularu
Aleks Paunovic
Pasha D. Lychnikoff
Veronica Ferres
Eugene Lipinski
Dmitry Chepovetsky
James Gracie
Rafael Petardi
Horror & Thriller

Insidious: L’ultima chiave | La recensione del film horror di Adam Robitel

di Sabrina Crivelli

Lin Shaye è - ancora una volta - la protagonista di questo quarto capitolo prequel, che punta su cliché ampiamente abusati e su una trama piuttosto raffazzonata

Leggi
io sono leggenda matheson libro
Horror & Thriller

Riflessione | Richard Matheson e Io Sono Leggenda: la fascinazione dell’umanità per la pandemia

di Redazione Il Cineocchio

Sessantacinque anni fa, nel 1954, veniva dato alle stampe il romanzo fanta-horror che avrebbe dato vita a svariati lungometraggi, confermando nel tempo la sua assoluta attualità. Ma l'atavica paura là descritta è ricorrente nel corso della Storia

Leggi
train to busan film
Horror & Thriller

Peninsula: concept art e trama per il sequel di Train to Busan

di Redazione Il Cineocchio

Dopo il clamoroso successo nel 2016, il regista sudcoreano Yeon Sang-ho promette un film più disperato e feroce

Leggi
the outsider serie 2020 hbo Ben Mendelsohn
Horror & Thriller

Full trailer per The Outsider, serie HBO che adatta ‘benissimo’ il romanzo (secondo Stephen King)

di Redazione Il Cineocchio

Ben Mendelsohn e Jason Bateman guidano il cast dell'adattamento TV del recentissimo romanzo poliziesco / soprannaturale del prolifico scrittore del Maine

Leggi
Horror & Thriller

Dark Skies – Oscure Presenze | La recensione del film di Scott Stewart

di Francesco Chello

Josh Hamilton e Keri Russell sono i protagonisti di un prodotto dal budget contenuto ma ben orchestrato e teso, che mescola sapientemente angosce terrene e classico schema da fanta-horror

Leggi
Damballa Bond The Chucky Effect
Horror & Thriller

La Bambola Assassina: The Last Christmas Story e Damballa Bond sono i corti approvati da Don Mancini

di Redazione Il Cineocchio

C'è il regista messicano Rod Schneider dietro alla duplice lettera d'amore per la saga slasher nata nel 1988

Leggi
locke and key fumetto
Horror & Thriller

Locke and Key: poster, cast e data di uscita per la serie Netflix tratta dal fumetto di Joe Hill

di Redazione Il Cineocchio

C'è Carlton Cuse alla guida dell'adattamento in live action con protagonisti Darby Stanchfield e Jackson Robert Scott

Leggi
messiah serie netflix 2020
Horror & Thriller

Trailer per Messiah (serie Netflix): Michelle Monaghan alle prese con il nuovo Salvatore dell’umanità

di Redazione Il Cineocchio

L'attrice dovrà capire se Mehdi Dehbi è davvero il figlio di Dio o un impostore nello show originale diretto da James McTeigue e Kate Woods

Leggi
blu profondo film 1999
Horror & Thriller

Recensione story | Blu Profondo di Renny Harlin

di William Maga

Nel 1999 arrivava nei cinema il film con Samuel L. Jackson e Thomas Jane, uno shark movie teso e cattivo sottovalutato ai tempi, ma capace di guadagnarsi un poso d'onore nel genere

Leggi
Horror & Thriller

Swamp Thing (stagione 1) | La recensione della serie DC Universe con Crystal Reed

di William Maga

Lo show originale con Virginia Madsen e Will Patton è un prodotto anomalo ed esaltante, capace di mescolare abilmente body horror e atmosfere da romanzo Southern Gothic, e parimenti avvilente, data la prematura cancellazione e un finale aperto

Leggi
gli uccelli film set 1963
Horror & Thriller

Dossier | Tippi Hedren e l’esperienza da incubo in Gli Uccelli di Alfred Hitchcock

di Redazione Il Cineocchio

Nel 1999, la protagonista ricordava la complessa lavorazione del thriller e il rapporto non proprio facile col regista sul set

Leggi
polaroid + midsommar + welcome home + isabelle bluray ita
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | Midsommar (versione estesa) + Polaroid + Welcome Home + Isabelle – L’ultima evocazione

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane del folk horror di Ari Aster, dell'horror di Lars Klevberg, del thriller erotico con Aaron Paul ed Emily Ratajkowski e del film demoniaco con Adam Brody

Leggi
Daniel Craig and Ana de Armas in Knives Out (2019)
Horror & Thriller

Cena con Delitto – Knives Out | Recensione del film di Rian Johnson con Daniel Craig

di William Maga

Il regista reinventa il classico whodunnit, innestando in un impianto ben noto umorismo, colpi di scena e un inaspettato commento sulla situazione sociopolitica americana contemporanea

Leggi
Horror & Thriller

Cane mangia cane | Recensione del film di Paul Schrader con Nicolas Cage

di Alessandro Gamma

Cercando di ignorare le convenzioni abusate del genere thriller/noir, il regista finisce per dimenticare tutto quello che avrebbe potuto rendere la pellicola efficace. Mal sfruttati Nicolas Cage e Willem Dafoe

Leggi
Daniel Isn’t Real film Adam Egypt Mortimer
Horror & Thriller

Daniel Isn’t Real | Recensione del film di Adam Egypt Mortimer con Patrick Schwarzenegger

di William Maga

Il regista torna sulle scene con un horror piscologico ipnoticamente inebriante, che affronta il classico tema del 'doppio' attraverso una vivida realizzazione visiva e sonora

Leggi
Il primo Natale

Il primo Natale

12-12-2019

Black Christmas

Black Christmas

12-12-2019

Nancy

Nancy

12-12-2019

Che fine ha fatto Bernadette?

Che fine ha fatto Bernadette?

12-12-2019

Lontano lontano

Lontano lontano

05-12-2019

L'immortale

L'immortale

05-12-2019

Qualcosa di meraviglioso

Qualcosa di meraviglioso

05-12-2019

I passi leggeri

I passi leggeri

05-12-2019

Cena con delitto - Knives Out

Cena con delitto - Knives Out

05-12-2019

RECENSIONE

Il paradiso probabilmente

Il paradiso probabilmente

05-12-2019

L'Inganno perfetto

L'Inganno perfetto

05-12-2019

Western Stars

Western Stars

02-12-2019

I figli del mare

I figli del mare

02-12-2019

RECENSIONE

Shooting the Mafia

Shooting the Mafia

01-12-2019

Nati 2 volte

Nati 2 volte

28-11-2019

A Tor Bella Monaca non piove mai

A Tor Bella Monaca non piove mai

28-11-2019

Il peccato - Il furore di Michelangelo

Il peccato - Il furore di Michelangelo

28-11-2019

Un giorno di pioggia a New York

Un giorno di pioggia a New York

28-11-2019

Midway

Midway

27-11-2019

RECENSIONE

Frozen II - Il segreto di Arendelle

Frozen II - Il segreto di Arendelle

27-11-2019