Home » Cinema » Azione & Avventura » Intervista esclusiva | Horacio Altuna sul film Old Gringo, il jazz, il Texone e le donne nel fumetto

Intervista esclusiva | Horacio Altuna sul film Old Gringo, il jazz, il Texone e le donne nel fumetto

28/05/2018 di Alessandro Gamma

Alla 21a edizione del Comicon di Zagabria abbiamo incontrato il disegnatore argentino, parlando naturalmente di historietas, ma anche di cinema e di attualità

Celebre disegnatore argentino autodidatta, noto soprattutto per i suoi fascinosi personaggi femminili, il 76enne Horacio Altuna apre la sua carriera negli anni ’60 lavorando su Super Rocket per la Editorial Columbia e realizzando alcune storie del supereroe Titan, di Big Norman e di Hilario Corvalán. Negli anni ’70 inizia poi una serie di collaborazioni internazionali con numerose case editrici, tra cui la Fleetway, la Ediciones Record, la Charlton Comics, con Playboy e con la francese Les Humanoïdes Associés. Crea poi un personaggio, un giornalista chiamato El loco Chávez insieme allo scrittore Carlos Trillo, le cui storie vengono pubblicate sul quotidiano El Clarín. A partire dagli anni ’80 si trasferisce quindi a Sitges, in Spagna, e da qui continua la sua collaborazione di lunga data con Palyboy. Nei primi anni 2000 infine, comincia disegnare la Familia Tipo per il quotidiano El Periódico.

Lei ha lavorato al western Old gringo – Il vecchio gringo. Ci può parlare della sua esperienza con il mondo del cinema e con il genere western?

Si certo. Ho lavorato nel 1989 a Old Gringo di Luis Puenzo, con Jane Fonda e Gregory Peck. E’ stata la prima e l’ultima volta che ho partecipato alla realizzazione di un film. E’ stata un’esperienza molto importante per me, perché fino ad allora avevo sempre lavorato a casa mia, senza avere un capo, da solo. In questo film invece ho dovuto collaborare con un capo, con un team e lontano da casa. E’ stata un’esperienza significativa, perché era un film con un bel budget a disposizione e ho imparato parecchio, soprattutto in termini di realizzazione delle scenografie, stando a contatto con un italiano che si chiamava Bruno Rubeo, che era stato nominato a un Oscar [per A spasso con Daisy, 1989]. Era un uomo fantastico e lo ricordo con affetto, con molto affetto. Questo è stato il mio unico rapporto diretto con il cinema, poiché dopo, benché mi sia sempre piaciuto il cinema, non vi ho mai più preso parte attivamente. Certo, hanno tratto alcuni film da miei lavori, come Las puertitas del Sr. López [diretto nel 1988 da Alberto Fischerman], mentre di El Loco Chávez hanno fatto una serie televisiva. Queste sono state le mie esperienze fuori dal fumetto.

Può dirmi di più sul suo coinvolgimento nel film? Di cosa si è occupato in particolare?

In Old Gringo ho lavorato molto accanto al regista Luis Puenzo. Oltre agli storyboard, ho elaborato tutte le concept art e il piano di lavorazione del film. Ho tenuto tutti gli originali, si potrebbe realizzare una bella mostra. Se lo guardi, hanno seguito alla lettera i miei disegni, perfino per la scelta delle lenti da usare e per le inquadrature. Inoltre, con i retroscena a cui ho assistito su quei set si potrebbero realizzare almeno altri quattro lungometraggi! [ride]

Come mai non ha continuato a lavorare per il cinema?

Non ho più avuto richieste. Non penso sia un lavoro che avrei potuto continuare, perchè è molto anonimo. Potrei riprovarci solo se dietro al film ci fossero degli amici. Con Luis Puenzo sono molto amico ora, ma all’inizio di Old Gringo non avevamo un rapporto stretto. Mi piacerebbe lavorare a stretto contatto con il regista, ma dipende anche dal compenso. Se il compenso è alto posso lavorare con chiunque e in qualunque genere! [ride]

Ricollegandoci al western, so che sta lavorando da tempo a un ‘Texone‘ …

Il mio rapporto con il fumetto western è … nullo! [ride] Io adesso ho alle spalle 53-54 anni di carriera nel mondo del fumetto, ma mai ne avevo fatto uno. Mi è piaciuto molto cominciato a lavorare al Texone, perché ho sempre avuto un bel rapporto con la Bonelli e per me si trattava di una sfida quando ho accettato la proposta tre anni fa. Ho sempre disegnato ambienti urbani, la mia specialità nei fumetti sono le figure umane e la gestualità dei corpi, ma non i cavalli! E’ molto difficile, un disegnatore può capirlo. Io non avevo mai disegnato ad esempio le montagne e farlo in un mio stile è stato complesso. Ho dovuto imparare a realizzare questi ambienti in modo naturale … E’ una cosa diversa … Penso che riuscirà a finire il Texone entro la fine dell’anno, perché sono molto in ritardo sulla consegna, anche se la Bonelli è stata molto paziente.

