Home » Cinema » Horror & Thriller » Darlin’ | La recensione dell’horror di Pollyanna McIntosh (SXSW 2019)

6,5/10 su 10 voti. Titolo originale: Darlin', uscita: 09-03-2019. Regista: Pollyanna McIntosh.

Darlin’ | La recensione dell’horror di Pollyanna McIntosh (SXSW 2019)

24/03/2019 recensione di William Maga

La protagonista di Offspring e The Woman esordisce dietro alla mdp per un terzo film molto ambizioso e pregno di contenuti, ma tonalmente altalenante e irrisolto

Lauryn Canny darlin' film

È probabile che, fino allo scorso anno, il nome di Pollyanna McIntosh fosse noto solamente tra gli appassionati di un certo horror indipendente. La sua partecipazione – nei panni dell’inquietante Jadis – alle ultime due stagioni della serie The Walking Dead ha però cambiato la situazione e, forse, il suo debutto alla regia ora con Darlin’, presentato in anteprima mondiale al SXSW di Austin, passerà meno inosservato al ‘grande pubblico’. Successore ‘spirituale’ più che ‘sequel’ in senso stretto di The Woman e di Offspring (Andrew van den Houten), è un film che potrebbe spiazzare le aspettative che chi aveva amato le due selvagge opere ispirate ai romanzi dello scrittore americano Jack Ketchum.

Darlin' film poster pollyannaIn comune hanno infatti sostanzialmente il personaggio della ‘Donna’ (e di Darlin’ nel caso dei due più recenti), quindi, anche se quello del 2011 può fungere in un certo senso da ‘prologo’, non è essenziale averlo visto per capire cosa stia succedendo ora. Gli altri ricorderanno invece che al termine del film diretto da Lucky McKee, l’adolescente del titolo (interpretata qui da Lauryn Canny) era poco più di una bambina che veniva condotta verso il tramonto – e verso una vita lontana dalla civiltà – dalla neo mamma surrogata che aveva massacrato la sua famiglia ‘indegna’. Dopo 10 anni passati allo stato brado in compagnia di una cannibale, la giovane ne ha naturalmente assorbito le ‘qualità’, imparando a comunicare esclusivamente a grugniti.

Darlin’ nasconde tuttavia un ‘segreto’, che la costringe a rigettare alla fine la ‘Donna’ come macabra figura materna. Un incidente con un’ambulanza separa poi la coppia, con la ragazzina che viene ricoverata nell’ospedale cattolico di St. Thaddeus. Lì, un infermiere gentile, Tony (Cooper Andrews), decide di prendersi cura dell’insolita nuova arrivata, anche se gli amministratori della struttura hanno ben altri piani per lei. Un vescovo connivente (Bryan Batt) vede infatti Darlin’ come il ‘miracolo’ di cui ha bisogno per impedire alla Chiesa di chiudere la sua scuola per ragazze orfane. Se riuscirà a riabilitare e ricivilizzare Darlin’, sicuramente tutta la città ne parlerà. Il vescovo ricatta quindi sorella Jennifer (Nora-Jane Noone), una ex tossicodipendente ed ex custode dell’orfanotrofio, affinché lo appoggi nel suo piano e insieme gettano le basi per il successo, assicurandosi che una telecamera sia sempre pronta a documentare la clamorosa trasformazione di Darlin’. Nel frattempo però, la rabbia si fa sempre più crescente nella ‘Donna’ (ancora Pollyanna McIntosh), bramosa di riunirsi alla figlia surrogata e non si fermerà davanti a nulla pur di riuscirci.

Nel 2009, Offspring si era sostanzialmente rivelato un semplice film cannibalico. Due anni dopo, The Woman aveva aggiunto brividi cerebrali a quelli viscerali introducendo terrificanti considerazioni sulle dinamiche familiari ‘deformate’. Se per entrambi il messaggio finiva per essere relativamente semplice e immediato, Darlin’ presenta tuttavia maggiori problemi di interpretazione e fruizione, saltando senza soluzione di continuità tra il dramma, la commedia grottesca e la satira sociale inzuppata nel sangue. Come conseguenza di questa altalena di toni destabilizzante è difficile discernere quanto della serietà e della pseudo ilarità messe sullo schermo siano stati accuratamente progettati e quanto siano dovuti al caso.

darlin' film 2019 pollyannaPassata dietro alla mdp – e alla sceneggiatura – dopo anni di onorata carriera nel ‘genere’, Pollyanna McIntosh sceglie, con mano sicura e evidente amore per questo universo, di dare corda ai membri del suo cast, lasciando che ciascuno scelga di interpretare il proprio personaggio in modo naturale. Così, Bryan Batt (12 anni schiavo) ritrae il Vescovo come una sfacciata caricatura di un fanatico religioso ossessionato dai media e reso ‘folle’ dalla sua stessa dottrina. L’incarnazione assolutamente sopra le riga si adatta perfettamente alla parodia, ma non renderlo maggiormente sfumato lo fa apparire talvolta fuori luogo. Cooper Andrews (anche lui nel cast di TWD), raffigurando il tipico ragazzotto di buon cuore, è il personaggio a cui il pubblico si affeziona più rapidamente, emanando un’empatia semplice e classica. Tuttavia, lo script non si preoccupa mai di approfondire davvero il suo improvviso affetto per Darlin’.

