Home » Cinema » Horror & Thriller » The Quake: la recensione del disaster movie di John Andreas Andersen che rade al suolo Oslo

6/10 su 117 voti. Titolo originale: Skjelvet, uscita: 31-08-2018. Budget: $6,300,000. Regista: John Andreas Andersen.

The Quake: la recensione del disaster movie di John Andreas Andersen che rade al suolo Oslo

26/07/2019 recensione film di Raffaele Picchio

Il sequel di The Wave si prende i suoi tempi e non aggiunge nulla di più rispetto al suo predecessore, ma quando esplode non ne ha per nessuno. Cupo, triste e con un terzo atto da cardiopalma, non cambierà la storia del genere, ma sta qui orgoglioso a dimostrarci come un cinema spettacolare e intelligente sia ancora possibile

Nonostante sia passato praticamente inosservato dalle nostre parti, il norvegese The Wave del 2015 è stato un traguardo importante per la cinematografia Scandinava: oltre i discreti incassi in patria e il fatto di essere stato selezionato a rappresentare la Norvegia agli Oscar (purtroppo non è rientrato alla fine nelle nomination), è stato un trampolino di lancio verso Hollywood per il regista Roar Uthaug (che qualche appassionato di horror potrebbe ricordare per aver diretto lo slasher Fritt Vilt, che fece discretamente parlare di se all’epoca), ma soprattutto la dimostrazione di come anche qui in Europa con le giuste capacità tecniche e produttive si può tranquillamente affrontare il genere al pari delle produzioni immense americane.

Perché The Wave (Bølgen) era un catastrofico, tipologia di film difficile e produttivamente complessa da affrontare, il primo girato in Norvegia, fatto tra l’altro con il coraggio di non cedere a tentazioni da imbecille pop-corn movie, e oscillando anzi sapientemente tra dramma e “denuncia”. La trama era molto semplice e ruotava sul geologo Kristian (Kristoffer Joner) e la sua famiglia nel tentativo di salvarsi (e salvare vite) durante un’inevitabile e devastante Tsunami pronto ad abbattersi sulla cittadina di Geiranger. Praticamente The Wave riuscì ad essere tutto quello che Vajont – La diga del disonore di Renzo Martinelli non riuscì ad essere qui in Italia.

The Quake  posterInevitabile quindi che si pensasse ad un sequel ed ecco che puntualmente arriva The Quake – Il Terremoto del Secolo (Skjelvet) di John Andreas Andersen. Sono passati 3 anni dal cataclisma a cui Kristian è sopravvissuto e nonostante grazie all’allarme da lui lanciato sia riuscito a salvare tante persone e un intero paese sia pronto ad applaudirlo come “eroe”, la psiche dell’uomo si è spezzata. Allontanatosi dall’amata moglie e i figli, incapace di tessere qualsiasi rapporto umano, vive solo, trasandato come un barbone, sospeso tra il dolore per tutte le persone morte e la paura che possa ripetersi ancora tutto. Un bel giorno gli arriva un pacco da un suo amico e collega appena morto per quello che sembrerebbe un comune incidente in una delle tante gallerie che attraversano i fiordi.

Dentro sono contenuti una serie di dati che farebbero presagire un possibile terremoto devastante, che potrebbe spazzare via l’intera Oslo, città dove tra l’altro risiede ora la sua famiglia. L’uomo, chiaramente ammantato da una sfiga micidiale, coinvolge la giovane figlia del suo collega deceduto facendo di tutto per avvertire autorità competenti e i suoi cari, proprio per prevenire la catastrofe passata, ma chiaramente verrà preso a pesci in faccia da chiunque fino ad arrivare a convincere pure se stesso di essere solo un fissato ossessivo. Ovviamente, all’improvviso anche questa volta la tragedia si concretizza.

