Home » Cinema » Horror & Thriller » Intervista esclusiva | Walter Fasano su Suspiria (2018): “Prima versione di quasi 4 ore; tagliato un personaggio”

Titolo originale: Suspiria, uscita: 11-10-2018. Budget: $20,000,000. Regista: Luca Guadagnino.

Intervista esclusiva | Walter Fasano su Suspiria (2018): “Prima versione di quasi 4 ore; tagliato un personaggio”

24/09/2018 di Alessandro Gamma

Abbiamo parlato con il montatore di fiducia di Luca Guadagnino, che ci ha rivelato alcune delle sequenze eliminate dal film, del suo approccio al remake e delle sue esperienze precedenti al fianco di Dario Argento

Esponente di una categoria tecnica spesso poco considerata, ma fondamentale, il barese Walter Fasano ha alle spalle già una lunga carriera da montatore per molti importanti registi, tra i quali spiccano senza dubbio le tre collaborazioni con Dario Argento (su Il Cartaio, Ti piace Hitchcock? e La terza Madre) e quelle con Luca Guadagnino, per il quale ha curato il montaggio di tutti i film, da The Protagonists del 1999 all’atteso Suspiria, passando per Chiamami col tuo nome (e si è occupato a quattro mani con lui della regia del documentario Bertolucci on Bertolucci).

Abbiamo avuto il piacere di fare una lunga chiacchierata con Walter Fasano, parlando del filo invisibile che unisce in qualche modo l’horror del 2007 al remake del classico del 1977 presentato in anteprima mondiale all’ultima Mostra del Cinema di Venezia (la nostra recensione), approfondendo le varie fasi del suo lavoro coi due registi e soffermandoci infine sugli aspetti più significativi della messa a punto della sua ultima fatica.

Partendo dal tuo rapporto diretto con Dario Argento, visto che hai lavorato con lui su Il Cartaio (2003), Ti Piace Hitchcock? (2005) e La Terza Madre (2007), raccontami qualcosa del tuo ‘passaggio’ dai suoi film al remake di uno dei suoi classici più amati, ovvero Suspiria di Luca Guadagnino

“La Terza Madre”, conclusione per Dario della sua ‘Trilogia delle Madri’, ha rappresentato il capitolo finale della mia personale trilogia al suo fianco come montatore. Dario me ne parlò durante il montaggio di “Ti Piace Hitchcock?” e per me fu una notizia incredibilmente emozionante perchè sono da sempre un grandissimo estimatore del suo cinema e dei primi due capitoli della Trilogia, Suspiria e soprattutto Inferno. A volte mi capitava di presentargli soluzioni di montaggio che io sapevo essere estremamente ‘argentiane’, perchè conoscevo il suo linguaggio, mi sono formato guardando e riguardando i suoi film. E’ stato poi interessante cercare anche di aggiungere qualcosa che lui cercava, una sintonia linguistica con il contemporaneo. I film lo richiedevano, li aveva girati così e questa forma andava assecondata e potenziata. Il Cartaio è un film che mi piace, ha dei buoni momenti, e lavorare con Claudio Simonetti alle musiche è stato divertentissimo.

Se vuoi lavorare con Dario devi saper stargli dietro perchè ha un cervello molto veloce e con una visione molto chiara di quello che vuole. Con lui si comincia a lavorare alle otto del mattino, ed è stato lì che ho smesso definitivamente di fare il deejay. In ogni caso, lavorare nello specifico su La Terza Madre è stata un’esperienza molto piena.

Luca (Guadagnino) e i suoi soci avevano acquistato già da tempo i diritti per un possibile remake di Suspiria, ma inizialmente Luca non aveva intenzione di dirigerlo. Si era fatto, tra gli altri, anche il nome di David Gordon Green [i suoi ricordi della vicenda] e se non ricordo male aveva anche scritto una sceneggiatura. Speravo avrei potuto montare quel film, sentivo di averne qualche “diritto” per dargli un tocco “argentiano”. Poi però l’ha diretto Luca!

Dopo la conferma, hai rivisto il Suspiria originale? Hai avuto delle indicazioni su come ‘lavorare’ da Guadagnino?

Non ho rivisto il film di Dario prima di cominciare a montare il nostro, per una ragione specifica: il Suspiria del 1977 è un film che Luca ed io abbiamo introiettato sottopelle e ne conosciamo a memoria ogni passaggio, cruciale nella nostra formazione. Per farti un esempio, nei miei corsi di montaggio ho mostrato a ripetizione i primi 5 minuti di Suspiria o la sequenza con il ‘Va pensiero’ di Inferno con Eleonora Giorgi e Gabriele Lavia. Senza contare che il Suspiria di Luca si muove su coordinate completamente diverse, quindi sono stati altri i film a cui abbiamo guardato come riferimento, Rainer Werner Fassbinder su tutti. E abbiamo ascoltato molta musica, assistito a molte performance teatrali, e di danza naturalmente. E quando sono alla ricerca di ispirazione guardare un Nicholas Roeg a caso funziona sempre.

