Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Denis Villeneuve: “IMAX e Atmos sono il futuro del cinema in sala; impensabile vedere Dunkirk su iPhone o in TV!”

Denis Villeneuve: “IMAX e Atmos sono il futuro del cinema in sala; impensabile vedere Dunkirk su iPhone o in TV!”

02/02/2018 news di Redazione Il Cineocchio

Il regista canadese si è detto moderatamente fiducioso per il futuro delle sale, ma a certe condizioni

villenuve blade runner 2049 set

Negli ultimi mesi, dopo l’uscita del suo Blade Runner 2049, abbiamo visto il regista Denis Villeneuve parlare un po’ di tutto, dal rapporto con Ridley Scott sul set al possibile film di James Bond, fino al montaggio originale da 4 ore della sua ultima fatica e ai piani per l’adattamento di Dune. Quando sembravano ormai terminati gli argomenti di conversazione però, nel corso di una recente intervista gli è stato chiesto cosa pensa che il cinema possa fare di fronte alla prepotente avanzata della televisione, visto che sempre più persone ultimamente preferiscono guardare film sul divano di casa e cosa si potrebbe fare per far sì che tornino a uscire e andare al cinema.

Queste le sue parole:

Um, penso … sapete, negli anni ’70 c’erano film che portavano le persone nei cinema, e quei film erano progettati per essere esperienze collettive massicce, come Lo Squalo. Guerre stellari. Ora siamo stiamo attraversando un altro momento in cui dobbiamo fare lo stesso: dobbiamo progettare film che siano coinvolgenti e potenti, che forniscano un’esperienza che non puoi avere su un iPhone. I film da cinema devono essere forti. Questo è ciò che dirò per adesso; dobbiamo andare nella direzione opposta – dobbiamo andare all’IMAX, dobbiamo andare ad ascoltare un impianto Dolby Atmos. Penso che l’esperienza cinematografica sopravviverà; diminuirà, ma non c’è niente come quell’esperienza collettiva. Ricordo ancora vividamente la visione di Pulp Fiction assieme a un migliaio di persone – non puoi batterla, capite? O di recente, quando ho visto Dunkirk su un grande schermo. Non si può vedere Dunkirk sulla TV – non è la stessa cosa.

Una risposta in linea con quello che avevamo detto qualche mese fa nella nostra riflessione sulla peggiore estate cinematografica degli ultimi 25 anni a Hollywood. La lotta delle sale con la crescente offerta di reti televisive e in streaming si è fatta sempre più serrata, ma è evidente che lo schermo e l’impianto domestico (tablet e smartphone nemmeno li prendiamo in considerazione), per quanto comodi, non potranno mai garantire le stesse sensazioni di un maxi-schermo.

Il trailer di Blade Runner 2049:

Fonte: DofG

Fried Barry 1
Sci-Fi & Fantasy

Fried Barry | La recensione del delirante film di Ryan Kruger (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Tossici, alieni, prostitute e criminali sono gli elementi in cui il regista sudafricano immerge lo spaesato Gary Green, in un allucinato ritratto notturno di Cape Town

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Trailer italiano per Monster Hunter: Milla Jovovich senza paura contro Rathalos e Diablos

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Ron Perlman e Tony Jaa nell'adattamento live action diretto da Paul W.S. Anderson della nota saga di videogames fanta-horror

Leggi
Warcraft
Sci-Fi & Fantasy

45 cose da sapere sul film Warcraft – L’Inizio di Duncan Jones

di Redazione Il Cineocchio

Il regista porta sul grande schermo uno dei videogiochi fantasy più amati e di successo di sempre. Siete pronti per incontrare umani e orchi in un emozionante viaggio su Azeroth?

Leggi
freaks out mainetti film 2020
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Freaks Out: nel 1943 coi reietti dai poteri speciali di Gabriele Mainetti

di Redazione Il Cineocchio

Il regista di Lo chiamavano Jeeg Robot ritrova Claudio Santamaria in un fanta-action in costume ambientato durante l'occupazione nazista di Roma

Leggi
pg psycho goreman film 2020
Sci-Fi & Fantasy

PG: Psycho Goreman | La recensione del film di Steven Kostanski (Sitges 53)

di Marco Tedesco

Il regista di The Void - Il Vuoto dirige un allucinante omaggio al cinema fanta-horror di serie B degli anni '80 e '90, dando libero sfogo al nonsense

Leggi