Nonostante in The Quake – Il Terremoto del Secolo si sia deciso di camminare su un terreno già solcato dal predecessore, sia nei toni che negli assunti di base (anche qui ci si ispira e si cita ad un evento reale accaduto in passato e che potrebbe accadere di nuovo), ancor più del precedente qui ci si sofferma sul dolore e sulla tristezza che sono onnipresenti fin dalle primissime immagini, tanto che il film si muove molto lentamente in tutta la sua prima metà, prendendosi tutto il tempo di questo mondo a tratteggiare personaggi ed eventi e lasciando quasi sullo sfondo il progredire della “minaccia”. Scelta che in parte gli riesce anche bene (grazie anche all’ottima prova del cast, su tutti Kristoffer Joner), ma che dall’altra causa una certa mancanza di tensione, dovuta tra le altre cose a caratterizzazioni e dinamiche che, per quanto approfondite, risultano alla fine le tipiche a cui siamo abituati ad assistere.

Benché in The Quake – Il Terremoto del Secolo si sia deciso di camminare su un terreno già solcato dal predecessore, sia nei toni che negli assunti di base (anche qui ci si ispira e si cita ad un evento reale accaduto in passato e che potrebbe accadere di nuovo), ancor più del precedente qui ci si sofferma sul dolore e sulla tristezza che sono onnipresenti fin dalle primissime immagini, tanto che il film si muove molto lentamente in tutta la sua prima metà, prendendosi tutto il tempo di questo mondo a tratteggiare personaggi ed eventi e lasciando quasi sullo sfondo il progredire della “minaccia”. Scelta che in parte gli riesce anche bene (grazie anche all’ottima prova del cast, su tutti Kristoffer Joner), ma che dall’altra causa una certa mancanza di tensione, dovuta tra le altre cose a caratterizzazioni e dinamiche che, per quanto approfondite, risultano alla fine le tipiche a cui siamo abituati ad assistere. Va poi aggiunto che, se riesce abilmente a non inciampare sul rischiosissimo gradino del ridicolo involontario (che si affaccia pericoloso in più di qualche momento), The Quake – Il Terremoto del Secolo procede senza particolari elementi che destino granché l’attenzione.

Ma ecco che improvvisamente proprio quando tutto sembra ormai sgonfio, la minaccia si concretizza e il film letteralmente esplode lasciando atterriti e sorpresi: nel terzo atto di The Quake – Il Terremoto del Secolo la tensione si fa altissima, la terra inizia a tremare in modo spaventoso e tutta l’intimità che si è costruita precedente mostra la sua funzione iniziando a farti patire seriamente per i suoi protagonisti (cosa assolutamente nono scontata). Si opta ancora una volta per non mostrare eroismi d’accatto (pompieri, umanità che si stringe per aiutarsi, governanti che parlano alla nazione, etc), né super eroi comuni indistruttibili (anzi tutt’altro), il dramma si fa altissimo e la morte non guarda in faccia a nessuno. Il crescendo con cui è orchestrato tutto è annichilente e inaspettato e sono tante le sequenze letteralmente da infarto, su tutti un climax finale che ricorda non poco una delle migliori sequenze di Il mondo perdutoJurassic Park (The Lost World: Jurassic Park) di Steven Spielberg.

L’assoluto realismo con cui è raccontata la tragedia umana e ambientale, quindi, colpisce ancora una volta in pieno stomaco e, a differenza del precedente capitolo, quando iniziano i titoli di coda ci sono ben pochi sospiri di sollievo a risollevare la situazione. Totalmente privo di retorica, umorismo e smancerie, difficilmente entrerà nel cuore di chi si aspetta roba alla Roland Emmerich o tipo i film di The Rock, ma The Quake – Il Terremoto del Secolo è un’opera che merita comunque di essere vista ed apprezzata da più persone possibili e che pur non aggiungendo niente di più dal predecessore o proponendo qualcosa di rivoluzionario dimostra come sia possibile fare “hight concept movie” anche qui in Europa, risultando assolutamente competitivi e soprattutto terribilmente efficaci. Certo è che se mai vi capitasse di incrociare per strada il povero geologo Kristian, prendete il primo aereo e scappate lontano.

