Home » Cinema » Horror & Thriller » Hereditary – Le Radici del Male: sguardo ravvicinato alle protesi macabre usate nel film

Titolo originale: Hereditary, uscita: 07-06-2018. Budget: $10,000,000. Regista: Ari Aster.

Hereditary – Le Radici del Male: sguardo ravvicinato alle protesi macabre usate nel film

07/11/2018 news di Redazione Il Cineocchio

Steve Newburn, autore degli effetti speciali pratici dell'horror di Ari Aster, ha mostrato alcune concept art e foto dei trucchi usati su Toni Collette e Milly Shapiro

Hereditary - Le Radici del Male make-up 6

Dopo averlo recensito, averne spiegato la conclusioneapprofondito il demone Paimon e la sua mitologia ora è giunto il momento di approfondire gli effetti speciali di Hereditary – Le Radici del Male di Ari Aster, grazie alle immagini gentilmente concesse da Steve Newburn, artista degli AAFX Studio, che si è occupato dei vari effetti pratici dell’horror uscito lo scorso luglio. Newburn non ha soltanto progettato i trucchi per le protesi usate per i momenti più sanguinosi del film, ma è stato anche il supervisore delle miniature che vi appaiono.

Attraverso il suo account Instagram e il sito ufficiale degli AAFX Studio, Steve Newburn ha condiviso nei giorni scorsi varie concept art e foto scattate dietro le quinte, mettendo in evidenza soprattutto l’allucinante sequenza della decapitazione di Toni Collette e la straziante scena della morte della giovane star Milly Shapiro. A corredo è arrivata questa descrizione:

Steve e il suo team avrebbero anche costruito un fantoccio in animatronic della figlia tredicenne della famiglia, Charlie, per la sua scena di decapitazione, questa attraverso un palo per il telefono. Questa scena avrebbe portato alla creazione della più grande sfida del team di make-up per il film. Originariamente, l’auto in cui Charlie avrebbe viaggiato doveva essere montata su una rotaia, che l’avrebbe guidata assieme al fantoccio animatronico contro il palo telefonico. Ma i cambiamenti avrebbero significato che l’effetto sarebbe stato eseguito da un veicolo pienamente operativo lanciato a sessanta miglia all’ora! 

Per il bavaglio è stato costruito un cranio interno pieghevole. Questo teschio aveva lo scopo di rispecchiare il danno creato su un’altra testa di Charlie costruita per far vedere le conseguenze dell’incidente. Sono poi stati eseguiti dei test sono nella stanza adibita al make-up usando una mazza da baseball per simulare l’impatto del palo del telefono. Anche senza il tracciato su rotaia pianificato che avrebbe guidato la macchina, l’effetto finale è andato alla perfezione.

Steve Newburn ha poi aggiunto:

Hanno usato solo alcuni fotogrammi [di quella scena]. Era un po’ troppo disturbante.

Di seguito le immagini dello strabiliante lavoro eseguito dagli artisti di effetti speciali per Hereditary – Le Radici del Male:

Fonte: SWSB

LEGGI LA RECENSIONE

Altre notizie su Hereditary:

Horror & Thriller

Doppia Pelle | La recensione del film di Quentin Dupieux con Jean Dujardin

di Sabrina Crivelli

Dopo Rubber e Réalité, il regista e musicista francese continua sulla strada del nonsense totale, dirigendo una horror comedy assurda, esilarante e scabrosa, con un protagonista mattatore assoluto

Leggi
The Silencing (2020) film
Horror & Thriller

Dossier | Un universo dei film horror condiviso esiste già; abbiamo le prove

di Sabrina Crivelli

Una lunga serie di indizi sparsi in svariati titoli suggerisce che alcuni dei boogeyman più famosi del genere potrebbero star già compiendo le loro malefatte a pochi isolati l'uno dall'altro

Leggi
Benny Loves You (2020) film
Horror & Thriller

Trailer per Benny Loves You: un pupazzo tira fuori l’istinto killer per proteggere il suo padrone

di Redazione Il Cineocchio

L'inglese Karl Holt dirige il suo primo lungometraggio, ispirandosi ai classici della horror comedy con fantocci che prendono vita e seminano il panico

Leggi
Black Water Abyss film 2020
Horror & Thriller

Nel trailer di Black Water: Abyss, un sistema di grotte profonde è infestato di coccodrilli

di Redazione Il Cineocchio

A 13 anni dal primo film, il regista Andrew Traucki torna con un sequel che scaraventa Jessica McNamee e i suoi amici all'interno di un incubo salmastro

Leggi