Ancora più ambivalente è la sorella Jennifer di Nora-Jane Noone (The Descent – Discesa nelle tenebre). Anche se il favoreggiamento verso il superiore è dovuto a un vago ricatto, non esprime mai apertamente grande avversione per la situazione fino a molto in là nel film, quando è troppo tardi per una svolta morale credibile ed efficace. Come Billy, un’eccentrica orfana che fa amicizia con Darlin’ mostrandole come infrangere le rigide regole della scuola, Maddie Nichols (la serie TV The Purge) emerge allora come l’eroina che non ci si aspetta, almeno al pari della curiosa e imprevedibile Lauryn Canny e della sempre ferale Pollyanna McIntosh che osserva nel buio, bilanciando dolcemente la simpatica sfrontatezza e la tipica vulnerabilità prepuberale per aggiungere cuore al doloroso coming-of-age che coinvolge le ragazze orfane.

darlin' pollyanna film vescovoSe il gore giustamente non manca (le uccisioni abbondano in sequenza nella prima metà), la violenza espressa è molto meno grezza e ficcante dei precedenti capitoli della ‘trilogia’. Darlin’ preferisce puntare il dito sulle molestie sessuali, l’emarginazione, l’abuso di potere e i dogmi fuorviati, che tuttavia rischiano di essere soverchiati dai momenti più comici e grotteschi, dei quali non è chiarissima la portata dell’incidenza che volesse effettivamente dar loro Pollyanna McIntosh (si vedano ad esempio l’immotivata uccisione da parte della ‘Donna’ di un clown nel reparto pediatrico dell’ospedale o dei suoi ‘ululati’ mentre cerca comprendere la sua prima corsa in macchina).

Tornando sul tema più lapalissiano del lungometraggio, l’aperta ‘condanna’ del cattolicesimo da parte di Darlin’ mira più a mettere in discussione la sua invadente presenza all’interno delle istituzioni che la religione stessa. La regista gestisce questa satira senza problemi (un compito piuttosto facile, visti gli ultimi accadimenti in terra americana), pur appoggiandosi su stereotipi come i preti pervertiti e le suore che danno sberle punitive sulle mani. In ogni caso, le sferzate arrivano generalmente più ridondanti che offensive.

In definitiva, Darlin’ è un’opera prima ambiziosissima: mescola generi disparati, dall’horror ‘impegnato’ ora tanto in voga alla leggerezza tipica degli slasher; esplora il risveglio psicologico, sessuale e spirituale di una ragazzina e pone domande sull’essere umano e il suo posto nel mondo moderno. Attacca la Chiesa e il sistema sanitario statunitense e ci sottopone le vite di uno stuolo di donne ‘ai margini’ che occupano posizioni e ruoli diversi nella società. Ma è troppo poco coeso e, soprattutto, irrisolto, anche se Pollyanna McIntosh è sicuramente sulla strada buona.

Di seguito il teaser trailer originale di Darlin’, al momento ancora senza data di uscita:

Mackenzie Graham
Pollyanna McIntosh
Cooper Andrews
Bryan Batt
Lauryn Canny
Sabrina Gennarino
Thomas Francis Murphy
Nora-Jane Noone
Jo-Ann Robinson
Charlie Talbert
Maddie Nichols
Eugenie Bondurant
Peyton Wich
Carol Sutton
Jim Jarmusch i morti non muoiono set
Horror & Thriller

Jim Jarmusch su I Morti Non Muoiono: “Vi spiego le mie intenzioni, dal tono al messaggio a George Romero”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla apertamente della sua zombie comedy, rivelando i motivi delle sue scelte e ribattendo alle critiche sulla scarsa originalità del film

Leggi
amityville horror casa defeo
Horror & Thriller

Casey La Scala: “Giro Amityville 1974, prequel della saga con Ronald DeFeo Jr.”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista e sceneggiatore presenta l'ennesimo film della saga horror, che proverà a esplorare nuovi territori

Leggi
Ready or Not film 2019 Samara Weaving
Horror & Thriller

Trailer per Ready or Not: il gioco del nascondino è mortale per Samara Weaving

di Redazione Il Cineocchio

Nella dark comedy diretta da Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett ci sono anche Adam Brody e Andie MacDowell

Leggi
I Guerrieri della Palude Silenziosa di Walter Hill
Horror & Thriller

Recensione Story | I Guerrieri della Palude Silenziosa di Walter Hill

di William Maga

Incompreso in patria e uscito con ben due anni di ritardo in Italia, il thriller del 1981 - ancora oggi inedito in home video nel nostro paese - confermava il grande talento del regista e la sua vena caustica

