Home » Cinema » Horror & Thriller » Recensione dal BIFFF 36 | What the Waters Left Behind di Luciano e Nicolas Onetti

4/10 su 46 voti. Titolo originale: Los olvidados, uscita: 28-10-2017. Regista: Nicolás Onetti.

Recensione dal BIFFF 36 | What the Waters Left Behind di Luciano e Nicolas Onetti

15/04/2018 recensione di William Maga

I due registi argentini dirigono il loro personale omaggio a Non Aprite Quella Porta, condendo le truculenze con una critica all'oscurantismo messo in atto dal governo locale sulla tragedia del villaggio di Epecuén

Terzo lungometraggio dei fratelli Onetti, gli argentini Luciano e Nicolás, What the Waters Left Behind (Los Olvidados) è sostanzialmente uno slasher che parte da una premessa assai intrigante: un gruppo di ragazzi che si ritrovano loro malgrado braccati da una famiglia di maniaci cannibali mentre stanno cercando di girare un documentario su Epecuén, località turistica un tempo molto frequentata, che nel 1985, per una incredibile fatalità, finì sommersa completamente dalle acque della vicina laguna, nota per l’inusuale livello di salinità, costringendo alla precipitosa fuga centinaia di persone, che mai poterono in seguito ritornare alle loro case.

Entrando nel dettaglio, il film ricalca uno spunto ampiamente abusato nel sottogenere, con sei giovani protagonisti, tre maschi e tre femmine, che viaggiano su un vecchio Volkswagen Samba dalla capital Buenos Aires verso Epecuén per realizzare un documentario sulla storia della cittadina abbandonata e ora in rovina, dopo il disastro ambientale di oltre 30 anni fa. Grazie alla recessione delle acque nel 2009, che consente adesso l’accesso alla località precedentemente sommersa, il film intende raccontare il ‘ritorno a casa’ per la prima volta di una giovane donna che da bambina dovette scappare in fretta e furia all’inizio dell’evacuazione, scampandola per un pelo. Segnali di allarme di vario genere li avvertono di stare lontani dalla meta, ma i giovanotti sprezzanti del pericolo ignorano le esortazioni e continuano per la loro strada.

Anzitutto, lungo la strada, s’imbattono in una stazione di servizio vicino alla destinazione, dove incontrano una strana e inquietante famiglia del luogo con cui non entrano decisamente in sintonia. Mentre si dirigono poi verso il cimitero, dopo aver girato alcune scene tra gli edifici principali, scoprono che qualcuno ha tagliato il tubo della benzina del furgoncino e fanno la conoscenza di un misterioso e all’apparenza poco rassicurante uomo che si offre di portare uno di loro al paese più vicino per trovare un carro attrezzi. Da lì, tutti quanti finiscono nel mirino di un gruppo di manici assassini, che hanno intenzioni non proprio simpatiche.

Nella seconda metà, What the Waters Left Behind sprofonda lo spettatore in una sequela di torture, omicidi, smembramenti, schizzi di sangue e gore, una violenza scatenata dalla follia causata dall’odio verso Buenos Aires – simbolo del Governo centrale – che ha/avrebbe permesso la tragedia di Epecuén, che ora si incanala verso il nuovo turismo che giunge sul posto a contemplare le rovine e scattare selfie senza spendere però denaro, finendo per non aiutare i sopravvissuti a rimettersi in piedi e anzi lasciandoli letteralmente nel fango a morire.

Grazie all’ottima direzione artistica di Sebastian Del Prado e alla straordinaria fotografia di Facundo Nuble, le immagini prendono vita attraverso panoramiche e angoscianti primi piani del desolante deserto che incombe sui personaggi. Particolare attenzione viene riservata dagli Onetti al macabro mattatoio di Villa Epecuén, opera architettonica futuristica, esempio dello stile iconico del noto architetto Francisco Salamone, costruita come parte di un piano di modernizzazione per diverse località della provincia di Buenos Aires durante gli anni trenta. Il film vanta anche una colonna sonora coerente con quello che compare sullo schermo e un cast che si comporta generalmente tutto sommato bene, su tutti Mirta Busnelli, Gustavo Garzón, Agustin Pardella e Germán Baudino, vittime e carnefici di questa storia dell’orrore.