Di seguito il  trailer internazionale di The Quake – Il Terremoto del Secolo, nelle nostre sale a partire dall’8 agosto:

Kristoffer Joner
Ane Dahl Torp
Jonas Hoff Oftebro
Edith Haagenrud-Sande
Kathrine Thorborg Johansen
Fredrik Skavlan
Stig R. Amdam
Catrin Sagen
Ingvild Haugstad
Ravdeep Singh Bajwa
Tina Schei
Hang Tran
wounds film 2019 babak
Horror & Thriller

Wounds | Recensione del film horror di Babak Anvari con Armie Hammer (su Netflix)

di William Maga

A tre anni da Under The Shadow, il regista iraniano è tornato dietro alla mdp per un'opera irrisolta, che ad interessanti slanci ripugnanti affianca una ostile recitazione catatonica di Dakota Johnson

Leggi
eli film netflix 2019
Horror & Thriller

Eli | La recensione del film horror di Ciarán Foy con Kelly Reilly (per Netflix)

di William Maga

Il regista di Sinister 2 si sposta sulla piattaforma di streaming, ma il risultato è un prodotto pieno di cliché e svogliato, salvato solo in parte da un finale inaspettato

Leggi
influenze maligne film 2019
Horror & Thriller

Influenze Maligne | Recensione del film horror di Denis Rovira van Boekholt

di Francesco Chello

Il regista spagnolo esordisce al lungometraggio con un'opera manchevole e con ben poche idee originali, finita dritta nel catalogo di Netflix

Leggi
Filippo Franchini e Lorenzo Salvatori in Il signor Diavolo (2019)
Horror & Thriller

Il Signor Diavolo | La recensione del film di Pupi Avati, ritorno al gotico rurale

di Redazione Il Cineocchio

A 43 anni da La Casa dalle Finestre che Ridono, il regista emiliano si affida ancora una volta a Lino Capolicchio e Gianni Cavina per un'indagine dai risvolti oscuri nella superstiziosa provincia italiana della metà del secolo scorso

Leggi
forever house concept
Horror & Thriller

Concept art e trama per The Forever House, serie fanta-horror live action di Mike Mignola

di Redazione Il Cineocchio

Il creatore di Hellboy porta sul piccolo schermo inquietanti e macabri racconti del folklore scaturiti dalla sua mente e dal suo sketchbook

Leggi
the outsider hbo serie 2020 king
Horror & Thriller

Teaser e data di debutto per The Outsider, serie HBO che adatta Stephen King (con Bateman e Mendelsohn)

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Cynthia Erivo e Paddy Considine nell'adattamento del recentissimo romanzo poliziesco / soprannaturale del prolifico scrittore del Maine

Leggi
home video I morti non muoiono (BD), MA (DVD), Unfriended Dark Web (BD)
Horror & Thriller

Recensione home video | I morti non muoiono (BD) + MA (DVD) + Unfriended: Dark Web (BD)

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni dell film di zombi di Jim Jarmusch, dell'horror psicologico con Octavia Spencer e del sequel di Stephen Susco

Leggi
bruce campbell la casa 2
Horror & Thriller

Bruce Campbell su La Casa: “Sam Raimi ha scelto il regista del nuovo film; io passo il testimone”

di Redazione Il Cineocchio

Il protagonista della celebre saga ha confermato che i lavori per un nuovo capitolo stanno procedendo, ma anche che non vedremo più il suo Ash

Leggi
Horror & Thriller

Color Out of Space | La recensione del film di Richard Stanley con Nicolas Cage (Sitges 52)

di William Maga

Dopo oltre 20 anni, il regista sudafricano torna dietro alla mdp per adattare il racconto di H. P. Lovecraft, riuscendo nell'intento di sprofondarci nell'impossibile, complice un lavoro sulle immagini e sul sonoro efficacissimo