E’ stato un lavoro complesso il montaggio di Suspiria? Hai avuto molte ore di materiale a disposizione su cui mettere le mani?

Non si tratta semplicemente di quanto minutaggio di girato arrivi in sala di montaggio. Intendo dire che non esiste necessariamente un rapporto diretto fra quantità di materiale girato e tempo necessario per montarlo. Ad esempio, c’è una scena “forte” nel film in cui Susy [Dakota Johnson]mostra di conoscere una coreografia e altrove nell’edifiicio la danzatrice russa Olga [Elena Fokina], diciamo … ne paga le conseguenze, su cui ho lavorato per più di un mese solo sul montaggio (senza calcolare la scelta con il reparto suono di ogni singolo respiro, urlo, suono corporeo, ed ovviamente il lavoro con Thom Yorke sulla musica). La sequenza dura meno di dura tre minuti ed il materiale girato forse ammontava ad un’ora e quaranta. Ma si è trattato di un lavoro estremamente meticoloso. La postproduzione è stata molto lunga. ma almeno ho avuto molto tempo a disposizione per ultimare il film e lavorare allo spasimo su ogni singolo dettaglio. Le sequenze oniriche ad esempio, un territorio espressivo in cui è così facile essere banali e le potenzialità sono invece magiche e infinite.

Ho la fortuna di conoscere Luca da molto tempo, tra noi c’è un rapporto articolato e di grande fiducia reciproca e questo non può che essere d’aiuto quando si lavora a un film. Come sempre accade, anche la durata originaria di Suspiria era di molto superiore ai 152′ del montaggio definitivo. La prima stesura del film, che ci aveva entusiasmato, durava 3 ore e 55 minuti.

Puoi dirmi qualcosa di più sul materiale che è stato tagliato dal montaggio finale?

Si tratta di una risposta un po’ complessa e anche un po’ segreta! [ride] Inoltre, c’è da parte mia una sorta di processo di rimozione di questi aspetti, perchè il montaggio è un processo completamente immersivo … un’esperienza simile all’entrare nella vasche di deprivazione sensoriale del Professor Jessup di Stati di Allucinazione, a volte non ricordi nulla, altre volte riemergi con frammenti di memoria. Un paio di cose riguardavano un personaggio che è stato tagliato del tutto … diciamo che riguardavano l’aspetto mennonita di Suspiria … Una scena che è stata tagliata riguardava una sorta di resa dei conti tra il Dott. Jozef Klemperer e i poliziotti. L’avevo trovata meravigliosa, molto fassbinderiana, ma era di troppo. Mi manca un po’. Anche altre piccole cose son state tolte perchè ridondanti rispetto ai flussi narrativi del film … Un lavoro di limatura complesso, ma anche molto naturale per il mio modo di lavorare e quello di Luca. Non è tanto importante quello che togli, ma quello che resta. Qualcosa abbiamo dovuto sacrificare, ma evidentemente abbiamo ritenuto che fosse necessario farlo.

C’è invece qualche sequenza presente in sceneggiatura che non è stata nemmeno girata?

A memoria ti direi di no.

La breve sequenza post titoli di coda era presente già nella sceneggiatura?

No, è stata un’idea venuta al montaggio.

Pensi ci sia possibilità di vedere qualcuna di queste scene scartate in una futura edizione home video?

Partiamo dal presupposto che per Luca il director’s cut è quello che vedrete nei cinema. Tra tutti i film fatti insieme solo per A Bigger Splash abbiamo inserito alcune scene tagliate come extra per il blu-ray. Per Suspiria il materiale certo non manca, ma proprio non so cosa intenda fare in proposito Luca.

Cosa puoi dirmi del triplice ruolo di Tilda Swinton nel film, che la produzione continua a negare nonostante lo stesso Alberto Barbera lo abbia ‘spoilerato’ durante la conferenza stampa di inaugurazione a Venezia 75?