Chi ha scritto la sceneggiatura del Texone e che rapporto ha con il protagonista, Tex? Conosceva già le sue avventure?

La sceneggiatura del Texone è di Tito FaraciE’ una storia interessante, ma non posso dirti di più. Ricordo che quando avevo 8 o 9 anni, in Argentina compravo una rivista che si chiamava Rayo Rojo che conteneva le strisce a fumetti di un personaggio che si chiamava Colt Miller, disegnate da Aurelio Galeppini, che era poi in realtà Tex. Diciamo che dopo sessant’anni ora si è chiuso il cerchio!

Lei ha una lunga carriera ed esperienza alle spalle nel mondo del fumetto. Cosa è cambiato secondo lei nel disegno e nella risposta del pubblico in tutti questi anni?

E’ interessante. Io non ho mai disegnato supereroi ad esempio e mai mi sono piaciuti. Ho sempre disegnato storie di vita quotidiana, con un contenuto sociale. A parte i lavori che ho fatto per Playboy, quelli erano puramente  ‘alimentari’. Rispetto ai miei tempi, ora credo che ci sia stato un grande cambiamento in questa direzione nei fumetti, c’è la possibilità di trovare tematiche più adulte. I fumetti lungo il secolo scorso sono sempre stati destinati a un pubblico infantile, adolescenziale, ma negli ultimi vent’anni, con la nascita delle graphic novel, si sono cominciati ad affrontare soggetti più adulti, con altre tematiche. In particolare, ora abbiamo assistito a una emancipazione delle donne nel mondo dei fumetti, che è molto importante. E’ stato un secolo di puro testosterone! Come è stato possibile che fosse stata messa da parte metà dell’umanità fino ad oggi?? Io penso sia fantastica l’entrata in scena delle donne nel mondo dei fumetti, sia per la loro capacità di apportarvi un nuova sensibilità, sia per il nuovo spirito artistico. Sia nel soggetto che nel disegno naturalmente, nel modo di approcciare la quotidianità, gli aspetti autobiografici … Tutti aspetti in generale lontani da ciò che abbiamo portato avanti noi uomini durante un secolo di fumetto. E’ benvenuto tutto ciò che possa apportare un cambiamento di questi tempi.

Cosa vede al cinema?

Come per il fumetto, non guardo i film di supereroi. Preferisco tutto ciò che è legato alla vita quotidiana, alla politica. Ora vedo pochi film, poiché negli ultimi anni secondo me non si è realizzato un buon cinema. Ricordo ciò che proponeva il palinsesto 20 o 30 anni fa, ora è molto difficile, almeno in Spagna, dove abito. Non viene proiettato quasi nulla di cinema italiano, solo americano, e nemmeno tutto. Non è possibile per esempio vedere il cinema indipendente americano, ma questo è un problema generale di tutti i paesi. Se hai un film americano indipendente sta pochi giorni in programmazione e poi viene tolto perché arriva una pellicola di supereroi a scalzarli … E’ molto importante ora il ruolo giocato dalla televisione e da Netflix per vedere le novità.

Oltre a Tex, sta lavorando ad altro al momento?

Sono 40 anni che realizzo ogni giorno le strisce a fumetti all’interno del quotidiano Clarín. La gente mi chiede perchè non pubblico opere nuove, ma si tratta di un grosso impegno, che spesso non viene percepito come tale … In ogni caso, poco tempo fa mi ha contattato una casa editrice francese perchè vorrebbe pubblicare una mia lunga storia incentrata sul jazz. Si tratta di quattro volumi che io ho già cominciato a disegnare. Il primo volume è già terminato a dire il vero. Quando l’ho detto alla casa editrice, lor mi hanno fatto capire che sono un po’ troppo anziano per puntare su un progetto che potrebbe richiedere cinque o sei anni prima di vederlo terminato. Posso capirlo, ma quello che non hanno afferrato bene è che io, ora, possiedo una concentrazione maggiore rispetto a un uomo di trent’anni e che potrei tranquillamente lasciare le mie strisce quotidiane se decidessero di accettare e dedicarmi a quel progetto a tempo pieno. Posso tranquillamente portarlo a termine senza metterci anni.

Quindi questa storia è stata anche scritta totalmente da lei?