Leggi
Christina Ricci and Jesse Eisenberg in Cursed (2005)
Horror & Thriller

Jesse Eisenberg su Cursed – Il Maleficio: “Girammo il film 4 volte! Il caos? Colpa di Weinstein”

di Redazione Il Cineocchio

Il protagonista dell'horror di Wes Craven del 2004 ricorda la travagliata lavorazione del film, uscito stravolto rispetto al primo 'splendido' montaggio

Leggi
Knives Out daniel craig film 2019
Horror & Thriller

Trailer italiano e data di uscita per Cena con Delitto – Knives Out, whodunit con Daniel Craig e Jamie Lee Curtis

di Redazione Il Cineocchio

Nel mistery thriller diretto da Rian Johnson ci sono anche i sospettati Chris Evans, Ana de Armas e Christopher Plummer

Leggi
katharina kubrick sitges 2019
Horror & Thriller

Intervista esclusiva | Katharina Kubrick: “Ho visto Doctor Sleep; esperienza strana, ma è un affettuoso tributo a mio padre Stanley”

di Alessandro Gamma

Abbiamo incontrato la figlia del grande regista, parlando degli inevitabili confronti col suo Shining del 1980 e della 'spaventosa' prova di Ewan McGregor nell'imminente adattamento di Mike Flanagan

Leggi
Horror & Thriller

Lux Æterna | Recensione del film di Gaspar Noé (Sitges 52)

di William Maga

Béatrice Dalle e Charlotte Gainsbourg sono le protagoniste di un mediometraggio che racchiude i consueti tratti della poetica del regista franco-argentino, tra disperazione, improvvisazione e luci martellanti

Leggi
Horror & Thriller

The Forest of Love | La recensione del film di Sion Sono (per Netflix)

di Francesco Chello

Il regista giapponese torna sulle scene con un'opera divisiva e a tratti estenuante, che ribadisce e rafforza la sua poetica e ne rilancia le ossessioni e i temi cardine

Leggi
daniel isn't real film
Tutto il mio folle amore

Tutto il mio folle amore

24-10-2019

One Piece: Stampede - Il film

One Piece: Stampede - Il film

24-10-2019

Finché morte non ci separi

Finché morte non ci separi

24-10-2019

RECENSIONE

Downton Abbey

Downton Abbey

24-10-2019

Scary Stories to Tell in the Dark

Scary Stories to Tell in the Dark

24-10-2019

L'uomo senza gravità

L'uomo senza gravità

21-10-2019

Ermitage - Il Potere dell’arte

Ermitage - Il Potere dell’arte

21-10-2019

Metallica & San Francisco Symphony: S&M2

Metallica & San Francisco Symphony: S&M2

18-10-2019

The Panama Papers

The Panama Papers

18-10-2019

Se mi vuoi bene

Se mi vuoi bene

17-10-2019

Il mio profilo migliore

Il mio profilo migliore

17-10-2019

Yuli - Danza e libertà

Yuli - Danza e libertà

17-10-2019

Grazie a dio

Grazie a dio

17-10-2019

The Kill Team

The Kill Team

17-10-2019

A proposito di Rose

A proposito di Rose

17-10-2019

Il cardellino

Il cardellino

17-10-2019

The Informer - Tre secondi per sopravvivere

The Informer - Tre secondi per sopravvivere

17-10-2019

Jesus Rolls - Quintana è tornato!

Jesus Rolls - Quintana è tornato!

17-10-2019

Maleficent: Signora del male

Maleficent: Signora del male

17-10-2019

RECENSIONE

Weathering With You - La ragazza del tempo

Weathering With You - La ragazza del tempo

14-10-2019

RECENSIONE

Brave ragazze

Brave ragazze

10-10-2019

Searching Eva

Searching Eva

10-10-2019

La scomparsa di mia madre

La scomparsa di mia madre

10-10-2019

Le verità

Le verità

10-10-2019

RECENSIONE

Hole - L'abisso

Hole - L'abisso

10-10-2019

RECENSIONE

Non succede, ma se succede...

Non succede, ma se succede...

10-10-2019

Gemini Man

Gemini Man

10-10-2019

RECENSIONE

A spasso col panda

A spasso col panda

10-10-2019