Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » La Forma dell’Acqua | La recensione del film di Guillermo del Toro con Sally Hawkins

7/10 su 7803 voti. Titolo originale: The Shape of Water, uscita: 01-12-2017. Budget: $19,500,000. Regista: Guillermo del Toro.

La Forma dell’Acqua | La recensione del film di Guillermo del Toro con Sally Hawkins

11/10/2019 recensione film di Redazione Il Cineocchio

Sally Hawkins è la principessa della nuova favola dark, tanto impeccabile quanto prevedibile, del regista messicano

In una mostra, quella di Venezia 74, dominata da storie di perdenti, diseredati, sconfitti dalla vita e spesso appartenenti a famiglie in crisi di identità e comunicazione, trova sorprendentemente ma coerentemente il suo spazio nel concorso principale anche La Forma dell’Acqua (The shape of Water), fiaba romantica di Guillermo del Toro (Crimson Peak).

The Shape of Water posterElisa (Sally Hawkins) è una ragazza dolce e silenziosa, nel senso che non parla perché è muta, ma anche se non lo fosse probabilmente parlerebbe assai poco. Fa l’addetta alle pulizie in un centro di ricerche di quelli in cui non sai mai cosa succeda, ma sai che qualcosa di grosso succede, e probabilmente è meglio continuare a non sapere cosa. Vive in un piccolo mondo antico dalle fattezze art nouveau, fatto di routine e sicurezza, di gesti ripetuti e abitudini consolidate che creano una malinconica e solitaria comfort zone. Elisa ha due amici, un illustratore anziano e omosessuale (Richard Jenkins), di cui si prende cura perché lui ha perso lo smalto alla vita insieme con i capelli ed il lavoro, e una donna afroamericana di mezza età e sovrappeso (Octavia Spencer), che parla per due e mastica la vita per poi risputarla con il piglio di chi ne ha vista sempre una più di te, una di quelle a cui non ti azzarderesti a dire nulla di poco simpatico.

Elisa vive nel favoloso mondo di Amelie Poulain, solo che anziché Parigi è Baltimora, ma i vecchi cinema sotto casa sono lì, le decorazione ossessive compulsive sono lì, la masturbazione come atto da ottemperare è lì, il malinconico vuoto molto ben infiocchettato è insomma tutto lì, virato d’un verde giusto un po’ più paludoso. Nel favoloso mondo di Elisa però c’è un elemento in più, una variabile insospettabile che scompagina e fa deragliare la sua routine: il mostro della laguna nera (Doug Jones).

Già, proprio la creatura anfibia umanoide delle pellicole di Jack Arnold degli anni ’50. La fascinazione e l’amore di del Toro per il cinema di Arnold è cosa nota, tanto che circa una quindicina di anni fa il buon Guillermo è stato a un palmo dal girare una sua rivisitazione del classico Universal, allorquando la major stava pensando di far rinascere il suo ciclo mostruoso, cosa che come ben sappiamo sta per fare proprio di questi tempi. Non se ne fece nulla, ma evidentemente l’idea deve essergli rimasta nel cassetto per un po’ ed ora è venuto il momento di tirarla fuori. Un’idea che è lontana da quel che ci si potrebbe aspettare, perché sebbene il classico del 1954 già conteneva, come del resto l’antesignano King Kong, i prodromi di una love story interspecie, qui il regista messicano innesta con la forza dell’Amore le radici stesse del suo film, che assume solo parzialmente i contorni di un fantasy d’azione e suspense.

the shape of water del toroIn questo risiede il pregio e al contempo il limite dell’intero La Forma dell’Acqua. Se da un lato infatti, Guillermo del Toro si dedica a costruire una storia di scoperta emotiva e dramma della perdita capace di dare un senso a vite spente e solitarie in grado di incontrarsi nelle reciproche diversità, dall’altro lo fa affidandosi a uno schema classicissimo che non lascia spazio ad approfondimento e progressione, che si focalizza sulla potenza curativa del sentimento posto come elemento immanente e autogeneratosi dal nulla. Il più classico degli amori utili a riempire vuoti, poco importa di chi e perché ci si innamori.