Penso che di questo dovresti parlarne proprio con Tilda …

Hai per caso avuto modo di parlare con Dario Argento della versione di Suspiria di Luca Guadagnino? Ricordo che quando venne annunciato il remake, si mostrò non solo meravigliato, ma anche un po’ indignato 

Speravo che durante la lavorazione Dario sarebbe venuto a farci visita sul set, ma poi ha deciso di non farlo. Mi è dispiaciuto molto, Dario è un uomo eccezionale e mi manca parecchio. Riguardo alle sue dichiarazioni… Dario è anche un navigato uomo di spettacolo, ogni cosa che dice o fa va sempre interpretata come una sorta di performance. Leggo in questi termini le sue prime affermazioni, anche perchè era libero di non cedere i diritti qualora non avesse voluto che esistesse un remake di Suspiria. E aveva anche detto in ogni caso che stimava Luca e che era contento che fosse lui ad occuparsene.. In ogni caso, so che Dario ha visto il nuovo Suspiria (anche se non ultimato) e credo che ne sia rimasto rassicurato da un lato e “agitato”, in senso positivo, dall’altro, perchè il film si muove in territori completamente diversi dai suoi e non è possibile o molto interessante un confronto tra le due opere. Forse si è addirittura incuriosito nello scoprire lati così diversi da quanto aveva immaginato nel 1977. Sì, penso di si, perchè Dario è un intellettuale raffinato che ama mascherarsi da cattivo, Dario viene dalla critica, e Suspiria non è un tipico remake all’americana, guidato da mere logiche commerciali. Quando è quella del far soldi l’unica politica alla base di un remake o reboot in genere i risultato sono pessimi, basti pensare ai recenti tentativi su Nightmare o The Fog. E poi Dario è un cinefilo, quindi così come lui aveva rielaborato in chiave moderna le suggestioni espressionistiche del cinema tedesco con la cromaticità e libertà selvaggia di Mario Bava e del gotico italiano, avrà riconosciuto ed apprezzato la nostra rielaborazione del Nuovo Cinema Tedesco e la passione selvaggia per la danza. Tra l’altro Dario mi raccontò un giorno in moviola proprio di quando andò a cena con Fassbinder

Di seguito il trailer originale di Suspiria, che dovrebbe uscire nei cinema italiani nel gennaio del 2019:

Tilda Swinton
Dakota Johnson
Chloë Grace Moretz
Mia Goth
Sylvie Testud
Jessica Harper
Angela Winkler
Ma?gorzata Bela
Ingrid Caven
Lutz Ebersdorf
Renée Soutendijk
Vanda Capriolo
Toby Ashraf
Fabrizia Sacchi
Elena Fokina
Olivia Ancona
Christine Leboutte
Paolo Vanoli
Alek Wek
Brigitte Cuvelier
Vincenza Modica
Marjolaine Uscotti
Charo Calvo
Elfriede Hock
Sharon Campbell
Clémentine Houdart
Mikael Olsson
Fred Kelemen
Majon van der Schot
Anne-Lise Brevers
Iaia Ferri
Gala Moody
Sara Sguotti
Halla Thordardottir
Stephanie McMann
Maria Bregianni
Josepha Madoki
Navala Chaudhari
Karina El Amrani
Greta Bohacek
Joel-Dennis Bienstock
Doris Hick
Jessica Batut
horror di pasqua film
Horror & Thriller

Horror di Pasqua: top 10 dei film a tema con conigli assassini

di Sabrina Crivelli

Storicamente, il sottogenere non ha generato titoli memorabili, ma qualcosa di simpatico - se si hanno ben poche pretese - si trova

Leggi
pet sematary cimitero vivente 1989 blu-ray ita
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | Pet Sematary – Cimitero Vivente (ed. 30° anniversario)

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino l'edizione italiana dell'horror diretto da Mary Lambert nel 1989 tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King

Leggi
Cube - Il cubo 7
Horror & Thriller

Recensione Story | Cube – Il Cubo di Vincenzo Natali

di Sabrina Crivelli

"Vi porto con me solo perché mi servono altri scarponi. Io a tagliare la corda ci metto meno di così. Niente chiacchiere, né discorsi a vanvera. Meglio che pensiate a quello che avete davanti agli occhi, ecco qual è la sfida. Il vostro vero nemico è dentro di voi."

