Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Edward James Olmos: “The Predator di Shane Black sarà molto divertente, ma letale”

Titolo originale: The Predator , uscita: 05-09-2018. Budget: $88,000,000. Regista: Shane Black.

Edward James Olmos: “The Predator di Shane Black sarà molto divertente, ma letale”

23/11/2017 news di Redazione Il Cineocchio

Il veterano attore ha confermato alcuni dettagli della trama del film e parlato del rapporto coi colleghi sul set

Dopo le prime interessanti rivelazioni di Thomas Jane, un altro dei protagonisti del prossimo The Predator ha raccontato qualcosa della lavorazione del film di Shane Black (Iron Man 3) e della trama del nuovo capitolo della saga fanta-horror cominciata nel 1987.

Nel corso di un recente junket con la stampa, Edward James Olmos ha infatti parlato di quello che i fan dovranno aspettarsi:

Oh, mio ​​Dio. È una storia interessante, non ho ancora visto nessun pezzo del film, ma sarà divertente. I ragazzi coinvolti. Sì, l’umorismo. Esagerato. Esagerato. Voglio dire, ero scioccato, perché, sapete, si tratta di un franchise davvero intenso, e lo è ancora. Non fraintendermi. Sarete immersi in esso. Ma i personaggi sono … quello che ha fatto – Shane è uno sceneggiatore incredibilmente dotato, ed è un grande regista, e così ha finito per ottenere un ensemble pazzesco, e quando mi sono unito stavano già girando da tre mesi e quindi erano una squadra. Quindi sono salito a bordo nei panni dl Generale e ci sono stati dei momenti sul set in cui mi veniva davvero da ridere durante una scena ma non potevo davvero ridere [perchè era un scena seria]! ‘Mi dispiace ragazzi. Davvero. Sono spiacente.’

La star di Battlestar Galactica ha continuato a spiegare che Black potrebbe benissimo aver girato la pellicola esclusivamente secondo la sua cifra stilistica, ovvero un buddy movie umoristico, senza problemi:

Perché Keegan (Michael Key) e Thomas Jane, fanno … sono appaiati in tre gruppi. Sei ragazzi. Il modo in cui lavorano, sono tutti tizi che soffrono di stress post-traumatico e che vivono rinchiusi all’interno di un manicomio. Un ospedale psichiatrico. Poi gettano lì dentro il personaggio principale per farli più o meno scomparire, perché li vogliono grossomodo fuori dai giochi. Così lui rimane coinvolto e poi boom, il mondo impazzisce e questi ragazzini vengono rilasciati. Ma a causa di un bizzarro incidente con alcuni dei Predator. E’ pazzesco. E’ così folle. Io sono eccitato per questo, e non so cosa accadrà. Io ho avuto una bella sensazione a riguardo. Cioè, se sarà davvero divertente, eppure allo stesso tempo letale come un Predator. 

Dichiarazioni curiose e un po’ spiazzanti.

Di seguito il motion poster di The Predator, che arriverà nei cinema il 3 agosto 2018:

Fonte: CB

LEGGI LA RECENSIONE

Altre notizie su The Predator:

sogno sandman gaiman
Sci-Fi & Fantasy

Neil Gaiman su Sandman (serie Netflix): “Vi dico perché si fa proprio ora; le concept art mi esaltano”

di Redazione Il Cineocchio

Lo scrittore e creatore del capolavoro a fumetti ha parlato dei motivi della lunga gestazione della versione live action e del materiale che gli stanno sottoponendo che prefigura quanto vedremo sul piccolo schermo

Leggi
eva green 300 - L'alba di un impero (2014)
Sci-Fi & Fantasy

30 cose da sapere sull’attrice Eva Green

di Redazione Il Cineocchio

Tutto ciò che dovete conoscere sull'interprete di origini francesi

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Damon Lindelof su Lost: “Previste 3 stagioni; le ABC fece di testa sua. Vi racconto come andarono le cose”

di Redazione Il Cineocchio

Lo sceneggiatore racconta i contrasti coi vertici della rete e i motivi per i quali la popolare serie peggiorò a vista d'occhio dopo il terzo ciclo di episodi

Leggi
navigator film 1986 disney
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Navigator di Randal Kleiser: viaggiando nello spaziotempo dei sentimenti

di William Maga

Nel 1986 il giovane Joey Cramer era il protagonista di un'avventura sci-fi poco apprezzata al tempo, ma capace di diventare un classico

Leggi
cursed serie netflix 2020
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Cursed (serie Netflix): Nimue sovverte i ruoli del ciclo arturiano

di Redazione Il Cineocchio

Katherine Langford è la futura Dama del Lago nella trasposizione del romanzo fantasy di Tom Wheeler e Frank Miller

Leggi