Home » Cinema » Horror & Thriller » Darlin’ | La recensione dell’horror di Pollyanna McIntosh (SXSW 2019)

5/10 su 9 voti. Titolo originale: Darlin', uscita: 09-03-2019. Regista: Pollyanna McIntosh.

Darlin’ | La recensione dell’horror di Pollyanna McIntosh (SXSW 2019)

24/03/2019 recensione film di William Maga

La protagonista di Offspring e The Woman esordisce dietro alla mdp per un terzo film molto ambizioso e pregno di contenuti, ma tonalmente altalenante e irrisolto

Lauryn Canny darlin' film

È probabile che, fino allo scorso anno, il nome di Pollyanna McIntosh fosse noto solamente tra gli appassionati di un certo horror indipendente. La sua partecipazione – nei panni dell’inquietante Jadis – alle ultime due stagioni della serie The Walking Dead ha però cambiato la situazione e, forse, il suo debutto alla regia ora con Darlin’, presentato in anteprima mondiale al SXSW di Austin, passerà meno inosservato al ‘grande pubblico’. Successore ‘spirituale’ più che ‘sequel’ in senso stretto di The Woman e di Offspring (Andrew van den Houten), è un film che potrebbe spiazzare le aspettative che chi aveva amato le due selvagge opere ispirate ai romanzi dello scrittore americano Jack Ketchum.

Darlin' film poster pollyannaIn comune hanno infatti sostanzialmente il personaggio della ‘Donna’ (e di Darlin’ nel caso dei due più recenti), quindi, anche se quello del 2011 può fungere in un certo senso da ‘prologo’, non è essenziale averlo visto per capire cosa stia succedendo ora. Gli altri ricorderanno invece che al termine del film diretto da Lucky McKee, l’adolescente del titolo (interpretata qui da Lauryn Canny) era poco più di una bambina che veniva condotta verso il tramonto – e verso una vita lontana dalla civiltà – dalla neo mamma surrogata che aveva massacrato la sua famiglia ‘indegna’. Dopo 10 anni passati allo stato brado in compagnia di una cannibale, la giovane ne ha naturalmente assorbito le ‘qualità’, imparando a comunicare esclusivamente a grugniti.

Darlin’ nasconde tuttavia un ‘segreto’, che la costringe a rigettare alla fine la ‘Donna’ come macabra figura materna. Un incidente con un’ambulanza separa poi la coppia, con la ragazzina che viene ricoverata nell’ospedale cattolico di St. Thaddeus. Lì, un infermiere gentile, Tony (Cooper Andrews), decide di prendersi cura dell’insolita nuova arrivata, anche se gli amministratori della struttura hanno ben altri piani per lei. Un vescovo connivente (Bryan Batt) vede infatti Darlin’ come il ‘miracolo’ di cui ha bisogno per impedire alla Chiesa di chiudere la sua scuola per ragazze orfane. Se riuscirà a riabilitare e ricivilizzare Darlin’, sicuramente tutta la città ne parlerà. Il vescovo ricatta quindi sorella Jennifer (Nora-Jane Noone), una ex tossicodipendente ed ex custode dell’orfanotrofio, affinché lo appoggi nel suo piano e insieme gettano le basi per il successo, assicurandosi che una telecamera sia sempre pronta a documentare la clamorosa trasformazione di Darlin’. Nel frattempo però, la rabbia si fa sempre più crescente nella ‘Donna’ (ancora Pollyanna McIntosh), bramosa di riunirsi alla figlia surrogata e non si fermerà davanti a nulla pur di riuscirci.

Nel 2009, Offspring si era sostanzialmente rivelato un semplice film cannibalico. Due anni dopo, The Woman aveva aggiunto brividi cerebrali a quelli viscerali introducendo terrificanti considerazioni sulle dinamiche familiari ‘deformate’. Se per entrambi il messaggio finiva per essere relativamente semplice e immediato, Darlin’ presenta tuttavia maggiori problemi di interpretazione e fruizione, saltando senza soluzione di continuità tra il dramma, la commedia grottesca e la satira sociale inzuppata nel sangue. Come conseguenza di questa altalena di toni destabilizzante è difficile discernere quanto della serietà e della pseudo ilarità messe sullo schermo siano stati accuratamente progettati e quanto siano dovuti al caso.

darlin' film 2019 pollyannaPassata dietro alla mdp – e alla sceneggiatura – dopo anni di onorata carriera nel ‘genere’, Pollyanna McIntosh sceglie, con mano sicura e evidente amore per questo universo, di dare corda ai membri del suo cast, lasciando che ciascuno scelga di interpretare il proprio personaggio in modo naturale. Così, Bryan Batt (12 anni schiavo) ritrae il Vescovo come una sfacciata caricatura di un fanatico religioso ossessionato dai media e reso ‘folle’ dalla sua stessa dottrina. L’incarnazione assolutamente sopra le riga si adatta perfettamente alla parodia, ma non renderlo maggiormente sfumato lo fa apparire talvolta fuori luogo. Cooper Andrews (anche lui nel cast di TWD), raffigurando il tipico ragazzotto di buon cuore, è il personaggio a cui il pubblico si affeziona più rapidamente, emanando un’empatia semplice e classica. Tuttavia, lo script non si preoccupa mai di approfondire davvero il suo improvviso affetto per Darlin’.