Leggi
Critters 4 (1992) film
Horror & Thriller

Confermato Critters Attack!, quinto film R-Rated della saga sugli extraroditori

di Redazione Il Cineocchio

Dopo mesi di silenzio, la Warner Bros. ha fatto trapelare alcune indiscrezioni sul progetto

Leggi
the lodge film severin fiala 2019
Horror & Thriller

The Lodge: snervante trailer per l’horror innevato con Richard Armitage e Riley Keough

di Redazione Il Cineocchio

I registi Severin Fiala e Veronika Franz (Goodnight Mommy) tornano sulle scene con un film acclamato al Sundance, tra i cui protagonisti c'è anche Alicia Silverstone

Leggi
jinn serie netflix
Horror & Thriller

Jinn: teaser per la serie Netflix ispirata al folklore arabo

di Redazione Il Cineocchio

C'è il giovane regista libanese Mir-Jean Bou Chaaya dietro alla prima produzione originale mediorientale

Leggi
buddi la bambola assassina 2019
Horror & Thriller

Nel full trailer di La Bambola Assassina, Buddi afferra il coltello e inizia la mattanza

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Lars Klevberg torna alle origini nella sua reinvenzione della saga slasher che vede protagoniste Aubrey Plaza e Brian Tyree Henry

Leggi
Flying Lotus - Fire Is Coming con David Lynch
Horror & Thriller

C’è David Lynch lupo con gli occhi in fiamme nel video Fire Is Coming di Flying Lotus

di Redazione Il Cineocchio

Il musicista di Los Angeles torna sulle scene con un bizzarro cortometraggio che vede ospite il regista in una veste piuttosto inedita

Leggi
swamp thing serie dc universe 2019
Horror & Thriller

Swamp Thing: teaser trailer per la serie live action DC; tagliati 3 episodi

di Redazione Il Cineocchio

Scampato il pericolo di non vedere mai la luce per divergenze artistiche, lo studio conferma la data di uscita dello show originale con Virginia Madsen, ma anche la stagione 'ridotta'

Leggi
brimstone piercing kill switch blu-ray ita
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | Brimstone + Piercing + Kill Switch

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni italiane del glaciale western con Guy Pearce e Dakota Fanning, del thriller con Mia Wasikowska e dell'action sci-fi con Dan Stevens

Leggi
Horror & Thriller

Ted Bundy – Fascino criminale | La recensione del biopic con Zac Efron

di Sabrina Crivelli

Joe Berlinger prende una storia nota e portata al cinema già in tutte le salse provando a darne un'inedita - e improbabile - chiave di lettura fallendo su tutta la linea, non aiutato dagli interpreti (tra cui Lily Collins e John Malkovich)

Leggi
john travolta the fanatic film
Horror & Thriller

The Fanatic: prime immagini di John Travolta stalker nel thriller di Fred Durst

di Redazione Il Cineocchio

Fred Durst, il frontman dei Limp Bizkit, torna dietro alla mdp dopo 10 anni per un thriller che si ispira a una storia vera che lo ha riguardato da vicino

Leggi
Alex-Aja-film-Crawl
Horror & Thriller

Crawl: immagini per l’horror con alligatore killer di Alexandre Aja prodotto da Sam Raimi

di Redazione Il Cineocchio

C'è Kaya Scodelario nel film low budget con cui la Paramount spera di replicare il grande e inaspettato successo al botteghino di A Quiet Place - Un posto tranquillo

Leggi
The Informer

The Informer

25-04-2019

La caduta dell'impero americano

La caduta dell'impero americano

24-04-2019

Mug - Un'Altra Vita

Mug - Un'Altra Vita

24-04-2019

Dilili a Parigi

Dilili a Parigi

24-04-2019

Ancora un giorno

Ancora un giorno

24-04-2019

Avengers: Endgame

Avengers: Endgame

24-04-2019

Ma cosa ci dice il cervello

Ma cosa ci dice il cervello

18-04-2019

Il campione

Il campione

18-04-2019

A spasso con Willy

A spasso con Willy

18-04-2019

Cyrano mon amour

Cyrano mon amour

18-04-2019

Torna a casa, Jimi!

Torna a casa, Jimi!

18-04-2019

Le invisibili

Le invisibili

18-04-2019

Gordon & Paddy

Gordon & Paddy

18-04-2019

La Llorona - Le lacrime del male

La Llorona - Le lacrime del male

18-04-2019

RECENSIONE

Il ragazzo che diventerà re

Il ragazzo che diventerà re

18-04-2019

Go Home - A Casa Loro

Go Home - A Casa Loro

15-04-2019

Quello che i social non dicono - The Cleaners

Quello che i social non dicono - The Cleaners

14-04-2019

Tutto liscio

Tutto liscio

11-04-2019

Dagli occhi dell'amore

Dagli occhi dell'amore

11-04-2019

After

After

11-04-2019

L'uomo fedele

L'uomo fedele

11-04-2019

Cafarnao - Caos e miracoli

Cafarnao - Caos e miracoli

11-04-2019

Hellboy

Hellboy

11-04-2019

RECENSIONE

Oro verde - C'era una volta in Colombia

Oro verde - C'era una volta in Colombia

11-04-2019

Kursk

Kursk

11-04-2019

Wonder Park

Wonder Park

11-04-2019