Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Christian Bale su Terminator Salvation: “Andò tutto storto da subito; accettai il ruolo per orgoglio”

Titolo originale: Terminator Salvation , uscita: 20-05-2009. Budget: $200,000,000. Regista: McG.

Christian Bale su Terminator Salvation: “Andò tutto storto da subito; accettai il ruolo per orgoglio”

10/01/2018 news di Redazione Il Cineocchio

Il protagonista del quarto capitolo della saga ha ripensato anche all'acceso diverbio che ebbe sul set con il direttore della fotografia Shane Hurlbut

Se negli ultimi mesi abbiamo sentito parlare molto del prossimo Terminator: Destino Oscuro, con James Cameron che tornerà presto in possesso dei diritti sulla saga e con Arnold Schwarzenegger e Linda Hamilton nuovamente protagonistiChristian Bale è spuntato fuori dal nulla oggi ripensando a Terminator: Salvation, quarto capitolo diretto con scarso successo (di critica e pubblico, vistò che incassò meno di 400 milioni di dollari nel mondo a fronte di un budget di 200 milioni) da McG nel 2009. Forse qualcuno ricorderà che durante le riprese, l’attore esplose anche in urla di rabbia contro un membro della troupe, reo di averlo irritato fino all’esasperazione.

In ogni caso, Bale è tornato a parlare del film e dei suoi “enormi rimpianti”, non solo sottolineando di come il progetto sia andato di male in peggio, ma ha anche riflettuto sul suo ‘famoso’ attacco d’ira sul set:

Dissi di no per tre volte. Pensavo che il franchise … pensavo ‘Nah, non c’è una storia lì!’. Avevo visto il primo film e mi ero divertito in Inghilterra, ero stato al cinema e avevo visto anche il secondo capitolo.

È stata una sfortunata serie di eventi che coinvolsero lo sciopero degli sceneggiatori, toccando anche Jonathan Nolan, che era riuscito a salire a bordo della produzione e che in realtà aveva iniziato a scrivere una sceneggiatura meravigliosa, ma che poi venne richiamato per un impegno precedente. E questa è una grande spina nel mio fianco, perché avrei voluto che potessimo rinvigorire [la saga di Terminator]. Ma, sfortunatamente, già durante la produzione, si capiva che questo non stava succedendo. Ed è un vero peccato.

C’è un lato perverso per me … quando le persone mi dicevano che non avrei dovuto per nessuna ragione al mondo accettare quel ruolo, e io avevo pensato la stessa cosa. Poi, quando la gente intorno ha cominciato a esprimere il concetto a parole, ho cominciato a dire: ‘Ah davvero? Va bene, guardate qua allora!’. Quindi nella scelta [di accettare il ruolo] ha influito un po’ questo mio modo di essere. 

Poi Christian Bale ha proseguito, ritornando sull’episodio incriminato, dicendosi dispiaciuto di essersi scagliato contro il direttore della fotografia di Terminator: Salvation, Shane Hurlbut:

Si è trattato di un momento davvero inusuale per me. Ho imparato molto in quell’occasione. Vi ricordate quella scena con Linda Hamilton dove dà davvero di matto in Terminator 2 – Il Giorno del Giudizio? Ci siamo detti ‘Dobbiamo incanalare quell’aspetto a un certo punto del film’, e quella era la scena in cui lo stavamo incanalando. Una grande lezione per me … non importa quanto ti perda in una scena, non devi permetterti di comportarti in quel modo. E sì, certamente ho enormi rimpianti a proposito …

Tutto è bene quel che finisce bene, no?

Ricordiamo che nel cast di Terminator: Salvation figuravano anche Sam Worthington, Anton Yelchin, Moon Bloodgood e Bryce Dallas Howard.

Di seguito il trailer internazionale del film:

Fonte: TP