Ancora più ambivalente è la sorella Jennifer di Nora-Jane Noone (The Descent – Discesa nelle tenebre). Anche se il favoreggiamento verso il superiore è dovuto a un vago ricatto, non esprime mai apertamente grande avversione per la situazione fino a molto in là nel film, quando è troppo tardi per una svolta morale credibile ed efficace. Come Billy, un’eccentrica orfana che fa amicizia con Darlin’ mostrandole come infrangere le rigide regole della scuola, Maddie Nichols (la serie TV The Purge) emerge allora come l’eroina che non ci si aspetta, almeno al pari della curiosa e imprevedibile Lauryn Canny e della sempre ferale Pollyanna McIntosh che osserva nel buio, bilanciando dolcemente la simpatica sfrontatezza e la tipica vulnerabilità prepuberale per aggiungere cuore al doloroso coming-of-age che coinvolge le ragazze orfane.

darlin' pollyanna film vescovoSe il gore giustamente non manca (le uccisioni abbondano in sequenza nella prima metà), la violenza espressa è molto meno grezza e ficcante dei precedenti capitoli della ‘trilogia’. Darlin’ preferisce puntare il dito sulle molestie sessuali, l’emarginazione, l’abuso di potere e i dogmi fuorviati, che tuttavia rischiano di essere soverchiati dai momenti più comici e grotteschi, dei quali non è chiarissima la portata dell’incidenza che volesse effettivamente dar loro Pollyanna McIntosh (si vedano ad esempio l’immotivata uccisione da parte della ‘Donna’ di un clown nel reparto pediatrico dell’ospedale o dei suoi ‘ululati’ mentre cerca comprendere la sua prima corsa in macchina).

Tornando sul tema più lapalissiano del lungometraggio, l’aperta ‘condanna’ del cattolicesimo da parte di Darlin’ mira più a mettere in discussione la sua invadente presenza all’interno delle istituzioni che la religione stessa. La regista gestisce questa satira senza problemi (un compito piuttosto facile, visti gli ultimi accadimenti in terra americana), pur appoggiandosi su stereotipi come i preti pervertiti e le suore che danno sberle punitive sulle mani. In ogni caso, le sferzate arrivano generalmente più ridondanti che offensive.

In definitiva, Darlin’ è un’opera prima ambiziosissima: mescola generi disparati, dall’horror ‘impegnato’ ora tanto in voga alla leggerezza tipica degli slasher; esplora il risveglio psicologico, sessuale e spirituale di una ragazzina e pone domande sull’essere umano e il suo posto nel mondo moderno. Attacca la Chiesa e il sistema sanitario statunitense e ci sottopone le vite di uno stuolo di donne ‘ai margini’ che occupano posizioni e ruoli diversi nella società. Ma è troppo poco coeso e, soprattutto, irrisolto, anche se Pollyanna McIntosh è sicuramente sulla strada buona.

Di seguito il teaser trailer originale di Darlin’, al momento ancora senza data di uscita:

Mackenzie Graham
Pollyanna McIntosh
Cooper Andrews
Bryan Batt
Lauryn Canny
Sabrina Gennarino
Thomas Francis Murphy
Nora-Jane Noone
Jo-Ann Robinson
Charlie Talbert
train to busan film
Horror & Thriller

Peninsula: concept art e trama per il sequel di Train to Busan

di Redazione Il Cineocchio

Dopo il clamoroso successo nel 2016, il regista sudcoreano Yeon Sang-ho promette un film più disperato e feroce

Leggi
Horror & Thriller

Full trailer per The Outsider, serie HBO che adatta ‘benissimo’ il romanzo (secondo Stephen King)

di Redazione Il Cineocchio

Ben Mendelsohn e Jason Bateman guidano il cast dell'adattamento TV del recentissimo romanzo poliziesco / soprannaturale del prolifico scrittore del Maine

Leggi
Horror & Thriller

Dark Skies – Oscure Presenze | La recensione del film di Scott Stewart

di Francesco Chello

Josh Hamilton e Keri Russell sono i protagonisti di un prodotto dal budget contenuto ma ben orchestrato e teso, che mescola sapientemente angosce terrene e classico schema da fanta-horror

Leggi
Damballa Bond The Chucky Effect
Horror & Thriller

La Bambola Assassina: The Last Christmas Story e Damballa Bond sono i corti approvati da Don Mancini

di Redazione Il Cineocchio

C'è il regista messicano Rod Schneider dietro alla duplice lettera d'amore per la saga slasher nata nel 1988

Leggi
locke and key fumetto
Horror & Thriller

Locke and Key: poster, cast e data di uscita per la serie Netflix tratta dal fumetto di Joe Hill

di Redazione Il Cineocchio

C'è Carlton Cuse alla guida dell'adattamento in live action con protagonisti Darby Stanchfield e Jackson Robert Scott

