Home » TV » Sci-Fi & Fantasy » Benioff e Weiss su Il Trono di Spade: “Lady Stoneheart? Manca per tre motivi precisi nella serie”

Titolo originale: Game of Thrones , uscita: 17-04-2011. Stagioni: 9.

Benioff e Weiss su Il Trono di Spade: “Lady Stoneheart? Manca per tre motivi precisi nella serie”

25/09/2020 news di Redazione Il Cineocchio

I due showrunner hanno finalmente spiegato i motivi dell'assenza del personaggio nella versione televisiva dei romanzi di George R.R. Martin

nozze rosse trono di spade michelle fairley got

SPOILER sia sulla serie TV di Il Trono di Spade che per i relativi romanzi. Certo, GoT non ha forse avuto uno dei finali più amati o memorabili della storia della TV (la nostra riflessione in merito), ma per almeno metà della sua corsa lo show fantasy della HBO ha riservato ben più di una piacevole sorpresa. Comprensibilmente, non ha potuto adattare passo per passo l’ancora incompiuta saga de Le cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin, finendo per omettere – nel bene o nel male – alcuni passaggi o personaggi, come ad esempio Lady Stoneheart.

In un estratto dal libro in uscita Fire Cannot Kill a Dragon, gli showrunner di Il Trono di Spade David Benioff e D.B. Weiss spiegano però ora perché il personaggio non è apparso nella serie.

Ma, prima di tutto, spieghiamo ai neofiti chi è Lady Stoneheart. In breve, è la versione ‘non morta’ di Catelyn Stark, assassinata durante le Nozze Rosse e resuscitata da Beric Dondarrion per diventare la leader della Fratellanza Senza Vessilli. Consumata dal desiderio di vendetta brutale su chiunque sia stato coinvolto negli eventi legati alla sua morte, Lady Stoneheart è certo una delle figure più terrificanti dei libri.

Come intuibile, il scioccante ritorno sulle scene del personaggio è stato un colpo di scena enorme per i lettori, ma David Benioff ha rivelato:

GameofThrones.jpgNon c’è mai stato un gran dibattito [sull’includere Lady Stoneheart nella serie TV di Il Trono di Spade]. C’è quella scena fantastica …

D.B. Weiss ha proseguito:

 … la scena in cui si presenta per la prima volta, uno dei momenti più ‘porca pu**ana!’ dei libri. Penso sia quella scena che ha catalizzato la risposta del pubblico. Ma poi …

Gli showrunner di Il Trono di Spade proseguono, spiegando che ci sono ben tre ragioni per cui non hanno incluso Lady Stoneheart nella serie. David Benioff ha sottolineato:

Parte del motivo per cui non volevamo inserirla aveva a che fare con le cose che sarebbero venute fuori nei libri di George, che noi non volevamo rovinare ai lettori anticipandole sullo schermo.

In secondo luogo, la coppia sapeva già alla terza stagione di GoT che avrebbero in futuro resuscitato già Jon Snow e volevano quindi assicurarsi che quel momento avesse il giusto impatto. Ha aggiunto:

Troppe risurrezioni iniziano a diminuire l’impatto del vedere un personaggio che muore. Volevamo riservare qualche cartuccia per quella di Jon Snow.

Infine, hanno ritenuto che la Nozze Roose fossero uno dei momenti più potenti della serie, e che riportando in vita Catelyn Stark avrebbero privato quella scena del suo potere, sminuendo la tremenda performance finale di Michelle Fairley:

Gli ultimi momenti di Catelyn sono stati fantastici, e Michelle è un’attrice così grande … riportarla indietro sotto forma di zombi che non parla sarebbe stato un ritorno sulle scene inevitabilmente minore.

Per quanto riguarda lo scrittore George R.R. Martin, pare che abbia lottato per far includere Lady Stoneheart nella serie, il che indica che il personaggio ha ancora un ruolo da svolgere nei restanti due romanzi di Il Trono di Spade.

Di seguito a la lunga scena delle Nozze Rosse di Il Trono di Spade:

Fonte: EW

LEGGI LA RECENSIONE

Sci-Fi & Fantasy

Trailer italiano per Monster Hunter: Milla Jovovich senza paura contro Rathalos e Diablos

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Ron Perlman e Tony Jaa nell'adattamento live action diretto da Paul W.S. Anderson della nota saga di videogames fanta-horror

Leggi
Warcraft
Sci-Fi & Fantasy

45 cose da sapere sul film Warcraft – L’Inizio di Duncan Jones

di Redazione Il Cineocchio

Il regista porta sul grande schermo uno dei videogiochi fantasy più amati e di successo di sempre. Siete pronti per incontrare umani e orchi in un emozionante viaggio su Azeroth?

Leggi
freaks out mainetti film 2020
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Freaks Out: nel 1943 coi reietti dai poteri speciali di Gabriele Mainetti

di Redazione Il Cineocchio

Il regista di Lo chiamavano Jeeg Robot ritrova Claudio Santamaria in un fanta-action in costume ambientato durante l'occupazione nazista di Roma

Leggi
pg psycho goreman film 2020
Sci-Fi & Fantasy

PG: Psycho Goreman | La recensione del film di Steven Kostanski (Sitges 53)

di Marco Tedesco

Il regista di The Void - Il Vuoto dirige un allucinante omaggio al cinema fanta-horror di serie B degli anni '80 e '90, dando libero sfogo al nonsense

Leggi
minor premise film 2020
Sci-Fi & Fantasy

Minor Premise | La recensione del film di Eric Schultz (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Il regista debutta con un sci-fi thriller riflessivo e inedito, che rilegge il genere in chiave intimistica

Leggi