Leggi
Frankenstein Junior 1974 film gene wilder
Horror & Thriller

Dossier | Frankenstein Junior di Mel Brooks: una pioggia di risate lunga 45 anni

di Francesco Chello

Usciva nel 1974 il film con Gene Wilder, Marty Feldman e Peter Boyle, omaggio ai classici di mostri della Universal divenuto a suo volta un classico senza tempo

Leggi
The Nix (Nøcken, film 2018)
Horror & Thriller

The Nix | La recensione del film di Nicolai G.H. Johansen

di Alessio Di Rocco

Il regista danese firma un sorprendente mediometraggio fanta-horror presentato in concorso al Fantafestival 2019

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per The Banana Splits: i pupazzi dello show TV si ribellano e fanno strage

di Redazione Il Cineocchio

C'è Danishka Esterhazy alla regia del revival, che dà un'inaspettata svolta R-Rated alla serie per bambini di Hanna-Barbera del 1968

Leggi
Horror & Thriller

Isabelle – L’Ultima Evocazione | La recensione dell’horror con Adam Brody

di Sabrina Crivelli

Amanda Crew affianca l'attore nello scombinato thriller soprannaturale incentrato sui postumi di una gravidanza difficile diretto da Robert Heydon

Leggi
Black Christmas - Un Natale rosso sangue film poster 2019
Horror & Thriller

Black Christmas (Un Natale rosso sangue): poster e data di uscita del remake Blumhouse

di Redazione Il Cineocchio

A 13 anni dal primo rifacimento di Glen Morgan, il classico dell'horror di Bob Clark verrà rivisitato e aggiornato un'altra volta

Leggi
doctor sleep film Mike Flanagan
Horror & Thriller

Doctor Sleep: teaser trailer e data di uscita per il sequel di Shining firmato Mike Flanagan

di Redazione Il Cineocchio

Ewan McGregor è un Danny Torrance cresciuto e alle prese con i fantasmi del passato - tra luccicanza e 'redrum' - nell'adattamento per il cinema dell'omonimo romanzo di Stephen King

Leggi
chernobyl miniserie 2019 hbo
Horror & Thriller

Chernobyl (episodi 1-5) | La recensione della miniserie HBO: un monito severo

di William Maga

Jared Harris, Stellan Skarsgård ed Emily Watson sono i protagonisti dell'ennesimo prodotto televisivo di assoluta qualità, capace di riflettere sul disastro nucleare del 1986 con fermezza

Leggi
Jennifer Connelly in Phenomena (1985)
Horror & Thriller

Recensione story | Phenomena di Dario Argento

di William Maga

Nel 1985 il regista dirigeva Donald Pleasence e la giovanissima Jennifer Connelly in un thriller sbilanciato, efferato ma meno magico di quel che avrebbe potuto essere

Leggi
Blu-ray In Darkness + Attraction + La notte ha divorato il mondo
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | In Darkness + Attraction + La notte ha divorato il mondo

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni italiane dell'horror con Natalie Dormer, del film sci-fi russo di Fedor Bondarchuk e dello zombie movie francese di Dominique Rocher

Leggi
Zachary Quinto in NOS4A2 (2019) serie amazon
Horror & Thriller

NOS4A2 | La recensione completa della serie con Zachary Quinto (episodi 1-10)

di Sabrina Crivelli

La trasposizione per il piccolo schermo del romanzo fanta-horror di Joe Hill parte molto bene, ma si perde in una seconda metà troppo affrettata e superficiale

Leggi
James Wan – da Saw e Insidious al Conjuring Universe e Aquaman di Nico Parente e Edoardo Trevisani
Horror & Thriller

Recensione libro + intervista | James Wan di Nico Parente e Edoardo Trevisani

di Alessandro Gamma

Dal folgorante Saw - L'enigmista al recente cinecomic Aquaman, i due autori provano a fare il punto della carriera del prolifico e impegnatissimo filmmaker, ormai non più solo Re Mida dell'horror

Leggi
Ma

Ma

27-06-2019

Lucania - Terra Sangue e Magia

Lucania - Terra Sangue e Magia

20-06-2019

Sir - Cenerentola a Mumbai

Sir - Cenerentola a Mumbai

20-06-2019

La prima vacanza non si scorda mai

La prima vacanza non si scorda mai

20-06-2019

Anna

Anna

20-06-2019

Arrivederci professore

Arrivederci professore

20-06-2019

Rapina a Stoccolma

Rapina a Stoccolma

20-06-2019

RECENSIONE

The Elevator

The Elevator

20-06-2019

La bambola assassina

La bambola assassina

19-06-2019

Christo - Walking on water

Christo - Walking on water

16-06-2019

Shelter: Addio all'Eden

Shelter: Addio all'Eden

14-06-2019

Il grande salto

Il grande salto

13-06-2019

Soledad

Soledad

13-06-2019

I morti non muoiono

I morti non muoiono

13-06-2019

RECENSIONE

Climax

Climax

13-06-2019

RECENSIONE

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

13-06-2019

Beautiful Boy

Beautiful Boy

13-06-2019

Dicktatorship - Fallo e basta!

Dicktatorship - Fallo e basta!

10-06-2019