What the Waters Left Behind strizza l’occhio – ad esempio con una t-shirt – ai precedenti lavori dei due fratelli argentini, Francesca (2015) e Sonno Profondo (2013), due film riconducibili al Giallo, ma sono celati in bella vista anche rimandi alla Guerra delle Falkland, traumatico evento politico e militare nella storia locale e ferita evidentemente ancora aperta, per la costruzione dell’idea di Nazione, un episodio legato a doppio filo all’abbandono di Epecuén a sé stessa. Entrambi gli eventi vengono infatti ricondotti alla politica di ‘cancellazione dalla memoria’ (‘Los olvidados’ significa ‘I dimenticati’) da parte dello Stato iniziata con le dittature militari e a cui poi si è aggiunta la crisi degli anni ’80 come risultato della nazionalizzazione del debito privato. Il film vira quindi verso l’esercizio della memoria collettiva, che principia da una premessa di abbandono, di incuria, di mancanza di impegno e di solidarietà che attraverserebbero ancora oggi l’Argentina come una malattia.

Con l’idea di creare un film horror per un vasto pubblico, gli Onetti ricorrono allora a diverse risorse, effetti speciali e immagini che si traducono in un’opera di grande carattere, di eccellente qualità in tutte le aree tecniche ma troppo derivativa e prevedibile nella sua narrazione. Gli influssi / omaggi diretti a classici come Non Aprite Quella Porta e Le Colline Hanno gli Occhi sono evidenti e dichiarati, con la violenza in gran parte fisica (e in un caso di natura sessuale) più che psicologica, anche se i momenti più sanguinari vengono tenuti quasi tutti lontani dagli occhi del pubblico, costretto così a riempire gli spazi vuoti attraverso l’immaginazione. Un altro problema della pellicola è che i registi affrettano un po’ troppo il precipitare della situazione, senza temporeggiare per far montare adeguatamente la tensione.

In ogni caso, What the Waters Left Behind, pur non sedendosi al fianco dei migliori, si attesta complessivamente su livelli che almeno dovrebbero soddisfare i segugi dello slasher truce e delle famiglie di psicopatici non prettamente americane.

Di seguito il trailer originale:

Victoria Maurette
Pablo Guisa Koestinger
Mirta Busnelli
Victorio D'Alessandro
Chucho Fernández
Paula Brasca
Damián Dreizik
Tamara Garzón
Agustín Pardella
Paula Sartor
Evan Leed
German Baudino
In the Shadow of the Moon film 2019
villains film 2019 maika monroe
Horror & Thriller

Trailer per Villains: Bill Skarsgård e Maika Monroe rapinatori spavaldi nella dark comedy

di Redazione Il Cineocchio

Nel nuovo film diretto da Dan Berk e Robert Olsen ci sono anche i malefici Jeffrey Donovan e Kyra Sedgwick

Leggi
MOTHERLESS BROOKLYN edward norton film
Horror & Thriller

Trailer per Motherless Brooklyn: Edward Norton detective con la Tourette nel noir anni ’50

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Bruce Willis e Willem Dafoe nell'adattamento R-Rated per il cinema del romanzo poliziesco di Jonathan Lethem

Leggi
mr mercedes stagione 3 tv
Horror & Thriller

Trailer per Mr. Mercedes: la stagione 3 affronta il romanzo Chi Perde Paga

di Redazione Il Cineocchio

Brendan Gleeson alle prese con le conseguenze dei massacri nell'adattamento per la TV del secondo romanzo della trilogia scritta da Stephen King

Leggi
Angie Dickinson Vestito per Uccidere (1980)
Horror & Thriller

Recensione story | Vestito per Uccidere di Brian De Palma

di William Maga

Nel 1980, l'allora 40enne regista dirigeva Angie Dickinson e Michael Caine in un thriller erotico denso di novità per il suo cinema