Si, tutta. E’ una cosa che mi piace molto. Sono sempre stato molto “jazzistico” e tutta la mia vita ha ruotato intorno alla musica jazz. Pensa che ho scoperto solo in seguito che da giovane sono stato agli stessi concerti a cui presenziava anche Carlos Sampayo [noto per il suo lavoro su Alack Sinner con José Muñoz]. Mi piaceva quindi molto l’idea di realizzare una storia incentrata su un personaggio di colore un po’ avventuroso, un po’ furfante e malizioso, ma simpatico, che si dipana lungo 40 o 50 anni di storia del jazz. La storia di un batterista che non è particolarmente dotato, ma sullo sfondo vediamo le quattro epoche del jazz. Il primo volume è sul cosiddetto hot jazz delle origini. Poi c’è lo swing, fino agli anni ’40 e alla Seconda Guerra Mondiale. Il terzo è sul bop, negli anni della Guerra in Corea e dell’esplosione delle droghe. E infine gli anni ’60 del free jazz, anni dei diritti umani, delle lotte sociali. Tutto ambientato in America. 

Di seguito il video con Horacio Altuna al tavolo mentre disegna uno dei suoi inconfondibili personaggi femminili:

Cortometraggio PUBG vogt-roberts
Azione & Avventura

Cortometraggio | PUBG è una grandinata di proiettili diretta da Jordan Vogt-Roberts

di Redazione Il Cineocchio

Il regista di Kong: Skull Island dirige il promo live-action del noto videogame multiplayer, affidandosi alle acrobazie di Jason Mitchell e Nick Robinson

Leggi
avengers 4 endgame film iron man
Azione & Avventura

Nel trailer di Avengers 4 – Endgame, gli eroi rimasti pensano a reagire contro Thanos

di Redazione Il Cineocchio

Nell'atteso atto conclusivo della saga, Captain America, Iron Man, Thor e la Vedova Nera dovranno trovare il modo di rialzarsi e superare la scomparsa dei compagni

Leggi
shark primo squalo + westworld stagione 2 blu-ray
Azione & Avventura

Recensione Blu-ray | Shark – Il Primo Squalo + Westworld – Stagione 2

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane dell'action avventuroso sottomarino con Jason Statham e del secondo ciclo di episodi dello show HBO ispirato a Il mondo dei robot di Michael Crichton

Leggi
Spider-Man Un nuovo universo (2018) film
Azione & Avventura

18 cose da sapere su Spider-Man: Un Nuovo Universo

di Redazione Il Cineocchio

Curiosità e aneddoti sulla lavorazione del film animato supervisionato da Phil Lord e diretto da Peter Ramsey, Bob Persichetti e Rodney Rothman

Leggi
robin titans serie netflix
Azione & Avventura

Data di uscita e trailer per Titans, serie dark sui giovani eroi DC di Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Brenton Thwaites è un inedito Dick Grayson / Robin nello show originale che mira a raccontare un universo televisivo più maturo e cupo del solito

Leggi
watchmen gibbons moore
Azione & Avventura

Tra le pieghe del tempo | Terry Gilliam nel 1989: “Giro Watchmen, ve ne parlo”

di Redazione Il Cineocchio

Ben 20 anni prima del film di Zack Snyder, il regista americano parlava dell'imminente trasposizione del fumetto di Alan Moore per il grande schermo, mai concretizzatasi

Leggi
Blu-ray Skyscraper Tremors Collection Death Race Anarchia
Azione & Avventura

Recensione Blu-ray | Skyscraper + Tremors Collection (6 film) + Death Race: Anarchia

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane dell'action catastrofico con Dwayne Johnson, del box dedicato alla saga fanta-horror coi voraci Graboid e del quarto film con le corse mortali del misterioso Frankenstein

Leggi
Spider-Man Un Nuovo Universo film
Azione & Avventura

Recensione | Spider-Man: Un Nuovo Universo

di William Maga

L'animata, vertiginosa e amorevole ventata d'aria freschissima che non ci si aspetta all'interno dello stanco mondo dei supereroi cinematografici

Leggi
la collina dei conigli serie netflix 2018
Azione & Avventura

Cupo trailer per la serie animata di La Collina dei Conigli, voluta da BBC e Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Il traumatizzante romanzo di Richard Adams viene riadattato per il piccolo schermo con un cast di doppiatori tra cui spiccano James McAvoy, Nicolas Hoult, Olivia Colman e Gemma Arterton

Leggi
diabolik eva kant
Azione & Avventura

Manetti Bros.: “Giriamo il film di Diabolik; riprese nel 2019”

di Redazione Il Cineocchio

I due fratelli riportano sul grande schermo dopo 50 anni il 're del terrore', collaborando direttamente con la Astorina e Mario Gomboli