Classico, prevedibile e senza sussulti è anche lo svilupparsi delle vicende, ma cosa più importante lo è la confezione, la scatola regalo, il modellino ricostruito di un mondo sognato e sognante che seppur ottimamente disegnato, con la solita spasmodica attenzione al dettaglio, non è altri che qualcosa di già visto, come si partecipasse a un sogno collettivo e imposto da cui ormai ci si risveglia senza neanche più il dispiacere. Interessante è però il modo in cui del Toro decide di filmare il suo piccolo favoloso mondo. La sua è una regia fluida, fatta di movimenti di macchina plastici, inquadrature che partono da primi piani per poi spostarsi dolcemente, allargandosi in carrellate dall’andamento curvilineo, un approccio per nulla banale e finanche elegante.

In definitiva, La Forma dell’Acqua è un film discreto, buono per le famiglie e le lettrici di romanzi rosa, ottimo per la seconda serata di un canale televisivo generalistico (qualcuno ha detto Rete 4?). Non sbaglia praticamente nulla e non eccelle in niente, è un cinema efficace nel fare quel che vuole, ma sostanzialmente innocuo.

Di seguito il trailer originale di La Forma dell’Acqua / The Shape of Water, che arriverà nei cinema italiani il 14 febbraio 2018:

Michael Shannon
Doug Jones
Michael Stuhlbarg
Octavia Spencer
Richard Jenkins
Lauren Lee Smith
Sally Hawkins
Nick Searcy
Dru Viergever
John Kapelos
Morgan Kelly
Cyndy Day
Madison Ferguson
Jayden Greig
Marvin Kaye
Jim Pagiamtzis
Cameron Laurie
Alexey Pankratov
Shane Clinton Jarvis
Deney Forrest
Evgeny Akimov
Dave Reachill
Matthew Mease
Brandon McKnight
Amanda Smith
Maxine Grossman
David Hewlett
Nigel Bennett
Edward Tracz
Shaila D'Onofrio
Vanessa Oude-Reimerink
Sergey Nikonov
Jonelle Gunderson
Cylde Whitham
Dan Lett
Danny Waugh
Karen Glave
Diego Fuentes
Cody Ray Thompson
Wendy Lyon
Allegra Fulton
Stewart Arnott
Martin Roach
ragnarok serie netflix 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Ragnarok, serie danese di Netflix con un nuovo eroe

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti dello show originale che aggiorna la mitologia norrena ci sono Jonas Strand Gravli e Theresa Frostad Eggesbø

Leggi
Klaus I segreti del Natale film netflix
Sci-Fi & Fantasy

Klaus: I segreti del Natale | La recensione del film animato di Sergio Pablos (su Netflix)

di William Maga

Il regista spagnolo, dopo anni di gavetta nei migliori studi, firma il suo primo lungometraggio, una storia delle origini splendidamente disegnata a mano che mescola sapientemente buoni sentimenti e magia delle feste

Leggi
Frank Miller Robocop - Edizione Definitiva saldapress
Sci-Fi & Fantasy

Recensione fumetto | Frank Miller RoboCop – Edizione Definitiva

di Redazione Il Cineocchio

Saldapress raccoglie in un unico mastodontico volume le due storie originariamente scritte dall'autore alla fine degli anni '80 per i due sequel cinematografici, poi scartate per l'eccessiva violenza

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Apocalittici e doppi: il lascito di Philip K. Dick

di William Maga

Nei racconti dello scrittore scomparso nel 1982 l'uomo vive in un presente già devastato dal futuro. Dai replicanti di Blade Runner ai ricordi di Atto di forza: nessun eroe, solo 'duplicati'

Leggi
sam neill punto di non ritorno
Sci-Fi & Fantasy

Video | Sam Neill su Punto di Non Ritorno: “Film diverso da quello che girammo; infernali le 8 ore di trucco”

di Alessandro Gamma

Il protagonista del film di Paul W.S. Anderson del 1997 ha parlato della director's cut 'impossibile del fanta-horror e delle difficoltà patite sul set

Leggi
Emma Roberts in Paradise Hills (2019) film
Sci-Fi & Fantasy

Paradise Hills | Recensione del film con Emma Roberts e Milla Jovovich (Sitges 52)

di Sabrina Crivelli

La regista spagnola Alice Waddington esordisce con un fanta-thriller che affascina molto nella curatissima estetica, preoccupandosi pochissimo della sostanza della sceneggiatura