Leggi
ambition film Robert Shaye 2019
Horror & Thriller

Trailer per Ambition: la realtà si frantuma tra musica e incubi nell’horror di Robert Shaye

di Redazione Il Cineocchio

Il produttore di Nightmare torna alla regia dopo oltre 10 anni per un film in cui troviamo anche Lin Shaye

Leggi
the i-land serie netflix 2019 Kate Bosworth
Horror & Thriller

Trailer per The I-Land: Kate Bosworth dispersa e senza memoria nella serie horror di Netflix

di Redazione Il Cineocchio

C'è anche Natalie Martinez nel cast del misterioso show evento ideato da Neil LaBute

Leggi
Color Out of Space film nic cage 2019
Horror & Thriller

Poster e immagini per Color Out of Space: Nicolas Cage e Richard Stanley adattano H. P. Lovecraft

di Redazione Il Cineocchio

Il noto racconto fanta-horror del 1927 verrà portato al cinema per la sesta volta nella storia

Leggi
it capitolo due pennywise film
Horror & Thriller

Andrés Muschietti su IT: “Lavoro alle Director’s Cut di entrambi i film”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha rivelato l'intenzione di regalare ai fan una - o più - versioni estese del suo adattamento cinematografico del classico di Stephen King

Leggi
alexandre aja set
Horror & Thriller

Alexandre Aja: “Giro un horror ‘scegli la tua avventura’ per la Amblin”

di Redazione Il Cineocchio

L'idea del film, ancora senza titolo, viene da Mike Flanagan e Jeff Howard, il regista e lo sceneggiatore della serie Hill House

Leggi
antlers film 2020 cooper
Horror & Thriller

Teaser per Antlers, monster movie con Keri Russell prodotto da Guillermo del Toro

di Redazione Il Cineocchio

Alla regia del film horror scritto da Nick Antosca c'è l'acclamato Scott Cooper

Leggi
Horror & Thriller

Doppio teaser per American Horror Story: 1984, un killer mascherato impazza per un campo estivo

di Redazione Il Cineocchio

La nona stagione della serie di FX catapulterà Emma Roberts e Billie Lourd dentro uno slasher dal sapore retrò

Leggi
Demi Moore in Corporate Animals (2019) film
Betty Gilpin in The Hunt film 2019
Horror & Thriller

Jason Blum e Craig Zobel su The Hunt: “Trama travisata; commessi errori nella promozione del film”

di Redazione Il Cineocchio

Il produttore e il regista hanno spiegato il significato del thriller politico cancellato dalla Universal e i loro intenti, tutt'altro che sovversivi e capaci di incitare alla violenza

Leggi
night hunter film 2019
Horror & Thriller

Trailer per Night Hunter: Alexandra Daddario e Henry Cavill a caccia di un serial killer con DDI

di Redazione Il Cineocchio

L'inglese David Raymond esordisce in regia con un thriller R-Rated che vede protagonisti anche Ben Kingsley e Nathan Fillion

Leggi
God Exists, Her Name is Petrunya

God Exists, Her Name is Petrunya

29-08-2019

5 è il numero perfetto

5 è il numero perfetto

29-08-2019

L'Amour flou

L'Amour flou

29-08-2019

Teen Spirit

Teen Spirit

29-08-2019

Mademoiselle

Mademoiselle

29-08-2019

خانه سیاه است

خانه سیاه است

29-08-2019

Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen

Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen

28-08-2019

RECENSIONE

Irréversible

Irréversible

28-08-2019

Pop Black Posta

Pop Black Posta

22-08-2019

Il signor Diavolo

Il signor Diavolo

22-08-2019

RECENSIONE

La rivincita delle sfigate

La rivincita delle sfigate

22-08-2019

Charlie Says

Charlie Says

22-08-2019

RECENSIONE

Il re leone

Il re leone

21-08-2019

The Nest (Il nido)

The Nest (Il nido)

15-08-2019

RECENSIONE

Diamantino - Il calciatore più forte del mondo

Diamantino - Il calciatore più forte del mondo

15-08-2019

Crawl - Intrappolati

Crawl - Intrappolati

15-08-2019

RECENSIONE

Kin

Kin

15-08-2019

RECENSIONE