Leggi
captain marvel film 2019
Azione & Avventura

Nel full trailer italiano, Captain Marvel affronta gli Skrull nello spazio

di Redazione Il Cineocchio

Brie Larson è la potente eroina protagonista del nuovo film del MCU diretto da Anna Boden e Ryan Fleck, in cui troveremo anche Jude Law e Samuel L. Jackson

Leggi
death race anarchia film 2018
Azione & Avventura

Recensione | Death Race – Anarchia di Don Michael Paul

di William Maga

Nel quarto film della saga è stavolta Zach McGowan a sfidare il pericoloso Frankenstein alla 'gara della morte', in un mondo governato dalla violenza brutale e da donne belle e spietate

Leggi
revenger film Bruce Khan 2018
Azione & Avventura

Nel trailer di Revenger, Bruce Khan affronta a calci e pugni i killer della sua famiglia

di Redazione Il Cineocchio

Dopo oltre 10 anni, l'attore e stuntman coreano torna sulle scene con un action diretto dall'esordiente Lee Seung-won

Leggi
Dyanne Thorne e Howard Maurer sitges 2018
Azione & Avventura

Intervista esclusiva | Dyanne Thorne, dal provino in limousine per Ilsa all’inganno di Jess Franco per Greta, la donna bestia

di Alessandro Gamma

Abbiamo ripercorso con l'attrice alcuni momenti salienti della sua carriera, dai controversi ruoli nei WIP al rapporto con Jess Franco, fino agli esordi nella serie classica di Star Trek

Leggi
Azione & Avventura

Ron Perlman: “Non ho interesse per fumetti e supereroi; feci Hellboy solo per Guillermo del Toro”

di Redazione Il Cineocchio

L'attore ha parlato della possibilità di vestire ancora una volta i panni di un (anti)eroe sul grande schermo e di come finì a interpretare Red nel primo film del 2004

Leggi
Il testimone invisibile

Il testimone invisibile

T. originale: Il testimone invisibile

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Capri-Revolution

Capri-Revolution

T. originale: Capri-Revolution

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 0 su 2 voti
Lontano da qui

Lontano da qui

T. originale: The Kindergarten Teacher

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 7 su 40 voti
Un piccolo favore

Un piccolo favore

T. originale: A Simple Favor

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 6 su 383 voti
Macchine mortali

Macchine mortali

T. originale: Mortal Engines

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 6 su 16 voti
La donna elettrica

La donna elettrica

T. originale: Kona fer í stríð

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 7 su 30 voti
Natale a 5 stelle

Natale a 5 stelle

T. originale: Natale a cinque stelle

Data di uscita: 07-12-2018

Voto medio: 5 su 4 voti
Santiago, Italia

Santiago, Italia

T. originale: Santiago, Italia

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 6 su 1 voti
La prima pietra

La prima pietra

T. originale: La prima pietra

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Sulle sue spalle

Sulle sue spalle

T. originale: On Her Shoulders

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 0 su 1 voti
La casa delle bambole - Ghostland

La casa delle bambole - Ghostland

T. originale: Ghostland

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 383 voti

RECENSIONE

Non ci resta che vincere

Non ci resta che vincere

T. originale: Campeones

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 137 voti
Colette

Colette

T. originale: Colette

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 6 su 23 voti
Alpha - Un'amicizia forte come la vita

Alpha - Un'amicizia forte come la vita

T. originale: Alpha

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 5 su 654 voti
Il castello di vetro

Il castello di vetro

T. originale: The Glass Castle

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 269 voti
Isabelle

Isabelle

T. originale: Isabelle

Data di uscita: 29-11-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Ovunque proteggimi

Ovunque proteggimi

T. originale: Ovunque Proteggimi

Data di uscita: 29-11-2018

Voto medio: 10 su 1 voti
Ride

Ride

T. originale: Ride

Data di uscita: 29-11-2018

Voto medio: 5 su 2 voti
Se son rose

Se son rose

T. originale: Se son rose

Data di uscita: 29-11-2018

Voto medio: 6 su 15 voti
Un giorno all'improvviso

Un giorno all'improvviso

T. originale: Un Giorno all'improvviso

Data di uscita: 29-11-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
La Promessa dell'Alba

La Promessa dell'Alba

T. originale: La Promesse de l'aube

Data di uscita: 29-11-2018

Voto medio: 7 su 172 voti
Bohemian Rhapsody

Bohemian Rhapsody

T. originale: Bohemian Rhapsody

Data di uscita: 29-11-2018

Voto medio: 8 su 2061 voti
Il Grinch

Il Grinch

T. originale: The Grinch

Data di uscita: 29-11-2018

Voto medio: 6 su 299 voti