Leggi
messiah serie netflix 2020
Horror & Thriller

Trailer per Messiah (serie Netflix): Michelle Monaghan alle prese con il nuovo Salvatore dell’umanità

di Redazione Il Cineocchio

L'attrice dovrà capire se Mehdi Dehbi è davvero il figlio di Dio o un impostore nello show originale diretto da James McTeigue e Kate Woods

Leggi
blu profondo film 1999
Horror & Thriller

Recensione story | Blu Profondo di Renny Harlin

di William Maga

Nel 1999 arrivava nei cinema il film con Samuel L. Jackson e Thomas Jane, uno shark movie teso e cattivo sottovalutato ai tempi, ma capace di guadagnarsi un poso d'onore nel genere

Leggi
Horror & Thriller

Swamp Thing (stagione 1) | La recensione della serie DC Universe con Crystal Reed

di William Maga

Lo show originale con Virginia Madsen e Will Patton è un prodotto anomalo ed esaltante, capace di mescolare abilmente body horror e atmosfere da romanzo Southern Gothic, e parimenti avvilente, data la prematura cancellazione e un finale aperto

Leggi
gli uccelli film set 1963
Horror & Thriller

Dossier | Tippi Hedren e l’esperienza da incubo in Gli Uccelli di Alfred Hitchcock

di Redazione Il Cineocchio

Nel 1999, la protagonista ricordava la complessa lavorazione del thriller e il rapporto non proprio facile col regista sul set

Leggi
polaroid + midsommar + welcome home + isabelle bluray ita
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | Midsommar (versione estesa) + Polaroid + Welcome Home + Isabelle – L’ultima evocazione

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane del folk horror di Ari Aster, dell'horror di Lars Klevberg, del thriller erotico con Aaron Paul ed Emily Ratajkowski e del film demoniaco con Adam Brody

Leggi
Daniel Craig and Ana de Armas in Knives Out (2019)
Horror & Thriller

Cena con Delitto – Knives Out | Recensione del film di Rian Johnson con Daniel Craig

di William Maga

Il regista reinventa il classico whodunnit, innestando in un impianto ben noto umorismo, colpi di scena e un inaspettato commento sulla situazione sociopolitica americana contemporanea

Leggi
Horror & Thriller

Cane mangia cane | Recensione del film di Paul Schrader con Nicolas Cage

di Alessandro Gamma

Cercando di ignorare le convenzioni abusate del genere thriller/noir, il regista finisce per dimenticare tutto quello che avrebbe potuto rendere la pellicola efficace. Mal sfruttati Nicolas Cage e Willem Dafoe

Leggi
Daniel Isn’t Real film Adam Egypt Mortimer
Horror & Thriller

Daniel Isn’t Real | Recensione del film di Adam Egypt Mortimer con Patrick Schwarzenegger

di William Maga

Il regista torna sulle scene con un horror piscologico ipnoticamente inebriante, che affronta il classico tema del 'doppio' attraverso una vivida realizzazione visiva e sonora

Leggi
Roddy McDowall in Classe 1984 (1982)
Horror & Thriller

Riflessione | Classe 1984 di Mark L. Lester: apologia della violenza o monito sulla crisi della società?

di William Maga

Nel 1982, arrivava nei cinema il controverso film, profetica rappresentazione dell'America del vicino futuro, scatenando un putiferio di polemiche. Riscopriamo gli intenti e il messaggio forte dietro alla sua realizzazione, attraverso le parole del regista

Leggi
Judy and Punch Mia Wasikowska
Horror & Thriller

Trailer per Judy and Punch: Mia Wasikowska cerca vendetta tra burattini e villici

di Redazione Il Cineocchio

C'è anche Damon Herriman nella dark comedy in costume diretta da Mirrah Foulkes

Leggi
Lontano lontano

Lontano lontano

05-12-2019

L'immortale

L'immortale

05-12-2019

Qualcosa di meraviglioso

Qualcosa di meraviglioso

05-12-2019

I passi leggeri

I passi leggeri

05-12-2019

Cena con delitto - Knives Out

Cena con delitto - Knives Out

05-12-2019

RECENSIONE

Il paradiso probabilmente

Il paradiso probabilmente

05-12-2019

L'Inganno perfetto

L'Inganno perfetto

05-12-2019

Western Stars

Western Stars

02-12-2019

I figli del mare

I figli del mare

02-12-2019

RECENSIONE

Shooting the Mafia

Shooting the Mafia

01-12-2019

Nati 2 volte

Nati 2 volte

28-11-2019

A Tor Bella Monaca non piove mai

A Tor Bella Monaca non piove mai

28-11-2019

Il peccato - Il furore di Michelangelo

Il peccato - Il furore di Michelangelo

28-11-2019

Un giorno di pioggia a New York

Un giorno di pioggia a New York

28-11-2019

Midway

Midway

27-11-2019

RECENSIONE

Frozen II - Il segreto di Arendelle

Frozen II - Il segreto di Arendelle

27-11-2019