Leggi
the tomorrow war film 2020
Sci-Fi & Fantasy

The Tomorrow War: Chris Pratt soldato contro gli alieni nella prima immagine; la trama

di Redazione Il Cineocchio

Ci saranno Yvonne Strahovski e J.K. Simmons al fianco dell'attore nell'action sci-fi diretto da Chris McKay

Leggi
tony wolf spazio wow milano
Sci-Fi & Fantasy

Video | Visita alla mostra ‘Lupus in fabula’ dedicata a Tony Wolf (Spazio WOW)

di Alessandro Gamma

Un viaggio tra le oltre 100 coloratissime - e dettagliatissime - illustrazioni dell'artista, alla (ri)scoperta del 'misterioso' e prolificissimo Antonio Lupatelli

Leggi
Cappella di Bethléem, dove i gargoyle sono Gremlins e Goldrake (5)
Sci-Fi & Fantasy

Il ‘non’ mistero della cappella di Bethléem, dove tra i gargoyle ci sono i Gremlins e Goldrake

di Redazione Il Cineocchio

Il curioso caso dell'edificio sacro situato nella regione della Loira Atlantica, in Francia, dove tra i pinnacoli fanno capolino anche insospettabili mostri della cultura pop cinematografica e televisiva

Leggi
Karl Urban in Dredd (2012) film
Sci-Fi & Fantasy

Rivisti Oggi | Dredd – Il Giudice dell’Apocalisse di Pete Travis (o Alex Garland?)

di Francesco Chello

Dopo 7 anni di 'oblio', il film con Karl Urban nei panni del poliziotto più severo e temuto di Mega-City One trova finalmente una distribuzione italiana

Leggi
l'orrore di dunwich h. p. lovecraft libro
Sci-Fi & Fantasy

Elijah Wood: “Faccio il film di L’orrore di Dunwich; penso a una trilogia su H. P. Lovecraft”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo Il colore venuto dallo spazio, il regista Richard Stanley potrebbe dirigere anche il nuovo ambizioso progetto

Leggi
color out of space film stanley
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Color Out of Space: Nicolas Cage vittima dell’ineffabile colore venuto dallo spazio

di Redazione Il Cineocchio

Richard Stanley torna in regia dopo una lunghissima assenza per adattare il noto racconto fanta-horror del 1927 di H. P. Lovecraft

Leggi
terminator destino oscuro linda hamilton film
Sci-Fi & Fantasy

Tim Miller sul ruolo di John Connor in Destino Oscuro: “Vi spiego quella decisione; due ottimi motivi”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla della controversa scena di apertura del sesto capitolo della saga di Terminator, raccontando quanto fosse necessaria per la trama e per Sarah

Leggi
tenet film nolan 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Tenet: spionaggio e viaggi nel tempo nel film di Christopher Nolan

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti del misteriosissimo progetto da 225 milioni di dollari ci sono John David Washington, Robert Pattinson, Michael Caine e Kenneth Branagh

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

La La Land | La recensione del film di Damien Chazelle

di Teresa Scarale

Emma Stone e Ryan Gosling sono i protagonisti di una struggente storia d'amore a tempo di jazz. E le stelle di Los Angeles stanno a guardare

Leggi
Midway

Midway

27-11-2019

RECENSIONE

Frozen II - Il segreto di Arendelle

Frozen II - Il segreto di Arendelle

27-11-2019

I racconti di Parvana

I racconti di Parvana

25-11-2019

Santa Sangre

Santa Sangre

25-11-2019

Prinzessin Emmy

Prinzessin Emmy

24-11-2019

Depeche Mode: Spirits in the Forest

Depeche Mode: Spirits in the Forest

21-11-2019

Aspromonte - La terra degli ultimi

Aspromonte - La terra degli ultimi

21-11-2019

Countdown

Countdown

21-11-2019

RECENSIONE

Cetto c'è, senzadubbiamente

Cetto c'è, senzadubbiamente

21-11-2019

The Lodge

The Lodge

21-11-2019

RECENSIONE

Light of My Life

Light of My Life

21-11-2019

RECENSIONE

L'ufficiale e la spia

L'ufficiale e la spia

21-11-2019

RECENSIONE

Citizen Rosi

Citizen Rosi

18-11-2019

The Report

The Report

18-11-2019

Come se non ci fosse un domani

Come se non ci fosse un domani

14-11-2019

Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa

Pupazzi alla riscossa

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE